FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Sessualità (solo adulti)
Rispondi
 
Vecchio 07-06-2022, 10:17   #1
Avanzato
L'avatar di Inner_Beauty89
 

Salve a tutti.
Come tutti saprete, le parafilie sono disturbi delle sfera sessuale che hanno per oggetto determinate situazioni considerate atipiche.
Andando a pescare nei miei ricordi d'infanzia, tra le tante situazioni piacevoli o disdicevoli, ve ne sono alcuni molto particolari che riguardavano il mio interagire con le compagne di classe.

Da piccolo, pur essendo estremamente timido, non ho mai avuto problemi a rapportarmi con la classe, alle elementari: eravamo un gruppo molto unito, e ricordo distintamente che nelle ricreazioni dopo il pranzo, si giocava spesso tutti insieme, maschi e femmine.
All'interno di questo contesto, io riuscivo comunque a rapportarmi in maniera sufficientemente adeguata, tale da potermi permettere di giocare in confidenza con le bambine della classe.
Scoprii per la prima volta, con mio somma sorpresa, il concetto di "piacere", toccando "accidentalmente" con le mani la pelle delle cosce scoperte di una compagna di classe, mentre scherzavamo prendendoci in giro.
Mi piacque l'idea, il pensiero, di poter strofinare, toccare con le mani la nuda pelle e sentirne la morbidezza, il velluto.
Fu il primo barzotto.
Avevo quasi 9 anni.

Da lì in poi fu un susseguirsi di esperimenti: mi capitò, giocando con i bambini del gruppo, di afferrare e toccare la pelle di un mio amico e compagno di banco.
Non successe nulla, non provai nessun tipo di eccitazione.
Capii che la questione riguardava solo le femmine.
Trovai persino il modo di sperimentare la cosa con le altre bambine della classe, una in particolare che al tatto, trovavo davvero interessante.
Questa ragazzina, in particolare, era considerata la sportiva della classe: faceva nuoto e rispetto alle altre sembrava più longilinea e slanciata, anche se non credo fosse considerata la più bella.

Ho sempre tenuto questa cosa per me, anche perché a livello di parafilie, sembra in apparenza meno grave e debilitante rispetto a tante altre.
Ho svolto qualche ricerca ed ho trovato due filoni da analizzare: il frotteurismo ed il toucherismo.
Il secondo in particolare ha attirato la mia attenzione, perché tratta del toccare persone non consenzienti con le mani, il che mi riportava ai miei episodi dell'infanzia.
Il problema è che il Toucherismo puro, riguarda il toccare parti intime di persone non consenzienti, cosa diversa rispetto al mio approccio.
Chiaro che le parti intime femminili mi piacessero, ma non rappresentavano l'origine dell'eccitazione sessuale.
Da qui alcune ricerche, mi hanno portato ad un articolo che parla di "ififilia", un sottotipo di Toucherismo che prevede l'eccitazione sessuale basata sul toccare o sfregare la pelle del partner come sensazione primaria di eccitazione.

Praticamente è come la Tricofilia, ma invece del cuoio capelluto, riguarda la pelle umana.
Vecchio 09-06-2022, 23:21   #2
Esperto
L'avatar di spezzata
 

Usi la parola parafilia ma non credo tu sappia di cosa si tratti.

Faccio un passo indietro: ci sono i kink, i feticismi e le parafilie.
I kink sono comportamenti sessuali non tradizionali che le persone a volte adoperano per rendere le cose più "piccanti" ma che possono tranquillamente lasciar perdere a seconda del partner, a seconda del loro umore ecc...
I feticismi sono interessi sessuali o comportamenti non tradizionali (kink) che sono, per la persona, elementi assai profondi e persistenti (e probabilmente necessari) riguardanti la propria eccitazione ed attività sessuale.
Le parafilie sono feticismi che sono diventati talmente intensi da risultare in conseguenze negative per la vita dell'individuo.
In sostanza.. un kink, un feticismo, una parafilia possono riguardare lo stesso comportamento ma in fasi sempre più "severe".
Ti faccio un esempio prendendo tre persone che consumano alcolici (mi viene più facile per spiegarti meglio): Bevitore casuale (kink), bevitore pesante "heavy drinker" (feticismo), alcolizzato (parafilia). Tutti e tre consumano alcolici ma l'impatto e gli effetti a lungo termine sono diversi da persona a persona. Inoltre, è solo quando un comportamento è portato all'estremo che può essere considerato un disturbo. Per esempio il DSM-5 (Manuale diagnostico e statistico per i disturbi mentali) dice che un kink o un feticismo, per essere qualificato come disturbo parafilico, tale comportamento/pattern deve creare un significativo disagio o difficoltà nella vita sociale, lavorativa o altre importanti aree della funzionalità di una persona.

Esempio:

Luca è un avvocato di 29 anni che entra in terapia per ansia. Nel corso della seduta quando il terapeuta fa a Luca qualche domanda sulla sua vita sessuale lui dice che per diversi anni ha assunto una dominatrix un paio di volte al mese pagandola per umiliarlo verbalmente e fisicamente. Lui dice che non ha un'erezione quando questo succede ma quando la dominatrix se ne va, lui si masturba furiosamente. Luca dice anche che recentemente ha cominciato ad uscire con una donna che ha conosciuto a lavoro e ha paura che se cominciassero a fare sesso, lei noterebbe la moltitudine di graffi e lividi che ha su varie parti del suo corpo. Luca dice che vuole continuare ad uscire con questa donna ma che vuole continuare anche con la dominatrix. Luca è riluttante a dire alla sua nuova ragazza dei suoi interessi sessuali e questo gli crea una significativa dose di stress e ansia. Luca dice anche che lo scorso anno ha frequentato una donna che gli piaceva ma che ha dovuto smettere tale frequentazione per via dell'enorme stress che che la sua vita segreta comportava. Luca sente anche che in ufficio la sua performance risente di tutto questo perché ha molta ansia, non riesce a concentrarsi come dovrebbe. Si sente combattuto tra la donna che vorrebbe amare e magari anche sposare e il suo bisogno/desiderio di praticare BDSM.

Se il BDSM fosse un'attività in cui Luca ogni tanto indugia con le sue partner per puro divertimento diremmo che Luca ha un kink. Però, il comportamento di Luca è chiaramente un elemento primario della sua vita sessuale elevando dunque il BDSM a livello di un feticismo. Inoltre, tutto ciò causa un significativo e duraturo quadro di stress e ansia, affliggendo sia la sua vita sociale che quella lavorativa, dunque per Luca il BDSM è anche una parafilia. Da notare che non è il comporamento ad essere patologizzato, più che altro è il modo in cui affligge Luca che è patologizzato. Ritornando all'esempio dell'alcol prima, non diciamo che è l'alcol ad essere patologico (perchè molte persone bevono senza riportare alcun problema), come non diciamo che il BDSM è patologico. Se, per esempio, Luca si fosse sentito a suo agio con i suoi incontri con la dominatrix e sentiva anche che non influivano con la sua vita sentimentale e lavorativa, e fosse venuto in terapia per il suo desiderio di cambiare professione, il suo feticismo non sarebbe stato un problema clinico.

I feticismi e le parafilie non si possono cambiare quindi i terapeuti (per ritornare all'esempio scritto sopra) potrebbero aiutare Luca ad aprirsi con la donna che frequenta per vedere se lei supporta questo suo feticismo in modo sano. Oppure, se non è interessata, potrebbero lavorare nell'aiutarlo a trovare qualcuno che lo faccia.

Tu scrivi sopra di una cosa avvenuta nell'infanzia. Molti bambini si comportano come hai fatto tu. Usi il termine parafilia in modo decisamente inappropriato. Dubito che feticismi e parafilie si possano diagnosticare nell'infanzia... è troppo presto (l'unica cosa che so essere abbastanza sicura è che i feticismi in genere tendono a svilupparsi entro i 14-15 anni circa dopodiché rimangono relativamente immutabili). Ma immagino che ciò che conti siano i pattern nell'età adultà.


Spero che questo possa esserti stato d'aiuto.

Ultima modifica di spezzata; 10-06-2022 a 01:21.
Vecchio 10-06-2022, 05:31   #3
Esperto
L'avatar di barclay
 

Toccarsi reciprocamente è una parte essenziale del sesso "normale". Non vedo alcuna parafilia
Rispondi
Strumenti della discussione




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:59.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2