FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 12-08-2021, 09:38   #1
Esperto
L'avatar di MrBean
 

per quanti di voi è un problema stendere sul balcone sentendosi osservati da quelli di fronte o da quelli che passano? Prima non era così, o meglio non era proprio così. Iniziando sempre di più ad evitare stendendo dentro e poi spostando lo stendino fuori (per non stare tutto il tempo lì fuori esposto ai loro sguardi) è diventato sempre di più un "problema". E' il meccanismo per cui più si evita una cosa e peggio diventa e me ne sto rendendo conto. Alcune cose tipo leggere un libro sul balcone come facevo anni fa sono quindi diventate impensabili. Non c'è un motivo razionale, ma se lo facessi mi sentirei gli occhi puntati addosso, non sono più abituato. Ho iniziato ad evitarlo di fare per evitare di parlare coi vicini anche per evitare il minimo saluto o per evitare gli sguardi di quelli che passano sulla strada, ma pian piano è diventata sempre di più una costante. Se al supposto giudizio negativo degli altri da un dito cominciamo a dargli braccio senza fare più nulla per stroncare sul nascere ogni loro minimo (presunto) pensiero diventa sempre peggio. E' la squallida realtà. Stiamo parlando di stupidate, ma se reiterate rendono la vita più difficile. Quanti di voi hanno questo genere di difficoltà?

No quote
Vecchio 12-08-2021, 09:44   #2
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Gli unici occhi puntati addosso quando sto sul balcone possono essere solo quelli degli animali selvatici, perché affaccia su un campo il mio balcone
Comunque il problema di non volermi far vedere dagli altri mentre faccio qualcosa ce l'ho anch'io.
Vecchio 12-08-2021, 10:39   #3
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Non mi piace trascorrere del tempo in balcone, un po' perché mi guardano e sono brutto e incanottierato in casa XD, ma cmq proprio non mi piace.
Inoltre evito ogni rapporto con i vicini di casa. E' un'evitamento che nasce spontaneo ma che in buona parte voglio mantenere, anzi penso sia anche meglio risultare una persona un po' inquietante XD, ci si risparmiano molte intrusioni e problemi e ti rispettano di più.

Ultima modifica di syd_77; 12-08-2021 a 10:41.
Vecchio 12-08-2021, 10:50   #4
Esperto
L'avatar di Sintra
 

Non faccio attività sul balcone a prescindere per evitare gli insetti (soprattutto le cimici). Se proprio sono obbligata a stendere i panni sul balcone non mi preoccupano più di tanto gli sguardi (ma dipende dalla posizione del proprio balcone, piano terra/piani alti ecc.).
Vecchio 12-08-2021, 11:02   #5
Esperto
L'avatar di zoe666
 

mi piace stare in balcone. Vabbè che sono all'ultimo piano quindi alla fine mi guardano poco e anzi io riesco a guardare tutti.
Fumo quasi esclusivamente li ( a meno che non ci sia brutto tempo o troppo caldo ), è un momento anzi molto rilassante, guardare la gente che passa, quelli che escono, quelli di fronte.
Vecchio 12-08-2021, 11:11   #6
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Io qualche volta ci fici l'ammore
Vecchio 12-08-2021, 20:43   #7
Esperto
L'avatar di Cancelletto
 

Secondo me dovresti lottare(contro te stesso) per mantenere il diritto di sentirti a tuo agio almeno a casa tua. È possibile sentirsi a disagio anche essendo la persona che cammina in strada mentre qualcuno ci è affacciato, al balcone. Di fatto è possibile sentirsi a disagio per qualsiasi cosa. Il più delle volte siamo noi stessi che ci giudichiamo e critichiamo troppo(o abbiamo avuto persone vicine che lhanno fatto), e crediamo che ogni singola persona su questa terra faccia lo stesso. Poi non ho capito se ti osservano veramente o è solo una sensazione. La capisco comunque, io in un periodo molto depressivo pensavo che tutti ce l'avessero con me e mi sembrava proprio di sentirli sparlare(mi succedeva ogni giorno e con chiunque, anche con totali sconosciuti che passavano e mi guardavano di sfuggito fuori ). Mi creavo film assurdi e non mi fidavo di nessuno. Cmq. E se invece tu provassi ad essere la persona che osserva?
Non ho consigli troppo utili se non quello di notare che non sei sotto la lente di ingrandimento di nessuno e che probabilmente sono "voci" nella tua testa a farti sentire così, voci da cui puoi decidere di distogliere l'attenzione con un po'di lavoro((al massimo, se qualcuno ti dice veramente qualcosa gli puoi sputare addosso. Potere a chi sta in alto))
Vecchio 12-08-2021, 21:11   #8
Esperto
L'avatar di MrBean
 

Cancelletto per certi versi è il discorso che facevo io, che più porzioni diamo alle paranoie e peggio è. Si arretra sempre di più per compiacere i presunti altri e facciamo sempre meno cose. E più evito e più eviterei. Non sono lì dalle finestre a guardarmi, ma ci sono persone dall'altro lato che magari sono in casa e non vedo e mi viene subito da sentirmi osservato per cui stendere diventa una performance e non devo risultare goffo, non devo essere troppo lento e non devo stare troppo tempo sul balcone per non dare disturbo. Questo è quello che la mente dice, sì sto cercando, riprenderò a fare esercizi sociali perchè mi avevano aiutato a far diminuire il livello generale di ansia.

No quote
Vecchio 12-08-2021, 21:52   #9
Esperto
L'avatar di Cancelletto
 

Infatti, facendo così si finisce per evitare sempre di più. Ricordo che sei quello che aveva iniziato il topic per gli esercizi sociali. Alcuni li trovo troppo difficili per me ma non dubito che aiutino a mettere meglio in prospettiva certe cose. Intanto prendo spunto
Vecchio 13-08-2021, 09:58   #10
Esperto
L'avatar di vikingo
 

Tante di queste paranoie le avevo pure io sopratutto nel fare le cose da solo al bar in un luogo pubblico ormai me ne frego.solo a mare entrare in acqua tra la folla mi da un po di ansia il consiglio che do e di fare la cosa istintiva.perche se parte la paranoia si mette in atto il comportamento evitante.e poi si radica
Vecchio 09-05-2022, 20:34   #11
Esperto
L'avatar di MrBean
 

A distanza di tutto questo tempo noto che stare fuori sul balcone è una cosa che continuo ad evitare. Quando devo annaffiare le piante a volte sono un po' sotto stress perchè mi sento osservato.

Gli esercizi che faccio/farò sono sempre da fare fuori da dove abito, per cui mi rimane la convinzione che qui devo essere in un modo e in altre città in un altro. Insomma finisco per legare il cambiamento al trasferimento altrove, perchè qui (questo è quello che il mio cervello dice) ormai sono schedato e non ho nessuna possibilità di miglioramento.

Vikingo al bar se devo andare in bagno ci vado, tanti anni fa anche lì era un problema enorme. Non ci vado per sfizio e ci sto il meno possibile giusto per la toilette, comunque non spesso, dove vivo non vado mai al bar.

No Quote
Vecchio 09-05-2022, 20:37   #12
Esperto
L'avatar di Varano
 

sì, io ho la fobia del balcone e quella di buttare fuori la plastica. poi magari vado al bar nel week-end, ma detesto essere osservato quando sono sciatto
Vecchio 09-05-2022, 20:38   #13
Esperto
L'avatar di MrBean
 

Varano sulla plastica,ma perchè non rispetti i giorni o proprio ti senti osservato anche rispettando i giorni? Io faccio attenzione a rispettare i giorni, perchè magari ti vedono e pensano che non rispetti le regole.

No Quote
Vecchio 09-05-2022, 20:42   #14
Esperto
L'avatar di Varano
 

io tengo il bidone della plastica fuori casa, per cui ogni giorno devo uscire per buttare qualcosa.
Vecchio 09-05-2022, 20:42   #15
Avanzato
 

Si è un pochettino ansiogeno stendere i panni (cerco se riesco di stenderli di sera) per il resto per prendere una semplice boccata d'aria ci esco senza problemi, ma non di continuo perché allo stesso tempo non vorrei passare come quello che non esce mai di casa, e questo con il caldo è stato quasi sempre un problema, ma da quando abbiamo messo i condizionatori soffro meno il caldo e quindi meno necessità di uscire sul balcone le sere d'estate

Ultima modifica di Holbaek; 09-05-2022 a 20:51.
Vecchio 09-05-2022, 20:43   #16
Intermedio
 

Non ce l'ho un balcone, però mi spaventano i miei vicini di casa quando passano davanti alla via di casa, sento i passi e mi vengono pensieri e paure, penso che stiano venendo a parlarmi, guardarmi, sorprendermi, e allora spengo lentamente tutte le luci di casa e mi nascondo nella doccia del bagno aspettando qualche minuto.
Vecchio 09-05-2022, 20:54   #17
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Se avete un balcone che affaccia su una strada molto frequentata potete mettete una copertura nella parte bassa, dove c'è la ringhiera, in modo da avere più privacy.
Vecchio 09-05-2022, 21:01   #18
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Sarebbe buono prendere spunto dal maestro, sarebbe un ottima terapia d'urto

Ringraziamenti da
_Ni_ (10-05-2022)
Vecchio 09-05-2022, 21:05   #19
Esperto
L'avatar di MrBean
 

Quote:
Originariamente inviata da Equilibrium Visualizza il messaggio
Sarebbe buono prendere spunto dal maestro, sarebbe un ottima terapia d'urto

Chi è?
Vecchio 09-05-2022, 21:06   #20
Esperto
L'avatar di Varano
 

Quote:
Originariamente inviata da MrBean Visualizza il messaggio
Chi è?
uno stimato professore universitario mi pare...nonostante le apparenze portino a pensare altro
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Stendere i panni sul balcone (o anche stare lì fuori così) è diventato un problema
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quand'è che sono diventato così fragile? Krieg Depressione Forum 11 20-08-2017 04:56
Crediamo di stare peggio ma non è proprio così Yamcha Sondaggi 33 08-03-2016 14:29
A volte basta così poco per stare un po' meglio.... andre71to Forum Sessualità (solo adulti) 3 15-11-2013 10:49
Il problema del mangiare fuori calimero SocioFobia Forum Generale 112 30-12-2010 17:01



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:05.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2