FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Bullismo Forum
Rispondi
 
Vecchio 15-08-2018, 16:53   #1
Principiante
 

Ciao ragazzi, ormai da anni mi sono rassegnato al fatto che la normalità è essere estroversi. Quelli che su questo forum definite normaloni in realtà sono le persone "normali" che socializzano dal nulla con qualsiasi altro essere umano. E' davvero impressionante per me notare come gli altri si conoscono ed entrano subito in confidenza tra loro, gestendo anche decine e decine di amicizie. Non parliamo di quelli che escono il sabato con i soliti amici storici o la solita comitiva, ma della stragrande maggioranza di ragazzi/e che frequentano un giorno degli amici, un altro giorno altri amici, poi vanno in vacanza con altri amici ancora, a fare l'aperitivo con altri ancora, ecc. Non so che risposte potrete darmi, perchè in realtà non è neanche una domanda, ma solo una mia riflessione personale, che però mi fa sentire un alieno rispetto alla specie umana.
Ringraziamenti da
NatoMorto (17-08-2018), Psico[a]patico (17-08-2018)
Vecchio 15-08-2018, 17:55   #2
Banned
 

Quelli che descrivi tu sono una minoranza tra gli estroversi secondo me, anche perché uno stile di vita del genere ha un costo elevato.
La maggioranza delle persone ha la propria comitiva di estroversi e con quella esce principalmente. Almeno è questo che mi sembra di vedere.
Poi molti si conoscono solo superficialmente, in questi casi io parlerei più di conoscenti che di amici.

Ultima modifica di Dorian Gray; 15-08-2018 a 17:59.
Vecchio 15-08-2018, 18:55   #3
Esperto
L'avatar di SamueleMitomane
 

Conta solo la bella mascherina.
Ringraziamenti da
Dorian Gray (15-08-2018), jab_24 (16-08-2018)
Vecchio 15-08-2018, 22:12   #4
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Beh....a me piacerebbe avere tanti conoscenti con cui uscire. Anche se non sono amici...
Ci si diverte anche con i conoscenti eh....
Ringraziamenti da
Creeper (15-08-2018), SpaceBoy (15-08-2018)
Vecchio 15-08-2018, 22:37   #5
Esperto
L'avatar di Ogard
 

Beh, tutti gli estroversi vanno in vacanza ma non tutti quelli che vanno in vacanza sono estroversi. Ovvio che se prendiamo quel campione di persone una stragrande maggioranza sarà super-estroversa ma ci sono anche persone "normali".
Vecchio 15-08-2018, 23:04   #6
Esperto
L'avatar di Palladipelo
 

Non ha senso dire che la normalità è essere estroversi... Alla fine ci sono altrettanto persone introverse e dunque? Boh
Vecchio 15-08-2018, 23:06   #7
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Quote:
Originariamente inviata da Palladipelo Visualizza il messaggio
Non ha senso dire che la normalità è essere estroversi... Alla fine ci sono altrettanto persone introverse e dunque? Boh
Il problema è aver perso il treno fino a 25 anni o giù di lì. Se non si è riusciti a farsi una compagnia,serie di conoscenze si rimane fuori dal giro e rientrarci è difficilissimo....estroversi o no
Ringraziamenti da
Lane#Boy#88 (17-08-2018), Psico[a]patico (17-08-2018), super unknown (15-08-2018)
Vecchio 16-08-2018, 13:59   #8
Esperto
L'avatar di Guybrush
 

Gli introversi sono una minoranza rispetto agli estroversi

ma non si può parlare di normalità
Ringraziamenti da
Psico[a]patico (17-08-2018)
Vecchio 16-08-2018, 18:02   #9
Esperto
L'avatar di Palladipelo
 

Non so io credo che bene o male il numero di introversi ed estroversi si equivalga.. almeno per me non lo vedo un problema ad essere introversa in quanto tale,le difficoltà sono altre e si accumulano fra di loro.
Vecchio 17-08-2018, 02:41   #10
Intermedio
L'avatar di Psico[a]patico
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ciao ragazzi, ormai da anni mi sono rassegnato al fatto che la normalità è essere estroversi. Quelli che su questo forum definite normaloni in realtà sono le persone "normali" che socializzano dal nulla con qualsiasi altro essere umano. E' davvero impressionante per me notare come gli altri si conoscono ed entrano subito in confidenza tra loro, gestendo anche decine e decine di amicizie. Non parliamo di quelli che escono il sabato con i soliti amici storici o la solita comitiva, ma della stragrande maggioranza di ragazzi/e che frequentano un giorno degli amici, un altro giorno altri amici, poi vanno in vacanza con altri amici ancora, a fare l'aperitivo con altri ancora, ecc. Non so che risposte potrete darmi, perchè in realtà non è neanche una domanda, ma solo una mia riflessione personale, che però mi fa sentire un alieno rispetto alla specie umana.
Quanto mi identifico in te, e quanto sono d’accordo con il tuo ragionamento! Essendo un fobico da quasi tutta la vita, quando alle medie ho visto e ho capito come i miei coetanei riuscivano a tessere questa enorme e fitta rete sociale, sono rimasto sbalordito.
Tutti conoscono tutti, tutti escono con tutti, tutti parlano con tutti.
Vai a vedere le loro foto e sono sempre in cinquemila a uscire insieme, pare che giochino a chi è più popolare.
La verità è che noi e loro apparteniamo a mondi troppo diversi per capirci l’un l’altro.
Vecchio 17-08-2018, 02:44   #11
Intermedio
L'avatar di Psico[a]patico
 

Quote:
Originariamente inviata da dottorzivago Visualizza il messaggio
Beh....a me piacerebbe avere tanti conoscenti con cui uscire. Anche se non sono amici...
Ci si diverte anche con i conoscenti eh....
Dipende. Se sono conoscenti compatibili mentalmente, potrebbe essere interessante. Ma se sono teste di cavolo con cui non vai d’accordo e che sfrutti tanto per uscire, preferisco essere un eremita.
Ringraziamenti da
dystopia (17-08-2018)
Vecchio 17-08-2018, 18:45   #12
Avanzato
L'avatar di Dave64_128
 

Non dico tutti ma, in mezzo al mucchio, il meccanismo che spesso prevale è quello dei soggetti che oscillano tra il narcisismo e la depressione.

https://youtu.be/EoT2ZVNEfbo
Vecchio 17-08-2018, 19:19   #13
Esperto
L'avatar di CryingOnMyMind
 

Mica tutti sono così estroversoni da uscire tutti i giorni insieme a centomila persone diverse
Una buona parte delle persone che conosco io hanno il loro gruppetto fisso di amici con il quale escono e fanno diverse attività (includo i mediamente estroversi e i timidi )
Poi se devo uscire con dei conoscenti con il quale non condivido nulla preferisco rimanermi a casa, che almeno evito il disagio
Vecchio 17-08-2018, 19:24   #14
Esperto
L'avatar di NatoMorto
 

Quote:
Originariamente inviata da dar1926 Visualizza il messaggio
Ciao ragazzi, ormai da anni mi sono rassegnato al fatto che la normalità è essere estroversi. Quelli che su questo forum definite normaloni in realtà sono le persone "normali" che socializzano dal nulla con qualsiasi altro essere umano. E' davvero impressionante per me notare come gli altri si conoscono ed entrano subito in confidenza tra loro, gestendo anche decine e decine di amicizie. Non parliamo di quelli che escono il sabato con i soliti amici storici o la solita comitiva, ma della stragrande maggioranza di ragazzi/e che frequentano un giorno degli amici, un altro giorno altri amici, poi vanno in vacanza con altri amici ancora, a fare l'aperitivo con altri ancora, ecc. Non so che risposte potrete darmi, perchè in realtà non è neanche una domanda, ma solo una mia riflessione personale, che però mi fa sentire un alieno rispetto alla specie umana.
si..anche a me fa specie ...il più delle volte evito di essere presente in situazioni da te citate (ma della stragrande maggioranza di ragazzi/e che frequentano un giorno degli amici, un altro giorno altri amici, poi vanno in vacanza con altri amici ancora, a fare l'aperitivo con altri ancora…)ma x esempio a ferragosto sono stato presente e x giunta in prima linea a un "pranzone" in cui oltre ad esserci 2 "quasi amici" con cui avevo appuntamento c'erano anche altri 8 "sconosciuti"...tempo 4 secondi si conoscevano già tutti ...io mi sono limitato ( e con sforzi inenarrabili) ad annuire o a fare piccoli interventi...proprio x nn sfigurare...beh la faccio breve :è stata l'ennesima conferma che nn sono fatto x questo mondo e che io posso rapportarmi appieno solo con quelli della mia "razza"...e che "gli altri" nn sono affatto speciali...semplicemente nn hanno niente da nascondere e se ce l'hanno riescono a nasconderla...e anche se venisse "scoperta" nn sarebbe mai umiliante come essere matto come me/noi
Vecchio 17-08-2018, 19:55   #15
Esperto
L'avatar di NatoMorto
 

Quote:
Originariamente inviata da Hallucigenia Visualizza il messaggio
Bisogna assolutamente adeguarsi per non soccombere,io da bambino ero estroverso e difatti vivevo molto meglio,la vita è troppo breve per essere timidi.
ma la timidezza nn è grave...anzi...se è veramente "timidezza"
Vecchio 17-08-2018, 21:48   #16
Esperto
 

Oggi, nelle ultime generazioni vieni considerato figo, un grande, degno di fare parte di un gruppo e di essere notato dalle donne se ragioni e parli così :"cioè raga venerdì sono andato a un concerto metal insieme ai miei amici zio caro abbiamo bevuto e fumato da star male, poi cioè ho sboccato tutta notte, cioè poi ho beccato una tipa che fumava una canna e l'ho conosciuta, devi vedere era troppo fuori sta tipa, allora gli ho detto che ci becchiamo ancora in disco, poi alle 6 del mattino io e i miei amici fatti zio caro ci siamo fermati a fare colazione.. bella li zio caro, ho sgommato con la macchina, oh comunque cioè se vuoi conosco gente troppo fuori.. ".... E tutti questi discorsi con la canna sopra l'orecchio pronta da fumare, la bottiglia di birra di vetro in mano, tatuaggi, piercing, atteggiamento arrogante e da duro, da buffone. Ecco, se sei così allora sei accettato da amicizie e gruppi e ragazze, altrimenti per loro sei uno sfigato... ah dimenticavo, devi fare baci, abbracci, selfie, mandare boomerang su Instagram, pacche sulle spalle e essere uno che ti fai sempre notare per ogni cosa... peccato che chi è fobico è tagliato fuori da tutto.
Vecchio 17-08-2018, 21:54   #17
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Psico[a]patico Visualizza il messaggio
Quanto mi identifico in te, e quanto sono d’accordo con il tuo ragionamento! Essendo un fobico da quasi tutta la vita, quando alle medie ho visto e ho capito come i miei coetanei riuscivano a tessere questa enorme e fitta rete sociale, sono rimasto sbalordito.
Tutti conoscono tutti, tutti escono con tutti, tutti parlano con tutti.
Vai a vedere le loro foto e sono sempre in cinquemila a uscire insieme, pare che giochino a chi è più popolare.
La verità è che noi e loro apparteniamo a mondi troppo diversi per capirci l’un l’altro.
il tuo intervento è quello che ha fotografato meglio il problema di chi è fobico
Vecchio 18-08-2018, 11:28   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Ecco, se sei così allora sei accettato da amicizie e gruppi e ragazze, altrimenti per loro sei uno sfigato... .
mi sembra un po' esagerato, certo magari tra qualche gruppo di 14enni può succedere, ma tutta questa esclusione verso chi non beve e non fuma io non l'ho mai vista.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Sono tutti estroversi, anzi super-estroversi
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Se pensate che tutti gli estroversi siano felici o quasi... Van_Gogh Storie Personali 10 04-01-2013 23:08
Una serata tra estroversi. Dylan Storie Personali 20 27-12-2012 19:07
Gli estroversi sono veramente felici? Smeraldina SocioFobia Forum Generale 23 28-10-2012 00:15
discorsi da estroversi forse sono rimasto indietro!! tino Timidezza Forum 16 30-09-2012 14:38
Introversi / Estroversi Black Moon Amore e Amicizia 49 19-05-2012 16:25



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:23.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2