FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 29-04-2021, 09:27   #1
Avanzato
 

Sono sempre stato un ragazzo ansioso; timido, molto educato, riflessivo e sottomesso...uno di quelli che non risponde mai per evitare lo scontro e che prova ad essere diplomatico anche con chi è scontroso o aggressivo.
Ho avuto sempre paura che se la buttassi sulla fisicità...avrei avuto ripercussioni legali o avrei preso botte.

Ho avuto sempre paura di quei tizi...estroversi ed irrequieti; casinisti che parlavano ad alta voce e che insieme ad altri prendevano in giro i piu deboli.
Al liceo parlavo solo con qualche ragazza; in modo amichevole e mai con secondi fini ( anche se 13 anni fa; una chance l'ho avuta )..ero spaventato perché non saoevo come ci si comportava da fidanzati, mi sembrava tutto forzato ed ero un inetto spaventato dal.contatto fisico...non ero a mio agio anche nel fare cose semplici come il bacio sulla guancia quando ci si saluta.

Socializzavo con le ragazze in quanto piu tranquille e posate; visto che la mia educazione stretta da principino mi rendeva un bersaglio facile se c erano altri uomini ai quali piaceva essere attaccabrighe/umiliare l'altro.
Credete che e è un problema di fobia sociale o cosa?
Ringraziamenti da
~~~ (30-04-2021)
Vecchio 29-04-2021, 09:30   #2
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Mi trovavo meglio con le donne fino a quando non scattava la follia di cercare qualcosa di più dell'amicizia.

E poi tutto finito, amicizia compresa.
Ringraziamenti da
Milo (01-05-2021), Varano (01-05-2021)
Vecchio 29-04-2021, 15:05   #3
Avanzato
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_Hole_Sun Visualizza il messaggio
Mi trovavo meglio con le donne fino a quando non scattava la follia di cercare qualcosa di più dell'amicizia.

E poi tutto finito, amicizia compresa.
Riuscivi a fare il passo in avanti?
Vecchio 30-04-2021, 08:03   #4
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Black_Hole_Sun Visualizza il messaggio
Mi trovavo meglio con le donne fino a quando non scattava la follia di cercare qualcosa di più dell'amicizia.

E poi tutto finito, amicizia compresa.
Idem. E purtroppo quando scatta quella scintilla non sapevo come trattenermi dall'esprimerla. Ora invece so che è molto meglio certe cose tenersele per se.
Con gli uomini non mi trovo. In qualche raro caso si, e quando accade mi trovo anche molto bene, ma sono rari, o vivono molto lontano.
Vecchio 30-04-2021, 08:14   #5
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Penso che sia meglio non fare amicizia con una donna che so che mi potrebbe piacere. E' meglio evitare fin da principio per non incorrere in dei disastri emotivi da cui poi è difficile riprendersi.
Vecchio 30-04-2021, 08:39   #6
Esperto
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Quote:
Originariamente inviata da Sitchnatio Visualizza il messaggio
Riuscivi a fare il passo in avanti?
Il più delle volte non me ne hanno dato la possibilità. Non appena "fiutavano" il pericolo si dileguavano dalla mia vita come se niente fosse. Tipo fare ghosting non rispondendo più a messaggi e telefonate.

La conferma e la riprova di essere inadeguati.

Ultima modifica di Black_Hole_Sun; 30-04-2021 a 08:44.
Vecchio 30-04-2021, 15:55   #7
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Ho un ottimo rapporto con le donne. Ho quasi solo colleghe, di ogni età, e riesco a legare molto con ognuna di loro.
Vecchio 30-04-2021, 16:08   #8
Esperto
L'avatar di Konkurs
 

anche io lego quasi esclusivamente con individui dell'altro sesso, quando ti cagano si intende.
Vecchio 30-04-2021, 16:36   #9
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 

Ho sempre avuto un buon rapporto con le ragazze durante il periodo scolastico, ma con la fine della scuola ciò ha iniziato ad essere un problema.
Ho avuto una compagna per tre anni al liceo con la quale avevo tantissima confidenza, non ci vedevamo al di fuori della scuola ma in classe eravamo molto intimi.
Poi c'é un'altra ragazza con cui ho instaurato un rapporto di amicizia, più che altro lei mi ha sempre visto come un amico (mi ha raccontato tutto sulla sua vita privata) mentre io non l'ho mai considerata più che una semplice conoscente, poi spiegherò perché.

Io credevo fortemente nell'amicizia uomo-donna (credevo nell'amicizia in genere) poi però quando ho capito determinate dinamiche psicologiche e sociali mi sono stufato della gente.

Il punto, secondo me é questo.
Nella maggior parte dei casi, quando diventi amico di una ragazza, ti ritrovi a ricoprire un ruolo scomodo.
Sei considerato da lei come un essere asessuato o peggio ancora finisci a fare l'amico "gay" della ragazza in questione, e se non lo sei non é bello.
Se poi lo sei ma non sei quel tipo di gay stereotipato che si vede in TV é uguale.

Si può essere amici di una ragazza qualora si abbiano argomenti di cui parlare, ma sentirsi i pipponi sui suoi ex e fungere da spalla su cui piangere non è affatto bello per un uomo.
L'uomo, giustamente pensa: "perché io dovrei offrire il mio supporto psicologico a una ragazza che si scopa un altro?" e non posso dargli torto.
Vecchio 01-05-2021, 06:08   #10
Esperto
 

mai avuto amiche in vita mia, l'altro sesso mi disprezza e distanzia ancor prima di conoscermi
Vecchio 01-05-2021, 09:15   #11
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Ruoppolo Visualizza il messaggio
L'uomo, giustamente pensa: "perché io dovrei offrire il mio supporto psicologico a una ragazza che si scopa un altro?" e non posso dargli torto.
In effetti il ragionamento è giusto.
Questa cosa potrebbe funzionare nel caso che anche l'uomo a sua volta abbia una vita sessuale attiva e quindi potrebbero rapportarsi alla pari condividendo ognuno la propria esperienza.. ma altrimenti da uomo solo ad avere una come amica, che magari col tempo ti accorgi che ti piace pure.. no.. è meglio lasciare perdere queste situazioni già in partenza.
Vecchio 01-05-2021, 09:23   #12
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Svalvolato Visualizza il messaggio
Ho un ottimo rapporto con le donne. Ho quasi solo colleghe, di ogni età, e riesco a legare molto con ognuna di loro.
Non ti è mai scattata la scintilla di innamorarti?
Vecchio 01-05-2021, 09:52   #13
Intermedio
 

Io mi trovo decisamente meglio a rapportarmi con le donne che cogli uomini, anche perchè il più delle volte i discorsi che si fanno di solito con amici maschi sono sempre fuori dalle mie corde e mi sento un pesce fuor d'acqua.
Il problema è che molte volte arrivo ad invaghirmene pesantemente

Quote:
L'uomo, giustamente pensa: "perché io dovrei offrire il mio supporto psicologico a una ragazza che si scopa un altro?" e non posso dargli torto.
Io l'ho fatto perchè tengo così tanto a quella ragazza che mettevo il mio malessere in secondo piano. E, pur vergognandomene, posso dire che ho fatto/farei di tutto per la sua felicità. Lei lo ha capito e, dopo diversi chiarimenti e visto che anche se non nel modo in cui avrei voluto anche lei teneva a me, mi ha allontanato per il mio benessere.

Detto ciò però:
Quote:
ma altrimenti da uomo solo ad avere una come amica, che magari col tempo ti accorgi che ti piace pure.. no.. è meglio lasciare perdere queste situazioni già in partenza.
confermo, può arrivare ad essere un inferno in terra. Certe situazioni evitatele come la peste.
Vecchio 01-05-2021, 10:01   #14
Intermedio
 

Non è una cosa strana.
Io per esempio, quell'unica estate che sono andato all'oratorio da "animato" (ne ho fatte 2 alle superiori da animatore), mentre tutti gli altri maschi andavano a giocare a calcio, io andavo con le femmine a fare la borsetta per mia mamma. Diciamo che con le femmine mi sentivo più al sicuro dalle prese in giro.
Nessuna femmina mi ha mai messo le mani addosso o mi ha mai strizzato un capezzolo o detto "ciccione", le prese in giro le ho subite sempre e solo dai maschi (a parte forse una alle superiori che per un certo periodo mi evitava come la peste nera perché ero "poco sveglio", pur non essendo affatto brutto).
Come forse ho già detto non ho mai sentito la forte esigenza di avere una relazione fino ai 18 circa, in cui ho capito che per i miei limiti caratteriali era meglio che stessi da solo. Per me l'amicizia era più che sufficiente.
Vecchio 01-05-2021, 10:09   #15
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Quote:
Originariamente inviata da Mik80 Visualizza il messaggio
Non ti è mai scattata la scintilla di innamorarti?
No, dubito fortemente possa succedere, non ho interesse in tal senso, inoltre non saprei poi muovermi, provarci, gestire il tutto. Poi sul posto di lavoro è meglio evitare, si rischia di fare la figura del fesso e di rovinare l'ambiente.
Vecchio 01-05-2021, 10:17   #16
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Svalvolato Visualizza il messaggio
No, dubito fortemente possa succedere, non ho interesse in tal senso, inoltre non saprei poi muovermi, provarci, gestire il tutto. Poi sul posto di lavoro è meglio evitare, si rischia di fare la figura del fesso e di rovinare l'ambiente.
Si ma non ti sei mai innamorato di nessuna nemmeno in anni precedenti?
Vecchio 01-05-2021, 10:23   #17
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Quote:
Originariamente inviata da Mik80 Visualizza il messaggio
Si ma non ti sei mai innamorato di nessuna nemmeno in anni precedenti?
No, al massimo una volta una forte infatuazione, che dimostrò tutta la mia zerbinaggine e la mia inadeguatezza. Passò con la stessa velocità con cui era arrivata.
Vecchio 01-05-2021, 10:28   #18
Esperto
L'avatar di Ortica
 

Probabilmente avere a che fare con persone dello stesso sesso mette in luce maggiormente le differenze. Con le altre donne la mia stranezza è ineduatezza risulta palese, per cui non mi trovo bene. Oltre a trovare la maggior parte dei discorsi ed interessi particolarmente noiosi.
In un gruppo di persone dell'altro sesso invece si è già l'elemento estraneo, quindi le stranezze risaltano meno. Non ci si aspetta di essere sulla stessa corda perché già ci si trova in una posizione di alterità. È perfetto.
Vecchio 01-05-2021, 10:43   #19
Avanzato
L'avatar di Ruoppolo
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
In effetti il ragionamento è giusto.
Questa cosa potrebbe funzionare nel caso che anche l'uomo a sua volta abbia una vita sessuale attiva e quindi potrebbero rapportarsi alla pari condividendo ognuno la propria esperienza.. ma altrimenti da uomo solo ad avere una come amica, che magari col tempo ti accorgi che ti piace pure.. no.. è meglio lasciare perdere queste situazioni già in partenza.
Nel mio caso il problema principale era l'omofobia di queste ragazze.
Se con loro avessi potuto essere me stesso mi avrebbe fatto piacere coltivare un'amicizia, ma dicevano cose atroci e facevano in continuazione battute sugli omosessuali, quindi se avessi detto loro di esserlo chissà cosa mi avrebbero combinato!
Vecchio 01-05-2021, 11:36   #20
Esperto
L'avatar di vikingo
 

Anche io credevo nell amicizia stretta con una donna ma poi ho capito che non era possibile perche il rischio di innamorarsu come successo cera sempre.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Trovarsi meglio ad essere amico delle donne e aver paura degli uomini ( bullismo ecc)
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il topic delle donne più alte (degli uomini) MrBean SocioFobia Forum Generale 67 09-10-2020 13:20
L'amico delle donne Sole77 Amore e Amicizia 33 22-08-2017 12:07
Essere sempre l'amico delle donne anotherworld Amore e Amicizia 37 24-02-2016 14:56
Non mi fido più degli uomini. Meglio così. .:innominato:. Amore e Amicizia 6 14-01-2016 20:56
l'amico delle donne mariobross Amore e Amicizia 103 07-09-2013 14:16



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:32.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2