FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 03-11-2018, 15:39   #1
Principiante
L'avatar di sabet
 

Piccolo sfogo. Oggi è il mio compleanno, tanti auguri a me, ma auguri di cosa?
La mia famiglia sta agendo in modo strano, proprio come l'anno scorso quando le mie poche amiche rimaste mi hanno organizzato una festa, per il mio diciottesimo compleanno. Sto rivivendo la stessa identica situazione: stasera verranno a casa dei parenti che vivendo lontano non vedevo da un po', per mangiare della pizza assieme (l'anno scorso era pollo). Mi chiederanno di andare con loro a prenderla ed io non riuscendo a dire di no, andrò con un sorriso finto stampato in faccia, così che al mio ritorno troverò le mie amiche con palloncini e pizza ad urlare "sorpresa", per poi passare una magnifica serata passata in silenzio mentre ascolto i soliti discorsi sul "ma fatti vedere ogni tanto, ma non ti annoi a stare sempre in casa?".
Spero di starmi sbagliando, ho il cuore a mille non appena ci penso. In quest'ultimo anno mi sono allontanata da tre amiche su sei di quel gruppetto, quindi spero che essendo in così poche abbandoneranno l'idea e si accontenteranno di avermi augurato un buon compleanno. Voglio scavarmi un buco sotto terra e nascondermici fino a domani, o magari per sempre.
Vecchio 03-11-2018, 16:51   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da sabet Visualizza il messaggio
Piccolo sfogo. Oggi è il mio compleanno, tanti auguri a me, ma auguri di cosa?
La mia famiglia sta agendo in modo strano, proprio come l'anno scorso quando le mie poche amiche rimaste mi hanno organizzato una festa, per il mio diciottesimo compleanno. Sto rivivendo la stessa identica situazione: stasera verranno a casa dei parenti che vivendo lontano non vedevo da un po', per mangiare della pizza assieme (l'anno scorso era pollo). Mi chiederanno di andare con loro a prenderla ed io non riuscendo a dire di no, andrò con un sorriso finto stampato in faccia, così che al mio ritorno troverò le mie amiche con palloncini e pizza ad urlare "sorpresa", per poi passare una magnifica serata passata in silenzio mentre ascolto i soliti discorsi sul "ma fatti vedere ogni tanto, ma non ti annoi a stare sempre in casa?".
Spero di starmi sbagliando, ho il cuore a mille non appena ci penso. In quest'ultimo anno mi sono allontanata da tre amiche su sei di quel gruppetto, quindi spero che essendo in così poche abbandoneranno l'idea e si accontenteranno di avermi augurato un buon compleanno. Voglio scavarmi un buco sotto terra e nascondermici fino a domani, o magari per sempre.
Ti posso capire, le feste sono insopportabili per noi fobici, evitanti, depressi, ansiosi. E lo scorso mio compleanno mi sono sentito male come te, perché però ho sbagliato io. Il marito di una che conosco io ha insistito insieme a lei per uscire a mangiare una pizza in 4,io,lui,la moglie e il fratello di lei. Sai come è finita la serata? Che lei non mi ha mai calcolato, si alzava sempre per parlare al telefono, è stata in bagno mezz'ora col cellulare, mi ha piantato li col marito e suo fratello al tavolo. Con loro non ho nessuna confidenza, quindi imbarazzo totale, sudorazione, umiliazione totale per me che sono fobico, evitante e probabilmente schizoide. Però è colpa mia, non dovevo farmi convincere, invece ho ceduto ed è stata una serata di merda.
Ringraziamenti da
sabet (03-11-2018)
Vecchio 03-11-2018, 16:53   #3
Esperto
 

purtroppo sono situazioni difficili da evitare, soprattutto quando si è molto giovani, se la famiglia organizza qualcosa con parenti e amici vari per un compleanno o feste come il natale, fai buon viso a cattivo gioco e cerca di fartela passare.
Ringraziamenti da
CryingOnMyMind (03-11-2018), dystopia (03-11-2018), Masterplan92 (03-11-2018), sabet (03-11-2018)
Vecchio 03-11-2018, 17:51   #4
Principiante
L'avatar di dystopia
 

anch'io qualche anno fa mi sono trovata in una situazione del genere.
ormai è tardi per sottrarsi, per questa volta dovrai fare buon viso a cattivo gioco. nei prossimi mesi cerca di far capire alla tua famiglia che i festeggiamenti non fanno per te...

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk
Ringraziamenti da
sabet (03-11-2018)
Vecchio 08-11-2018, 09:59   #5
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da sabet Visualizza il messaggio
"ma fatti vedere ogni tanto, ma non ti annoi a stare sempre in casa?"
A quanto pare il "fatti vedere", "fatti sentire" sono costanti universali di ogni epoca.

Sembra che non aspettino altro quando te lo dicono...
Vecchio 08-11-2018, 10:01   #6
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da dystopia Visualizza il messaggio
anch'io qualche anno fa mi sono trovata in una situazione del genere.
ormai è tardi per sottrarsi, per questa volta dovrai fare buon viso a cattivo gioco. nei prossimi mesi cerca di far capire alla tua famiglia che i festeggiamenti non fanno per te...

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk
In che senso situazione del genere?

Te l'hanno organizzata i tuoi genitori oppure i tuoi amici?
Vecchio 08-11-2018, 10:06   #7
Esperto
L'avatar di clark
 

Su questo thread devo intervenire per forza....

In questi giorni sto proprio pensando ai miei compleanni degli anni passati...

A gennaio compirò 40 anni, se ancora ci sarò...

Nel mio caso questa età non rappresenta nulla perché l'intervallo temporale per arrivarci, almeno negli ultimi dieci anni, è fatto di giornate vuote in cui l'unica cosa che ho fatto è collegata con attività lavorative di vario tipo.

Guardate che a voi vi va ancora meglio perché vi organizzano feste a sorpresa... Siete in una fase di limbo tra il dimenticatoio sociale e una condizione di normalità...Anche quando mi vedevo con pseudoamici non mi è comunque mai capitato...A volte si ricordavano dei miei compleanni e mi facevano gli auguri se mi incontravano per strada o ci si vedeva nei giorni successivi. Ad esempio a me non è mai capitato, come a Dystopia, di fare una festa di compleanno invitando gente a mangiare fuori (anche poche persone). Figuratevi che non sono riuscito a farlo per quello che ha rappresentato l'unico traguardo vero della mia vita, cioè la laurea. Mi decisi ad invitare alcune persone (5-6 pseudoamici che mi trascinavo da tanto tempo) per una cena o aperitivo (cose molto poco impegnative che durano una serata al massimo) ma, dopo avere detto sì inizialmente, inventarono scuse di ogni tipo per non venire. Quella fu l'ultima volta che ebbi a che fare con loro ed arrivò lo stesso anno dell'estromissione da un gruppo che non aveva nulla a che vedere con loro da parte di quella ragazza e di cui ho raccontato in un altro thread...In pratica quell'anno feci il "pieno" e mi ritirai definitivamente da ogni contatto con le persone...Avevo solo la soddisfazione della laurea di cui ho ritirato la pergamena quest'estate in segreteria, dopo ben 12 anni, scoprendo che era pronta da circa dieci. Insieme a me nell'ufficio c'erano ragazzi molto più giovani che si erano laureati molto tempo dopo e tutti con il nuovo ordinamento... É stato un colpo duro ed ho avuto giorni di tristezza molto profonda. Probabilmente all'epoca differii così tanto perché non mi importava del pezzo di carta, che, nel mio caso, era ancora di più un pezzo di carta, seppur pregiata, visto che non era stato accompagnato da nessun "riconoscimento umano". Eppure anche i miei fratelli avevano festeggiato la laurea diversi anni prima...Comunque...
Tornando invece ai compleanni, ne ricordo uno importante, quello dei 18 anni. Mi sono ricordato l'altro giorno che il 30 gennaio del '97, due giorni dopo quel giorno, incontrai per caso per strada uno degli pseudoamici che frequentavo all'epoca. Questo era un tipo molto sociale, come d'altra parte anche gli altri che faceva anche canottaggio agonistico. Lui era con la vespa 50 restyling degli anni 90. Si fermò, accostó e mi disse:

"Ciao!....Ho saputo...Tanti auguri!...Fatti sentire!...In caso andiamo a prendere qualcosa fuori..."

Questa tiritera del "fatti sentire che organizziamo qualcosa..." duró per tutti gli anni universitari nei giorni del mio compleanno o vicini ad esso, fino alla laurea... Poi, come detto, persi i contatti con loro quasi definitivamente. Naturalmente poi non si faceva mai nulla. Assomiglia al "Le faremo sapere" delle aziende nei colloqui. Molti di voi che fanno spesso colloqui queste cose le sanno...

La vostra è una fase successiva in cui magari, con un certo grado di finzione, si organizza una pantomima chiamata festa...

Questa fase la superai varcando il confine verso il basso dopo i 15 anni, anno in cui tentai di fare l'ultima riunione per festeggiare il compleanno. Di 10 persone invitate ne vennero solo 5 ed erano tutte persone conosciute negli ultimi due anni, compagni di classe delle superiori. Degli pseudoamici, che frequentavano altre scuole e con cui ci si conosceva da più tempo, nessuna traccia e nemmeno ricevetti un loro avviso che non sarebbero venuti, nemmeno un avviso dell'utim'ora.

A gennaio farò 40 anni. 40 per me è solo un multiplo di 10. Per questo viene considerato importante a prescindere dalla vita del soggetto in questione. Solo perché nella numerazione adottata dalla matematica occidentale 10 occupa un posto privilegiato perché la notazione dei numeri é posizionale decimale, cioè ogni posizione di una cifra corrisponde ad una potenza di 10, cosicché i numeri con lo zero finale sono i multipli di 10 e lo zero alla fine produce un certo effetto grafico nella scrittura e, quindi, per questo motivo sono considerati numeri particolari. Questa è l'unica spiegazione che posso darmi...
Pertanto in questi giorni ho deciso di chiudere definitivamente l'account di Facebook per evitare di ricevere eventuali auguri (l'ennesima presa in giro. Adesso arrivano pure dal virtuale...). Aspetto solo la conferma di Marck (dovrebbe arrivare a giorni...)

Facebook lo avevo aperto a suo tempo solo perché c'era un gruppo di fobici della mia regione che aveva un gruppo associato al forum. Non lo avrei mai fatto altrimenti. Ora loro non li sento più e non vengono nemmeno più sul forum. Avevo anche alcuni contatti di colleghi, ma non li sento più da un po. Facebook mi serve solo per ricevere le stupidità degli altri.

Ultima modifica di clark; 08-11-2018 a 17:31.
Vecchio 09-11-2018, 12:32   #8
Principiante
L'avatar di dystopia
 

Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio
In che senso situazione del genere?
Te l'hanno organizzata i tuoi genitori oppure i tuoi amici?
quando andavo all'università una ragazza mi organizzò una festa a sorpresa a casa sua. con lei erano già sorti dei problemi, era molto prepotente e io avevo già dato segni di insofferenza, in passato si era già parlato di compleanni, in generale, quindi io avevo già fatto presente di non avere quasi mai festeggiato, di non gradire feste ecc quindi questa sua iniziativa mi stupì. ormai avevo già capito quindi non me la sentivo di trovare scuse.
insomma queste gentilezze plateali a me sembrano più tentativi di soggiogare, dimostrazioni pubbliche del proprio alto valore, atti di vanità. posso sbagliare ma questa è l'impressione che ho avuto.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk
Vecchio 09-11-2018, 13:07   #9
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

L'ultimo mio compleanno è stato in 4o5 elementare. All'epoca facevo parte di un bel gruppo di scuola....l'ultimo e l'unico

Da allora nessun tipo di compleanno lo zero assoluto se escludiamo le torte comprate da mia madre. Nessun parente invitato.....il nulla. Qualche augurio da una cugina ninent'altro.
18 ,20 e 30....sempre allo stesso modo, a casa con una fetta di torta.
La laurea.....non avevo mai visto una discussion di laurea di nessun amico o conoscente visto che non ne avevo. La prima fu qualche giorno prima del mio turno. Un compagno di corso. Vidi un sacco di persone,parenti,fiori ,amici,ecc....
Io all'ultimo provai a chiamare 3 amici per poi potermi andare a sbronzare con loro. Tutti dissero no. Erano presenti solo i miei.Nessun fiore,nessuna corona,nessun spumante......
La mia pergamena è ancora in segreteria e ci rimarrà

Raddrizzare la baracca fino a quando avete la possibilità
Vecchio 09-11-2018, 14:00   #10
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da sabet Visualizza il messaggio
Piccolo sfogo. Oggi è il mio compleanno, tanti auguri a me, ma auguri di cosa?
La mia famiglia sta agendo in modo strano, proprio come l'anno scorso quando le mie poche amiche rimaste mi hanno organizzato una festa, per il mio diciottesimo compleanno. Sto rivivendo la stessa identica situazione: stasera verranno a casa dei parenti che vivendo lontano non vedevo da un po', per mangiare della pizza assieme (l'anno scorso era pollo). Mi chiederanno di andare con loro a prenderla ed io non riuscendo a dire di no, andrò con un sorriso finto stampato in faccia, così che al mio ritorno troverò le mie amiche con palloncini e pizza ad urlare "sorpresa", per poi passare una magnifica serata passata in silenzio mentre ascolto i soliti discorsi sul "ma fatti vedere ogni tanto, ma non ti annoi a stare sempre in casa?".
Spero di starmi sbagliando, ho il cuore a mille non appena ci penso. In quest'ultimo anno mi sono allontanata da tre amiche su sei di quel gruppetto, quindi spero che essendo in così poche abbandoneranno l'idea e si accontenteranno di avermi augurato un buon compleanno. Voglio scavarmi un buco sotto terra e nascondermici fino a domani, o magari per sempre.
Che sogno avere amici che ti organizzano una festa a sorpresa
Vecchio 09-11-2018, 21:28   #11
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da dystopia Visualizza il messaggio
quando andavo all'università una ragazza mi organizzò una festa a sorpresa a casa sua. con lei erano già sorti dei problemi, era molto prepotente e io avevo già dato segni di insofferenza, in passato si era già parlato di compleanni, in generale, quindi io avevo già fatto presente di non avere quasi mai festeggiato, di non gradire feste ecc quindi questa sua iniziativa mi stupì. ormai avevo già capito quindi non me la sentivo di trovare scuse.
insomma queste gentilezze plateali a me sembrano più tentativi di soggiogare, dimostrazioni pubbliche del proprio alto valore, atti di vanità. posso sbagliare ma questa è l'impressione che ho avuto.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk
Può darsi....
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Panico pre festa a sorpresa.
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Visite a sorpresa zucchina Amore e Amicizia 47 08-06-2015 06:49
Invitato a una festa: PANICO Vento_del_Sud SocioFobia Forum Generale 32 27-11-2009 10:29
festa a sorpresa calinero Amore e Amicizia 41 25-02-2008 02:16



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:38.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2