FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Disturbi alimentari
Rispondi
 
Vecchio 13-04-2024, 12:08   #1
Esperto
L'avatar di Gufetto
 

Il mio rapporto col mangiare negli ultimi anni si sta deteriorando.
Diciamo che sono sempre stato "di bocca buona", mangiavo un po' di tutto, col giusto appetito...
Adesso mangiare è diventato quasi un peso, un fastidio.

In pausa pranzo a lavoro ho poco tempo, sono sempre di corsa e mi innervosisco così mangio un panino al volo o un primo quasi strafogandomi.
La sera improvviso ma sono molto limitato di scelte...d'inverno minestroni, c'è la sera delle uova e tonno, quella del salmone e patate...

A volte sembra che mi riempio con poco, come se avessi un microstomaco...

Essendo un peso mangiare non cucino, faccio quasi tutto al forno o compro roba già pronta e da riscaldare/cuocere. Anche se d'inverno preparo i minestroni...

Non mangio più verdura, eccetto insalata. Questa cosa è curiosa e non so perché accade..anche da bambino non mi è mai piaciuta... ma almeno la mangiavo...
La frutta invece mi piace...

Sabato a pranzo mangio fuori, a cena pizza a casa.
Domenica a pranzo da mia madre, se mi invita, e a cena vedo sul momento.

Mangio circa 2 volte al giorno ma a volte accade che salto la cena per nervoso di qualcosa o altro...

Anche colazione non la faccio, eccetto fine settimana.
Anni fa mi svegliavo e la facevo assieme a mia sorella..adesso è un fastidio..mi alzo, una lavata, mi vesto e vado a lavoro...

Nel 2008 circa quando eravamo tutti assieme, mio padre, mia sorella, mio padre cucinata e faceva menù quasi da ristorante, pasta, pesce, carne alla griglia, polpette...
Quando andavo a mangiare dai nonni...le feste, natali...
Adesso non c'è più nessuno, sono da solo ed è tutto finito...
Vecchio 13-04-2024, 12:38   #2
Esperto
L'avatar di gaucho
 

Mangiare mi è sempre piaciuto, devo trattenermi se no sarei una balena perché mi piacciono le cose dolci.

Ho migliorato l’alimentazione da quando vivo da solo semplicemente perché non compro più schifezze e non le ho in casa nei momenti in cui svuoterei frigo e credenza.
Vecchio 13-04-2024, 12:50   #3
Intermedio
L'avatar di Mivar
 

per me cucinare è una rottura di coglioni perché ci metto troppo tempo, a mangiare è un attimo e poi devo pulire.

cerco di sfruttare il più possibile la mensa a lavoro, poi la sera a casa mi faccio insalatone, minestre, paste e fagioli, farro etc.. quasi sempre già pronte.

a colazione actimel / probiotico, quando mi gira compro una bottiglia di latte e cerco di non farla andare a male. mangio comunque sempre biscotti.
se a pranzo sono a casa mangio tipo uno yogurt greco con frutta secca e poi una frutta tipo banane o mela.

verdura ne mangio molta, sia alla mensa che a casa, la compro già cotta, da riscaldare, insieme poi a mozzarella o altri formaggi, pomodori etc..
come carne mi cucino di solito petto di pollo, in generale cerco di evitare altri tipi di carne, non riesco a comprare ne a mangiare pezzi di carne che ricordano la "forma" dell'animale, tipo un pollo intero, ma anche cosce o pesci interi da pulire, polpi etc..

non ordino mai da deliveroo e roba così perché sono tirchio. sabato sera però la pizza è d'obbligo, la compro quasi sempre al taglio, ma ogni tanto la ordino "rotonda".

dolci 0, soltanto nelle occasioni.

il mix di pigrizia + tirchiaggine + mancanza di tempo + vita da single mi fa mantenere una linea perfetta.
Ringraziamenti da
Varano (13-04-2024)
Vecchio 13-04-2024, 14:16   #4
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Gufetto Visualizza il messaggio
Quando andavo a mangiare dai nonni...le feste, natali...
Adesso non c'è più nessuno, sono da solo ed è tutto finito...
Gufetto, stai chiedendo aiuto per superare questo tuo momento? Superare.. vabbè, si fa per dire, le persone che non ci sono più nessuno te le ritorna, però almeno affrontare meglio il momento.
Questo è il dramma delle persone senza famiglia.. nessuno se ne cura, tanto ci sono sempre problemi più grandi.

Io a mangiare sono peggio di tutti, panini, pasta in bianco, bistecche in padella, verdura nelle buste, scatolette. Non so cucinare, non mi sento stimolato a farlo solo per me, non ho nessuno vicino che mi insegna.
Vecchio 13-04-2024, 16:20   #5
Esperto
L'avatar di Gufetto
 

Quell'ultimo paragrafo in realtà c'entra poco col resto del topic, mi è venuto mentre scrivevo...volevo solo sapere se fosse una cosa normale..al farmi aiutare ci penso...

Anche per me in un certo senso se sono solo me ne frego...
Sono cresciuto col pasto quasi sempre pronto in tavola che i miei genitori e i miei nonni mi hanno fatto trovare e così non mi sono mai abituato a farmelo da me...ora che sono solo vado avanti a improvvisare per riempirmi un po' lo stomaco..a momenti mangiare quasi non mi interessa

Mi si sarà chiuso lo stomaco...un mesetto fa sono andato a un pranzo assieme a mia madre e mia sorella, ho ordinato quello che mi piaceva ma non ce l'ho fatta a finirlo...mi spiace che abbiano buttato tanta roba...

Fortuna che con l'arrivo dell'estate si mangia fresco e leggero senza cucinare..panzanella, frutta, mozzarella e pomodori, prosciutto e melone insalate di riso ecc...
Vecchio 13-04-2024, 20:52   #6
Esperto
L'avatar di Jack Dundee 987
 

Come prima cosa dobbiamo dire che lo scopo principale di mangiare è quello di assumere il nutrimento necessario per tutte le funzioni del corpo.
Ad esempio non bisognerebbe saltare la colazione perché permette di iniziare la giornata con la giusta carica di energia; io ad esempio ho un sacco di difetti ma non credo di aver mai saltato una colazione in 37 anni.
Poi essere un po' "disordinati" essendo anche da soli ci sta, io personalmente mangio praticamente di tutto (se parliamo di cibi tradizionalmente europei) e qualche volta mangio e bevo anche io le mie schifezze (qualche anno fa bevevo circa 1 litro di coca cola al giorno) però comunque tutto sommato mangio abbastanza bene considerando anche che ho un orto grande e mangio la mia verdura.
Ovviamente io non lo faccio per mantenermi in forma ma per comodità e per risparmiare, della mia salute non mi importa più nulla e se mi dicessero che devo morire a 50 anni senza soffrire sarei veramente contento, darei subito le dimissioni lunedì e vivrei con quello che ho che probabilmente basterebbe per altri 13 anni e poi
Vecchio 13-04-2024, 21:54   #7
Esperto
L'avatar di pokorny
 

Che invidia, io mangerei l'intera galassia se potessi
Vecchio 14-04-2024, 06:30   #8
Esperto
L'avatar di Barracrudo
 

X me mangiare e una sofferenza.. faccio fatica a prepararmi un pasto .. penso a tutti i soldi che sto usando x mangiare e robe così ... Poi penso anche che ormai tutto e contaminato e ti vengono i tumori x ogni boccone magari mandi giù un veleno...
Vecchio 14-04-2024, 07:19   #9
Banned
 

Beati voi che siete inappetenti, salutisti, paranoici.. io mi mangerei anche l'alimentatore del PC.
Vecchio 14-04-2024, 09:28   #10
Esperto
L'avatar di Varano
 

Da qualche anno mi è venuta la nausea e il disgusto per il cibo, tranne quando ho proprio fame non mangio più con gioia.
Di solito pranzo intorno alle 15.00 e poi nemmeno ceno. Mi faccio una piadina e via.
Vecchio 14-04-2024, 10:29   #11
Super Moderator
L'avatar di dystopia
 

Come punto di partenza, mangiare è un bisogno primario, quindi dovrebbe portare istintivamente sensazioni positive e dovremmo avere una spinta naturale ad alimentarci (e quando il piacere di mangiare sparisce, questo è sintomo di qualche malessere).
A me piace mangiare ma ho avuto dei periodi in cui digiunavo (non mi dilungo, volutamente). E' successo nel periodo di passaggio dalle superiori all'università, dove ci si sentiva persi per il cambiamento che si stava affrontando.
Da quello che scrivi si capisce che un tempo collegavi il cibo all'idea di famiglia e adesso, sentendoti più solo, mangiare è diventato un peso. Per come la vedo io il punto centrale è il significato che davi al cibo e al mangiare, adesso è come se avesse perso significato.
Hai detto che a pranzo hai poco tempo e che quasi ti strafoghi, di sicuro in quel momento non ti godi il cibo come si deve (questo aspetto dovresti cercare di recuperarlo in un altro momento della giornata).
Non so che orari hai ma, impegni permettendo, potresti stabilire di cucinare delle cose per cena, scegli con sufficiente anticipo cosa preparare, cosa comprare, e stabilisci di fare questo "esercizio" ogni tanto. Anche cose semplicissime o già collaudate, ma secondo me l'importante è che recuperi un po' di gusto nel cucinare e mangiare. Infatti nei centri dove aiutano le persone a migliorare il loro rapporto con il cibo, tra le varie cose fanno in modo che loro si occupino in prima persona di quello che mangiano. Potresti fare una cosa del genere, chiaramente non deve diventare una roba impegnativa, potrebbe essere anche divertente per certi versi. Può essere un'idea che puoi mettere in pratica a modo tuo.
Vecchio 14-04-2024, 12:07   #12
Esperto
L'avatar di Gufetto
 

Non lo so, non sono molto convinto..non penso c'entrino i vecchi pranzi di famiglia...dovrei parlarne con qualcuno..
Anche adesso che è ora di pranzo penso che uscirò a prendere qualcosa al volo, una piadina, un primo...
Vecchio 14-04-2024, 12:14   #13
Banned
 

gufetto penso sia un pò la depressione nel tuo caso, di norma si trae giovamento dal cibo e appare come una cosa piacevole da fare, se la vivi solo come un sostentamento senza alcun beneficio a livello di sensazioni penso sia una questione puramente di umore al ribasso.

Anche il mangiare sempre le stesse cose, non aver voglia di variare, di scoprire cose nuove, penso derivi da quello.

Io in fatti nei periodi passati, quando ero più giù, ho passato momenti in cui mi nutrivo solo quando era proprio necessario e senza alcun gusto nel farlo.

Adesso non ho problemi di umore da tanti anni e quindi traggo giovamento dal cibo. Mi piace anche cucinare, provare cose nuove e gusti nuovi, ormai per abitudine mangio in un range ristretto di ore, di norma dalle 11,30/12 sino alle 6 di sera, non faccio colazione se non caffè nero americano senza zucchero.
Il quel range di ore mangio quel che voglio senza problemi, mi piace farmi menù settimanali variabili, mangio molti dolci.
La vivo come una cosa che aggiunge piacere alla mia vita.
Vecchio 14-04-2024, 12:29   #14
Super Moderator
L'avatar di dystopia
 

Quote:
Originariamente inviata da Gufetto Visualizza il messaggio
Non lo so, non sono molto convinto..non penso c'entrino i vecchi pranzi di famiglia...dovrei parlarne con qualcuno..
Anche adesso che è ora di pranzo penso che uscirò a prendere qualcosa al volo, una piadina, un primo...
Ok, l'ho pensato perché hai fatto notare in modo evidente la differenza tra il passato ("faceva menù quasi da ristorante, pasta, pesce, carne alla griglia, polpette... Quando andavo a mangiare dai nonni...le feste, natali...") e il presente ("Adesso non c'è più nessuno, sono da solo ed è tutto finito"). Hai sottolineato l'aspetto del cambiamento. Anche perché il cibo rappresenta anche la socialità, può rappresentare riflessioni tue su quell'aspetto. Però ci possono essere varie cause.

Andare a comprarsi una cosa pronta per semplificarsi la vita o perché sei di fretta, oppure avere sviluppato alcune abitudini legate allo stile di vita non significa niente di particolare, ma io mi riferivo soprattutto all'idea generica del cibo che hai e alle tue abitudini viste nell'insieme.
Vecchio 14-04-2024, 14:56   #15
Esperto
L'avatar di Gufetto
 

In effetti mangiando da solo è tutto un pochino triste...oggi a pranzo ero in un locale, tutto sommato poca gente, attorno a me tavolini con famiglie, coppie..ed io solo nel mio tavolino...

Comunque è curioso che nel mio menù non esiste nessun tipo di verdura eccetto insalata (neanche tutta, tipo rucola), pomodori e poco altro...non so perché ma non mi ha mai attirato..zucchine, carciofi, melanzane, cavolo ecc..nell'arco di una settimana mangerò una manciata di foglie di insalata se è dentro qualche panino...mai mangiata da piccolo e continuo tutt'ora...
Oggi volevo andare in una piadineria ma ho visto che in tutti i menù c'era almeno una verdura e così sono andato da altra parte...


Cucinare è una cosa superflua, per il mio appetito non ne vale la pena, più pratico comprare robe già pronte...in inverno preparo giusto i minestroni, compro gli odori, la carne, preparo e metto a cuocere...ma anche lì volendo spendo 10€ per tutto quando ci sono i brick di brodo già pronti a 2€...

Tornando al discorso delle cene di famiglia, quando c'era mio padre nelle giornate come quelle di oggi si faceva la grigliata, rosticciane, salsicce ecc...adesso penso di aver capito di saziarmi con l'estremo essenziale...

Pr me il cibo ora come ora è riempirsi un po' la pancia, anche perché raramente mangio per fame...stimolo della fame non ce l'ho quasi mai, potrei stare senza mangiare per ore e mangio o perché devo o per gola...
Vecchio 15-04-2024, 19:22   #16
Esperto
L'avatar di Gufetto
 

Anche ieri sera cena saltata, 24 ore senza mangiare. Oggi a pranzo panino al volo e trancio di pizza. Vediamo stasera che si improvvisa...se per noia non salto la cena anche stasera...

E la gente comincia a vedermi dimagrito...
Vecchio 16-04-2024, 12:32   #17
Banned
 

Non ho voglia di imparare e oramai mia madre non c'è più, quindi mangio solo più pasta , riso , piadine e carne facile da cucinare
Vecchio 16-04-2024, 12:33   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Gufetto Visualizza il messaggio
Anche ieri sera cena saltata, 24 ore senza mangiare. Oggi a pranzo panino al volo e trancio di pizza. Vediamo stasera che si improvvisa...se per noia non salto la cena anche stasera...

E la gente comincia a vedermi dimagrito...
Comunque a novembre per due settimane mi sono tappato in cameretta come un hikikomori e uscivo e facevo un pasto al giorno, ero passato da 75 a 67,5 kg, ora ho ripreso tutto.
Vecchio 16-04-2024, 13:04   #19
Esperto
L'avatar di AvolteRitorno
 

Io se non mangio ogni 6/8 ore divento come un personaggio di Alive - Sopravvissuti.
Vecchio 16-04-2024, 20:58   #20
Esperto
L'avatar di Gufetto
 

Cena saltata anche stasera.
Tornato da lavoro mi ero buttato su una stecca di cioccolato e da allora ho borborigmi e brontolii vari...probabilmente non avrei mangiato nulla ugualmente...
Dovrei cominciare a preoccuparmi..

Non ho una bilancia in casa, domani provo a pesarmi in ditta..ero rimasto mesi fa a 59kg...
Potrei andare anche a letto che tanto in piedi non ci sto...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Mangiare come un fastidio
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
fastidio da rumori...!! halexis Ansia e Stress Forum 3 31-12-2010 19:45
ecco il problema, do fastidio elie93 SocioFobia Forum Generale 111 29-09-2010 04:19
Non vi da' fastidio quando vi dicono... foreverred SocioFobia Forum Generale 53 23-08-2010 18:04
quanto vi da fastidio..... amarlena Ansia e Stress Forum 52 09-12-2009 12:46
vi ha mai dato fastidio essere felici?? supervisore SocioFobia Forum Generale 9 30-10-2008 00:28



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 02:49.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2