FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 12-05-2020, 15:20   #1
Intermedio
 

A volte penso che il detto "uccide più una penna di una spada" non sia tanto sbagliato perché chi ha idee discriminatorie può rendere la vita facile ai "vendicatori" della morale... Persone, che c'è ne sono, che hanno come unico scopo nella loro vita di insegnare agli altri cosa è lecito e cosa è non lecito pensare o dire... Questi creano fazioni opposte che si scontrano senza risparmio di colpi e con una violenza verbale inaudita (a volte fisica) e chi ne fa le spese sono sempre i liberi pensatori che si beffano di questi pensieri per frasi fatte e modelli preconcetti

La violenza è l'arte di non lasciare un alternativa agli altri (il contrario della tolleranza) a volte penso che quella fisica sia come quella verbale.
Vecchio 12-05-2020, 15:30   #2
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Eucalipto Visualizza il messaggio
A volte penso che il detto "uccide più una penna di una spada" non sia tanto sbagliato perché chi ha idee discriminatorie può rendere la vita facile ai "vendicatori" della morale... Persone, che c'è ne sono, che hanno come unico scopo nella loro vita di insegnare agli altri cosa è lecito e cosa è non lecito pensare o dire...
E' vero, penso ad esempio a chi denigra genericamente i gusti sessuali altrui come "sporchi", magari perché se ne sente escluso/a e vorrebbe insegnare al sesso opposto con chi è lecito o "più morale" andare e con chi no...

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
Non credo,imho la violenza verbale fa male proporzionalmente a quanto si é triggerabili,e nulla ti vieta di rispondere a tono e difenderti a pari livello. Quella fisica fa danno in modo piú oggettivo e inequivocabile.
In alcuni casi la violenza verbale è condannabile come quella fisica, non tutti sono nelle condizioni di rispondere a tono.
Il bullismo a scuola o il mobbing sul lavoro non vanno contrastati solo finché non ti menano o non ti licenziano?

Ultima modifica di Winston_Smith; 12-05-2020 a 15:32.
Vecchio 12-05-2020, 15:32   #3
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
Non credo,imho la violenza verbale fa male proporzionalmente a quanto si é triggerabili,e nulla ti vieta di rispondere a tono e difenderti a pari livello. Quella fisica fa danno in modo piú oggettivo e inequivocabile.
Anche il dolore fisico è soggettivo in base alla soglia del dolore di ciascuno e alla sua capacità psicologica di fare fronte a un dolore.

E il dolore fisico non è quantificabile tanto quanto quello psichico.
Ringraziamenti da
Gummo98 (14-05-2020)
Vecchio 12-05-2020, 15:46   #4
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Anche il dolore fisico è soggettivo in base alla soglia del dolore di ciascuno e alla sua capacità psicologica di fare fronte a un dolore.

E il dolore fisico non è quantificabile tanto quanto quello psichico.
Senza contare che anche alla violenza fisica in certi casi si può rispondere a tono.
Quindi non vedo perché debba essere sempre "inequivocabile e oggettiva" a differenza di quella verbale (che a sua volta in certi casi lo è eccome).
Vecchio 12-05-2020, 15:53   #5
Esperto
L'avatar di Nexus
 

In teoria no, in pratica ci sono situazioni in cui le parole possono fare davvero male, soprattutto perché la violenza verbale può essere molto più sudbola e meno evidente di quella fisica.
Ringraziamenti da
Nightlights (12-05-2020)
Vecchio 12-05-2020, 15:55   #6
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Nexus Visualizza il messaggio
In teoria no, in pratica ci sono situazioni in cui le parole possono fare davvero male, soprattutto perché la violenza verbale può essere molto più sudbola e meno evidente di quella fisica.
A tal proposito, apprezzo chi esprime le proprie idee in maniera diretta.
Vecchio 12-05-2020, 16:00   #7
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
Ma non ho scritto quello,nel modo piú assoluto.
Per me è una conseguenza di quello che hai scritto, per questo ho chiesto.
Se "nulla ti vieta di rispondere a tono" alla violenza verbale allora vuol dire che non c'è problema e non c'è necessità di una sanzione esterna, il bullato o il mobbizzato risponde a tono e morta lì.
Vecchio 12-05-2020, 16:11   #8
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
Di nuovo,non ho scritto questo.

Difendersi sul momento sostituirebbe il punire l'aggressore? Questo dov'é che l'ho scritto?
Di solito è quello che avviene, quando ce la si sbriga "tra pari livello".
Vecchio 12-05-2020, 16:22   #9
Esperto
L'avatar di Shjatyzu
 

Quote:
Originariamente inviata da Eucalipto Visualizza il messaggio
Persone, che c'è ne sono, che hanno come unico scopo nella loro vita di insegnare agli altri cosa è lecito e cosa è non lecito pensare o dire...
Tipo i pilloliani, che se non credi alle loro teorie ti additano come un invertebrato, zerbino, schiavo del sistema, ecc? (nei casi migliori)
Vecchio 12-05-2020, 16:23   #10
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
E cosa ti fa pensare che quello che avviene "di solito" mi possa appartenere in qualche modo? Questa é una generalizzazione,niente piú e niente meno...
Non capisco come possano coesistere la "giustizia privata" e l'intervento di un'autorità esterna.
Vecchio 12-05-2020, 16:38   #11
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

Oggettivamente no, in qualsiasi sede legale una violenza di tipo fisico sarebbe condannata più duramente di una di tipo verbale, la violenza verbale è "ad armi pari"(ovviamente se l'alterco avviene tra due persone adulte e sane di mente) nel senso che se vuole la persona attaccata può benissimo difendersi , la violenza fisica non è ad armi pari.
Finchè mi mandi a quel paese ti posso benissimo rispondere e difendermi o lasciarti perdere ( se da adulta non so gestire una persona che mi attacca verbalmente è un problema mio che devo risolvere se voglio vivere bene in questo mondo, in teoria una persona adulta dovrebbe avere tutti gli strumenti psicologici per sapersi difendere mentalmente e se non li ha è bene che faccia qualcosa per procurarseli, andare in terapia, farsi aiutare da un professionista, se una parola ti ferisce allo stesso modo di un coltello è un problema serio che devi prima di tutto riconoscere e poi risolvere) invece non è lo stesso per gli attacchi fisici, non siamo tutti in grado di difenderci da una violenza fisica e non siamo obbligati a farlo, non siamo nella preistoria.
In una società civile mi aspetto che nessuno vada a ledere la mia incolumità fisica, non sono "equipaggiata" per difendermi da un attacco fisico, mentre mi aspetto, anche in una società civile, che qualcuno possa aggredirmi verbalmente (siamo umani e in qualche modo dobbiamo sfogarci altrimenti sarebbe un problema) ma per questo sono equipaggiata e in teoria tutti dovrebbero esserlo a mio avviso.

Ultima modifica di JR_Reloaded; 12-05-2020 a 16:44.
Vecchio 12-05-2020, 16:43   #12
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da JR_Reloaded Visualizza il messaggio
Oggettivamente no, in qualsiasi sede legale una violenza di tipo fisico sarebbe condannata più duramente di una di tipo verbale, la violenza verbale è "ad armi pari"(ovviamente se l'alterco avviene tra due persone adulte e sane di mente) nel senso che se vuole la persona attaccata può benissimo difendersi , la violenza fisica non è ad armi pari.
Finchè mi mandi a quel paese ti posso benissimo rispondere e difendermi o lasciarti perdere ( se da adulta non so gestire una persona che mi attacca verbalmente è un problema mio che devo risolvere se voglio vivere bene in questo mondo, in teoria una persona adulta dovrebbe avere tutti gli strumenti psicologici per sapersi difendere mentalmente e se non li ha è bene che faccia qualcosa per procurarseli, andare in terapia, farsi aiutare da un professionista, se una parola ti ferisce allo stesso modo di un coltello è un problema serio che devi prima di tutto riconoscere e poi risolvere) invece non è lo stesso per gli attacchi fisici, non siamo tutti in grado di difenderci da una violenza fisica e non siamo obbligati a farlo, non siamo nella preistoria.
Per te il bullismo o il mobbing verbali sono solo problemi di chi li subisce?

Quote:
Originariamente inviata da JR_Reloaded Visualizza il messaggio
In una società civile mi aspetto che nessuno vada a ledere la mia incolumità fisica, non sono equipaggiata per difendermi da un attacco fisico, mentre mi aspetto, anche in una società civile, che qualcuno possa aggredirmi verbalmente (siamo umani e in qualche modo dobbiamo sfogarci altrimenti sarebbe un problema) ma per questo sono equipaggiata e in teoria tutti dovrebbero esserlo a mio avviso.
Io veramente no, in una società civile mi aspetterei di non essere aggredito neanche verbalmente
Chi deve sfogarsi lo facesse con un punchball o con persone che gli hanno fatto un torto, al limite.

Ultima modifica di Winston_Smith; 12-05-2020 a 16:49.
Vecchio 12-05-2020, 16:46   #13
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
Mettiamola cosí,esiste la legittima difesa,ma avvalersi di questa possibilitá non significa farti gonfiare come una zampogna prima di denunciare il tuo aggressore. Allo stesso modo si puó reagire con la violenza verbale. Gestire la situazione sul momento non esclude che poi si prendano provvedimenti nei confronti dell'aggressore. La diffamazione,il mobbing ecc. sono puniti.

Edit,di nuovo-nuovo-nuovo non ho mai parlato di giustizia privata. É un concetto che non ho mai menzionato e ti chiedo di non affiancarlo a un mio commento.
Dipende da cosa s'intende per "rispondere a tono", per il resto OK adesso ho capito meglio e sono abbastanza d'accordo con te se dici che non si esclude il contrasto dell'aggressione. Resto invece in disaccordo sulla tua risposta alla domanda del topic, in quanto per me dipende: esistono violenze verbali che feriscono come e più di alcune violenze fisiche e sono altrettanto oggettive e inequivocabili.
Vecchio 12-05-2020, 17:02   #14
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Daytona Visualizza il messaggio
Yep,non lo metto in dubbio,ma ci vedo una maggior oggettivitá anche nel dolore. Un naso rotto o un pugno sulla tempia fa oggettivamente male a tutti. Ed é probabile che lo faccia maggiormente di un insulto. Poi se vogliamo prendere casi eccezionali siamo d'accordo che non sia così per tutti,ma sempre casi eccezionali rimangono.
Metti un pugnetto piccolo, dato per scherzare, e un insulto cattivissimo...sempre e comunque peggio il primo?

Torno a dire che non c'è oggettività nel dolore.
Mi intendo di dolore fisico, modestamente, so come si tenta di misurarlo, e so come viene trattato in assenza di segni evidenti: sottovalutato.
Come quello psicologico.
Non crediate che sia molto diverso.
Anche la capacità di sopportazione e la soglia sono variabilissime.
Se si possono stabilire dei dolori fisici inequivocabili, nondimeno si può con quelli psicologici.

Ultima modifica di claire; 12-05-2020 a 17:04.
Vecchio 12-05-2020, 17:16   #15
Esperto
L'avatar di JR_Reloaded
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Per te il bullismo o il mobbing verbali sono solo problemi di chi li subisce?



Io veramente no, mi aspetterei di non essere aggredito neanche verbalmente
Chi deve sfogarsi lo facesse con un punchball o con persone che gli hanno fatto un torto, al limite.
Io sto parlando dei casi in cui una persona ha un motivo per aggredirti, se tu hai fatto un torto a qualcuno non ti aspetti che possa aggredirti verbalmente? è una cosa più che normale, nella vita si avrà sempre a che fare con questo tipo di situazioni, siamo umani, se litighi con la fidanzata, con il vicino, con l'amante è ovvio che ti possano aggredire verbalmente, sei tu che devi essere in grado di difenderti e se non ci riesci devi trovare un modo per riuscirci altrimenti in questo mondo sei fregato. Se tu litighi con qualcuno e quel qualcuno ti offende puoi anche andare a denunciarlo ma non ne ricaverai molto e magari verrai anche deriso.

Il mobbing e il bullismo sono questioni ben più complesse, non sono semplici aggressioni verbali a mio avviso, l'aggressione verbale è solo "una parte" della questione, si creano delle situazioni e dinamiche molto più complesse in questi casi, pressioni psicologiche, manipolazioni, in un contesto lavorativo c'è sempre chi ha più potere e chi ne ha meno e questo crea terreno fertile per questo tipo di dinamiche, in questo caso la persona non ha gli strumenti per difendersi "ad armi pari" ed è giusto che situazioni di questo tipo vengano condannate. Ma se parliamo di situazioni in cui una persona adulta ha tutti gli strumenti per difendersi, ad esempio un litigio con un tizio a cui ho fregato il parcheggio, in questo caso non paragonerei assolutamente l'aggressione verbale ad un aggressione fisica, se il tipo mi offende e mi manda a quel paese non è grave come se mi accoltellasse, (io generalmente alle aggressioni verbali o rispondo e offendo a mia volta o lascio stare, ad un'aggressione fisica non risponderei mai per dire) come si possono mettere le due cose sullo stesso piano oggettivamente?

Ultima modifica di JR_Reloaded; 12-05-2020 a 17:23.
Vecchio 12-05-2020, 17:17   #16
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
Per te il bullismo o il mobbing verbali sono solo problemi di chi li subisce?



Io veramente no, in una società civile mi aspetterei di non essere aggredito neanche verbalmente
Chi deve sfogarsi lo facesse con un punchball o con persone che gli hanno fatto un torto, al limite.
Eh vedi... Si torna al solito discorso, alla fine. La colpa è del bullizzato ed è lui che devi farsi curare.
Ringraziamenti da
Nightlights (12-05-2020)
Vecchio 12-05-2020, 17:21   #17
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da JR_Reloaded Visualizza il messaggio
Io sto parlando dei casi in cui una persona ha un motivo per aggredirti, se tu hai fatto un torto a qualcuno non ti aspetti che possa aggredirti verbalmente? è una cosa più che normale, nella vita si avrà sempre a che fare con questo tipo di situazioni, siamo umani, se litighi con la fidanzata, con il vicino, con l'amante è ovvio che ti possano aggredire verbalmente, sei tu che devi essere in grado di difenderti e se non ci riesci devi trovare un modo per riuscirci altrimenti in questo mondo sei fregato. Se tu litighi con qualcuno e quel qualcuno ti offende puoi anche andare a denunciarlo ma non ne ricaverai molto e magari verrai anche deriso.

Il mobbing e il bullismo sono questioni ben più complesse, non sono semplici aggressioni verbali a mio avviso, l'aggressione verbale è solo "una parte" della questione, si creano delle situazioni e dinamiche molto più complesse in questi casi, pressioni psicologiche, manipolazioni, in un contesto lavorativo c'è sempre chi ha più potere e chi ne ha meno e questo crea terreno fertile per questo tipo di dinamiche, in questo caso la persona non ha gli strumenti per difendersi "ad armi pari" ed è giusto che situazioni di questo tipo vengano condannate. Ma se parliamo di situazioni in cui una persona adulta ha tutti gli strumenti per difendersi, ad esempio un litigio con un tizio a cui ho fregato il parcheggio, in questo caso non paragonerei assolutamente l'aggressione verbale ad un aggressione fisica, se il tipo mi offende e mi manda a quel paese non è grave come se mi accoltellasse, come si possono mettere le due cose sullo stesso piano oggettivamente?
Si sta parlando di violenza verbale vs violenza fisica e non mi pare fosse specificato che chi fa violenza avesse un motivo per "vendicarsi".
E anche quando tu hai detto che "in una società civile ci si deve aspettare la violenza verbale, non quella fisica" mica hai specificato aggiungendo "se si fa un torto a qualcuno", quello mi sembra più che ovvio.
Vecchio 12-05-2020, 17:22   #18
Esperto
L'avatar di Nightlights
 

a qualcuno piace scaricare verbalmente la frustrazione evidentemente, chi ha questa indole fa fatica a capire questo discorso
Vecchio 12-05-2020, 17:24   #19
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Nightlights Visualizza il messaggio
a qualcuno piace scaricare verbalmente la frustrazione evidentemente, chi ha questa indole fa fatica a capire questo discorso
Sarebbe da evitare quantomeno di farlo contro gente che non ti ha fatto nessun torto o che ha l'unico "torto" di essere in disaccordo con te, non credo ci voglia un grande sforzo di comprensione.
Ringraziamenti da
Nightlights (12-05-2020)
Vecchio 12-05-2020, 17:40   #20
Esperto
L'avatar di vikingo
 

Io per esempio ho un problema non riesco ad accettare critiche, solo bravo buono e gentile finché le cose vanno bene, appena le cose non vanno come dico io sclero mentalmente non riesco a gestire la mia emotività, negli anni sono migliorato ho imparato a contare fino a10 ma forse dovrei tornare a fare psicoterapia, anche perché in diversi contesti mi hanno additato come cattivo instabile solo perché non reggo certe pressioni, riconosco razionalmente di essere più intelligente di balotelli ma alcune volte ho reazioni alla balotelli e questo lato del mio carattere mi fa sentire in colpa
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a La violenza verbale secondo voi è uguale a quella fisica?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Violenza verbale CHAD Off Topic Generale 7 12-11-2018 21:43
rabbia incontenibile e voglia di violenza fisica hermit94 Depressione Forum 16 01-03-2017 14:26
Blocco nell'esternare rabbia e/o violenza fisica pure_truth Bullismo Forum 24 16-01-2014 17:26
Efficacia antidepressivi uguale a quella del placebo ? fabio2525 Trattamenti e Terapie 0 08-03-2011 19:08
Oltre alla fatica psicologica c'è anche quella fisica.. dottorzivago SocioFobia Forum Generale 1 09-12-2009 21:38



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 04:47.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2