FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 11-06-2011, 12:46   #41
Non registrato
Guest
 

Mi sono accorto che il più delle volte sono io a evitare le persone..non loro..anche perchè,per esempio,i miei amici mi chiamano e mi invitano ma,in questo periodo,sono io a non rispondere ai telefoni e a rendermi irraggiungibile..per cui dipende..ho la tendenza,quando ricado nell'apatia,ad escludermi..
Vecchio 11-06-2011, 12:55   #42
Banned
 

A me piacerebbe avere 2-3 amici massimo...un pò come facevo quando ero ragazzino.adesso uno si è sposato,l altro nn vuole piu saperne di vedermi...le amicizie (almeno,la maggior parte)sono effimere.
Vecchio 11-06-2011, 14:30   #43
Esperto
L'avatar di Trent
 

Bella domanda
Non mi piace stare da solo,ma al tempo stesso in compagnia ho una soglia di tolleranza di circa mezz'ora,passata la quale o inizio a bere,o inizio a destestare tutti i presenti.Soprattutto nei gruppi piccoli,dove c'è l'obbligo di partecipare attivamente alla conversazione
Vecchio 11-06-2011, 14:54   #44
Esperto
L'avatar di RobRock
 

Quote:
Originariamente inviata da sway Visualizza il messaggio
Il mio dott. mi ha detto che in realtà a me non è mai piaciuto uscire con gruppi numerosi... però non ne sono convinta. Certo, io seleziono molto le mie amicizie, l'ho sempre fatto. Il dott. dice che ci sono molte persone che escono solo per dire che sono uscite il sabato sera e per far vedere che hanno un giro di amicizie (anche se non sono veri amici). E' una convenzione sociale, e io sono d'accordo. Perché bisogna per forza uscire il sabato sera? E' d'obbligo?

Voi che ne pensate? Volete avere un gruppo di amici perché veramente avete voglia di vederli oppure perché così potete dire anche a voi stessi che avete un giro di gente?
uscira il sabato sera , semplifica la vita, riguardoa molti aspetti. il sabato sera succedono cose molto divertenti però se sei universitario, il sabato sera può essere ogni giorno.

quindi secondo me se eri estroversona all'università è proprio perchè in quell ambiente ogni giorno è uguale, e ogni giorno può essere festa,quindi non avevi più la paranoia del sabato sera... il sabato sera in paese è una palla, tutti voglio fare qualcosa di speciale, e andare alla festa migliore....quindi 4 ore per scegliere dove andare e mettere daccordo tutti ( che palle son stufo).. all'università, basta uscire e improvvisare, al limite si torna a casa e si gioca a risico o si suonaa la chitarra o si guarda un film, tanto domani è un altro giorno di festa.

da quando faccio l'uni, l'uscire il sabato sera è una cosa ceh a vote evito perchè non ne ho voglia..prima uscivo anche controvoglia.

quindi secondo me a te piace stare con la gente, ma non gradisci magari peresone esaltate che vogliono imporsi, decidere dove andare, o d'altra parte persone che , neanche fosse sempre lutto, hanno un giudizio negativo su ogni posto.( le persone migliori sono quelleche no conta dove vai, ma con chi stai)
se è così siamo sulla stessa lunghezza d'onda

ora ti faccio la domanda??? ti paice , se ti capita, uscire a caso, incotri amici chiacchieri, senza paranoie e seghe mentali, del più e del meno, bevi un aperitivo, due risate, e poi quando vuoi vai a casa???? se si allora ti paice stare con la gente!
Vecchio 11-06-2011, 14:56   #45
Esperto
L'avatar di RobRock
 

Quote:
Originariamente inviata da Trent Visualizza il messaggio
Bella domanda
Non mi piace stare da solo,ma al tempo stesso in compagnia ho una soglia di tolleranza di circa mezz'ora,passata la quale o inizio a bere,o inizio a destestare tutti i presenti.Soprattutto nei gruppi piccoli,dove c'è l'obbligo di partecipare attivamente alla conversazione
non è vero che c'è l'obbligo...i miai amici sanno che ogni tanto mi perdo non ascolto, e non mi rompono le scatole, allo stesso tempo sono bravo ad ascoltare a tu per tu.
Vecchio 11-06-2011, 14:59   #46
Principiante
L'avatar di rigel
 

ci sono i fobici che odiano la compagnia e stanno bene da soli (magari sono gli altri che li cercano) e quelli che agognano il contatto umano ma ne hanno troppa paura o sono emarginati.
io appartengo alla prima categoria al 90%, nel senso che sono molto selettivo e intollerante: reputo la maggiorparte della gente noiosa e non ne entro in sintonia tranne che per un individuo su 15. sto divinamente da solo e dopo una giornata in cui magari vedo molte persone il più grande piacere è il momento di tornarmene a casa.
nel rimanente 10% ci sono momenti o periodi in cui cerco compagnia, che comunque si limita sempre a un paio di individui. la cosa che mi ferma dall' andare alla ricerca di compagnia é la mia iperidrosi ed eritrofobia che blocca completamente la mia potenzialmente buona socialità (è forse a causa di questo problema se sono diventato così, non il contrario) e che mi causa il terrore di stare in pubblico.
nella mia vita ho conosciuto e frequentato centinaia di persone e avuto forse una decina di amici veri in totale. il fatto è che dopo un pò mi allontanavo spontaneamente da queste persone, non so come mai.
al momento mi ritrovo con 0 amici veri (mi sono trasferito all' estero e ho interrotto i contatti con i miei 3 migliori amici che avevo da un bel pò di anni nella mia città) e una decina di conoscenti di cui reputo un paio interessante.
penso che anche per gli altri sia così: 3 o max 4 amici veri e gli altri per costruirsi un' immagine sociale.
Vecchio 11-06-2011, 15:00   #47
Esperto
L'avatar di RobRock
 

Quote:
Originariamente inviata da vero82 Visualizza il messaggio
Un gruppo numeroso di amici non lo vorrei, mi sentirei troppo a disagio, poi ci sarebbe anche troppa confusione a uscire tutti assieme. Vorrei solamente avere due- tre amici e basta, ma non so neanche se riuscirei a sentirmi del tutto a mio agio comunque.
ahi colto il punto...il fatto è ceh due tre amici non rimarrano mai due tre amici, poiche uno si findaza, l'altro conosce altra gente, e alla fine arriva e va nuova gente. io vorrei un gruppo di amici indipendenti, il brutto del mio gruppo di amici e che bisogna per forsa stare sempre tutti insieme, e cos' succede che , quell oceh tira sempre indietro, quando non ha volgia di fare qualcosa ha paura di dirlo e mi fa andare in bestia.
vorrei amici che se ci tengono a una cosa, ci vanno, la fanno , senza per forza aspettare che io mi decida a farmi sentire, perchè poi alla fine sono l'unico che cerca di accontentare tutti.
Vecchio 11-06-2011, 15:04   #48
Intermedio
L'avatar di fabius
 

Quote:
Originariamente inviata da rigel Visualizza il messaggio
la cosa che mi ferma dall' andare alla ricerca di compagnia é la mia iperidrosi ed eritrofobia che blocca completamente la mia potenzialmente buona socialità (è forse a causa di questo problema se sono diventato così, non il contrario) e che mi causa il terrore di stare in pubblico.
Idem.. ma non ho ancora capito cosa causa cosa.. ergo se l'iperidrosi mi causa ansia e paura di stare in mezzo alla gente o viceversa..
Vecchio 11-06-2011, 15:53   #49
Principiante
L'avatar di rigel
 

Quote:
Originariamente inviata da fabius Visualizza il messaggio
Idem.. ma non ho ancora capito cosa causa cosa.. ergo se l'iperidrosi mi causa ansia e paura di stare in mezzo alla gente o viceversa..
quasi sempre è l' iperidrosi che causa l' ansia. col tempo si sviluppa una specie di riflesso condizionato che ti fa temere il contatto con le persone e una spirale autoalimentata che ti fa innervosire quando sudi e ti fa sudare di più e così via (un meccanismo analogo ad una reazione di fissione nucleare).
io comincio a sudare a random: posso sudare come un maiale tranquillamente a casa o posso trovarmi ad una festa a parlare in mezzo a 10 persone ed essere totalmente asciutto. fatto sta che una volta innescato l' interruttore (comincio a sentire un forte formicolio ovunque) non si può tornare indietro neanche se mi rilasso: devo sudare per almeno una decina di minuti prima che smetta.
non riesci a capire se l' iperidrosi e la causa o la conseguenza? non ti è mai capitato di ritrovarti stranamente asciutto e sentirti, quindi, a tuo agio?
Vecchio 11-06-2011, 16:01   #50
Intermedio
L'avatar di fabius
 

Quote:
Originariamente inviata da rigel Visualizza il messaggio
non ti è mai capitato di ritrovarti stranamente asciutto e sentirti, quindi, a tuo agio?
Si mi capita.. però potrebbe essere che in quel momento io sia "tranquillo" e non in ansia e quindi non sudo..
Tipo ieri sono andato a cena con gli amici.. mentre camminavo verso il ristorante (da solo) ed ero relativamente asciutto anche grazie alla temperatura esterna, ma come sono entrato nel locale, tra la temperatura piu alta e il fatto di mettermi a parlare con alcune persone del locale che non vedevo da tempo mi hanno subito scatenato la solita reazione, e sono fuggito in bagno..

Piu tardi mentre parlavo sempre con le stesse persone, mi sono reso conto di essere piu tranquillo e asciutto e tac, è scattata di nuovo la sudorazione.. da questo posso dedurre che sia una questione psicologica
Vecchio 12-06-2011, 10:44   #51
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da rigel Visualizza il messaggio
quasi sempre è l' iperidrosi che causa l' ansia.
Non può essere che sia l'ansia a causare l'iperidrosi?
Vecchio 12-06-2011, 12:12   #52
Principiante
L'avatar di rigel
 

Quote:
Originariamente inviata da sway Visualizza il messaggio
Non può essere che sia l'ansia a causare l'iperidrosi?
secondo me è più comune il contrario. almeno per me è così. mi ritrovo semplicemente nato con questa iperattività del sistema nervoso simpatico che mi porta non a sudare ma a buttare letteralmente acqua. se un bambino cresce con un difetto fisico così terribile tenderà a diventare una persona chiusa e lo sarà anche dopo la risoluzione del problema.
non può essere la mia ansia a causare il mio problema: non esiste in natura un livello d' ansia tale da generare tanto sudore (considerando anche il fatto che comincio a sudare anche quando sono tranquillissimo).
conosco gente molto più ansiosa di me: che dovrebbero fare? schizzare letteralmente come un idrante?
Vecchio 12-06-2011, 13:40   #53
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da rigel Visualizza il messaggio
secondo me è più comune il contrario. almeno per me è così. mi ritrovo semplicemente nato con questa iperattività del sistema nervoso simpatico che mi porta non a sudare ma a buttare letteralmente acqua. se un bambino cresce con un difetto fisico così terribile tenderà a diventare una persona chiusa e lo sarà anche dopo la risoluzione del problema.
non può essere la mia ansia a causare il mio problema: non esiste in natura un livello d' ansia tale da generare tanto sudore (considerando anche il fatto che comincio a sudare anche quando sono tranquillissimo).
conosco gente molto più ansiosa di me: che dovrebbero fare? schizzare letteralmente come un idrante?
Non so, io non è che sudo come un idrante, però mi viene da sentire più caldo e sudare di più quando sono in imbarazzo... L'iperidrosi sarà sicuramente un'altra cosa...
L'unica è lavarsi spesso, ogni volta che occorre... in modo tale da non dover essere in imbarazzo se una persona si avvicina, magari portarsi appresso delle salviette no acqua.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Vi piace(rebbe) stare con gli altri?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Perchè non mi va di stare con gli altri? ThinkHappy SocioFobia Forum Generale 25 16-06-2010 12:20
stare con 1 persona vs stare con 2 (o poco più) mr_duke SocioFobia Forum Generale 16 01-11-2009 22:20
TU SEI COME GLI ALTRI E GLI ALTRI SONO COME TE!!! Graziepapi SocioFobia Forum Generale 4 28-08-2008 00:13
Stare bene >=< spoon3 Amore e Amicizia 19 04-07-2008 20:26
Stare antipatico agli altri...bò... jack10 SocioFobia Forum Generale 18 02-04-2008 14:57



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 23:48.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2