FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 08-01-2021, 16:59   #41
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Quote:
Originariamente inviata da sconfitto Visualizza il messaggio
riprendo questa discussione perchè ho sto problema da sempre e ci ricasco ancora ogni tanto, chissà se me ne libererò mai
Secondo me, ce ne potremmo liberare solo quando riusciremo a rendere la nostra vita reale soddisfacente e degna di essere vissuta, così non avremo più bisogno di
aggrapparci al sogno.
Vecchio 08-01-2021, 17:04   #42
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da DeadSoul Visualizza il messaggio

Di questa caratteristica o "disturbo" me ne sono sempre vergognata
anche io, da morire

Quote:
Originariamente inviata da DeadSoul Visualizza il messaggio
Secondo me, ce ne potremmo liberare solo quando riusciremo a rendere la nostra vita reale soddisfacente e degna di essere vissuta, così non avremo più bisogno di
aggrapparci al sogno.
quindi secondo te per smettere bisogna prima crearsi una vita soddisfacente? io sono indeciso se essere d'accordo con te o pensare che bisogna prima smettere di fare così, indipendentemente dalla vita che facciamo. e poi al limite provare a migliorare la vita reale. non so, so solo che quando scoppia la nuvoletta mi arrabbio non poco con me stesso per esserci cascato ancora

Ultima modifica di sconfitto; 08-01-2021 a 17:07.
Vecchio 09-01-2021, 14:09   #43
Intermedio
 

comunque, al di là di tutto mi servirebbe davvero un consiglio pratico. perchè se leggo dopo poche pagine appoggio il libro e inizio a fantasticare o mi perdo nei pensieri, se guardo un film dopo un po inizio a fantasticare o mi perdo nei miei pensieri (quando mi "riprendo" li trovo che o sono già morti tutti o il protagonita si sta già sposando con la figa del film), idem se mi metto a fare ginnastica o qualunque hobby, mi fermo e inizio a fanstasticare o a pensare. anche quando lavoravo qualche volta mi capitava o qualche volta anche quando guido.
ormai credo che questa abitudine sia una "scoria", una brutta eredità della mia triste gioventù in cui il cervello si è abituato a fare così e adesso continua in automatico. l'unica cosa che funziona contro questo problema è parlare con qualcuno. avere qualcuno che mi parla e a con cui posso parlare in qualche modo impedisce al mio cervello di "partire" con i suoi pensieri. però non ho quasi mai nessuno con cui parlare, per questo chiedevo a chi ha o ha avuto lo stesso problema: avete consigli o rimedi pratici? grazie
Vecchio 09-01-2021, 14:28   #44
Intermedio
 

gummo un conto è se sei consciente che è una fantasia e ti stai lasciando trasportare dalla tua immaginazione, un'altro conto è se sei convinto che siano lì fisicamente e sei convinto che stai davvero parlando con qualcuno (che in realtà non è presente)
Vecchio 09-01-2021, 14:31   #45
Esperto
L'avatar di Gummo
 

Quote:
Originariamente inviata da sconfitto Visualizza il messaggio
gummo un conto è se sei consciente che è una fantasia e ti stai lasciando trasportare dalla tua immaginazione, un'altro conto è se sei convinto che siano lì fisicamente e sei convinto che stai davvero parlando con qualcuno (che in realtà non è presente)
Ho tolto il post, però rispondo volentieri alla tua osservazione.

Non ho mai preso per vere le cose che immagino.

A volte mi ci abbandono, è vero, per fuggire dalla realtà circostante. Ma non ho mai creduto che quella fosse la realtà e questa la fantasia.

Però avere una mente così fantasiosa potrebbe essere la spia di qualcosa di più grave, non so. Nessuno passa così tanto tempo dentro alla sua testa come faccio io.

Io a volte vorrei non pensare a nulla. Non pensare a niente, avere il cervello sgombro. Ma non ci riesco.
Vecchio 09-01-2021, 14:35   #46
Intermedio
 

Gummo finchè non inizi a prendere a pugni l'aria o a urlarle contro o a riderci insieme non sei grave secondo me.
anche io vorrei riuscire ad avere la mente sgombra o almeno a riposo ma non so come o cosa fare di pratico per riuscirci. per quello chiedevo consigli, per ora ho notato che solo parlare fisicamente con qualcuno funziona ma qualcosa che funzioni anche quando son solo?
Vecchio 09-01-2021, 17:57   #47
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Quote:
Originariamente inviata da XL Visualizza il messaggio
E' che gli altri disturbi, non sono disturbi propriamente mentali, sono incistati proprio nell'esistenza. Se uno deve badare al genitore malato, è disoccupato, sta messo male ecc. se n'altro deve sgobbare da mattina a sera per sfamà la famiglia ecc. se n'altro ancora c'ha questo e quell'altro problema ecc. il disturbo io non lo vedo più semplicemente mentale, qua la mente ha un'esistenza ecologica, sta schiaffata dentro a tutta 'sta cornice esistenziale e si adatta come può, non è separabile come vogliono fare intendere questi che si siedono dietro a 'na sedia e inventano
Esatto.
Esistono problemi e situazioni troppo grandi per le nostre forze.
Spesso non si intravedono delle soluzioni (es. una malattia è una malattia e non sempre c'è la cura) e convivere per mesi, anni con realtà simili è oltremodo stressante. Sognare diventa un modo per ricevere sollievo e conforto immediato.
In pratica un escamotage per tirare avanti.

Ultima modifica di Xchénnpossoreg?; 09-01-2021 a 18:01.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:47.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2