FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 10-03-2009, 22:08   #1
Intermedio
L'avatar di deltoide
 

Oddio, non ce la faccio più! Mia madre è una brava e cara donna, però è davvero pesante e sopportarla diventa sempre più difficile, soprattutto ora che sono grandicella e che dovrei imparare a cavarmela un pò per conto mio. Il problema è che è una persona ansiosa...molto ansiosa, troppo, si preoccupa per qualunque cretinata, se non può controllare ogni mia singola mossa va in panico, se ritardo di 10 minuti per la solita telefonata serale inizia già a immaginarmi stuprata o morta accoltellata da qualcuno..io dico, va bene preoccuparsi per i propri figli, però esagera veramente! poco fa mi sono dimenticata di telefonarle e sono andata a fare la doccia, quando sono uscita ho scoperto che mi ha chiamato qualcosa tipo 20 volte in un arco di 2 ore e alla fine le ha risposto la mia compagna di stanza per dirle che sì, ero sana e salva..ma si può?
Se decido di rimanere un paio di fine settimana di seguito nella città dove studio lontana da casa lei non è contenta per la sua figlia normalmente sempre sola e mezza asociale che quando resta nella sua città sta sempre chiusa in casa, si mette a lagnarsi in una maniera esagerata dicendo che sono cattiva, che non le voglio bene, ma che palle! Poi ogni volta che parlando dico magari "mi piacerebbe tanto andare a vivere là" lei dice subito "sì, poi veniamo io e tuo padre ad abitare vicino a te!", ma per carità, non sia mai!
Non ne posso più, mi ricordo persino che alle pizze di classe delle superiori non ero tanto spaventata all'idea di stare in mezzo a tanti ragazzi con cui non parlavo per nulla quanto dall'idea che c'era mia madre che di ora in ora diventava sempre più apprensiva :?
Qualcuno possiede una madre come la mia?
Insomma, io non ho una gran vita sociale, però vorrei che la smettesse di starmi continuamente dietro, spesso quando parliamo mi sembra più di essere sotto interrogatorio più che una normale chiacchierata, sembra che debba assolutamente conoscere ogni mia singola mossa e comincia ad essere un pò soffocante..insomma, ho 21 anni e sarebbe anche ora che io inizi a farmi una vita mia senza bisogno di continui controlli da parte sua..
Vecchio 10-03-2009, 22:23   #2
Esperto
L'avatar di fuxia82
 

finchè non verrà da te la voglia di smettere di fare la solita telefonata serale, lei non lo capirà mai.

io l'ho dovuto far capire alla bellezza di 26 anni, quindi...fallo prima che puoi perchè sono cose che ti rovinano la vita e peggiorano qualsiasi tipo di patologia ansiosa tu abbia.
Vecchio 10-03-2009, 22:26   #3
Esperto
L'avatar di animaSola
 

Quote:
Originariamente inviata da fuxia82
finchè non verrà da te la voglia di smettere di fare la solita telefonata serale, lei non lo capirà mai.

io l'ho dovuto far capire alla bellezza di 26 anni, quindi...fallo prima che puoi perchè sono cose che ti rovinano la vita e peggiorano qualsiasi tipo di patologia ansiosa tu abbia.
Quoto..siamo noi stesse che x paura di deluderle o di dargli un dispiacere sopportiamo questa serie di riti al limite dell'ossessione.
Vecchio 10-03-2009, 22:31   #4
Esperto
L'avatar di muttley
 

Le madri italiane sono iperansiose e possessive sino all'inverosimile. Altro lascito della cultura cattolica, da estirpare il più in fretta possibile.
Ma che dico? Bisogna passare ad una progressiva erosione della famiglia tradizionale, senza di essa io non sarei stato un very 8)
Vecchio 10-03-2009, 22:32   #5
Esperto
L'avatar di SiVieneESiVa
 

Purtroppo ho notato che la maggior parte di genitori di figlie femmine (sopratutto se figlia unica), si comportano cosi... :|
Vecchio 10-03-2009, 22:32   #6
Esperto
L'avatar di fuxia82
 

Quote:
Originariamente inviata da mezzelf
se mai lo diventerete voi fobiche sarete delle madri ansiosissime e riverserete sui vostri figli le vostre paure, ansie, frustrazioni crescendo a dei figli ansiosi. è una provocazione? un avvertimento? un presagio?
no, continuerò a farmi di paroxetina salvando gli eredi. :P
Vecchio 10-03-2009, 22:53   #7
Esperto
L'avatar di Milo
 

La mia era così fino a qualche anno fa poi ha avuto una specie di illuminazione e adesso non gliene frega più niente di cosa faccio....mai una telefonata niente di niente...a volte mi dà quasi fastidio...cmq meglio adesso di prima...
Vecchio 10-03-2009, 23:08   #8
Intermedio
L'avatar di harmattan
 

Per rispondere ad una affermazione poco prima, anche nei confronti di figli maschi si comportano così, e hanno cresciuto tutta una generazione di debosciati.
Cmq forse non c'è altro modo che cozzare contro la loro "attitudine" per così dire, personalmente anche quando mi spinge a stare fuori è solo per i suoi canoni (conta molto mi sono accorto il noto giudizio della gente, per queste madri ansiose).
Non vedo altra via d'uscita che allentare sempre più la corda da loro..tipo vivere da soli alla prima uscita, e dimostrare anche insensibilità ogni qualvolta provano ansie immotivate.
Vecchio 10-03-2009, 23:14   #9
Esperto
L'avatar di SiVieneESiVa
 

Quote:
Originariamente inviata da harmattan
Cmq forse non c'è altro modo che cozzare contro la loro "attitudine" per così dire, personalmente anche quando mi spinge a stare fuori è solo per i suoi canoni (conta molto mi sono accorto il noto giudizio della gente, per queste madri ansiose).
è vero
mio padre fa un po cosi
"perchè non esci la sera, che escono tutti i giovani... e tutti mi chiedono "perchè tuo figlio non esce mai, sta sempre in casa?""
lui farebbe sempre tutto quello che fanno gli altri

purtroppo si può solo far finta di nulla... :|
Vecchio 11-03-2009, 03:10   #10
Principiante
L'avatar di DarkSoul
 

Salve, anche la mia esperienza è simile e credo che in parte mi abbia rovinato. Ora ho 23 anni e ricordo che fino a mmm direi 4 o 5 anni fa, lei mi ossessionava con continue telefonate quando non tornavo in tempo e mi diceva sempre cose del tipo: " ma esci in macchina? Perchè non ti fai venire a prendere dagli amici, è pericoloso!" Risultato? Ora ho molta ansia quando guido, infatti lo faccio veramente quando è strettamente necessario o quando proprio desidero fare una passeggiata. Poi, invece di insegnarmi a camminare da solo, si è sempre messa al mio posto, facendo le cose per me, scegliendo per me. Da piccolo mi andava bene, ma ora mi rendo conto che mi ha tirato su fragile, perchè mi sento un buono a nulla. Ho quasi 24 anni, mi sono iscritto 3 volte all'università e non l'ho portata avanti, ho avuto un lavoro e l'ho perso dopo un mese. In parte sono sicuro sia colpa sua, perchè mi faccio mille paranoie, sono molto ansioso e insicuro anch'io.
Per fortuna, come ho detto, 4 o 5 anni fa l'ho placata, dicendole freddamente che se lei è ansiosa e paranoica è un problema suo, io devo vivere! Da allora si è molto placata ed ha capito che è giusto che io abbia i miei spazi e la mia vita. Infatti ora faccio quello che mi pare, se esco e torno all'alba, la chiamo per dirle che dormo fuori (vivo pur sempre con i miei, non in un albergo ).
In definitiva, grazie a lei, se la mia ragazza tarda a chiamarmi di mezz'ora, comincio a pensare che sia stata aggredita, che sia morta, che l'abbiano rapita gli alieni (tanto per dirne una eh )
Se devo affrontare una cosa nuova, nel momento in cui mi viene proposto, prima che mi si finisca di dire la frase, già ho vagliato tutti gli ostacoli insuperabili che mi porteranno al fallimento. Non so ancora cosa fare della mia vita, sono pigro ma con ambizioni grandissime e non so affrontare nulla da solo e ho bisogno sempre della balia!
Qualche volta penso: che vita di merda!
Altre volte penso: Finchè c'è vita c'è speranza, il problema è in me è devo superarlo.
Scusate la lunghezza, ma mi ci voleva proprio questo sfogo, credo di non averne mai parlato con nessuno, grazie

Dark Soul
Vecchio 11-03-2009, 10:19   #11
Esperto
L'avatar di inadatto
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley
Le madri italiane sono iperansiose e possessive sino all'inverosimile. Altro lascito della cultura cattolica, da estirpare il più in fretta possibile.
Ma che dico? Bisogna passare ad una progressiva erosione della famiglia tradizionale, senza di essa io non sarei stato un very 8)
risposta sbagliata ad un problema giusto e sentito . Tra l'altro qualcuno mi dovrebbe spiegare in cosa consisterebbe questa alternativa alla famiglia tradizionale, visto che la famiglia per come la conosciamo noi fa parte da millenni e in pressochè tutte le culture della base della società

Comunque tornando in tema, anche mia madre è sempre stata apprensiva e possessiva, non a questi livelli per fortuna, e questo credo sia stata anche una delle cause della mia timidezza...

certo è difficile immagino fare il genitore, ma bisognerebbe trovare un equlibrio tra l'eccessivo lassismo e il lasciare che il figlio faccia ciò che vuole senza controlli, che è dannoso, e il fatto di tormentarlo con controlli ossessivi e apprensivi , che è altrettanto dannoso
Vecchio 11-03-2009, 10:24   #12
Avanzato
 

I miei genitori mi hanno sempre lasciato libertà totale...anzi spesso mi spingevano a uscire.
Io siccome sono un bastian contrario che quando mi impongono una cosa mi viene da fare l'opposto , il loro insistere a "uscire" mi ha dato a volte una motivazione in più per rimanere in casa....a volte mi è venuto in mente che avere dei genitori "proibitori" mi avrebbe fatto venire una voglia di ribellione e sarei divenuto estroverso più facilmente....
Ma a leggere i vostri commenti mi rendo conto che invece sono stato molto fortunato...e molto coglione a sputtanare delle occasioni.
Vecchio 11-03-2009, 13:18   #13
Esperto
L'avatar di muttley
 

Quote:
Originariamente inviata da inadatto
Tra l'altro qualcuno mi dovrebbe spiegare in cosa consisterebbe questa alternativa alla famiglia tradizionale, visto che la famiglia per come la conosciamo noi fa parte da millenni e in pressochè tutte le culture della base della società
Non è vero, in epoca matriarcale esisteva un'impostazione differente, la genesi del nucleo famigliare come lo conosciamo ora ha impiegato secoli per realizzarsi e altrettanti ne impiegherà per disfarsi. Ogni cambiamento avviene per fasi successive e graduali. Già ora assistiamo ad una prima che sta portando la famiglia tradizionale al crepuscolo, rendendola ormai inadeguata alle necessità della società contemporanea.
Del resto la famiglia classicamente intesa non è il prodotto del diritto naturale come vorrebbero farci credere chiesa ed istituzioni ad essa correlate, ma il frutto di un contratto sociale e delle contingenze che l'hanno generato. Una volta svanite queste contingenze e necessità, il ruolo della famiglia sarà divenuto completamente obsoleto.
Le alternative? Sarà la società stessa a generarle, non si possono studiare a tavolino.
Vecchio 11-03-2009, 13:48   #14
Intermedio
 

molto simpatica
Vecchio 11-03-2009, 14:36   #15
Esperto
L'avatar di inadatto
 

Quote:
Originariamente inviata da muttley
Già ora assistiamo ad una prima che sta portando la famiglia tradizionale al crepuscolo, rendendola ormai inadeguata alle necessità della società contemporanea.
Del resto la famiglia classicamente intesa non è il prodotto del diritto naturale come vorrebbero farci credere chiesa ed istituzioni ad essa correlate, ma il frutto di un contratto sociale e delle contingenze che l'hanno generato. Una volta svanite queste contingenze e necessità, il ruolo della famiglia sarà divenuto completamente obsoleto.
Le alternative? Sarà la società stessa a generarle, non si possono studiare a tavolino.
non ho capito perchè dovrebbe essere un progresso o addirittura qualcosa di auspicabile la sostituzione della famiglia per come la conosciamo ora con qualcosa di non meglio definito...

e non è questione di tirare in ballo chiesa o istituzioni,già solo per il fatto che un bambino venga generato dall'unione di un uomo e di una donna(e abbia bisogno di entrambi per crescere correttamente) fa si che la famiglia sia per definizione quella.

In tentativi fatti in passato , in varie epoche e regimi , di pervenire ad un sistema educativo e familiare diverso, "trasversale e condiviso magari ( tramite le comun ad esempio ) si è sempre rivelato fallimentare
Vecchio 11-03-2009, 16:07   #16
Esperto
L'avatar di muttley
 

E quali sarebbero stati questi tentativi? Non basta sapere che un terzo degli omicidi e il 90% delle violenze sessuali hanno luogo nei contesti famigliari? Semplicemente la famiglia tradizionale svanerà gradualmente come è svanita gradualmente la monarchia assoluta. E' un processo irreversibile di natura strutturale, la cui natura dipende da tutta una serie di variabili interconnesse e indistricabili. Sicuramente non avverrà oggi o domani, ci vorrà molto tempo. I segnali però sono già presenti, basti pensare al continuo aumento di divorzi e separazioni, nonché delle coppie di fatto. E per rifarmi a quanto ho visto, posso testimoniare che la famiglia migliore che mi è capitato di conosere era costituita proprio da una coppia di fatto.
Vecchio 11-03-2009, 18:25   #17
Intermedio
L'avatar di deltoide
 

Wow, quante risposte
Quote:
Salve, anche la mia esperienza è simile e credo che in parte mi abbia rovinato. Ora ho 23 anni e ricordo che fino a mmm direi 4 o 5 anni fa, lei mi ossessionava con continue telefonate quando non tornavo in tempo e mi diceva sempre cose del tipo: " ma esci in macchina? Perchè non ti fai venire a prendere dagli amici, è pericoloso!" Risultato? Ora ho molta ansia quando guido, infatti lo faccio veramente quando è strettamente necessario o quando proprio desidero fare una passeggiata. Poi, invece di insegnarmi a camminare da solo, si è sempre messa al mio posto, facendo le cose per me, scegliendo per me. Da piccolo mi andava bene, ma ora mi rendo conto che mi ha tirato su fragile, perchè mi sento un buono a nulla. Ho quasi 24 anni, mi sono iscritto 3 volte all'università e non l'ho portata avanti, ho avuto un lavoro e l'ho perso dopo un mese. In parte sono sicuro sia colpa sua, perchè mi faccio mille paranoie, sono molto ansioso e insicuro anch'io.
Per fortuna, come ho detto, 4 o 5 anni fa l'ho placata, dicendole freddamente che se lei è ansiosa e paranoica è un problema suo, io devo vivere! Da allora si è molto placata ed ha capito che è giusto che io abbia i miei spazi e la mia vita. Infatti ora faccio quello che mi pare, se esco e torno all'alba, la chiamo per dirle che dormo fuori (vivo pur sempre con i miei, non in un albergo ).
In definitiva, grazie a lei, se la mia ragazza tarda a chiamarmi di mezz'ora, comincio a pensare che sia stata aggredita, che sia morta, che l'abbiano rapita gli alieni (tanto per dirne una eh )
Se devo affrontare una cosa nuova, nel momento in cui mi viene proposto, prima che mi si finisca di dire la frase, già ho vagliato tutti gli ostacoli insuperabili che mi porteranno al fallimento. Non so ancora cosa fare della mia vita, sono pigro ma con ambizioni grandissime e non so affrontare nulla da solo e ho bisogno sempre della balia!
Qualche volta penso: che vita di merda!
Altre volte penso: Finchè c'è vita c'è speranza, il problema è in me è devo superarlo.
Scusate la lunghezza, ma mi ci voleva proprio questo sfogo, credo di non averne mai parlato con nessuno, grazie
Ciao DarkSoul, anch'io come te sono stata sempre guidata passo passo in ogni cosa che facevo, pure ora continuano a farlo, se in passato mi sono sempre adagiata e non ho mai rifiutato il loro aiuto ora la cosa sta diventando un pò eccessiva e visto che finora non l'ho mai fatto penso che sia ora che io inizi a gestirmi da sola per cercare di ottenere un pò di indipendenza..è difficile perchè col fatto che ho avuto sempre loro che mi aiutavano non mi sento capace di fare nulla per conto mio e la mia insicurezza è forte, però inizio ad essere adulta, non posso sempre e solo contare su di loro.
Sei stato fortunato che tua madre ti abbia capito al volo quando le hai spiegato che era troppo apprensiva..io alla mia le ho detto almeno 5 o 6 volte che è esagerata, che non ho 14 anni ma 21, che ormai ho anche capito come evitare eventuali pericoli e non deve stare sempre lì ad agitarsi, però lei si è offesa ogni volta dicendo che sono stupida, che non capisco niente e che anch'io quando avrò figli miei (evento assai improbabile comunque..) mi comporterò esattamente come lei..bah, spero proprio di no!
Fuxia e animasola hanno ragione, devo smetterla di telefonarle il più possibile, però comunque non posso sottrarmi al rituale della solita telefonata serale che mi fa ogni giorno, sennò va a finire che chiama la polizia..per me non ci sarebbe nulla di male a sentirla ogni giorno per telefono, ma ieri mi ha fatto capire che le sue attenzioni sono un pò eccessive, non posso stare continuamente a preoccuparmi del fatto che se non mi faccio sentire e non la avviso di ogni mia singola mossa lei vada in paranoia, non è possibile..
Vecchio 11-03-2009, 19:27   #18
Principiante
L'avatar di DarkSoul
 

Quote:
Fuxia e animasola hanno ragione, devo smetterla di telefonarle il più possibile, però comunque non posso sottrarmi al rituale della solita telefonata serale che mi fa ogni giorno, sennò va a finire che chiama la polizia..per me non ci sarebbe nulla di male a sentirla ogni giorno per telefono, ma ieri mi ha fatto capire che le sue attenzioni sono un pò eccessive, non posso stare continuamente a preoccuparmi del fatto che se non mi faccio sentire e non la avviso di ogni mia singola mossa lei vada in paranoia, non è possibile..
Ti capisco, ma se mi posso permettere, fregatene, lo so, sembra facile a dirlo, ma la tua vita è troppo importante per essere soffocata da una mamma apprensiva.
Io personalmente ho fatto come ti ho detto, sono stato freddo e deciso, come poche volte in vita mia sono stato, e lei per fortuna ci ha ragionato su.
Ti dico una cosa, inizialmente anche lei si è offesa, quando ne abbiamo parlato successivamente, mi disse che si era offesa molto, ma poi ragionandoci ha capito che era lei in errore e che io sono stato forte a non lasciarmi prevaricare.
Ma non pensare che sia bastato, infatti, contemporaneamente alla mia "sparata", mi sono molto allontanato da lei, lei voleva che la chiamassi per rassicurarla quando uscivo di sera e io nn lo facevo, pensa che per un certo periodo, a volte organizzavo con gli amici, o mi ci ritrovavo a dover o voler dormire fuori e non l'avvisavo.
Ora che si è calmata di moltissimo e non mi stressa più l'anima, sono io stesso che a volte la chiamo, perchè sò l'ansia cosa significa e paradossalmente a volte sento il desiderio di rasserenarla, ma solo ora che ha capito che deve starmi su da dosso.
Certo, a volte viene fuori con delle sparate assurde, però non mi dice più non fare questo e non fare quello, prima pur di non farmi fare una cosa che riteneva pericolosa, si faceva venire le crisi.
Diciamo che uno la libertà se la deve conquistare da solo, perchè queste madri invece di insegnarci a camminare da soli, altro non fanno che ci tarpano le ali.
Semmai avrai dei figli (non è impossibile ) fai tesoro della tua esperienza e cerca di controllare l'ansia affinchè tu non commetta lo stesso errore.
Spero che la mia esperienza ti possa essere d'aiuto.

Dark Soul
Vecchio 11-03-2009, 21:22   #19
Intermedio
L'avatar di deltoide
 

Il problema di mia madre è che crede di non avere mai torto e che siano sempre gli altri a sbagliare, quindi sarà veramente difficile convincerla del contrario. Però grazie davvero, cercherò di fare come dici tu, anche se sarà difficile perchè per riuscire a diventare finalmente indipendente (anche se finchè devo farmi mantenere gli studi è relativa la cosa..) devo inanzitutto migliorare me stessa e diciamo che sono un pò l'indecisione e l'insicurezza fatte persona..comunque, anche se piuttosto lentamente, mi pare che poco allavolta ci stia anche riuscendo..magari!
Ciao
Vecchio 13-03-2009, 18:39   #20
Avanzato
L'avatar di tristizia
 

Quote:
Originariamente inviata da SiVieneESiVa
Purtroppo ho notato che la maggior parte di genitori di figlie femmine (sopratutto se figlia unica), si comportano cosi... :|
come volevasi dimostrare: io sono figlia unica femmina... e mia madre è ansiosissima! molto ma molto peggio di me! solo che lei lo ha sempre ammesso, quindi ogni volta che fa l'ansiosa glielo faccio notare e lei di solito cerca di darsi una calmata... poi magari non resiste e mi chiama 10 volte al posto di 20... però ce la mette tutta eh... diciamo che il fatto che abbiamo tutte e due lo stesso problema ci aiuta a comunicare in maniera abbastanza normale... mi ritengo quasi fortunata da questo punto di vista :wink:
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 17:45.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2