FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Medicine
Chiudi la discussione
 
Vecchio 09-08-2011, 09:52   #1
Avanzato
L'avatar di Barcollo
 

Da quando la ma situazione privata è precipitata, ogni volta che mi tocca un'uscita in compagna sono costretto a fare uso di psicofarmaci(bdz,ansiolitici soprattutto) spesso con l'aggiunta di alcool ovvero qualche birretta,borghetti e così via per potenziare il loro effetto, altrimenti sarei completamente apatico e gli "incubi" tornerebbero a manifestarsi anche durante la serata inducendomi a farmi additare come disturbato o peggio ancora depresso cosa che non vorrei mai che accadesse.
Il risvolto positivo della medaglia è che quando li prendo almeno riesco ad essere come tutti gli altri quando il mio umore è basso come spesso accade,e nessuno nota ne sospetta il mio disagio.Mentre ci sono delle volte in cui già di per me mi sento un pò meglio e assumendoli divento il trascinatore del gruppo,mi sento bene e vorrei rimanere insieme a loro(quando la compagnia mi aggrada) h24.
Passando alle note dolenti ora che li stò assumendo continuamente in questo periodo estivo con le uscite in compagnia che si moltiplicano, ho paura di sviluppare quei fenomeni di dipendenza e tolleranza inoltre non sempre riesco ad essere sempre lucidissimo pur sentendomi bene anche se questo è l'ultimo dei problemi e nessuno lo nota.

Stà di fatto che se non li prendo evito proprio di uscire perchè so già come andrà la serata e come mi sentirò,cioè da schifo!
Il problema è che devo assurmerli anche quando vado a fare la spesa o avere dei colloqui con persone sconosciute o semplicemente per farmi 2 chiacchiere al bar quindi ho il timpore che una sorta di dipendenza si sia già sviluppata ma d'altronde come ho scritto in precedenza, senza di loro non starei bene o quantomeno in condizioni accetabili.
Non so quanto potrà ancora andare avanti questa situazione...
Voi che ne pensate in proposito,avete vissuto o vivete esperienze analoghe e quali rimedi potreste suggerirmi ?
Grazie.
Vecchio 09-08-2011, 11:07   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Barcollo Visualizza il messaggio
Da quando la ma situazione privata è precipitata, ogni volta che mi tocca un'uscita in compagna sono costretto a fare uso di psicofarmaci(bdz,ansiolitici soprattutto) spesso con l'aggiunta di alcool ovvero qualche birretta,borghetti e così via per potenziare il loro effetto, altrimenti sarei completamente apatico e gli "incubi" tornerebbero a manifestarsi anche durante la serata inducendomi a farmi additare come disturbato o peggio ancora depresso cosa che non vorrei mai che accadesse.
Il risvolto positivo della medaglia è che quando li prendo almeno riesco ad essere come tutti gli altri quando il mio umore è basso come spesso accade,e nessuno nota ne sospetta il mio disagio.Mentre ci sono delle volte in cui già di per me mi sento un pò meglio e assumendoli divento il trascinatore del gruppo,mi sento bene e vorrei rimanere insieme a loro(quando la compagnia mi aggrada) h24.
Passando alle note dolenti ora che li stò assumendo continuamente in questo periodo estivo con le uscite in compagnia che si moltiplicano, ho paura di sviluppare quei fenomeni di dipendenza e tolleranza inoltre non sempre riesco ad essere sempre lucidissimo pur sentendomi bene anche se questo è l'ultimo dei problemi e nessuno lo nota.

Stà di fatto che se non li prendo evito proprio di uscire perchè so già come andrà la serata e come mi sentirò,cioè da schifo!
Il problema è che devo assurmerli anche quando vado a fare la spesa o avere dei colloqui con persone sconosciute o semplicemente per farmi 2 chiacchiere al bar quindi ho il timpore che una sorta di dipendenza si sia già sviluppata ma d'altronde come ho scritto in precedenza, senza di loro non starei bene o quantomeno in condizioni accetabili.
Non so quanto potrà ancora andare avanti questa situazione...
Voi che ne pensate in proposito,avete vissuto o vivete esperienze analoghe e quali rimedi potreste suggerirmi ?
Grazie.
Cerca di liberartene gradualmente, altrimenti inizia l'escalation... più ne prendi più ne devi prendere... io sono a rischio come te, in quanto il dottore dopo la cura mi ha detto di prenderli al bisogno, ed io sto lottando in tutti i modi, anche a costo di stare qualche volta male, affinchè questo "al bisogno" non diventi la regola.
Lo so, anch'io quando prendo gli ansiolitici mi sento bene e supero i miei disturbi, però non dobbiamo in nessun modo diventarne schiavi.
Io finora ci sto riuscendo, spero di non cedere.
Poi c'è anche la questione assuefazione, più ne prendi e più si riduce l'effetto, magari generandoti la "tentazione" di aumentare la dose, cosa sbagliatissima (a meno che non te lo prescrive il medico) perchè poi devi continuare ad aumentarla.
Un'ultima cosa: tu sei libero di fare quello che vuoi, io ho voluto darti solo dei consigli, e come ultimo consiglio ti vorrei dire di lasciar perdere l'alcool quando prendi benzodiazepine, l'alcool credo favorisca ulteriormente la dipendenza, oltre che avere un'interazione negativa con quei farmaci, anche se potrebbe sembrare il contrario.
Io ovviamente non sono un esperto, sono solo uno che ha fatto cure con ansiolitici e che tuttora li assume al bisogno, sempre con questa spada di Damocle della dipendenza. Comunque per ora ce l'ho fatta ad evitarla, spero di continuare così.
Vecchio 09-08-2011, 11:26   #3
Avanzato
L'avatar di Barcollo
 

Quote:
Originariamente inviata da shady74 Visualizza il messaggio
Cerca di liberartene gradualmente, altrimenti inizia l'escalation... più ne prendi più ne devi prendere... io sono a rischio come te, in quanto il dottore dopo la cura mi ha detto di prenderli al bisogno, ed io sto lottando in tutti i modi, anche a costo di stare qualche volta male, affinchè questo "al bisogno" non diventi la regola.
Lo so, anch'io quando prendo gli ansiolitici mi sento bene e supero i miei disturbi, però non dobbiamo in nessun modo diventarne schiavi.
Io finora ci sto riuscendo, spero di non cedere.
Poi c'è anche la questione assuefazione, più ne prendi e più si riduce l'effetto, magari generandoti la "tentazione" di aumentare la dose, cosa sbagliatissima (a meno che non te lo prescrive il medico) perchè poi devi continuare ad aumentarla.
Un'ultima cosa: tu sei libero di fare quello che vuoi, io ho voluto darti solo dei consigli, e come ultimo consiglio ti vorrei dire di lasciar perdere l'alcool quando prendi benzodiazepine, l'alcool credo favorisca ulteriormente la dipendenza, oltre che avere un'interazione negativa con quei farmaci, anche se potrebbe sembrare il contrario.
Io ovviamente non sono un esperto, sono solo uno che ha fatto cure con ansiolitici e che tuttora li assume al bisogno, sempre con questa spada di Damocle della dipendenza. Comunque per ora ce l'ho fatta ad evitarla, spero di continuare così.
Hai fatto una disamina perfetta mi ritrovo completamente nella tua descrizione complimenti e grazie dei consigli.
So che l'aggiunta dell'alcool fa male...ma fa stare ancora meglio se assunto in modesta quantità.
Vecchio 09-08-2011, 11:30   #4
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Barcollo Visualizza il messaggio
Hai fatto una disamina perfetta mi ritrovo completamente nella tua descrizione complimenti e grazie dei consigli.
So che l'aggiunta dell'alcool fa male...ma fa stare ancora meglio se assunto in modesta quantità.
Di niente figurati, cerca solo di liberarti dalla "schiavitù" delle bzd... in bocca al lupo
Vecchio 09-08-2011, 11:31   #5
Banned
 

Sembra che tu stia descrivendo la dipendenza dalla cocaina...più me ne prendi e più stai meglio, ma è un'illusione, perchè pensi di aver bisogno di quella porcheria per star meglio, invece, alla fine, finirai, alla lunga distanza, per star peggio...
Io non dò alcun consiglio, non mi ritengo competente, se pensi che il gioco vale la candela continua a assumere quella roba, se al contrario hai qualche dubbio in merito medita... A me i medicinali non sono mai piaciuti, ma posso capirne l'utilità. (fino a un certo punto).
Occhio, che è pur sempre una dipendenza da qualcosa.
Vecchio 09-08-2011, 11:42   #6
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Barcollo Visualizza il messaggio
Da quando la ma situazione privata è precipitata, ogni volta che mi tocca un'uscita in compagna sono costretto a fare uso di psicofarmaci(bdz,ansiolitici soprattutto) spesso con l'aggiunta di alcool ovvero qualche birretta,borghetti e così via per potenziare il loro effetto, altrimenti sarei completamente apatico e gli "incubi" tornerebbero a manifestarsi anche durante la serata inducendomi a farmi additare come disturbato o peggio ancora depresso cosa che non vorrei mai che accadesse.
Il risvolto positivo della medaglia è che quando li prendo almeno riesco ad essere come tutti gli altri quando il mio umore è basso come spesso accade,e nessuno nota ne sospetta il mio disagio.Mentre ci sono delle volte in cui già di per me mi sento un pò meglio e assumendoli divento il trascinatore del gruppo,mi sento bene e vorrei rimanere insieme a loro(quando la compagnia mi aggrada) h24.
Passando alle note dolenti ora che li stò assumendo continuamente in questo periodo estivo con le uscite in compagnia che si moltiplicano, ho paura di sviluppare quei fenomeni di dipendenza e tolleranza inoltre non sempre riesco ad essere sempre lucidissimo pur sentendomi bene anche se questo è l'ultimo dei problemi e nessuno lo nota.

Stà di fatto che se non li prendo evito proprio di uscire perchè so già come andrà la serata e come mi sentirò,cioè da schifo!
Il problema è che devo assurmerli anche quando vado a fare la spesa o avere dei colloqui con persone sconosciute o semplicemente per farmi 2 chiacchiere al bar quindi ho il timpore che una sorta di dipendenza si sia già sviluppata ma d'altronde come ho scritto in precedenza, senza di loro non starei bene o quantomeno in condizioni accetabili.
Non so quanto potrà ancora andare avanti questa situazione...
Voi che ne pensate in proposito,avete vissuto o vivete esperienze analoghe e quali rimedi potreste suggerirmi ?
Grazie.


ti capisco. Io anche se esco da solo ho bisogno dei psicofarmaci...e se sono in compagnia anche di bere. Poi il problema che oltre mischiare l'alcol con i farmaci, mischio farmaci che tra loro non è che vadano proprio daccordo...mi ricordo un periodo che prendevo antidep, carbolitio, lyrica, lorezapam, tutti lo stesso giorno...e quando bevevo stavo bene qualche oretta...poi entravo quasi in una specie di coma etilico...non ti dico quanti etolitri di vomito ho prodotto in quel periodo

Ultima modifica di SonoFelicissimo; 09-08-2011 a 11:46.
Vecchio 09-08-2011, 17:09   #7
Esperto
L'avatar di Fallitoperenne
 

ho risolto il problema evitando la compagnia delle persone.
ora ho un cane che mi deprime più di Brunetta che ride.
Vecchio 09-08-2011, 19:13   #8
Banned
 

Incredibile potresti aver descritto me ormai lo sai?
Non riesco più a fare un caxxo senza il lyrica,non le BDZ come nel tuo caso..se non lo prendo anche io evito di uscire perchè sono in profonda depressione e so che la serata andrà di merda,tutti mi umilieranno e la tipa si stuferebbe di stare con uno che non apre bocca..ne sono ufficialmente,psicologicamente,dipendente.
Quindi occhio a tutti!!!
Anche io come te ho qualche volta mischiato liryca,benzo ed alcool,ma va assolutamente evitato-

Sto cmq cercando di scalarlo.. perchè,cmq,è come "alcool in pillole".
Vecchio 09-08-2011, 20:05   #9
Avanzato
L'avatar di Barcollo
 

Io cerco di alternarli è quello il mio rimedio, non li mischio mai insieme anche perchè un'unica molecola funge sempre...dopo qualche anno di tentativi con i più svariati...poi appena posso cerco di staccare ovvero cerco sempre di restare nell'ambito del "al bisogno" ma quando ti tocca uscire 3-4 sere di seguito o colloqui di lavoro o gente con cui sei costretto a parlarci controvoglia ma per forza, allora non posso farne a meno.
Per il momento io comunque li considero positivamente perchè senza di loro sarei spacciato,ma so anche dei rischi che corro per cui quando starò un pò meglio proverò a scalarli gradualmente...
Vecchio 10-08-2011, 04:15   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Barcollo Visualizza il messaggio
Io cerco di alternarli è quello il mio rimedio, non li mischio mai insieme anche perchè un'unica molecola funge sempre...dopo qualche anno di tentativi con i più svariati...poi appena posso cerco di staccare ovvero cerco sempre di restare nell'ambito del "al bisogno" ma quando ti tocca uscire 3-4 sere di seguito o colloqui di lavoro o gente con cui sei costretto a parlarci controvoglia ma per forza, allora non posso farne a meno.
Per il momento io comunque li considero positivamente perchè senza di loro sarei spacciato,ma so anche dei rischi che corro per cui quando starò un pò meglio proverò a scalarli gradualmente...
AH si sono senza dubbio dei godsent...
Tu parla di 3 o 4, pensa che io, non facendo niente ,uscivo TUTTE le sere..capisci la mia esigenza
Chiudi la discussione
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Senza prendere i farmaci non riesco a stare in mezzo alla gente.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Prendere farmaci antidepressivi sheldom Medicine 54 23-04-2012 13:25
stare tra la gente crea dipendenza. kocis666 Amore e Amicizia 27 05-05-2010 21:01
andare avanti senza farmaci arf Medicine 1 17-04-2009 11:36
gente di roma con cui stare zitto assieme(scherzo più o meno goodenough Contatti 0 19-03-2009 13:15
Ho smesso di prendere farmaci, ma.. T1977 Medicine 5 31-08-2007 22:49



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:54.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2