FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 14-06-2019, 12:32   #1
Intermedio
 

Questa mattina, in qualità di educatrice, ho dovuto condurre le attività di un gruppo riabilitativo per pazienti psicotici che sto seguendo presso la Asl della mia città per via di un tirocinio che sto svolgendo lì nella struttura. A un certo punto dovevo semplicemente preparare una stupida caffettiera per offrire a tutti il caffè e le mie mani hanno cominciato a tremare all'inverosimile. Ovviamente ciò mi ha creato un forte senso di imbarazzo. La mia collega tirocinante mi avrà presa per una pazza. Per il resto le attività sono proseguite positivamente, tutto sommato, eppure non riesco a levarmi dalla testa il ricordo di quel momento di estremo imbarazzo e associo un senso di negatività all'intera esperienza che ho vissuto, sebbene nel complesso non sia stata interamente catastrofica. Da un po' di tempo a questa parte la mia mente funziona così, non riesco più a cogliere nessun aspetto positivo in qualsiasi cosa io faccia e per tali ragioni l'esposizione non sortisce alcun effetto correttivo, ma anzi forse avviene il contrario. Non c'è la faccio più a vivere così, con quest'ansia estrema e questo senso di inadeguatezza devastante. È un'agonia! Spero solo che assumere farmaci specifici, dato che ho fissato un appuntamento con una psichiatra per la settimana prossima, possa servire a qualcosa, anche perché questa è l'ultima spiaggia proprio. Dopo di che non saprei più che strada tentare.
Vecchio 14-06-2019, 12:55   #2
Principiante
L'avatar di Eduno
 

Mi sembra quasi di aver letto me stessa.
Ho imparato a giustificare certe risposte del mio organismo con scuse come: "ho preso troppi caffè stamattina, sono agitata". Col tempo si imparano strategie di coping che aiutano a convivere con questa problematica.
Non è facile, ma se c'è consapevolezza e motivazione se ne esce.
Vecchio 14-06-2019, 13:56   #3
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Eduno Visualizza il messaggio
Mi sembra quasi di aver letto me stessa.
Ho imparato a giustificare certe risposte del mio organismo con scuse come: "ho preso troppi caffè stamattina, sono agitata". Col tempo si imparano strategie di coping che aiutano a convivere con questa problematica.
Non è facile, ma se c'è consapevolezza e motivazione se ne esce.
Bo ma poi sono io che mi condiziono negativamente. Penso che tremeró e automaticamente la cosa si avvera. La classica profezia autoavverante. Dovrei cambiare radicalmente modo di pensare.
Vecchio 14-06-2019, 16:33   #4
Principiante
L'avatar di Athanor
 

È stato un momento in cui si è scaricata tutta l'ansia che avevi accumulato, può capitare a tutti, per i motivi più diversi. Però l'hai detto proprio tu che è si è svolta in maniera positiva quindi tanto inadeguata non sei, non farti frenare da una piccola parte di questa esperienza.
Vecchio 14-06-2019, 18:50   #5
Principiante
L'avatar di Eduno
 

È proprio così. Va cambiato il nostro schema mentale. Ci sono dei giorni in cui tutto è più faticoso di altri.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Non riesco più a vivere gli aspetti positivi delle esperienze
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
I lati positivi delle nsotre problematiche Bluevelvet93 SocioFobia Forum Generale 17 25-07-2015 15:45
Vivere, non riesco a vivere. Dianne SocioFobia Forum Generale 12 29-04-2013 11:59
Eventuali aspetti positivi conseguenti a lunghi periodi di scapolaggine lennon SocioFobia Forum Generale 5 10-12-2012 22:57
Non riesco più a vivere qui Martello Storie Personali 6 17-07-2012 16:41
Non riesco piu a vivere!! dreamday Timidezza Forum 7 16-07-2008 19:29



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 02:13.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2