FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Discussioni inifinite
Rispondi
 
Vecchio 27-08-2022, 12:28   #30401
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da edward00767 Visualizza il messaggio
Cazzo che merda di medico che dice che va bene avere pensieri suicidi, se senti di stare male a livello mentale meriti un sollievo, tanto lui che ne sa, mica sta male lui, anche a me al csm dissero che dovevo lavorare, poi sono andato in clinica spdc e sono stato diagnosticato accuratamente, infatti sto moolto meglio rispetto a prima grazie ai farmaci.
io un farmaco già lo prendo e cura appunto le fasi depressive, infatti i pensieri suicidari sono solo astratti non li metterei mai in pratica
Vecchio 27-08-2022, 12:37   #30402
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Rikott Visualizza il messaggio
io un farmaco già lo prendo e cura appunto le fasi depressive, infatti i pensieri suicidari sono solo astratti non li metterei mai in pratica
Anche io se penso al futuro mi immagino me suicidato se continuo così, ma ultimamente cerco di pensare solo al presente, devo pensare prima a superare la paura di inserirmi nella società e vedere come va.
Vecchio 27-08-2022, 12:41   #30403
Esperto
L'avatar di Varano
 

Quote:
Originariamente inviata da edward00767 Visualizza il messaggio
Finalmente ho assunto una benzodiazepina che mi ha tolto l'ansia davvero, si chiama En, solo che mi è stato detto di scalarla perchè ha una vita lunga, quindi non posso usarla al bisogno ma sono costretto a prenderla per un pò di giorni.
Mia mamma lo prende da 20 anni ininterrottamente
Vecchio 27-08-2022, 12:42   #30404
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Varano Visualizza il messaggio
Mia mamma lo prende da 20 anni ininterrottamente
sta roba è miracolosa, mi sento il petto alleggerito e non ho angoscia, solo che non voglio prenderla sempre, ho paura di diventarne dipendente.
Vecchio 27-08-2022, 12:45   #30405
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da edward00767 Visualizza il messaggio
Anche io se penso al futuro mi immagino me suicidato se continuo così, ma ultimamente cerco di pensare solo al presente, devo pensare prima a superare la paura di inserirmi nella società e vedere come va.
sì è giusto come approccio, a me viene anche da pensare però che nel mentre che mi inserisco la società va avanti ecc, ma soprattutto ho molto orgoglio e non so se mi accontenterò, ma alla fine noi umani ci abituiamo a tutto, mi abituerò pure a questo
Vecchio 27-08-2022, 14:40   #30406
Banned
 

L'invidia che può esserci tra due donne può arrivare a far dire a una che non sa neppure cucinare un uovo e passa la vita ad attirare l'attenzione di ogni singolo maschio, che la sua "rivale" (rivalità sentita solo da lei) che è quasi ricercatrice universitaria, ha competenze trasversali in ambito STEM, e ha fatto delle sue passioni due diversi lavori, è una persona vuota e incapace di esprimere un pensiero elaborato

Ogni volta che ci penso rimango a bocca aperta


Meglio due maschi che si menano a sangue a sto punto
Vecchio 27-08-2022, 14:51   #30407
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Charlotte Visualizza il messaggio
Raccontaci di più! Si contendono un uomo?
no ma forse una sarebbe voluta essere la ragazza del ragazzo dell'altra, anche se questa ragazza con lui ci sta assieme da tipo 5 anni, e quel ragazzo non ha mai avuto interesse in quella che rosica

è una cosa a senso unico
Vecchio 27-08-2022, 16:10   #30408
Avanzato
L'avatar di Charlie Dev
 

Quote:
Originariamente inviata da Keith Visualizza il messaggio
Penso che l'invidia è il sentimento peggiore che si possa provare. E' un sentimento cieco e inutile. Cieco perché non tiene conto dello sforzo che uno ha fatto per avere di più, e inutile perché non porta a nessun miglioramento.
Non ci si fa per niente una bella figura ad essere invidiosi.
Mah, a volte l'invidia spunta per delle ingiustizie vere, per esempio se avessi un fratello che viene trattato meglio di te dai tuoi genitori senza nessun merito non ti darebbe fastidio? E questo è solo un esempio che mi è venuto in mente, poi in generale l'invidia è dannosa perlopiù per chi la prova, è un veleno che corrode dall'interno e non porta a nulla di buono
Vecchio 27-08-2022, 18:01   #30409
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Continuando a ripensare alla mia vita in famiglia, praticamente da quando sono nato sino alla fine delle scuole superiori e poi un breve periodo dalla fine dell'università sino a quando non ho trovato lavoro, ho sempre più forte la sensazione che i miei genitori e le mie sorelle mi abbiano sempre considerato una sorta di ritardato mentale, incapace in ogni àmbito della vita, incapace a imparare a fare le cose e che sia per questo che su molte cose della vita in famiglia mi hanno sempre tagliato fuori, come se io fossi una via di mezzo tra un figlio e un animale domestico, a cui bisogna dar da mangiare quotidianamente ma che non può essere considerato allo stesso livello degli altri famigliari.
Che poi è verissimo che ho grossi problemi mentali e ho tante difficoltà a muovermi nel Mondo concreto, ma quel che invece dovevano capire è che i miei problemi sono nell'apprendimento delle situazioni nuove ma se vengo guidato in esse e mi si mostra come si fa poi so imparare e a quel punto le so svolgere come qualsiasi persona normale. Questo i miei genitori non l'hanno mai capito, e gli unici "rimedî" da parte loro sono stati:
1- Da parte di mia madre quello di non farmi mai fare niente e fare tutto lei perché dava per scontato che io non fossi in grado di far niente. Per fare solo un esempio del ridicolo a cui si arrivava, quando ero ormai più che maggiorenne e dovevo andare (da fuorisede) all'università, voleva a tutti i costi farmi lei la valigia perché dava per scontato che io non la sapessi fare.
2- Da parte di mio padre quello di buttarmi in mezzo alle situazioni nuove (specialmente quelle sociali) perché imparassi da solo a cavarmela, cosa che per me è quasi impossibile perché io inizialmente devo essere guidato, e infatti il risultato è stato soltanto tanto malessere, odio per le situazioni sociali e il radicarsi della tendenza a evitare.
Quel che mi faceva e mi fa soprattutto star male è che io, che dopotutto non sono stupido, percepivo e capivo benissimo tutto questo meccanismo di svalutazione delle mie capacità e di esclusione dal funzionamento della famiglia, ma loro, ritenendomi invece uno stupido, andavano avanti con questo metodo senza porsi problemi e senza considerare come avrei potuto seguirmi al riguardo.
Il fatto che io non fossi considerato "degno" di un ruolo effettivo all'interno della famiglia, di una mia voce, di mie idee al riguardo, cioè il fatto che mi considerassero una via di mezzo tra un famigliare e un animale domestico da accudire e basta, l'ho vissuto con particolare intensità quando, dopo la laurea, sentii per puro caso le mie sorelle che parlavano tra loro dell'idea che stavano avendo i miei genitori di divorziare. Era un fatto così importante e pesante per la famiglia eppure io ne ero stato tenuto all'oscuro, come se la mia opinione al riguardo non contasse nulla, come se il mio unico ruolo in famiglia fosse quello di subire le decisioni altrui e adeguarmi.
Vecchio 27-08-2022, 18:09   #30410
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Continuando a ripensare alla mia vita in famiglia, praticamente da quando sono nato sino alla fine delle scuole superiori e poi un breve periodo dalla fine dell'università sino a quando non ho trovato lavoro, ho sempre più forte la sensazione che i miei genitori e le mie sorelle mi abbiano sempre considerato una sorta di ritardato mentale, incapace in ogni àmbito della vita, incapace a imparare a fare le cose e che sia per questo che su molte cose della vita in famiglia mi hanno sempre tagliato fuori, come se io fossi una via di mezzo tra un figlio e un animale domestico, a cui bisogna dar da mangiare quotidianamente ma che non può essere considerato allo stesso livello degli altri famigliari.
Che poi è verissimo che ho grossi problemi mentali e ho tante difficoltà a muovermi nel Mondo concreto, ma quel che invece dovevano capire è che i miei problemi sono nell'apprendimento delle situazioni nuove ma se vengo guidato in esse e mi si mostra come si fa poi so imparare e a quel punto le so svolgere come qualsiasi persona normale. Questo i miei genitori non l'hanno mai capito, e gli unici "rimedî" da parte loro sono stati:
1- Da parte di mia madre quello di non farmi mai fare niente e fare tutto lei perché dava per scontato che io non fossi in grado di far niente. Per fare solo un esempio del ridicolo a cui si arrivava, quando ero ormai più che maggiorenne e dovevo andare (da fuorisede) all'università, voleva a tutti i costi farmi lei la valigia perché dava per scontato che io non la sapessi fare.
2- Da parte di mio padre quello di buttarmi in mezzo alle situazioni nuove (specialmente quelle sociali) perché imparassi da solo a cavarmela, cosa che per me è quasi impossibile perché io inizialmente devo essere guidato, e infatti il risultato è stato soltanto tanto malessere, odio per le situazioni sociali e il radicarsi della tendenza a evitare.
Quel che mi faceva e mi fa soprattutto star male è che io, che dopotutto non sono stupido, percepivo e capivo benissimo tutto questo meccanismo di svalutazione delle mie capacità e di esclusione dal funzionamento della famiglia, ma loro, ritenendomi invece uno stupido, andavano avanti con questo metodo senza porsi problemi e senza considerare come avrei potuto seguirmi al riguardo.
Il fatto che io non fossi considerato "degno" di un ruolo effettivo all'interno della famiglia, di una mia voce, di mie idee al riguardo, cioè il fatto che mi considerassero una via di mezzo tra un famigliare e un animale domestico da accudire e basta, l'ho vissuto con particolare intensità quando, dopo la laurea, sentii per puro caso le mie sorelle che parlavano tra loro dell'idea che stavano avendo i miei genitori di divorziare. Era un fatto così importante e pesante per la famiglia eppure io ne ero stato tenuto all'oscuro, come se la mia opinione al riguardo non contasse nulla, come se il mio unico ruolo in famiglia fosse quello di subire le decisioni altrui e adeguarmi.
Anche a me i miei parenti mi hanno sempre trattato come uno con un ritardo mentale grave, effettivamente per via della depressione cronica che avevo da adolescente avevo problemi di concentrazione e deficit cognitivo, ma sono sempre stato trattato come malato, a scuola avevo il sostegno e quindi sono sempre stato escluso, mia zia quando non volevo andare a scuola e mi chiudevo in camera mi minacciava dicendo "allora vedi che sei davvero ritardato? se continui così ti rinchiudono alla clinica infantile" io ho sempre cercato di farmi vedere normale forzandomi al massimo senza farmi vedere problematico, anche quando non mi lavavo ed ero in camera per mesi, ho sempre avuto questo carattere di non voler mostrare le debolezze e i problemi, anche se li manifestavo al massimo. Dai 24 anni ho accettato di avere problemi mentali, e mi si è tolto un peso, ho chiesto aiuto di mia volontà e ora sto leggermente con meno nebbia mentale, anche se non riesco ancora ad integrarmi.
Vecchio 27-08-2022, 18:20   #30411
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Quote:
Originariamente inviata da edward00767 Visualizza il messaggio
ho sempre avuto questo carattere di non voler mostrare le debolezze e i problemi, anche se li manifestavo al massimo.
Ecco, appunto, avevo dimenticato anche questo, che nella mia famiglia i problemi venivano anche fatti costante oggetto di ridicolo o venivano sminuiti ("sono cose che ti immagini", "vuoi solo attirare l'attenzione"), e infatti ho imparato presto a cercare di mascherarli il più possibile e per tantissimi anni ho avuto (e ho ancora) delle difficoltà enormi ad aprirmi con gli altri sulle mie debolezze, anche con persone di cui in teoria potrei fidarmi.
Sei fortunato ad aver avuto la presenza di spirito di affrontare i tuoi problemi a "solo" 24 anni. Io ho dovuto aspettare molto di più per cercare di riprendere in mano la mia vita da questo punto di vista e penso che ormai molti problemi non li supererò più.
Vecchio 27-08-2022, 18:28   #30412
Esperto
 

Davvero certe mode degli ultimi anni proprio non le capisco.
Oltre ai maschi etero che vanno in giro in minigonna (posso capire se uno è gay o un cantante famoso che si esibisce sul palco ma perchè un uomo eterosessuale dovrebbe andare a fare la spesa in minigonna? bah) ci mancava solo il poliamore... io sono assolutamente a favore della scopamicizia ma come caspita si fa a provare sentimenti veri per più di una persona contemporaneamente??
O sono chiuso mentalmente io (cosa probabile) o la società di oggi sta degenerando sempre di più
Vecchio 27-08-2022, 18:29   #30413
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Ecco, appunto, avevo dimenticato anche questo, che nella mia famiglia i problemi venivano anche fatti costante oggetto di ridicolo o venivano sminuiti ("sono cose che ti immagini", "vuoi solo attirare l'attenzione"), e infatti ho imparato presto a cercare di mascherarli il più possibile e per tantissimi anni ho avuto (e ho ancora) delle difficoltà enormi ad aprirmi con gli altri sulle mie debolezze, anche con persone di cui in teoria potrei fidarmi.
Sei fortunato ad aver avuto la presenza di spirito di affrontare i tuoi problemi a "solo" 24 anni. Io ho dovuto aspettare molto di più per cercare di riprendere in mano la mia vita da questo punto di vista e penso che ormai molti problemi non li supererò più.
Purtroppo ormai mi sono costruito male, non riesco ad aprirmi, solo ora sto imparando qualcosa sulle skills sociali, dopo anni di nebbia mentale pensando che la realtà che vivevo fosse scontata e mi lasciavo trasportare dall'inerzia evitando tutti. Io sono sempre stato strano, e continuo a sentirmi strano ovunque, anche in questo forum, sento come se tutti possano intuire che sono malato. Io penso che il problema di noi con DEP, è che siamo convinti e deliranti sul fatto di essere inferiori, guardati indietro e pensa fin dall'infanzia, senti quel senso di diversità ma non sai spiegarlo vero? E' quello che ci rovina, e non se ne va. Io ci spero in una vita normale, ma è difficile recuperare cose perse, le relazioni profonde, i primi amori...
Vecchio 27-08-2022, 19:13   #30414
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Quote:
Originariamente inviata da Norlit Visualizza il messaggio
O sono chiuso mentalmente io (cosa probabile) o la società di oggi sta degenerando sempre di più
Io non capisco perché se delle persone, senza far male a nessuno, cominciano a fare cose che prima non si sono fatte, bisogna per forza parlare di "degenerazione".
Ringraziamenti da
anahí (27-08-2022)
Vecchio 27-08-2022, 19:16   #30415
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Io non capisco perché se delle persone, senza far male a nessuno, cominciano a fare cose che prima non si sono fatte, bisogna per forza parlare di "degenerazione".
E' stato un piccolo sfogo forse un po' "pesante", perdonatemi
Non è che poi possa permettermi più di tanto di giudicare/puntare il dito su ste cose vista la mia situazione

@Prima: grazie per la risposta, elegante e articolato come sempre
Vecchio 27-08-2022, 19:54   #30416
Banned
 

Ecco, quella signora che minacciato addirittura di morta mia sorella, signora di 60 anni (più o meno) vs ragazzina di 18, non passerà nessun guaio, è tutto passato in carrozza come sempre nella mia famiglia, NESSUNA RESPONSABILITA' PRESA, l'unico coglione che si è sempre dovuto prendere responsabilità sono io, io perdo rapporti fondamentali per un errore, gli altri minacciano di morte le ragazzine e non ci va mai nessuno a chiedere, allora persona con probabile ritardo mentale, noi abbiamo ricevuto questa segnalazione del fatto che lei in data xxx abbia detto, fatto ecc, qual è la sua versione dei fatti ecc, nessuno va a mettere in difficoltà questa massa di analfabeti di cui sono circondato
Vecchio 27-08-2022, 20:28   #30417
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Continuo a passare giornate alle prese con una forte demotivazione, trascino ogni cosa, vivo con una costante paura per il futuro e mi dico che anche la precarietà e fragilità della mia vita attuale (ad es. nel lavoro) contribuisce a tutto questo. A volte sento solo che vorrei passare l'intera giornata steso in poltrona a leggere, se non a letto a dormire.
In certi momenti mi dico che non posso andare avanti così. Sto seriamente considerando di contattare lo psicoterapeuta che mi aveva consigliato la psicologa che mi aveva fatta la diagnosi di autismo... è un privato e dovrei pagare, però mi dico che potrei provare a fare cinque o dieci incontri, giusto per vedere se mi trovo bene, se riesce ad aiutarmi o anche solo a smuovere qualcosa. E poi anche se pagherò mi dico che comunque sono soldi che non serviranno a niente se dovessi portarmeli nella tomba. Quindi tanto vale a provare a spenderli per qualcosa che potrebbe essere utile.
Ringraziamenti da
euridice_ (27-08-2022)
Vecchio 27-08-2022, 20:54   #30418
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Sec. me chi ha la forza di volontà più grande sono quelli che guidano tutti i giorni e hanno la macchina nel box auto del cortile del condomino e devono aprire il box guidare fino al portone aprire il portone guidare fuori e poi richiuderlo
Io ultimamente tengo la bici legata nel "cortile" interno del condominio e ogni volta che devo liempire e svacantare mi viene male :\
Vecchio 27-08-2022, 21:07   #30419
Esperto
L'avatar di cosechenonho
 

Ma guarda che coincidenze a volte nella vita… da non krederciii!!
Vecchio 27-08-2022, 21:09   #30420
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Nonostante tutto questa sera, dopo aver lavorato poco e male, sono riuscito a scrivere abbastanza. Ma forse avevo solo bisogno di riversare e sfogare in qualche modo tutta l'amarezza per questa giornata e per quelle che sono appena passate.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Il Vostro Pensiero in Questo Momento...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il Vostro Pensiero Sessuale in Questo Momento ~~~ Forum Sessualità (solo adulti) 7096 Ieri 13:04
Il Vostro pensiero Sentimentale in questo momento BbFenix Off Topic Generale 297 20-02-2024 23:00
Il vostro momento in questo pensiero.. Hazel Grace Off Topic Generale 16 08-09-2022 23:57
Il Vostro Pensiero in Questo Momento... jaded Off Topic Generale 120350 02-09-2020 21:55



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 12:00.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2