FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 13-01-2019, 17:01   #1
Esperto
 

Ma a voi piace andare dallo psicologo/psicoterapeuta/psichiatra?
A me no, per me è una tortura.
Spinto dalla famiglia, sto per cominciare con un nuovo psichiatra e ho già addosso l'ansia anticipatoria adesso. Confesso di partire sfiduciato considerando le fallimentari esperienze che ho avuto con altri in precedenza, tuttavia mi impegnerò al massimo.
Vecchio 13-01-2019, 17:19   #2
Esperto
L'avatar di Lory
 

Anche io ero piuttosto sfiduciato prima di andare dall'attuale psico ma alla fine mi sono trovato bene con lei.
Vecchio 13-01-2019, 17:23   #3
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Lory Visualizza il messaggio
Anche io ero piuttosto sfiduciato prima di andare dall'attuale psico ma alla fine mi sono trovato bene con lei.
Io ne ho girati già 5. Comunque questo probabilmente sarà l'ultimo tentativo. Anche gli psicofarmaci che assumo non so quanto siano utili.
Vecchio 13-01-2019, 20:22   #4
Esperto
L'avatar di hermit94
 

Sinceramente mi sono rotto,non servono a un cazzo.
Prossima tappa uno sciamano che mi faccia fare un viaggio terapeutico (scherzo ma non troppo)
Ringraziamenti da
Dorian Gray (13-01-2019), Masterplan92 (14-01-2019)
Vecchio 13-01-2019, 21:48   #5
Banned
 

Vado più volentieri dal dentista.

Oltre a prescrivermi psicofarmaci non fa altro, è totalmente disinteressato a me, nemmeno mi ascolta(come tutti, del resto), quindi come potrei trarne beneficio?
Continuo solo perché senza farmaci non arriverei a Pasqua.
Vecchio 13-01-2019, 21:49   #6
Avanzato
 

All' inizio ero super imbarazzato, sia per i temi trattati sia perché pensavo di non sapermi spiegare e quindi di porre un quadro ''inesatto'' alla psicologa...

Ora devo dire che le cose sono cambiate e ne sento la mancanza quando non ci vado....un po' ha aiutato ma è ovvio che i miracoli non li può fare, credo serva quasi più per accettare noi stessi che per ''stravolgere''' le cose....se quest' ultima è la vostra idea lasciate perdere...
Vecchio 13-01-2019, 23:41   #7
Esperto
L'avatar di Headache94
 

Allora,io conosco una ragazza che fa l'educatrice,siccome ci sono diventato ''amico'' (lei è più grande di me,è anche sposata) a volte faccio con lei delle sedute totalmente gratuite dove parliamo un po' e lei in caso mi da dei consigli.

Per quanto riguarda la psichiatra,l'anno scorso ce n'era una che mi era simpatica e ci andavo abbastanza volentieri (sto parlando della psichiatra dell'asl quindi pago solo tipo 20 euro ogni tot sedute) ora ce n'è una che non mi piace e andarci non è che mi faccia tutto sto piacere.

Comunque in ogni caso mi rendo conto dell'utilità relativa del parlare con queste professioniste,cioè può essere utile per sfogarsi,per fare un po' di pulizia mentale,ma oltre questo non si va,ci devi mettere del tuo.
Vecchio 13-01-2019, 23:54   #8
Principiante
L'avatar di Ropuntoze
 

Scegliere lo psicoterapeuta adatto è come cercare moglie: più facile a dirsi che a farsi.
Partiamo dal presupposto che confidarsi non è mai facile, richiede tempo e lavoro da parte di entrambi, esattamente come in una relazione coniugale: se uno dei due retrocede, l'altro si deve fermare fino a quando non si riprende il ritmo. Questo almeno in teoria, nella pratica pochi ne sono in grado ed è assurdo che inconvenevoli di tal genere accadano in un ambito sanitario adibito per garantire assistenza e professionalità al paziente. Detto ciò, condivido il tuo sfogo, ma mi trattengo dall'incoraggiarti a perseverare dato che, alla luce dei fatti, sembrano essere più i divorzi che i successi.
V.
Vecchio 14-01-2019, 00:11   #9
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Ropuntoze Visualizza il messaggio
Scegliere lo psicoterapeuta adatto è come cercare moglie: più facile a dirsi che a farsi.
Partiamo dal presupposto che confidarsi non è mai facile, richiede tempo e lavoro da parte di entrambi, esattamente come in una relazione coniugale: se uno dei due retrocede, l'altro si deve fermare fino a quando non si riprende il ritmo. Questo almeno in teoria, nella pratica pochi ne sono in grado ed è assurdo che inconvenevoli di tal genere accadano in un ambito sanitario adibito per garantire assistenza e professionalità al paziente. Detto ciò, condivido il tuo sfogo, ma mi trattengo dall'incoraggiarti a perseverare dato che, alla luce dei fatti, sembrano essere più i divorzi che i successi.
V.
Infatti è la mia famiglia che preme principalmente affinché io sia seguito. Comunque ultimamente sto male veramente quindi un ultimo tentativo lo faccio, spero di non peggiorare la situazione.
Vecchio 14-01-2019, 09:54   #10
Principiante
L'avatar di Ropuntoze
 

Quote:
Originariamente inviata da Dorian Gray Visualizza il messaggio
Infatti è la mia famiglia che preme principalmente affinché io sia seguito. Comunque ultimamente sto male veramente quindi un ultimo tentativo lo faccio, spero di non peggiorare la situazione.
Lo capisco e se è una necessità è giusto che tu ci prova. Buona fortuna.
Vecchio 14-01-2019, 10:51   #11
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Ropuntoze Visualizza il messaggio
Lo capisco e se è una necessità è giusto che tu ci prova. Buona fortuna.
Grazie.
Vecchio 14-01-2019, 11:26   #12
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Quote:
Originariamente inviata da Baby Lemonade Visualizza il messaggio
Vado più volentieri dal dentista.

Oltre a prescrivermi psicofarmaci non fa altro, è totalmente disinteressato a me, nemmeno mi ascolta(come tutti, del resto), quindi come potrei trarne beneficio?
Continuo solo perché senza farmaci non arriverei a Pasqua.
Same here.
Ogni due mesi mi dà la ricetta dei farmaci, facciamo una (inutile) chiacchierata di quindici minuti e ci salutiamo. Il giovamento è prossimo a zero. Le poche volte che ho provato a intavolare una discussione seria su quelli che io sento come miei problemi, ha risposto in maniera vaga e (appunto) inutile.
Vecchio 14-01-2019, 13:05   #13
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Inutili.come la vita
Vecchio 14-01-2019, 13:25   #14
Avanzato
L'avatar di Bernardo Soares
 

Penso che si debba andare dallo psicoterapeuta con lo stesso desiderio (o quasi) con il quale si va dalla persona di cui si è innamorati. Ci deve essere la voglia di accettarsi e migliorarsi da parte del paziente ma anche la sicurezza che ci si troverà di fronte una persona innanzitutto competente, ma soprattutto empatica nei nostri confronti (o che percepiamo come tale). Se questo innamoramento non avviene non bisogna rinunciare alla psicoterapia, ma contattare altri psicoterapeuti, sempre, finché non giungerà il momento di non sentirne più il bisogno (questo momento potrebbe non arrivare mai, ma non è un problema).
Vecchio 14-01-2019, 15:08   #15
Intermedio
 

Se sei fortunato puoi trovare qualcuno bravo che ti può aiutare ma per farsi conoscere e quindi entrare in sintonia bisogna essere forti e raccontare la propria storia nei minimi dettagli, per me è stato così.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Sedute di psicoterapia
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
prime sedute di psicoterapia Black101 Storie Personali 14 15-02-2015 09:28
Psicologi: dopo quante sedute fanno la diagnosi? Melancholia Trattamenti e Terapie 11 12-11-2012 21:53
terapia cognitivo comportamentale - prime sedute Gregor Samsa Trattamenti e Terapie 15 19-10-2012 20:08
Discutete con qualcuno delle sedute dallo Psicologo/Psichiatra? bunker SocioFobia Forum Generale 9 29-10-2011 21:21
Dopo tre sedute di piscoterapia cognitivo comportamentale... Erik Trattamenti e Terapie 9 31-10-2009 12:51



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 22:08.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2