FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 28-05-2009, 21:25   #1
Banned
 

...come si sentirebbe ET sul nostro pianeta? non so lui...ma probabilmente meglio di me...

Isolamento dalle interazioni sociali, con i coetanei, con il mondo in generale, anche in famiglia e soprattutto i parenti (oltre che il mio Big Brother).

Ok...c'è frustrazione,rabbia,depressione, desolazione, rassegnazione, rabbia, odio...ma...

quali sono le conseguenze?

La verità è che...non so nemmeno più io chi sono...o forse meglio dire "cosa" sono...

qualche maschera indossata...e....non so nemmeno io se sono un 20enne sensibilone, capace di stare solo in un angolo e non far male a nessuno; se sono introverso, scazzato, freddo, piatto, apatico, asociale....se a forza di atteggiarmi sono quello molto spesso asociale, silenzioso, isolato/estraniato ma che una volta al giorno sa fare l'estroverso/simpaticone se solo sente uno stimolo esterno...

le altre persone? Sto solo..a lezione?...magari scambio qualche parolina con la persona a fianco (ma proprio 3 parole in una giornata sulla lezione con in mezzo mezza battuta....meno di 100 parole sicuramente in totale)...ottimo...poi ecco che inizia la confusione....il chiacchierio...magari durante la lezione, magari nella pausa...e odio...odio profondo...rabbia...perchè non sono capace di stare un attimo zitti (nemmeno se un prof stesso lo chiede...è sempre stato così x i ragazzi e le ragazze fin dai primi anni liceali --> forse da ragazzino avrei fatto anch'io lo stesso)...e odi...cerchi un primo qualsiasi puntiglio pur di poterti alzare e urlare "basta....smettetela di fare i marmocchi sempre..."
Cerchi lo scontro...lo vuoi perchè è sia un modo x interagire con gli altri (seppur negativamente--> ma poi qualcuno che vuole chiarire o cercare di capire lo trovi sempre e almeno 2 chiacchiere le riesci a fare), sia perchè sfoghi tutta la tua rabbia repressa...

IL MONDO PARLA PARLA...PARLA ANCORA...DEL + E DEL -...E TU? E TU HAI SOLO POCHISSIMI ISTANTI NELL'ARCO DELLA SETTIMANA IN CUI SPENSIERATAMENTE FAI ACCENNO A 2-3 CAVOLATE DEL + E DEL - CON QUALCUNO (se va bene) ...ma poi è SEMPRE E SOLO ISOLAMENTO...

Sta situazione alla lunga a cosa porta? ti senti sempre più frustrato, rabbioso...senzi il cervello ossessionato...quasi lo senti scoppiare...senti le pulsazioni aumentare dentro di te nelle tempie...boh...penso che la follia più totale nasca così...è probabile che di sto passo tra qualche anno potrei essere su qualche tg...

in fondo dentro mi sento buono, non capace di fare male ad una mosca...ma quel bisogno di sfogarmi...boh...penso che in fondo a volte anche x il mio essere senza schemi mentali precisi possa farmi diventare il totale opposto senza problemi...in fondo...che mi cambia se divento un folle? un assassino? un maniaco?

mi rendo conto che lo stato di repressione di se stessi, le maschere...il sentirsi 24h su 24 sia soli sia in compagnia artificiali, buttati lì in un mondo che non senti tuo...potrebbe davvero condurti alla FOLLIA...
cioè...deve essere x forza così...un cervello umano non può reggere un livello di frustrazione, rabbia, ossessioni così elevato x tutta la vita...c'è un momento in cui qualche meccanismo si spezza nel cervello?
Anzi no..gli ingranaggi sono in un continuo movimento...sono sempre lì che cercano di trovare la posizione giusta...ma chi può dirlo se la posizione e giusta o se viceversa si stanno lentamente piegando?
Vecchio 28-05-2009, 21:33   #2
Esperto
L'avatar di HurryUp
 

Ti faccio una domanda per capire se la tua frustrazione è data dall'incomunicabilità. Tu hai chiesto come si sentirebbe ET in questo mondo. Io ti chiedo come ti sentiresti tu nel mondo di ET dove la comunicazione è telepatica, non esiste il rischio di essere fraintesi (perchè i messaggi arrivano chiari nella mente) e non c'è la possibilità di nascondere nulla (ogni pensiero verrebbe visto). Che ne pensi?
Vecchio 28-05-2009, 21:39   #3
Esperto
L'avatar di stupido
 

Quote:
Originariamente inviata da HurryUp Visualizza il messaggio
Ti faccio una domanda per capire se la tua frustrazione è data dall'incomunicabilità. Tu hai chiesto come si sentirebbe ET in questo mondo. Io ti chiedo come ti sentiresti tu nel mondo di ET dove la comunicazione è telepatica, non esiste il rischio di essere fraintesi (perchè i messaggi arrivano chiari nella mente) e non c'è la possibilità di nascondere nulla (ogni pensiero verrebbe visto). Che ne pensi?
aaaaaaaaa....è già partito....ce la farà il nostro eroe a portare la metacomunicazione nel nostro squallido mondo?
(to be continued)
Vecchio 28-05-2009, 21:48   #4
Esperto
L'avatar di HurryUp
 

Quote:
Originariamente inviata da stupido Visualizza il messaggio
aaaaaaaaa....è già partito....ce la farà il nostro eroe a portare la metacomunicazione nel nostro squallido mondo?
(to be continued)
Probabilmente non sarò vivo per verificarlo, ma intanto semino bene i miei memi, nella speranza che qualcuno continui la mia opera
Vecchio 28-05-2009, 21:51   #5
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da HurryUp Visualizza il messaggio
Ti faccio una domanda per capire se la tua frustrazione è data dall'incomunicabilità. Tu hai chiesto come si sentirebbe ET in questo mondo. Io ti chiedo come ti sentiresti tu nel mondo di ET dove la comunicazione è telepatica, non esiste il rischio di essere fraintesi (perchè i messaggi arrivano chiari nella mente) e non c'è la possibilità di nascondere nulla (ogni pensiero verrebbe visto). Che ne pensi?

penserei 3 cose:
una "oddio....non devo più pensare di avercelo piccolo altrimenti tutto il mondo lo saprebbe" --> e già qui ci sarebbe il primo problema

mah...credo che da una parte non mi piacerebbe...perchè magari su certe cose preferisco lasciare mistero o dire le cose a modo mio (esempio quello di prima)...nel mondo di oggi se proprio devi dirlo lo puoi dire anche con una battuta o vagamente....de ltipo "sono come rocco siffredi.....mutilato"...
anche il fatto che a primo impatto una ragazza difficilmente mi sta antipatica o la vedo con diffidenza...la vedo anzi con "armonia"...magari mi scoccerebbe farlo sapere

dall'altro potrei comunque sempre scherzare sopra la cosa....

a me di essere frainteso non interessa molto...anzi...a volte (x come è la mia situazione adesso di totale chiusura) se posso una "lite"/dibattito o un fraintendimento lo cerco volentieri...perchè è una delle poche occasioni che mi permette di conversare (alternando così un po' di serieta e un po' di ironia).

Diciamo che forse mi sentirei male comunque pure lì....perchè se i pensieri della maggior parte delle persone in questo mondo di fatto non sono pensieri "contemplativi", ma visto che tendono sempre a conversare sono sempre pensieri sul + e il -....nel mio caso stando in silenzio passo molto tempo a contemplare...le persone, le cose che dicono, le emozioni che esprimono i loro volti, la cattiveria che si può leggere o meno in loro ecc...ecc...

L'idea che una persona possa sapere che lei mi interessi o la odi o meno in fin dei conti non mi dispiacerebbe in un mondo in cui ognuno legge i pensieri degli altri...
il mio problema non è trovare giustificazione alle mie scelte, pensieri.
Se non ti sopporto x la tua superficialità o civetteria e capita la situazione affinchè io te lo possa manifestare e mi sento spinto a farlo lo dico senza problemi e lo dico pure dicendo i motivi...
se mi capita di essere frainteso (cosa che m icapita di rado dal momento che interagisco poco comunicando) per me è quasi meglio...perchè magari 2 ore dopo, o i lgiorno dopo posso prendermi su e andare lì a parlarne se me la sento di farlo...
Il problema è che in questo mondo le persone si relazionano e creano la confidenza e il legame parlando, conversando...e a me...beh credo che x il mio autoisolamento, alienazione mi è diventato pian piano sempre più difficile...
Vecchio 28-05-2009, 22:26   #6
Esperto
L'avatar di HurryUp
 

Così però rifiuti la soluzione definitiva al problema dell'incomunicabilità. ET ti direbbe "allora perchè ti lamenti?"
Vecchio 28-05-2009, 23:52   #7
Esperto
L'avatar di calinero
 

nella vita contano più i fatti che le parole, giova (ho letto 3 parole sparse del tuo lungo mex, ma son sicuro di essere IT )
Vecchio 29-05-2009, 15:39   #8
Banned
 

mi lamento perchè...perchè ormai io mi isolo e gli altri mi guardano da lontano x ore un po' con incredulità e un po' forse con pena...poi tornano giustamente a farsi i cavoli loro...
ed io resto solo, nel totale disagio e alienazione...guardo gli altri che parlano...ed io...mi sento un pirla in mezzo alla gente solo...
a parte qualche volta che riesco a non pensare e mi sento solo vuoto....
Vecchio 29-05-2009, 16:40   #9
Principiante
L'avatar di SARACLELIA
 

Credo di capire, ormai ti senti di frenato dal tentare l'approccio coi tuoi comp di corso perchè sai già che loro ti considerano strano, e in effetti se sono tutti così non vedo molti sbocchi socializzativi nell'ambiente università....ne so qualcosa! Ma in altri contesti ti puoi rifare.
Ah, e si capisce che non faresti male a una mosca, quindi difficilmente ti vedremo al tg1 no? Dai, forza !!
Vecchio 03-06-2009, 13:45   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da SARACLELIA Visualizza il messaggio
Credo di capire, ormai ti senti di frenato dal tentare l'approccio coi tuoi comp di corso perchè sai già che loro ti considerano strano, e in effetti se sono tutti così non vedo molti sbocchi socializzativi nell'ambiente università....ne so qualcosa! Ma in altri contesti ti puoi rifare.
Ah, e si capisce che non faresti male a una mosca, quindi difficilmente ti vedremo al tg1 no? Dai, forza !!
ma saraclelia (argghh....ma qual è il tuo vero nome? sara o clelia? o entrambi? o nessuno dei due? ) il problema non sono gli altri....loro non mi guardano con cattiveria...il problema sono io...

ogni giorno sono sempre più alienato...più mi rendo conto che sono passati mesi/anni e nello stesso ambiente non ho praticamente mai rivolto la parola a nessuno (e se sono ritenuto un minimo simpatico e si prova affeizonamento a me è semplicemente x il fatto che una battuta ad alta voce ogni tanto la faccio, se voglio rispondo a tono polemizzando o ironicamente e sono buffo/simpatico nei modi un po' trasandati che ho e che magari accentuo anche giusto x far sorridere).
Loro si mi possono guardare con stranezza...ma effettivamente perchè strano oggettivamente lo sono...(insomma...non ho un comportamento normale e comune a tutti...uno che arriva che a malapena dice "ciao" e che se ne sta in un angolo in silenzio a farsi i cavoli suoi e crogiolarsi nei suoi pensieri...eccetto x una battuta a settimana ad alta voce se va bene...posso capire che fa "strano")...ma non mi guardano giudicandomi negativamente...mi guardano le varie ragazze (e anche ragazzi anche se ovviamente differentemente) più con una curiosità negli occhi, più con l'incapacità di capire come possa essere fatto così...
magari a volte provano anche a rivolgermi la parola, farmi una battuta o chiedermi qualcosa...nei momenti in cui mi sento più alienato/distrutto dentro e mi isolo (i momenti in cui si nota forse anche dall'esterno lo stato continuo di alienazione che provo) qualcuno prova pure a farmi qualche domanda banale su la lezione o qualche cavolata (e lo si capisce immediatamente che sono domande fatte quasi con difficoltà nonostante il lungo periodo passato nello stesso posto e fatte x tentare di riattivarmi un minimo).

E invece...almeno un tempo a quegli stimoli rispondendo...quando mi interpellavano rispondevo ironicamente, con una battuta...ecc...ecc...cioè non iniziavo a conversare (o comunque poche parole), ma almeno rispondevo.

Ora...ora quando accade che qualcuno si avvicina nel corso della giornata...beh sono talmente frustrato/sofferente x tale situazione di mia asocialità/estraniazione che spesso e volentieri ultimamente rispondo con un "lasciami perdere...non mi va di parlare ora..."...

fuori? fuori non essendo nello stesso ambiente con le eprosne ed essendo la vit aun continuo movimento/spostamento magari riesco a sembrare diverso...sono spigliato (nel breve...nella singola battuta posso dire potenzialmente qualsiasi cosa...allusiva, ironica, provocatoria...)...ma...se poi ci si siede al tavolino a bersi qualcosa ecco che...di nuovo si ripresenta il problema...non so conversare...argomenti...
magari posso rispondere se chi mi sta davanti parla di qualcosa e provare ad alimentare un po' la sua frase/argomento...ma quanto?20 secondi? magari 1-2 minuti? poi l'argomento si esaurisce ed io resto tra me e me...

insomma....sono combattuto tra la volontà che avrei di socializzare, scherzare, parlare, conversare sul + e sul - e invece la realtà dei fatti attuale che mi rende asociale, una persona incapace di conversare tanto per....tanto per entrare in confidenza, parlar,e scherzare....

e purtroppo credo che questa situazione che mi trascino dietro non potrà migliorare...in quanto ormai è una condizione che si crea x il semplice fatto che sono così...non comunico, non converso...è inevitabile quindi che tenda ad isolarmi...e ritrovarmi nello stato in cui sono...

se alla sera magari esco con qualche "amico"/conoscenza...beh magari tra una chiacchiera e l'altra degli altri io mi inserisco con cazzate, battute, allusioni, provocazioni...e non risulto nemmeno poi chiusissimo...magari alterno a battute stati di chiusura, ma....
di fatto le relazioni restano superficiali, si limitano alla battuta e non so come approfondire una conoscenza, di che parlare x conoscere l'altra persona ecc...ecc...
Vecchio 03-06-2009, 14:36   #11
Principiante
L'avatar di FeroceconBuddha
 

secondo me non dovresti cercare di essere o avere per forza le qualità che agli altri permettono di avere una loquacità superiore, innanzi tutto dovresti accettare che tu sei così, una volta che avrai smesso di proittare te stesso in un io ideale ti guarderai e dirai, va bene facciamo il quadro dei miei pro e dei miei contro, (anche se credo che una persona introversa si conosca gia bene). In pratica dovresti comportarti come tu stesso sei, se vuoi comunicare fallo a modo tuo, tu stai cercando di usare il criteri che gli altri usano per instaurare un rapporto continuando così molto difficilmente potrai riuscirci (almeno da quanto ho capito dai post)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Le conseguenze dell'alienazione...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Le conseguenze estreme della depressione... enemyofthesun Depressione Forum 54 12-04-2009 14:55



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 22:04.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2