FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Trattamenti e Terapie
Rispondi
 
Vecchio 09-09-2019, 15:13   #61
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Quote:
Originariamente inviata da Repatame Visualizza il messaggio
L'unico modo per guarire dalla depressione, almeno parzialmente, è trovatre una situazione che soddisfi i problei per cui si soffre.

Se io d'incanto iniziassi ad attirare ragazze fighe 24h/24 dubito che la depressione mi sfiorerebbe ancora in vita mia.
Esatto, adesso il topic si può anche chiudere, non c'è altro da dire (prima di dire le solite cose, ciascuno sostituisca a "validazione" quello che sente mancare).

Ops, avevo già risposto quasi la stessa cosa, va be', repetita iuvant

Ultima modifica di pokorny; 09-09-2019 a 15:20.
Vecchio 09-09-2019, 15:22   #62
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

cioè quindi basta andare a prostitute e la depressione nel mondo sparisce secondo voi, vabbè...
Ringraziamenti da
bukowskiii (09-09-2019)
Vecchio 09-09-2019, 17:33   #63
Intermedio
L'avatar di PensieriRandagi
 

in effetti studiare per anni e anni e poi fare esperienza sul campo non serve a un cazzo, i farmaci sono inutili, i protocolli sono inutili, psichiatri psicologi e psicoterapeuti sono inutili

la soluzione ce l'hanno dentro fobiasociale.com:

soluzione numero 1: plastica facciale per sembrare big jim, qualche scopata, denaro in quantità per comprare tutte le stronzate che desideri in un consumismo ossessivo compulsivo, e hai svoltato la vita

soluzione numero 2: con me non ha funzionato quindi non funzionerà con nessuno, siete fottuti, disperatevi
Ringraziamenti da
Dahmer (10-09-2019)
Vecchio 09-09-2019, 18:27   #64
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
È soggettivo, per quanto mi riguarda ho trovato un po'di conforto quando per una serie di motivi ho capito di dovermi (ri)attivare
Non so spiegare bene
A lungo sono stata decentrata e avevo avuto come una sorta di regressione, incuria. Non so se sia arrivata prima o dopo la depressione, ma le due cose si alimentavano a vicenda
Responsabilizzarsi, parlare con le persone e in un certo senso mettersi in discussione per capir meglio sé stessi
Poi magari non se ne esce comunque del tutto, a me sembra di esserci entrata da bambina, infatti l'ambiente famigliare ha inciso un po'
Penso anche che a volte possa esserci un certo narcisismo passivo-aggressivo non elaborato in sottofondo, quello è un caso "fortunato", perchè con lutti, malattie o altre questioni maggiori è più difficile
Mi sono fatto un sacco di domande sulle cause, una possibile risposta l'avrei anche trovata, però è una cosa lunghissima da spiegare qui e non mi sembra il caso, riguarda in pratica il conformarsi all'estroversione a forza per farsi accettare, cosa che non riesco a fare perché mi sembra di fingere.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Ringraziamenti da
brisbian (09-09-2019), bukowskiii (09-09-2019)
Vecchio 10-09-2019, 04:57   #65
Esperto
L'avatar di Shjatyzu
 

Dipende, a volte ci sono motivi organici che impattano sulla percezione delle cose.

Le persone normali non si deprimono perché gli muore il cane, sono tristi per un periodo di tempo ma poi vanno avanti.
Una persona dalle percezioni alterate, come me, invece comincia a pensare: "Perché è successo?", "I demoni ce l'hanno con me, l'hanno fatto apposta", e altri pensieri decisamente disfunzionali.

Naturalmente quello del cane è un esempio.

In questi casi, l'aiuto dei farmaci è molto efficace, ho avuto modo di sperimentarlo quando li sospesi per un breve periodo di tempo, nel quale stavo letteralmente impazzendo; mi prendevo a pugni da solo, gridavo con le persone senza motivo, uscivo fuori di casa in cerca di guai...
Vecchio 10-09-2019, 05:18   #66
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da Shjatyzu Visualizza il messaggio
Dipende, a volte ci sono motivi organici che impattano sulla percezione delle cose.

Le persone normali non si deprimono perché gli muore il cane, sono tristi per un periodo di tempo ma poi vanno avanti.
Una persona dalle percezioni alterate, come me, invece comincia a pensare: "Perché è successo?", "I demoni ce l'hanno con me, l'hanno fatto apposta", e altri pensieri decisamente disfunzionali.

Naturalmente quello del cane è un esempio.
E' che penso che anche in casi del genere la cosa potrebbe avere a che fare con uno stile di vita d'insieme, non è una questione organica soltanto.
Se una persona è completamente sola e non ha altre relazioni e solo questo cane, magari rispetto ad un'altra quando perde quest'unico appiglio sprofonda, ma non è tanto l'elemento organico che la fa sprofondare, è tutto lo stile di vita che riesce a condurre, l'assenza di compensazioni, di reti sociali decenti che poi la fa sprofondare.
Una persona che si è fatta una famiglia propria è ovvio che poi quando perde un genitore subisce un impatto minore, ma supponi che un'altra persona vive con questo genitore, è dipendente economicamente da questo e così via, poi mi sembra ovvio che lo stesso tipo di lutto produce effetti ben diversi, ma l'organico c'entra fino ad un certo punto.
Il fatto concreto che conduce questo stile di vita non dipende solo dall'umore, le cause possono essere svariate e diverse, magari è una persona disabile, è fobica... E così via.
Per questo mi convince poco che c'è una malattia mentale ben identificabile chiamata depressione che richiede lo stesso protocollo di cura, si può esser finiti in quello stato depressivo cronico per motivi molto diversi da caso a caso.

Ultima modifica di XL; 10-09-2019 a 07:17.
Ringraziamenti da
clark (10-09-2019)
Vecchio 10-09-2019, 05:44   #67
Esperto
L'avatar di Shjatyzu
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
E' che penso che anche in casi del genere la cosa potrebbe avere a che fare con uno stile di vita d'insieme, non è una questione organica soltanto.
Se una persona è completamente sola e non ha altre relazioni e solo questo cane, magari rispetto ad un'altra quando perde quest'unico appiglio sprofonda, ma non è tanto l'elemento organico che la fa sprofondare, è tutto lo stile di vita che riesce a condurre, l'assenza di compensazioni, di reti sociali decenti che poi la fa sprofondare.
Una persona che si è fatta una famiglia propria è ovvio che poi quando perde un genitore subisce un impatto minore, ma supponi che un'altra persona vive con questo genitore, è dipendente economicamente da questo e così via, poi mi sembra ovvio che lo stesso tipo di lutto produce effetti ben diversi, ma l'organico c'entra fino ad un certo punto.
Il fatto concreto che conduce questo stile di vita non dipende solo dall'umore, le cause possono essere svariate e diverse, magari è una persona disabile, è fobica... E così via.
Per questo mi convince poco che c'è una malattia mentale ben identificabile chiamata depressione che richiede lo stesso protocollo di cura, si può esser finiti in quello stato depressivo cronico per motivi molto diversi da caso a caso.
Ah beh, su questo non posso dire nulla, è tutto corretto ciò che hai detto.
Non esistono dei quadri standard, i casi sono diversi tra di loro, e in queste situazioni occorre più un supporto psicoterapeutico, che psichiatrico, per individuare le cause del problema.
La causa organica può avere origini genetiche, ma se non c'è un innesco, il problema non nasce...
Ringraziamenti da
XL (10-09-2019)
Vecchio 10-09-2019, 10:23   #68
Intermedio
 

A me sembra, in aggiunta a quanto già scritto, che spesso un certo tipo di depressione - percepibile come stato di malessere proprio fisico, qualcosa a livello biochimico- possa esser dovuta a uno stato di incertezza o inquietudine, legato a cambiamenti inaccettabili o al lutto, quindi sia trattabile comunque con la terapia psicologica
Sono fasi in cui possono arrivare input buoni o meno, a volte ci si rifiuta di curarsi ma la via è quella. Aiuterebbe anche percepire le altre persone come amichevoli e non distanti

@Nightlights a livello lavorativo può succedere che a un certo punto una persona abbia un progetto e ci provi, e quindi passi da una fase di scoraggiamento data dal sentirsi escluso dal mercato e senza speranze di impiego, alla possibilità di incanalare le proprie energie in qualcosa. Magari ciò richiede della formazione, trovare dei soci, non è semplice

Ultima modifica di brisbian; 10-09-2019 a 10:26.
Vecchio 10-09-2019, 11:49   #69
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
Ma non funzionano quasi mai bene.

Ho letto spesso questa frase in rete (il titolo), ma quanti di quelli che sono andati da uno psichiatra ne son venuti fuori?
A me sembra tutto un mito, molte persone sono sotto trattamento farmacologico da anni e restano comunque abbastanza depresse, le cure non è che funzionano abbastanza in relazione a quello che ho osservato in giro.
Gli psichiatri si sono inventati di sana pianta una malattia che praticamente sarebbe slegata da tutto il resto degli eventi e significati esistenziali di una persona... Si è tristi non perché è morto il cane al quale si era legati, o si vive come non si vorrebbe, si è disoccupati, sfigati, soli ecc. ecc. lo si è perché manca la pillola giusta...
Ma ci credete a questa cosa?
Io no.

Forse esisteranno anche depressi di questo tipo, ma sono una minoranza. Il disturbo generalmente è causato e permane finché sussistono altri problemi.


Secondo me è una malattia inventata. Semplicemente non si è trovata una situazione di vita che possa permettere alla persona di andare avanti.

Io appunto ho notato che basta che uno è triste ed è subito un depresso per gli altri ed anche per gli psichiatri che hanno inventato questa etichetta per liberarsi dalla scomoda ammissione che loro non possono fare nulla e che non è un fatto psicologico ma estremamente legato a situazioni di vita in cui, a volte senza nemmeno che dipenda dalla propria volontà, la persona si è trovata a vivere suo malgrado.
Vecchio 10-09-2019, 11:55   #70
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
E' che penso che anche in casi del genere la cosa potrebbe avere a che fare con uno stile di vita d'insieme, non è una questione organica soltanto.
Se una persona è completamente sola e non ha altre relazioni e solo questo cane, magari rispetto ad un'altra quando perde quest'unico appiglio sprofonda, ma non è tanto l'elemento organico che la fa sprofondare, è tutto lo stile di vita che riesce a condurre, l'assenza di compensazioni, di reti sociali decenti che poi la fa sprofondare.
Una persona che si è fatta una famiglia propria è ovvio che poi quando perde un genitore subisce un impatto minore, ma supponi che un'altra persona vive con questo genitore, è dipendente economicamente da questo e così via, poi mi sembra ovvio che lo stesso tipo di lutto produce effetti ben diversi, ma l'organico c'entra fino ad un certo punto.
Il fatto concreto che conduce questo stile di vita non dipende solo dall'umore, le cause possono essere svariate e diverse, magari è una persona disabile, è fobica... E così via.
Per questo mi convince poco che c'è una malattia mentale ben identificabile chiamata depressione che richiede lo stesso protocollo di cura, si può esser finiti in quello stato depressivo cronico per motivi molto diversi da caso a caso.
Tutto esatto
Ringraziamenti da
XL (10-09-2019)
Vecchio 10-09-2019, 12:49   #71
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

Quote:
Originariamente inviata da brisbian Visualizza il messaggio
@Nightlights a livello lavorativo può succedere che a un certo punto una persona abbia un progetto e ci provi, e quindi passi da una fase di scoraggiamento data dal sentirsi escluso dal mercato e senza speranze di impiego, alla possibilità di incanalare le proprie energie in qualcosa. Magari ciò richiede della formazione, trovare dei soci, non è semplice
Aprire attività con altri o cose del genere è completamente fuori dalla mia portata al momento.
Affiancarsi a qualcuno lo vedo già più fattibile, ma dovrei sentirmi bene e soprattutto motivato, condizione da cui sono parecchio distante adesso.
Ripeto che le ragioni di questa (probabilmente) reazione sono un po' complesse, c'entra anche la fine turbolenta del lavoro precedente.

Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk
Vecchio 15-09-2019, 14:15   #72
Principiante
 

Ciao a tutti, è il mio primo post
Io soffro di depressione dall'adolescenza, quindi direi che è cronica, a parte il fatto che la prima psichiatra che mi ebbe sotto cura sbagliò la diagnosi e mi fece somministrare anti-psicotici...tralasciamo
Dopo qualche anno i miei mi portarono in un centro specialistico universitario dove ovviamente mi diagnosticarono una sindrome depressiva probabilmente legata alla fobia socilae...
In seguito, quando inizia la terapia farmacologica con anti-depressivi, ho avuto l'unico breve periodo della mia vita in cui sono stato felice/drogato (fate voi).
Durò circa due anni, fino a quando non dovetti incominciare ad adattarmi ad una vita universitaria, di indipendenza e responsabilità, alla quale forse non ero ancora pronto, da allora iniziò il lento "declino". Ad oggi non provo più particolarmente piacere ed interesse in quasi niente di ciò che faccio. Ho provato a smettere con i farmaci, ma ho notato che rischio di cadere nell'ossessivo compulsivo e nel bipolare. Credo che i farmaci fino ad un certo punto arrivino, mi permettono di non cadere in uno stato peggiore, ma se c'è una soluzione, almeno nel mio caso, credo che vada ricercata dentro di me e nel modo con cui mi rapporto con il mondo esterno, è questa la parte più difficile.

Ultimamente ho sentito che il vecchio farmaco samyr sarebbe buono per la depressione, ma credo per chi ne soffra in episodi sporadici e non cronici.
Voi avete notizie in merito?
Ringraziamenti da
hermit94 (15-09-2019), Nightlights (15-09-2019)
Vecchio 15-09-2019, 14:20   #73
Esperto
L'avatar di hermit94
 

Quote:
Originariamente inviata da Mr.Hide Visualizza il messaggio
Ciao a tutti, è il mio primo post
Io soffro di depressione dall'adolescenza, quindi direi che è cronica, a parte il fatto che la prima psichiatra che mi ebbe sotto cura sbagliò la diagnosi e mi fece somministrare anti-psicotici...tralasciamo
Dopo qualche anno i miei mi portarono in un centro specialistico universitario dove ovviamente mi diagnosticarono una sindrome depressiva probabilmente legata alla fobia socilae...
In seguito, quando inizia la terapia farmacologica con anti-depressivi, ho avuto l'unico breve periodo della mia vita in cui sono stato felice/drogato (fate voi).
Durò circa due anni, fino a quando non dovetti incominciare ad adattarmi ad una vita universitaria, di indipendenza e responsabilità, alla quale forse non ero ancora pronto, da allora iniziò il lento "declino". Ad oggi non provo più particolarmente piacere ed interesse in quasi niente di ciò che faccio. Ho provato a smettere con i farmaci, ma ho notato che rischio di cadere nell'ossessivo compulsivo e nel bipolare. Credo che i farmaci fino ad un certo punto arrivino, mi permettono di non cadere in uno stato peggiore, ma se c'è una soluzione, almeno nel mio caso, credo che vada ricercata dentro di me e nel modo con cui mi rapporto con il mondo esterno, è questa la parte più difficile.

Ultimamente ho sentito che il vecchio farmaco samyr sarebbe buono per la depressione, ma credo per chi ne soffra in episodi sporadici e non cronici.
Voi avete notizie in merito?
samyr mi sa di mezzo integratore, non penso sia più eficace dei farmaci
Vecchio 15-09-2019, 16:29   #74
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Ad una mia parente che aveva una depressione grave 50 anni fa fecero l'elettroshock in più sedute.. si è ripresa e non si è più riammalata. Ora è anziana ma sta benino.
Vecchio 15-09-2019, 18:00   #75
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Ad una mia parente che aveva una depressione grave 50 anni fa fecero l'elettroshock in più sedute.. si è ripresa e non si è più riammalata. Ora è anziana ma sta benino.
Be vorrei vedere, se passi incolume l'elettroshock, ringrazi ogni giorno di essere ancora vivo e la depressione sparisce per forza maggiore🤣

Scherzi a parte, non credo la pratichino più essendo un po pesante come procedura, a parte il fatto che se funzionasse non venderebbero un sacco di farmaci, quindi direi che avrebbero tutto l'interesse a non farla praticare.
Vecchio 15-09-2019, 18:19   #76
Esperto
L'avatar di hermit94
 

Quote:
Originariamente inviata da Mr.Hide Visualizza il messaggio
Be vorrei vedere, se passi incolume l'elettroshock, ringrazi ogni giorno di essere ancora vivo e la depressione sparisce per forza maggiore🤣

Scherzi a parte, non credo la pratichino più essendo un po pesante come procedura, a parte il fatto che se funzionasse non venderebbero un sacco di farmaci, quindi direi che avrebbero tutto l'interesse a non farla praticare.
Si che lo praticano
Vecchio 15-09-2019, 18:33   #77
Esperto
L'avatar di Angus
 

Quote:
Originariamente inviata da Shjatyzu Visualizza il messaggio
Le persone normali non si deprimono perché gli muore il cane, sono tristi per un periodo di tempo ma poi vanno avanti.
Una persona dalle percezioni alterate, come me, invece comincia a pensare: "Perché è successo?", "I demoni ce l'hanno con me, l'hanno fatto apposta", e altri pensieri decisamente disfunzionali.
Ma cose di questo tipo, se non sono indiscreto, le credi davvero o ti limiti a pensarle/dirle?
Vecchio 15-09-2019, 19:18   #78
Esperto
L'avatar di Shjatyzu
 

Quote:
Originariamente inviata da Angus Visualizza il messaggio
Ma cose di questo tipo, se non sono indiscreto, le credi davvero o ti limiti a pensarle/dirle?
In fondo ci credo davvero, nascondo lati ingenui che appaiono stupidi, ma al contempo rappresentano l'unica spiegazione a certe situazioni.
Mi sento come uno che crede alla magia quando ne parlo, però io ci credo sul serio, e nessun accadimento finora mi ha smentito...
Vecchio 15-09-2019, 22:23   #79
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Mr.Hide Visualizza il messaggio
Be vorrei vedere, se passi incolume l'elettroshock, ringrazi ogni giorno di essere ancora vivo e la depressione sparisce per forza maggiore🤣

Scherzi a parte, non credo la pratichino più essendo un po pesante come procedura, a parte il fatto che se funzionasse non venderebbero un sacco di farmaci, quindi direi che avrebbero tutto l'interesse a non farla praticare.
infatti la fanno solo a chi è farmaco-resistente. E poi c'è tutta una procedura..in italia si fa poco, all'estero di più.

Quote:
Originariamente inviata da Shjatyzu Visualizza il messaggio
In fondo ci credo davvero, nascondo lati ingenui che appaiono stupidi, ma al contempo rappresentano l'unica spiegazione a certe situazioni.
Mi sento come uno che crede alla magia quando ne parlo, però io ci credo sul serio, e nessun accadimento finora mi ha smentito...
Guarda, i demoni non esistono. Nel tuo come nella maggior parte dei casi c'è sicuramente una componente biologica e poi soprattutto contesti sfavorevoli: situazioni familiari disfunzionali, vivere in piccoli centri, non avere lavoro, pochi amici, donne etc. poi queste situazioni non si verificano tutte assieme, ma spesso almeno una ce n'è. La depressione viene soprattutto se fai una vita di merda e non in linea con le tue inclinazioni. poi ci sarà sempre l'esempio del barbone felice.. ma è un'esempio.. uno su 1000
Vecchio 15-09-2019, 22:26   #80
Esperto
L'avatar di Shjatyzu
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Guarda, i demoni non esistono. Nel tuo come nella maggior parte dei casi c'è sicuramente una componente biologica e poi soprattutto contesti sfavorevoli: situazioni familiari disfunzionali, vivere in piccoli centri, non avere lavoro, pochi amici, donne etc. poi queste situazioni non si verificano tutte assieme, ma spesso almeno una ce n'è. La depressione viene soprattutto se fai una vita di merda e non in linea con le tue inclinazioni. poi ci sarà sempre l'esempio del barbone felice.. ma è un'esempio.. uno su 1000
In realtà il tutto non si può ridurre semplicemente a dei "demoni", intesi nel senso comune del termine.

Dovrei parlare per ore, però chi si ricorda qualcosina del mio passato su questo forum, ricorderà sicuramente le decine (se non centinaia) di volte che ho menzionato la teoria dell'Essere.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Per la depressione esistono le cure...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quanti tipi di depressione e esistono?e voi quale avete? hermit94 Depressione Forum 3 21-03-2017 21:28
Cure naturali barclay Off Topic Generale 55 19-04-2015 10:35
citalopram e cure omeopatiche millina Trattamenti e Terapie 16 04-01-2012 13:07
Esistono ancora tabú sull'argomento della depressione? cancellato2822 Depressione Forum 3 25-10-2008 15:34
cure alternative bicio SocioFobia Forum Generale 3 22-02-2005 14:04



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:13.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2