FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Libri
Rispondi
 
Vecchio 22-05-2006, 17:21   #1
Intermedio
L'avatar di fable85
 

La mia scelta.

1)La storia infinita-Michael Ende(per chi ama come me il genere fantasy)
2)Carrie-Stephen King(per la profondità e la simbologia che traspare dal romanzo)
3)Harry potter e la pietra filosofale(e la saga)-J.K.Rowling(perchè non è un libro solo per bambini come affermano ancora in tanti)
4)Piccole donne- Louise May Alcott(per la semplicità e la vivacità di Jo e per il romanzo che ho letto la bellezza di 10 volte per quanto mi piace)
5)L'amante- di Marguerite Duras(per la capacità di avermi fatto percepire la sua anima e, in parte, quella dei protagonisti della vicenda).

Questi sono alcuni dei romanzi che secondo me meritano di strae in uno scaffale d'oro...ne ho molti altri...ma ora tocca a voi...
Sono curiosa

:wink: :idea: :lol:
Vecchio 22-05-2006, 17:57   #2
Jes
Esperto
L'avatar di Jes
 

cime tempestose il libro più bello che io abbia mai letto..
Vecchio 22-05-2006, 20:07   #3
Esperto
L'avatar di Fabio
 

Dan Brown - Il codice da Vinci
Gunter Grass - Il tamburo di latta
Stephen King - L'acchiappasogni
Michael Crichton - Stato di paura
Isaac Asimov - Tutti i miei robot (raccolta)
Vecchio 22-05-2006, 22:41   #4
Intermedio
L'avatar di Hertz
 

Guy debord- la società dello spettacolo (se cercate un romanzo, cambiate aria...:lol: )
Robert Pirsig-Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta (un libro che vi cambia la vita)
Frédéric Beigbeder-26900 lire (un libro che ve la cambia una seconda volta)
Franz Kafka-Il processo (un classico del romanzo "patologico")
J.G. Ballard-Crash (la pornografia in letteratura)

Beh, se leggete tutti questi 5 libri, e li assimilate, siete bravi ! state attenti eh, è pericoloso...guardate come mi sono ridotto io ! 8O
Vecchio 26-06-2009, 21:35   #5
Esperto
L'avatar di thx1138
 

J.G. Ballard - Crash
Don DeLillo - Underworld
George Simenon - La neve era sporca
J. Ellroy - Il Grande Nulla
Carver - Principianti

Adesso mi vengono in mente questi

ciao

rob
Vecchio 14-07-2009, 21:50   #6
Principiante
L'avatar di apatio
 

Robert Musil- L'uomo senza qualita'
Hermann Hesse- Il lupo della steppa
Herman Hesse- Il gioco delle perle di vetro
Fedor Dostoevskij- Delitto e castigo
Luigi Pirandello- uno nessuno centomila
Italo Calvino- I nostri antenati (3 racconti)
Vecchio 19-07-2009, 23:38   #7
Esperto
L'avatar di BadDream
 

1) Ubik (Philip K. Dick)

2) L'Uomo nell'Alto Castello (Philip K. Dick)

3) Ma gli Androidi sognano Pecore Elettriche? (Philip K. Dick)

4) Un Oscuro Scrutare (Philip K. Dick)

5) Scorrete lacrime, disse il Poliziotto (Philip K. Dick)

sono piuttosto fan di Philip K. Dick
Vecchio 25-07-2009, 00:15   #8
Esperto
 

Allora, si tratta di libri un po’ “pallosi” (come me ).

Primo con distacco incommensurabile:


La Divina Commedia – Dante Alighieri

Sottotitolo: a ciascuno il suo ; pluralità di significati, stile e finalità in un‘opera che sforza la fantasia e la mente umana fino al massimo grado di complessità mai raggiunto ("il poema sacro, a cui hanno posto mano e cielo e terra") per realizzare la più grande utopia mai sognata: la giustizia.

Poi, in puro ordine cronologico:

2) Il fu Mattia Pascal – Luigi Pirandello (l’impossibilità di togliersi la “maschera” protettiva dalle convenzioni sociale, sia nella “vecchia” vita che nella “nuova”)

3) La coscienza di Zeno – Italo Svevo (il prigioniero di se stesso e dell’inerzia creata dalle proprie abitudini: che sobbalzo nel leggere la storia di Zeno tanto meno calcolato da Ada quanto più pensa di averla conquistata e “costretto” a sposare la sorella Augusta!)

4) 1984 – George Orwell (ma va’? ) (costruzione grandiosa, inferno reso in tutti i particolari, immersione senza limiti nei meccanismi che regolano, tempo presente, l’esercizio del consenso, attivo e passivo nello stesso momento, al potere, la distinzione tra il soggettivo e l’oggettivo, la strumentalizzazione delle più recondite paure e dei più bassi istinti per ipnotizzare le masse in uno stato di lucida follia).

5) Il nome della rosa – Umberto Eco (praticamente la stessa critica alla Chiesa e a tutti gli assolutismi e dogmatismi, in una cornice da romanzo storico, fatta da Dan Brown nel Codice da Vinci, ma a mio modesto avviso, con uno stile, una ricchezza di ambientazione e una perfezione nel meccanismo del “giallo” e nel realismo dei personaggi, che l’americano si sogna).
Vecchio 25-07-2009, 00:21   #9
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da MarlaSinger Visualizza il messaggio
-hotel new hampshire di irving
-l'opera struggente di un formidabile genio di eggers
-il maestro e margherita di bulgakov
-compagno di sbronze di bukowski
-1984 di orwell
Lo vedi che la cosa è reciproca? (cit.)
Vecchio 25-07-2009, 04:41   #10
Esperto
L'avatar di ReDelSilenzio
 

Donne di Charles Bukowski
Le porte della percezione di A. Huxley
On the Road di J. Kerouac
La scimmia sulla schiena di W. Burroughs
Le undicimila verghe di G. Apollinaire
Il vecchio e il mare E. Hemingway

I libri che, in un certo senso, mi hanno cambiato la vita..
Vecchio 25-07-2009, 14:37   #11
Intermedio
 

Trilogia della città di K - Agota Kristof
Il Barone rampante - Italo Calvino
Cassandra - Christa Wolf
Fuochi - Marguerite Yourcenar
La ballata delle prugne secche - Pulsatilla (così stempero)

"Io al mio psicologo:

- Se penso alla mia relazione ideale, la immagino fatta di lunghi silenzi, con una persona molto calma, che mi parla con lo sguardo, che non alza mai la voce, che vuole fare l'amore spesso, che mi torce il braccio mentre facciamo l'amore, che mi bacia la nuca mentre scrivo, che non mi dice dove va, che non mi chiede dove sono stata, che di notte, al buio, si lascia baciare le spalle senza muoversi, steso sul fianco, e mi cinge la vita mentre cucino, e mi mette incinta senza chiedermelo. Praticamente, Marlon Brando: ed è morto da un po'."

dal blog di Pulsatilla.
Vecchio 11-09-2009, 10:30   #12
Avanzato
L'avatar di siriade
 

1) harry potter (tutti e 7 inclusi)
2)1984
3) il piccolo principe
4) il vecchio e il mare
5) l'alchimista
Vecchio 11-09-2009, 10:40   #13
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da siriade Visualizza il messaggio
1) harry potter (tutti e 7 inclusi)
2)1984
3) il piccolo principe
4) il vecchio e il mare
5) l'alchimista
Vecchio 11-09-2009, 16:12   #14
Esperto
L'avatar di piocca
 

Fedor Dostoevskij- Delitto e castigo
l fu Mattia Pascal – Luigi Pirandello
il piccolo principe- Expery
Il signore degli anelli- Tolkien
La bussola d'oro- Philip Pullman
Vecchio 11-09-2009, 17:10   #15
Banned
 

F. Dostoevskij - Delitto e Castigo
O. Wilde - Il ritratto di Dorian Gray
I. Svevo - Senilità
G. Leopardi - Operette Morali (anche se non si tratta di un romanzo, lo pongo nella classifica)
J.J. Rousseau - Il contratto sociale

Ho scelto fra quelli che m'han colpito di più, ma amo tutti i libri che ho letto... sceglierne solo 5 è inumano =(.
Vecchio 05-05-2010, 20:34   #16
Intermedio
L'avatar di Debaser
 

1 Il Regno dei Gufi M. Hocke

2 La Torre Nera (saga di 7 libri) S. King

3 Il Mago di Earthsea U.K. Le Guin

4 Casa di Foglie M. Danielewski

5 Le Montagne della Follia H.P. Lovecraft
Vecchio 06-05-2010, 18:07   #17
Super Moderator
L'avatar di Labocania
 

Solo 5 libri? Il '900 manco lo prendo in considerazione allora.

1) Faust.
2) Canti di Leopardi
3) Don Chisciotte della Mancia
4) Liriche di Hölderlin
5) Il Circolo Pickwick
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Secondo voi quali sono i 5 libri oscar?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quali sono i vostri pregi? Pride SocioFobia Forum Generale 31 20-04-2013 19:43
Quali sono i personaggi che stimate di più? piocca Off Topic Generale 105 09-07-2012 10:26



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 20:20.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2