FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Trattamenti e Terapie > Automiglioramento
Rispondi
 
Vecchio 19-04-2022, 18:48   #1
Esperto
L'avatar di Abuela
 

Non avevo mai aperto una discussione nella sezione automiglioramento

In realtà la apro solo per raccontare una cosa, non avendo trovato un topic recente sul tema obiettivi.

Già da un po' di tempo vivo ponendomi piccoli obiettivi settimanali. Non lo faccio tutte le settimane, se ad esempio so che mi aspetta una settimana molto stressante lascio stare, oppure mi pongo obiettivi infimi.

In realtà sono sempre obiettivi di basso livello che farebbero ridere i polli
Tanto per fare un esempio comprendono pure cose tipo: guardare la tale serie tv.
Comprendono queste cose perché servono a ricordarmi di diversificare, di non perdermi solo dietro a una cosa o ancor peggio al nulla. Ovviamente sono serie tv che mi fa piacere vedere ma che tendo a dimenticarmi perché mi perdo nella mia mente o ancora peggio su instagram.

Comunque ci sono obiettivi anche più sensati di questo.. forse
Ancora mi pare di non aver raggiunto un vero senso logico, ovvero degli obiettivi che mi portino a un progresso personale e non solamente a un galleggiamento che mi preservi dall'affondare.

Ad ogni modo quello che volevo dire era questo: che mi sono accorta che alcuni obiettivi mi mandano in una sorta di crisi. È il caso di quelle attività che non posso compiere in una unica giornata, ma che prevedono una ripetizione nel corso della settimana, per cui non posso catalogarle come "fatte" in una unica volta ma magari in due o tre volte.

Questo mi suscita una sorta di paura, o forse disagio. Provo a interrogarmi sul perché. Forse perché non posso togliermi il pensiero della cosa in un colpo solo. Forse perché temo di mollare nel corso della settimana e la cosa mi fa sentire potenzialmente debole.

Penso sia un buon esempio del perché non sia in grado di costruire nulla. Tutto quello che è in qualche modo strutturato mi atterrisce. Proprio è come se mi mancasse qualcosa che mi permetta di capire con qualche coraggio si possa decidere di costruire qualcosa
Vecchio 19-04-2022, 19:00   #2
Esperto
L'avatar di Clover
 

Può essere una sorta di ansia nel portare avanti una continuità, se è una cosa che puoi svolgere subito è più breve e hai maggiore controllo magari, quindi se si deve protrarre per più giornate puoi porti dubbi ,io ti consiglio di fare con calma come riesci e al massimo ci riprovi. Non vederla come una sorta di obbligo forzato ,procedi per gradi e vedi come va
Ringraziamenti da
Abuela (19-04-2022)
Vecchio 19-04-2022, 19:08   #3
Esperto
L'avatar di Blue Sky
 

Sembra che tu abbia una sorta di paura a prendere l'impegno di fare qualcosa che richieda di essere fatta in più riprese. Come se fosse una paura di non riuscire ad essere affidabile e puntuale con te stessa anche l'indomani e per qualche giorno successivo. Questo sembra portarti a preferire le attività usa e getta.
In realtà però non fai solo quello. Se pensi che hai un cagnolino, quella è una bella prova di affidabilità che ti dai quotidianamente.
Leggendo così direi che l'abitudine che hai preso è una buona idea.
Ringraziamenti da
Abuela (19-04-2022)
Vecchio 19-04-2022, 20:34   #4
Esperto
L'avatar di Abuela
 

Del cane ancora mi meraviglio di aver fatto il passo. Ma ero arrivata a un livello di solitudine troppo alto anche per me. Le attenzioni costanti che dedico al cane però non mi generano le stesse sensazioni degli obiettivi che riguardano me. Diciamo che col cane mi sento obbligata a farlo, mi rompo le palle talvolta ma so che va fatto, nei miei confronti non riesco ad avere questo atteggiamento. Il cane comunque è una ragione di vita.

Ma con gli altri sono stata sempre affidabile, almeno fino a che non ha iniziato a sgretolarsi la mia socialità.

Questa forse è una altra ragione che mi mette in difficolta nel prendere impegni con me stessa, ovvero sento talmente forte la pressione verso il prossimo che almeno con me stessa voglio sentirmi libera di mandare tutto in vacca.

Comunque penso sia anche un fattore di ansia/controllo come dice clover. Ad esempio l idea di impegnarmi in qualcosa che possa essere distrutto dall'esterno, credo mi blocchi, mi crea un vero rifiuto non tanto verso la vita quanto verso una vita in cui io sono un elemento attivo. Mi pare assurdo agire quando i presupposti sono questi, ovvero: non hai il controllo di nulla. È un pensiero del menga, ma non lo avevo mai verbalizzato.
Ringraziamenti da
Clover (19-04-2022)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Obiettivi - Riflessioni personali
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Riflessioni sull'amore (e traumi personali) Heisenberg Amore e Amicizia 0 28-02-2016 04:01
Riflessioni personali sulla morte e la vita Acheo Forum Altri Temi per Adulti 38 25-04-2012 17:52
Piccole riflessioni personali (che non porteranno comunque a nulla) Don Chisciotte Storie Personali 14 21-11-2011 22:42
obiettivi 2 meryoc Depressione Forum 30 21-11-2010 10:52



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:39.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2