FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale > Sondaggi
Rispondi
 
Vecchio 06-03-2020, 19:32   #1
Principiante
L'avatar di Marty87
 

Ciao a tutti,

Mi piacerebbe confrontarmi con chiunque di voi non abbia mai avuto delle relazioni, nel senso comune del termine. Non parlo di frequentazioni sessuali, scambi di qualsiasi genere (un bacio, un abbraccio, una qualsiasi forma di contatto fisico) ma di tutte quelle mie coetanee (ma mi rivolgo anche agli uomini) che a parte brevi frequentazioni, non hanno mai avuto un compagno/a.

A 32 anni non riesco a conviverci pacificamente per quanto le mie amiche (quelle fidanzate in genere) mi dicano che devo pensare a me stessa che sono la priorità, che si nasce e si muore soli (ed altre banalità che vi risparmio). Talune suggeriscono persino la pet therapy, ma sono sempre quelle da sempre fidanzate.
Non mi sono mai mancate certe esperienze ma avere solo frequentazioni sessuali mi demotiva molto e abbassa la mia autostima: mi chiedo perché mi vedano solo come una donna con cui fare sesso e non una compagna, una persona con la quale stare accanto.
Parlo di un singolo caso, accaduto qualche mese fa ma a cui penso costantemente.

Ho un supporto psicologico, ho molti interessi e la mia vita (lo so bene) non gravita attorno ad un uomo. Sono ormai una donna indipendente e che effettivamente si sente intera anche senza la famosa metà della mela (a cui non credo) eppure il mio pensiero va sempre lì... sento la mancanza di un'esperienza che potrebbe donarmi molto ed io stessa sento che potrei dare molto all'altro.

Come vivete questa esperienza? Io la chiamo mancanza ma è il mio punto di vista sulla mia singola esperienza.
Vecchio 06-03-2020, 19:42   #2
Esperto
L'avatar di Svalvolato
 

Presente, dopo un po' ci fai l'abitudine, anzi l'idea di una persona che sconvolga i tuoi equilibri di infastidisce pure. E poi (e parlo per me) anche la trovassi ci sarebbe un divario di esperienze e di aspettative troppo elevato per trovare un punto di incontro.
Ringraziamenti da
Astrid (06-03-2020), matriX85 (08-03-2020), TenenteDan (07-03-2020)
Vecchio 06-03-2020, 19:57   #3
Esperto
L'avatar di Mushroom
 

Pensa ché per certi uomini sono un'utopia non solo le relazioni, ma anche le mere esperienze sessuali...
Ringraziamenti da
clark (07-03-2020), Warner84 (06-03-2020)
Vecchio 06-03-2020, 20:35   #4
Principiante
L'avatar di Astrid
 

Ho 31 anni e non ho mai avuto una vera e propria relazione ,la cosa non mi pesa ,non la vivo come una mancanza ,in passato ci ho provato ma per un motivo o per l altro le frequentazioni non diventano mai qualcosa di serio . Crescendo mi sono resa conto che sarebbero state relazioni tossiche ,ho la tremenda capacità di attirare gli uomini sbagliati .
Sto bene da sola, non cerco nessuno ma se dovesse succedere di conoscere qualcuno di interessante per cui valga la pena provarci forse mi metterei in gioco...,ma senza farmi aspettative di alcun genere . Comunque non so,ho come la sensazione che avere relazioni sia qualcosa di sopravvalutato ,se mi guardo in giro ne vedo ben poche di coppie felici .
Ringraziamenti da
Equilibrium (06-03-2020), matriX85 (08-03-2020)
Vecchio 06-03-2020, 20:48   #5
Esperto
L'avatar di Qwerty
 

Mia nonna mi ha suggerito una cosa che ha sempre funzionato : " non darla fin che non sei certa che quello vuole passare vita con te", suonerà come cosa di altri tempi, ma ha le sue fondamenta: qualcosa che si ottiene facilmente (peggio se da più persone) difficile risulterà prezioso.
Ringraziamenti da
choppy (08-03-2020), matriX85 (08-03-2020)
Vecchio 06-03-2020, 21:14   #6
Intermedio
L'avatar di Architeuthis-
 

33 anni, manco un appuntamento.
Entrerò nel Guinness.

I miei conoscenti e amici si sposano e hanno figli.
Vecchio 06-03-2020, 21:15   #7
Esperto
L'avatar di Warner84
 

Io in 35 anni non sono mai stato fidanzato e anzi non sono mai piacuto o interessato a nessuna che è anche peggio. Lasciamo stare il capitolo dei consigli idioti che danno le persone che sono sempre fidanzate e non sanno nemmeno quello che si prova, andrebbero mandati a quel paese all'istante. Per quanto mi riguarda diciamo che fino ai 25/26 anni non mi pesava particolarmente perchè in qualche modo sopperivo al vuoto della mancanza di una relazione con le uscite con gli amici. Il problema è che quando tutti si sono sistemati mi sono ritrovato solo come un cane e questa mancanza si è fatta più pesante. Sia ben chiaro, non considero una compagna come una sorta di supporto per evitare la solitudine, anzi penso sempre che sia meglio stare soli che in una coppia "finta" o per meglio dire di comodo, ma resta il fatto che percorrere la strada della vita con qualcuno al proprio fianco al quale si vuole bene (e dal quale se ne riceve) sia tutta un'altre cosa rispetto a percorrerla da soli.
Ringraziamenti da
clark (07-03-2020)
Vecchio 06-03-2020, 21:19   #8
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

Quote:
Originariamente inviata da Qwerty Visualizza il messaggio
Mia nonna mi ha suggerito una cosa che ha sempre funzionato : " non darla fin che non sei certa che quello vuole passare vita con te", suonerà come cosa di altri tempi, ma ha le sue fondamenta: qualcosa che si ottiene facilmente (peggio se da più persone) difficile risulterà prezioso.
Furba la nonna.
Cmq così pare che una ti da un premio, tipo sei stato bravo, tié
E tipico da donna dominante
Vecchio 06-03-2020, 21:23   #9
Esperto
L'avatar di Qwerty
 

Quote:
Originariamente inviata da Equilibrium Visualizza il messaggio
Furba la nonna.
Cmq così pare che una ti da un premio, tipo sei stato bravo, tié
E tipico da donna dominante
Probabilmente è come dici tu
Vecchio 06-03-2020, 21:31   #10
Intermedio
L'avatar di Architeuthis-
 

Il problema non è la vita in solitudine, ma quando le cose vanno male in tutti gli ambiti (lavoro, studi, salute) e il non avere nessuno si somma al resto e diventa insostenibile la situazione, se il resto andasse bene ci si penserebbe di sicuro meno.

Ma non posso non pensare che il mio futuro sarà tremendo, al mio funerale (se morirò dopo i genitori) ci sarà solo il prete.
Ringraziamenti da
matriX85 (08-03-2020), untipostrano (07-03-2020)
Vecchio 06-03-2020, 21:34   #11
Esperto
L'avatar di Mushroom
 

Abbassa ancora di più l'autostima non avere nemmeno quello, non venire mai scelti, non piacere mai a nessuna persona. A lungo andare logora la mente.

Ultima modifica di Mushroom; 07-03-2020 a 13:03.
Vecchio 06-03-2020, 21:42   #12
Esperto
L'avatar di lone 73
 

Quote:
Originariamente inviata da Marty87 Visualizza il messaggio
Ciao a tutti,

Mi piacerebbe confrontarmi con chiunque di voi non abbia mai avuto delle relazioni, nel senso comune del termine. Non parlo di frequentazioni sessuali, scambi di qualsiasi genere (un bacio, un abbraccio, una qualsiasi forma di contatto fisico) ma di tutte quelle mie coetanee (ma mi rivolgo anche agli uomini) che a parte brevi frequentazioni, non hanno mai avuto un compagno/a.

A 32 anni non riesco a conviverci pacificamente per quanto le mie amiche (quelle fidanzate in genere) mi dicano che devo pensare a me stessa che sono la priorità, che si nasce e si muore soli (ed altre banalità che vi risparmio). Talune suggeriscono persino la pet therapy, ma sono sempre quelle da sempre fidanzate.
Non mi sono mai mancate certe esperienze ma avere solo frequentazioni sessuali mi demotiva molto e abbassa la mia autostima: mi chiedo perché mi vedano solo come una donna con cui fare sesso e non una compagna, una persona con la quale stare accanto.
Parlo di un singolo caso, accaduto qualche mese fa ma a cui penso costantemente.

Ho un supporto psicologico, ho molti interessi e la mia vita (lo so bene) non gravita attorno ad un uomo. Sono ormai una donna indipendente e che effettivamente si sente intera anche senza la famosa metà della mela (a cui non credo) eppure il mio pensiero va sempre lì... sento la mancanza di un'esperienza che potrebbe donarmi molto ed io stessa sento che potrei dare molto all'altro.

Come vivete questa esperienza? Io la chiamo mancanza ma è il mio punto di vista sulla mia singola esperienza.
Scusa ma io non ho ben capito riguardo a quelle che tu definisci frequentazioni sessuali,cosa sarebbero? Delle storie che durano poco e non sfociano in una vera e propria relazione?Non ho ben capito cosa sarebbe quel singolo caso accaduto a cui pensi costantemente.
Vecchio 06-03-2020, 21:48   #13
Esperto
L'avatar di Warner84
 

Mi rendo conto che possa essere umiliante sentirsi usate solo a scopo sessuale, ma in certi casi può essere vista da una prospettiva diciamo migliore, nel senso che perlomeno si piace dal punto di vista fisico. Per intenderci la differenza la fa se le intenzioni dell'altra persone erano "buone" nel senso che c'era attrazione fisica reale o se si voleva svuotare solo i cog..oni e un buco valeva l'altro.

Ultima modifica di Warner84; 06-03-2020 a 21:55.
Vecchio 06-03-2020, 21:55   #14
Esperto
L'avatar di Equilibrium
 

A me suonan male questi ragionamenti sul darla se lui si fa vedere interessato a qualcosa di serio, é come se una persona frequentasse un altra nn per passione o trasporto. Come se l inizio di una frequentazione si basa solo sull obbiettivo di creare un legame stabile. Io nn la vedo come un qualcosa che nasce spontaneamente, ma come qualcosa che nasce con calcolo.
Così penso che nn si nutra quella che poi può diventare una relazione affettiva, dove davvero ci si impegna a stare con laltra persona, così nn c'è manco la fase di innamoramento, si salta tutta la fase più di trasporto emotivo. Nn vedo come possa nascere qualcosa così.
Fare sesso mentre ci si sta conoscendo fa parte del conoscersi, nn capisco tutta questa importanza del sesso, come se ruotasse tutto intorno ad esso.

A me una persona che ragiona così, come se a fare sesso mi stesse dando un premio, mi pare come se volesse mettersi un gradino sopra al mio.
Perderei interesse, mi sentirei sotto scacco, represso e limitato, succube.
Nn terrei proprio in considerazione come un rapporto di tipo affettivo, ma a un rapporto di scambio, di comodato d uso. Perciò ciao
Vecchio 06-03-2020, 22:34   #15
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

solo una storia a distanza di 2 anni,conosciuta su internet e che vedevo 2 volte al mese.....non la definisco una storia quindi non ne ho avute.

Le ho provate tutte e tutte mi hanno mollato. Il perché non lo so e non lo sanno nemmeno gli altri.
Ho provato a fare il porco,il casto,il serio,il cazzone....ovviamente senza mai snaturarmi o inventarmi balle e il risultato è sempre stato lo stesso.
L'ultima è stata una mazzata:
"Mi piaci,sto bene con te,sei straordinario ma non voglio una storia seria".......quando le avevo chiesto solo di rivederci per conoscersi nient'altro!!!

La cosa mi pesa adesso si, non so proprio dove sia il nodo del problema......cosi assurda che se lo chiedono anche gli altri come sia possibile
Vecchio 07-03-2020, 00:13   #16
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Ci vuole culo
Vecchio 07-03-2020, 03:57   #17
Esperto
 

Cioè hai incontrato sempre e solo tipi da una botta e via che non volevano saperne di una storia?
Vecchio 07-03-2020, 06:35   #18
Intermedio
L'avatar di Black_Hole_Sun
 

Quote:
Originariamente inviata da Marty87 Visualizza il messaggio
Ciao a tutti,

Mi piacerebbe confrontarmi con chiunque di voi non abbia mai avuto delle relazioni, nel senso comune del termine. Non parlo di frequentazioni sessuali, scambi di qualsiasi genere (un bacio, un abbraccio, una qualsiasi forma di contatto fisico) ma di tutte quelle mie coetanee (ma mi rivolgo anche agli uomini) che a parte brevi frequentazioni, non hanno mai avuto un compagno/a.

A 32 anni non riesco a conviverci pacificamente per quanto le mie amiche (quelle fidanzate in genere) mi dicano che devo pensare a me stessa che sono la priorità, che si nasce e si muore soli (ed altre banalità che vi risparmio). Talune suggeriscono persino la pet therapy, ma sono sempre quelle da sempre fidanzate.
Non mi sono mai mancate certe esperienze ma avere solo frequentazioni sessuali mi demotiva molto e abbassa la mia autostima: mi chiedo perché mi vedano solo come una donna con cui fare sesso e non una compagna, una persona con la quale stare accanto.
Parlo di un singolo caso, accaduto qualche mese fa ma a cui penso costantemente.

Ho un supporto psicologico, ho molti interessi e la mia vita (lo so bene) non gravita attorno ad un uomo. Sono ormai una donna indipendente e che effettivamente si sente intera anche senza la famosa metà della mela (a cui non credo) eppure il mio pensiero va sempre lì... sento la mancanza di un'esperienza che potrebbe donarmi molto ed io stessa sento che potrei dare molto all'altro.

Come vivete questa esperienza? Io la chiamo mancanza ma è il mio punto di vista sulla mia singola esperienza.
Sei stata obbligata ad avere queste frequentazioni sessuali? Sei proprio sicura che questi uomini ti abbiano considerato solo per quello o è una tua convinzione? Hai mai provato di tua iniziativa ad approfondire queste conoscenze dimostrando di essere una donna di valore per una relazione seria o hai solo aspettato invano che fossero gli uomini a farsi avanti? Le cose si fanno in due, se hai avuto solo storie a sfondo sessuali era quello che volevate entrambi in quel momento, altrimenti uno/a dei due si sarebbe fatto avanti per provare ad instaurare una relazione più duratura. Poi hai scritto che sei indipendente e non credi alla dolce metà, quindi dov'è il problema? Vai avanti così e stati serena che non è obbligatorio trovarsi un compagno per la vita, specie se non è ciò che si vuole per la propria. Se invece ne senti il bisogno prova a imparare anche dai tuoi errori e non fare come tante che si nascondono dietro la balla che gli uomini sono tutti stronzi e pensano solo al sesso.
Vecchio 07-03-2020, 09:14   #19
Principiante
L'avatar di Marty87
 

Ho provato, certo. La situazione si è protratta per alcuni mesi fino a quando non gli ho chiesto con chiarezza se volesse inziare una relazione.
Mi ha risposto che "non ha un'idea di relazione con me" pur stimandomi come persona e avendo molta attrazione sessuale nei miei riguardi, entrambi aspetti reciproci.

Ho scelto io coscientemente di proseguire fino ad un certo tempo questa "relazione" sessuale, mai pensato che gli uomini siano tutti uguali a abbiano in testa solo il sesso. In realtà sono cose già sentite dalle amiche fidanzate che per consolarmi mi direbbero una frase del genere, già sentita ovviamente ma a cui non credo.
Ho incontrato però uomini più interessati senza dubbio ad un scambio fisico che pronti ad impegnarsi e ad andare oltre il sesso, queste sono le mie esperienze che parlano di me poi magari altre hanno avuto la fortuna di incontrare uomini diversi e con una visione della donna più profonda e matura ... e me lo auguro.
Vecchio 07-03-2020, 09:18   #20
Esperto
L'avatar di Milo
 

Ma dove li trovi questi uomini?su siti d'incontro o nei tuoi giri di conoscenze.
Ringraziamenti da
Marty87 (09-03-2020)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Single da sempre over 30
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Buon natale a noi over 30 single da sempre. PickupArtist Amore e Amicizia 165 30-12-2019 22:08
Single per sempre? Enki Amore e Amicizia 39 09-02-2017 21:37
Come mai ci sono sempre più single e sempre più persone che tradiscono? mezzastella Amore e Amicizia 16 26-10-2016 17:37
Sempre sempre sempre il solito problema con le donne dottorzivago Amore e Amicizia 1 27-10-2013 14:38
Perchè i single rimangono single? dottorzivago Amore e Amicizia 13 19-10-2010 22:19



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:45.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2