FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 12-06-2019, 22:02   #1
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Una volta mi succedeva solo quando mi trovavo davanti ad una persona, ora anche solo mettendo il naso fuori di casa.
Mi sento osservato e giudicato, non riesco più a sguardare oltre la punta delle scarpe, mi strofino di continuo il naso e gli occhi per il senso di estremo disagio.
Se c'è qualcuno lungo la strada vado completamente in panico.
Sto diventando un mostro, aiuto.
Vecchio 12-06-2019, 22:12   #2
Intermedio
L'avatar di MrBean
 

Mi dispiace per la tua situazione
Piu' si sta chiusi in casa e piu' si perdono gli skill(s) sociali. Piu' si evita e piu' si eviterebbe.
Me ne accorsi quando dopo un bel po' di tempo in cui non andavo al supermercato avevo un'ansia terribile. Quello che ti consiglio, con il massimo rispetto e con la massima umilta' visto che ognuno ha problemi diversi,e' di almeno mettere il piede fuori di casa ogni giorno fosse anche per 2 minuti.

Piu' arretri ed eviti e piu' la zona di comfort si restringe. E' meglio avere una zona di comfort di 5 km (metaforici) che di 1 km (metaforico).

L'isolamento (l'ho letto in un articolo) aumenta l'ansia e diminuisce l'autostima, per cui e' un circolo vizioso che sicuramente conosci gia'.

Anche io a volte aspetto che non ci siano i vicini fuori dalla porta per uscire, semplicemente per evitarli.

Coraggio!

Ultima modifica di MrBean; 12-06-2019 a 22:16.
Ringraziamenti da
matriX85 (13-06-2019)
Vecchio 12-06-2019, 22:14   #3
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Succedeva anche a me quando avevo i vicini di casa (che ora non ho più). Se c'era qualcuno fuori non uscivo, a volte dovevo farlo per forza e mi sentivo osservato e molto a disagio. Alla fine non succedeva niente, salutavo e basta, ma l'idea di essere osservato e giudicato mentre facevo le mie cose mi terrorizzava.
In quel periodo stavo davvero male, in un perenne stato di agitazione anche dentro casa mia, da lì mi sono isolato sempre di più.

Ultima modifica di Crepuscolo; 12-06-2019 a 22:19.
Ringraziamenti da
MrBean (12-06-2019)
Vecchio 12-06-2019, 22:52   #4
Esperto
L'avatar di lauretum
 

Quote:
Originariamente inviata da FLeo Visualizza il messaggio
Una volta mi succedeva solo quando mi trovavo davanti ad una persona, ora anche solo mettendo il naso fuori di casa.
Mi sento osservato e giudicato, non riesco più a sguardare oltre la punta delle scarpe, mi strofino di continuo il naso e gli occhi per il senso di estremo disagio.
Se c'è qualcuno lungo la strada vado completamente in panico.
Sto diventando un mostro, aiuto.

Forse non aiuto, ma io ho iniziato a smettere di avere queste paure quando un po' alla volta ho capito che tutti sono osservato e giudicati, non solo io, e quindi sei uno dei tanti osservato giudicato e dimenticato

Poi dopo di questo ho capito che se loro giudicano me , io potevo giudicare loro, e trovarli sempre mediocri ed inferiori, ma questa è una altra storia

Quello che voglio dire è che sei come gli altri, probabilmente meglio, non credo tu sia così speciale da meritare attenzioni particolari oltre la media, sei un nulla come lo siamo tutti, esci e goditi una passeggiata in mezzo agli altri nulla
Vecchio 12-06-2019, 23:35   #5
Esperto
L'avatar di the_Dreamer
 

Stavo cominciando ad uscire da questa situazione ma è durato pochi mesi.
Ora sono di nuovo rintanato in casa, quasi a livello di hikikomori.

A questo punto non so più cosa pensare.
Vecchio 13-06-2019, 06:05   #6
Esperto
L'avatar di Kitsune
 

Per me è stato così tanti anni fa, ero arrivato al punto che non mi avvicinavo ad una finestra aperta.
Ho cominciato a sforzarmi di uscire per pochissimo tempo in luoghi e situazioni piacevoli e quando mi abituavo che il disagio diminuiva provavo nuovi luoghi e situazioni in un crescendo di difficoltà.
È così tuttora ma ho fatto tanti progressi e non mi condiziona più di tanto, la problematica resta comunque perché se smetto di uscire vado indietro.
Vecchio 13-06-2019, 13:06   #7
Principiante
L'avatar di Eduno
 

È vero, sostengo anche io che più si sta rinchiusi e meno si riesce a star tra la gente. D'altronde, non puoi imparare a nuotare se non ti butti in piscina. Però, nel mio caso non ha funzionato, anzi
Vecchio 13-06-2019, 19:08   #8
Esperto
L'avatar di Green Tea
 

A causa dell'isolamento sono diventato agorafobico ed evitante, però un passo alla volta ne sono uscito. Il trucco, se di questo si può parlare, è cominciare a muoversi e sforzandosi un po' per volta finché la normalità viene sostituita da una diversa normalità.
Vecchio 18-06-2019, 16:00   #9
Intermedio
L'avatar di FLeo
 

Non è un problema di distanza, appena metto il naso fuori casa vado completamente nel pallone.
Sono anni che ne soffro, e più ci provo più peggioro.
Vecchio 18-06-2019, 17:35   #10
Esperto
 

Bisogna trovare delle "scuse" per uscire ogni giorno, i cani sono sempre di aiuto in tal senso ma non basta io ora mi butto sul volontariato e vediamo come butta.
Ringraziamenti da
Clarice (18-06-2019)
Vecchio 18-06-2019, 17:46   #11
Esperto
L'avatar di Peste Nera
 

Quote:
Originariamente inviata da bukowskiii Visualizza il messaggio
Bisogna trovare delle "scuse" per uscire ogni giorno, i cani sono sempre di aiuto in tal senso ma non basta io ora mi butto sul volontariato e vediamo come butta.
In bocca al lupo, se trovi dei volontari "veri" dovrebbe andarti bene.
Vecchio 22-06-2019, 09:39   #12
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da FLeo Visualizza il messaggio
Non è un problema di distanza, appena metto il naso fuori casa vado completamente nel pallone.
Sono anni che ne soffro, e più ci provo più peggioro.
Io ho il tuo stesso problema che, periodicamente, si ripropone. Ti capisco perfettamente e solidarizzo con il tuo problema.
Dipende principalmente dall'assenza di relazioni buone con le persone. A lungo andare nascono pensieri negativi che la solitudine amplifica notevolmente.
In mancanza della possibilità di costruire delle relazioni positive con persone particolari perché si è completamente soli, la cosa più utile che resta da fare è andare fuori in posti che non sono spiacevoli ed abituarsi al contatto con l'esterno partendo da situazioni più facili.
Vecchio 22-06-2019, 09:43   #13
Esperto
L'avatar di clark
 

Ad esempio per me il supermercato è un posto difficile perché non rappresenta un posto piacevole perché mi ricorda il dovere a cui sono chiamato di procurarmi il cibo e cose simili per il mio sostentamento da solo.
In alcuni casi, come nel mio, può essere un dovere vissuto molto male, peggio del lavoro...
Vecchio 22-06-2019, 23:05   #14
Principiante
 

mi dispiace ho il tuo stesso problema, io due anni fa ho fatto psicoterapia ma non mi ha aiutato forse se provi a fare un percorso psicoterapeutico potrebbe aiutarti.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Non riesco più a uscire di casa
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Non riesco ad uscire di casa Blue_Moon Agorafobia Forum 35 30-10-2016 16:39
non riesco piu' ad uscire... Shamrock SocioFobia Forum Generale 18 18-12-2010 13:57
Non riesco ad uscire da casa mia. E' grave? depressa Amore e Amicizia 30 27-04-2010 21:12
spesso quando devo uscire non riesco a capire... cancellato2369 Amore e Amicizia 6 21-11-2009 22:06



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 02:38.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2