FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 18-01-2023, 17:44   #1
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Curate o trascurate voi stessi e l'ambiente dove vivete?
Quanto influiscono su questo aspetto i vostri disagi mentali?
Vecchio 18-01-2023, 17:54   #2
Esperto
L'avatar di Schlemiel
 

Non mi curo e non prendo medicine, è anche vero che non mi ammalo mai, da due settimane quando mi soffio il naso trovo sempre sangue, forse inizia qualche problema di circolazione

Non mi curo dell'ambiente, esco sempre in maglione non ho ancora usato il giubbotto, neanche a lavoro.

Se faccio la doccia attacco lo scaldino, per il resto non mi curo di niente, non so se dipende dal mio disagio sociale e mentale ma mi importa solo lavarmi e che sia pulito, per il resto non faccio caso a quasi nulla, d'altronde per gli altri è come se non esistessi a parte quando posso essere utile, prendermi maggiormente cura di me sarebbe giusto ma mi viene difficile trovare le motivazioni.

Ultima modifica di Schlemiel; 18-01-2023 a 18:00.
Vecchio 18-01-2023, 17:56   #3
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Allora... io parto dal presupposto che, a parte i casi estremi, non esiste un livello oggettivo sotto o sopra il quale si può dure che ci si curi o trascuri. Nel senso, un maniaco dell'igiene e dell'ordine può dire, dal suo punto di vista, di curare se stesso e il suo ambiente "il giusto", ma dalla maggioranza sarà considerato appunto un maniaco che esagera.
Detto questo, io credo di curarmi un po' poco, ma se raggiungessi un livello per me sufficiente forse sarei ancora indietro rispetto a quello che la media delle persone ritiene sufficiente. In ogni caso mi sento migliorato rispetto ai primi tempi in cui vivevo da solo, specie nella cura della casa.
Non so quanto si possa dire che questa mia poca cura dipenda dalle mie condizioni mentali che qualcuno definirebbe patologiche. Altrimenti dovremmo dire che tutti quelli che hanno una casa in disordine abbiano una patologia. E poi anche questo dipende molto dal punto di vista: quel che per alcuni è un caos terrificante per altri può essere solo un disordine comunque accettabile.
Vecchio 18-01-2023, 18:17   #4
Esperto
L'avatar di cuginosmorfio
 

Non per niente ho l'avatar di CuginoSmorfio; quando sono depresso, sono tipo lui: vestaglia/pigiama, persiane chiuse, spettinato, non lavato né sbarbato.
Quando mi sento un po' meglio, faccio l'opposto ma senza troppa ènfasi: dopotutto, è pur sempre un mettere la cravatta al porco (con tutto il rispetto per il porco che è più utile di me).

il disagio è la causa della noncuranza verso me stesso. Si riflette anche sul mio modo di vestire: non c'è utilità -per come sono esteticamente- nell'indossare una giacca, una bella camicia, un bel paio di pantaloni...
Così come non ve ne è nel costruirsi un bel fisico palestrato: non c'è quel sottile ma importante egoismo nel rimirarsi allo specchio per felicitarsi dei progressi.

Per la casa in cui vivo, la curo senza strafare: aspirapolvere, il mocio quando serve, cerco di prevenire le muffe...forse dovrei cambiare più spesso lenzuola e federe...mi piace molto andare alla lavanderia a gettoni!

Ultima modifica di cuginosmorfio; 18-01-2023 a 18:28.
Vecchio 18-01-2023, 18:21   #5
Esperto
L'avatar di Clover
 

Mi curo molto sia esteticamente che come pulizia, anche l'ambiente in cui vivo lo pulisco bene e ci tengo molto ,non a livello maniacale direi il giusto.
Vecchio 18-01-2023, 18:24   #6
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Quote:
Originariamente inviata da Schlemiel Visualizza il messaggio
Non mi curo e non prendo medicine, è anche vero che non mi ammalo mai, da due settimane quando mi soffio il naso trovo sempre sangue, forse inizia qualche problema di circolazione

Non mi curo dell'ambiente, esco sempre in maglione non ho ancora usato il giubbotto, neanche a lavoro.

Se faccio la doccia attacco lo scaldino, per il resto non mi curo di niente, non so se dipende dal mio disagio sociale e mentale ma mi importa solo lavarmi e che sia pulito, per il resto non faccio caso a quasi nulla, d'altronde per gli altri è come se non esistessi a parte quando posso essere utile, prendermi maggiormente cura di me sarebbe giusto ma mi viene difficile trovare le motivazioni.
Ma non intendevo "curare" nel senso di prendere le medicine, curarsi nel senso di vestirsi bene, curare il proprio look, essere in ordine... Il contrario di trasandato per capirci.
Vecchio 18-01-2023, 18:26   #7
Intermedio
L'avatar di juan
 

Esteticamente non mi curo perché, senza mezzi termini, il corpo in cui sono chiuso fa schifo dunque non mi interessa migliorarlo anche perché non c’è miglioramento che tenga. Fin da piccolo mi sono abituato a vivere come se la mia anima fluttuasse in mezzo al vuoto e a cercare di dimenticarmi il più spesso possibile di poter essere percepito sensorialmente. Fino ad una certa età mi lavavo pochissimo e solo quanto mia madre iniziava a lamentarsi per la puzza. Mi lavavo di più solo quando avevo una cotta per la ragazzina di turno che puntualmente mi ignorava, ma da cui comunque non volevo farmi vedere (o meglio sentire) come uno zozzone. Per quanto riguarda la salute sono ipocondriaco però sono anche evitante quindi faccio pochissime visite e quando mi fisso con il malessere del momento preferisco affidarmi al dr. google e crogiolarmi nella mia ansia oppure intraprendere terapie fai-da-te ingerendo quello che ho in casa finchè non trovo qualcosa che funzioni. Per la cura dell’ambiente mantengo un arredamento minimale nella mia stanza, un giorno a settimana spolvero i libri, il computer e la lampada. Capisco che è il momento di mettere da lavare le lenzuola e i vestiti quando mia madre comincia ad urlarmi contro. Per il resto ovviamente più sono depresso e perso nella mia dimensione in cui stare meglio non ha senso, più trascuro me stesso e l’ambiente in cui vivo. E poi diventa tutto un circolo vizioso, più sono depresso più non mi prendo cura di me e delle cose, più vedo incuria intorno a me più capisco di essere depresso e allora mi sento in colpa di non riuscire a fare le cose e penso che non avrei motivi per essere depresso però non posso evitare di esserlo e via così con l’allegria.
Vecchio 18-01-2023, 18:35   #8
Esperto
L'avatar di spezzata
 

Quote:
Originariamente inviata da Crepuscolo Visualizza il messaggio
Curate o trascurate voi stessi e l'ambiente dove vivete?
Trascuro molto me stessa. Dovrei fare molte visite mediche, assumere farmaci che potrebbero nettamente aumentare la mia qualità della vita, mangiare meglio, fare un minimo di attività fisica... tutte cose che non faccio. Non riesco a farle qui e poi non mi voglio bene abbastanza. Ed è difficile convincersi a prendersi cura di sé stessi se si sta male e si è afflitti dalla propria negatività (e quella della gente che ti circonda).

Per l'ambiente va a periodi. A volte è un po' più ordinato a volte meno... ma non me ne frega nulla, detesto dove vivo e non ho sempre il controllo su quando pulire la mia stanza o su come tenerla che rispecchi me.
Avessi una casa mia sarebbe una specie di disordine ordinato xD. Questo perché magari sto attenta a come dispongo determinati oggetti ma di altre cose non me ne fregherebbe assolutamente nulla. Per esempio: posso tenere dei libri o degli oggetti in ordine su uno scaffale ma fregarmene altamente se la scrivania è in completo disordine o se butto la giacca sul divano e lì la lascio finché non la riprendo per uscire oppure la riporrei sull'attaccapanni quando metto un po' in ordine e pulisco nel finesettimana. Per certe cose per cui la gente è fissata a me non frega niente... potrei farci un post lunghissimo al riguardo. Attraverserei periodi in cui per le persone la mia casa sarebbe "ordinata" e periodi in cui non lo sarebbe per l'occhio medio. Ci terrei ad avere una routine di pulizia in modo da non perdere il totale controllo sulla casa (perché se non lo farei poi dopo ammucchierei i vestiti sul fondo del letto, ecc...).
Ho un po' l'ossessione dell'igiene quello sì, per esempio ci terrei a pulire bene il bagno, a farmi il bagno frequentemente e a lavare periodicamente e bene tutti i miei vestiti.

Quote:
Quanto influiscono su questo aspetto i vostri disagi mentali?
Molto per quanto riguarda la cura di me stessa.
Non poi così tanto sull'ambiente. Come già detto vado a periodi, vivessi per conto mio se una settimana non voglio pulire o mettere in ordine perché sto male, non lo farei e basta.. ma purtroppo sono schiava anche di queste cose ed è veramente penoso pulire quando si ha un giorno veramente tremendo in cui la sola cosa che si vuole fare è rifugiarsi nel letto.
Disordinata sono e disordinata rimarrò per le altre persone e va bene così.

Ultima modifica di spezzata; 18-01-2023 a 18:43.
Vecchio 18-01-2023, 18:39   #9
Esperto
L'avatar di Schlemiel
 

Quote:
Originariamente inviata da Crepuscolo Visualizza il messaggio
Ma non intendevo "curare" nel senso di prendere le medicine, curarsi nel senso di vestirsi bene, curare il proprio look, essere in ordine... Il contrario di trasandato per capirci.
Ah scusa avevo frainteso, mi vesto spendendo il meno possibile ma il meglio possibile, stile che si può definire casual, pantaloni maglione camicia e giacca ogni tanto, non uso profumi ma mi lavo spesso, i capelli li tengo quasi a zero perchè sto stempiando, la barba la devo tenere corta e curata per motivi di lavoro(a me piace alla Messner ma purtroppo non posso lasciarla crescere).

Non lo faccio per gli altri, mi sentirei a disagio a andare in giro in tuta o jeans o felpe, la puzza poi mi da fastidio e devo odorare di pulito, è l'unico aspetto della mia vita di positivo che mi viene sempre fatto notare, mi vesto bene anche per andare al tabacchino
Vecchio 18-01-2023, 18:51   #10
Intermedio
 

Almeno un minimo di pulizia è la normalità
Vecchio 18-01-2023, 18:54   #11
Esperto
L'avatar di Astrid
 

Ci tengo molto ad essere sempre pulita e in ordine . Sono un po' in fissa con i capelli e le unghie ,posso uscire tranquillamente senza trucco ma quelli li voglio perfetti
Purtroppo trascuro un po' la salute ,dovrei fare un paio di visite ma continuo a rimandare e vorrei riprendere a fare un po' di esercizio fisico ma sono pigra .
La casa la pulisco ogni giorno ,senza manie od ossessioni ,mi piace stare in un ambiente pulito .
Vecchio 18-01-2023, 18:55   #12
Esperto
 

Io sono una depressa seria, mica all'acqua di rose.
Quindi ovvio che trascuro me e l'ambiente circostante.
Eccheccavolo. Ci vuole serietà e coerenza nella vita.
Ringraziamenti da
muttley (18-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 19:05   #13
Esperto
L'avatar di Trinacria
 

Vado un po' a periodi, in base a come mi sento. Anche quando sto meglio non mi curo esageratamente. Nei periodi "buoni" magari mi metto lo smalto, mi trucco un po' di più, mi vesto un po' meglio. Di solito però queste cose non durano molto. Ho però sempre un minimo livello di decenza oltre il quale non scendo. Stessa cosa per la casa. Ci sono cose che faccio sempre anche nei momenti peggiori, come per esempio lavare i piatti o mettere in ordine. In base a come sto capita invece che rimandi le pulizie più approfondite.
Vecchio 18-01-2023, 19:09   #14
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Crepuscolo Visualizza il messaggio
Curate o trascurate voi stessi e l'ambiente dove vivete?
Quanto influiscono su questo aspetto i vostri disagi mentali?
Mi curo poco. Mi faccio la doccia un giorno si e uno no. Poi, mi vesto sempre con le stesse cose. Sarà per la mia ansia e depressione.
Vecchio 18-01-2023, 19:17   #15
Esperto
L'avatar di Varano
 

doccia tutti i giorni, barba e capelli ogni 2/3 giorni, adesso devo applicare delle creme sul corpo perché ho la pelle secca, uso anche l'olio di argan e il profumo se esco. se non ho l'obbligo di uscire tendo a lasciarmi andare però...
Vecchio 18-01-2023, 19:23   #16
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da juan Visualizza il messaggio
Esteticamente non mi curo perché, senza mezzi termini, il corpo in cui sono chiuso fa schifo dunque non mi interessa migliorarlo anche perché non c’è miglioramento che tenga. Fin da piccolo mi sono abituato a vivere come se la mia anima fluttuasse in mezzo al vuoto e a cercare di dimenticarmi il più spesso possibile di poter essere percepito sensorialmente. Fino ad una certa età mi lavavo pochissimo e solo quanto mia madre iniziava a lamentarsi per la puzza. Mi lavavo di più solo quando avevo una cotta per la ragazzina di turno che puntualmente mi ignorava, ma da cui comunque non volevo farmi vedere (o meglio sentire) come uno zozzone. Per quanto riguarda la salute sono ipocondriaco però sono anche evitante quindi faccio pochissime visite e quando mi fisso con il malessere del momento preferisco affidarmi al dr. google e crogiolarmi nella mia ansia oppure intraprendere terapie fai-da-te ingerendo quello che ho in casa finchè non trovo qualcosa che funzioni. Per la cura dell’ambiente mantengo un arredamento minimale nella mia stanza, un giorno a settimana spolvero i libri, il computer e la lampada. Capisco che è il momento di mettere da lavare le lenzuola e i vestiti quando mia madre comincia ad urlarmi contro. Per il resto ovviamente più sono depresso e perso nella mia dimensione in cui stare meglio non ha senso, più trascuro me stesso e l’ambiente in cui vivo. E poi diventa tutto un circolo vizioso, più sono depresso più non mi prendo cura di me e delle cose, più vedo incuria intorno a me più capisco di essere depresso e allora mi sento in colpa di non riuscire a fare le cose e penso che non avrei motivi per essere depresso però non posso evitare di esserlo e via così con l’allegria.
Mi sono rivisto troppo, è assurdo siamo quasi uguali.
Ringraziamenti da
juan (18-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 19:23   #17
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Crepuscolo Visualizza il messaggio
Curate o trascurate voi stessi e l'ambiente dove vivete?
Quanto influiscono su questo aspetto i vostri disagi mentali?
Bel problema... Io ho troppa roba, accumulata in tanti anni e siccome tendo a riparare e conservare alla fine è un'enormità. Ho pure chiesto se ci fosse in giro gente che viene a prendersi le cose tipo "svuotacantine" ma non solo dalle mie parti non si trova nessuno, i pochi è gente che prende quello che gli serve poi va scaricare illegalmente nei boschi e campi. Non me la sento di essere indirettamente complice.

Questa quantità di roba ha un impatto molto negativo su di me. Mi sento sempre sporco dentro e con un senso di disagio che non riesco a mandar via. Vorrei una casa un po' grande, potermi sbarazzare di molta roba e tenerla come un tempio Zen o quasi. Non solo, ma impatta tutto sul vestire, sul senso di pulizia interiore e salute. Tendo a curare meno la mia salute quando penso alla roba che vorrei non avere, come fosse sporco addosso e malattia dentro di me.
Vecchio 18-01-2023, 19:26   #18
Esperto
 

Da 2 anni a questa parte ho inziato a curare il mio aspetto, prima vivevo in uno stato di negazione del mio corpo, mi lavavo poco, mangiavo senza regole, vivevo in una brainfog assurda, ero completamente chiuso in me stesso e mi "andava bene" così, poi ho avuto uno scossone, un risveglio, e da lì ho detto o miglioro o mi tolgo di mezzo, e così ho iniziato quanto meno a curare il mio corpo per quanto possibile, anche se la faccia strana rimane.

Per quanto riguarda la mia stanza va a periodi, passano settimane dove non metto in ordine ed è il caos, e guarda caso coincidono coi periodi di depressione, quando sto meglio mi attivo quel minimo, ma ogni task mi richiede uno sforzo assurdo, ho un problema di attenzione e funzione esecutiva.

Ultima modifica di edward00767; 18-01-2023 a 19:28.
Ringraziamenti da
ansiosocronico (19-01-2023)
Vecchio 18-01-2023, 20:41   #19
Esperto
L'avatar di Stan Kezza
 

Questo è un argomento per me particolarmente doloroso.
Non credo di poter aggiungere molto a quello che avete scritto già tutti nel dettaglio sulla cura di corpo, casa e persino macchina, se non che io ho l'aggravante degli anni che passano, anzi, di quelli che sono passati, che mi portano a un'ulteriore attitudine all'abbandono di me stesso, un po' come si abbandona una nave che affonda. E della frustrazione di vivere in una casa non mia, nella quale quindi non posso organizzare gli spazi e le funzionalità come vorrei. Essendo poi un seminterrato, si fa molta polvere. Vi lascio immaginare.
Scritto dopo aver mangiato in piedi, perché ormai non mi apparecchio più per mangiare seduto.
Vecchio 18-01-2023, 20:55   #20
Esperto
L'avatar di cuginosmorfio
 

Sul mangiare in piedi, lo faccio pure io ma senza una cadenza fissa. Mi piace passeggiare per la sala col piatto in mano e pensare o guardarmi intorno.
Rincaro la dose dicendo che non di rado mangio direttamente nella pentola e/o padella in cui ho cucinato.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Vi curate o vi trascurate?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Curate il vostro look? Noizer85 Amore e Amicizia 13 10-03-2017 09:48
Curate il vostro look? Drifter Sondaggi 41 08-10-2014 20:55
Quanto vi curate? Nocturno83 Off Topic Generale 94 31-01-2012 16:48
Da fobici curate il look? apaticusboy SocioFobia Forum Generale 30 24-11-2010 23:37
Curate il vostro look? Lost Off Topic Generale 57 30-01-2009 17:15



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:31.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2