FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Libri
Rispondi
 
Vecchio 02-05-2012, 22:46   #21
Esperto
 

Come stabilito in precedenza, direi di confermare le due settimane di attesa per dar modo a tutti gli interessati di leggere con calma il canto. Quindi possiamo cominciare a commentare a partire da venerdì sera.

Intanto, se qualcuno vuol farsi aiutare nella lettura, può ascoltare un ospite d'eccezione che ho convocato in questo topic

Vecchio 02-05-2012, 23:13   #22
Esperto
L'avatar di Odradek
 

Alla rilettura del demoniaco Lautréamont, cercherò di abbinare quella del poema dantesco.
Vecchio 04-05-2012, 12:56   #23
Esperto
L'avatar di CareyVayu
 

Io l'ho letto, però non credo che sarò in grado di dare un grande contribuito al commento, non ho mai analizzato a fondo l'opera quindi vorrei essere più una spettatrice che cerca di assimilare il possibile per colmare le sue lacune culturali, posso assistere?
Vecchio 04-05-2012, 13:05   #24
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da CareyVayu Visualizza il messaggio
Io l'ho letto, però non credo che sarò in grado di dare un grande contribuito al commento, non ho mai analizzato a fondo l'opera quindi vorrei essere più una spettatrice che cerca di assimilare il possibile per colmare le sue lacune culturali, posso assistere?
Certo, certo, ingresso libero e gratuito per tutti, venghino venghino siori e siore ^^

Ad ogni modo penso che ci sia posto per il contributo di chiunque, come ho detto all'inizio qui non si cerca per forza di vincere il Nobel per la letteratura.
Vecchio 04-05-2012, 18:17   #25
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Io l'ho letto il canto della commediola eh. Mettimi in lista. Stasera però sono al cinema, quindi se iniziate vi leggerò più tardi o domani.
Vecchio 04-05-2012, 18:40   #26
Esperto
L'avatar di TomRogerRobert
 

Ragazzi, ho letto il canto... mi piacerebbe assistere alla discussione ma non aspettatevi grandi contributi da parte mia, ché penso non possa ardire di discorrere dell'Opera con il sign. Smith, non sono in grado.
Vecchio 04-05-2012, 20:01   #27
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Io l'ho letto il canto della DIVINA COMMEDIA eh. Mettimi in lista.
OK, fatto

Quote:
Originariamente inviata da TomRogerRobert Visualizza il messaggio
Ragazzi, ho letto il canto... mi piacerebbe assistere alla discussione ma non aspettatevi grandi contributi da parte mia, ché penso non possa ardire di discorrere dell'Opera con il sign. Smith, non sono in grado.
Mi state facendo venire l'ansia da prestazione, basta

Dai, l'ho già detto, nessuno è obbligato a scrivere un saggio di critica letteraria e personalmente non ritengo di essere così inarrivabile, figuriamoci, sono solo un appassionato (di inarrivabile c'è solo il Sommo ).
Vecchio 04-05-2012, 22:36   #28
Esperto
 

L'argomento (anzi, l'Argomento) è talmente vasto che non so da dove cominciare, e in più mi pesa la responsabilità di dover essere io il primo a parlare (non per niente ho sempre aperto pochissimi thread relativamente a quanto ho postato su questo forum). Mi limiterò ad alcune considerazioni parziali, per ora.

Per me questo è il canto in cui l'allegoria è la vera protagonista. Ovviamente l'allegoria pervade tutta l'Opera, ma in questo canto tutti gli elementi hanno la loro primaria importanza come figure allegoriche. La selva, le tre fiere, il Veltro (prima querelle della Divina Commedia: chi sarà mai? Arrigo VII, addirittura Dante stesso... secondo me è una figura volutamente indeterminata perché ciò che conta è la fiducia nell'immancabile giustizia riparatrice di Dio), anche lo stesso Virgilio, sono tutte figure principalmente allegoriche.
La selva tanto amara che poco è più morte, la lupa che tante genti fe' già viver grame, Virgilio che per lungo silenzio parea fioco (e ovviamente tutta la figurazione del Veltro e della sua lotta con la lupa) sono figure che pur nel loro realismo descrittivo caratteristico di Dante e già notabile in questo primo canto, hanno la loro principale ragion d'essere come personaggi allegorici, secondo le interpretazioni più comuni che ne sono state date dai commentatori nei secoli. Sarà solo dopo qualche canto (direi con Paolo e Francesca, con Ciacco e soprattutto dall'VIII canto in poi, con Filippo Argenti) che i personaggi danteschi acquisiranno una fisionomia loro propria, di esseri umani concreti e unici. E che il Sommo comincerà a liberarsi dal tributo reverenziale verso i suoi modelli letterari, sia scritturali che classici, giungendo a porsi, più o meno esplicitamente, come più che un semplice epigono della poesia antica e addirittura come profeta investito da una missione divina.
Per ora il canto fa, giustamente e coerentemente, da proemio e presentazione della struttura concettuale dell'intera Opera, introducendone, come in un trailer d'eccezione, i temi portanti e le motivazioni: crisi esistenziale, personale e al tempo stesso universale (nel mezzo del cammin di nostra vita), e necessità di superarla affrontando da vicino le brutture del mondo per riconoscerle e purificarsene, nonché per additarle al mondo che mal vive.

Ultima modifica di Winston_Smith; 04-05-2012 a 23:06.
Vecchio 04-05-2012, 22:37   #29
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Un mese di ban a Winston Smith per alterazione di un messaggio inserito dalla moderazione.

Vecchio 04-05-2012, 23:06   #30
Esperto
 

Messaggio modificato alla moderazione (cit.)
Vecchio 04-05-2012, 23:46   #31
Esperto
 

Oh mod, The Wall lo hai visto a metà ma il I canto della DC lo hai letto, vieni qui a commentare dai
Vecchio 04-05-2012, 23:49   #32
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Ma perché proprio io? L'ha letto un sacco di gente, mi fai sentire chiamato alla cattedra!
Vecchio 04-05-2012, 23:56   #33
Esperto
 

Don't leave me this way (cit.)

(e poi qui non s'interroga nessuno)
Vecchio 05-05-2012, 00:05   #34
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Quote:
Originariamente inviata da Winston_Smith Visualizza il messaggio
L'argomento (anzi, l'Argomento) è talmente vasto che non so da dove cominciare, e in più mi pesa la responsabilità di dover essere io il primo a parlare (non per niente ho sempre aperto pochissimi thread relativamente a quanto ho postato su questo forum). Mi limiterò ad alcune considerazioni parziali, per ora.

Per me questo è il canto in cui l'allegoria è la vera protagonista. Ovviamente l'allegoria pervade tutta l'Opera, ma in questo canto tutti gli elementi hanno la loro primaria importanza come figure allegoriche. La selva, le tre fiere, il Veltro (prima querelle della Divina Commedia: chi sarà mai? Arrigo VII, addirittura Dante stesso... secondo me è una figura volutamente indeterminata perché ciò che conta è la fiducia nell'immancabile giustizia riparatrice di Dio), anche lo stesso Virgilio, sono tutte figure principalmente allegoriche.
La selva tanto amara che poco è più morte, la lupa che tante genti fe' già viver grame, Virgilio che per lungo silenzio parea fioco (e ovviamente tutta la figurazione del Veltro e della sua lotta con la lupa) sono figure che pur nel loro realismo descrittivo caratteristico di Dante e già notabile in questo primo canto, hanno la loro principale ragion d'essere come personaggi allegorici, secondo le interpretazioni più comuni che ne sono state date dai commentatori nei secoli. Sarà solo dopo qualche canto (direi con Paolo e Francesca, con Ciacco e soprattutto dall'VIII canto in poi, con Filippo Argenti) che i personaggi danteschi acquisiranno una fisionomia loro propria, di esseri umani concreti e unici. E che il Sommo comincerà a liberarsi dal tributo reverenziale verso i suoi modelli letterari, sia scritturali che classici, giungendo a porsi, più o meno esplicitamente, come più che un semplice epigono della poesia antica e addirittura come profeta investito da una missione divina.
Per ora il canto fa, giustamente e coerentemente, da proemio e presentazione della struttura concettuale dell'intera Opera, introducendone, come in un trailer d'eccezione, i temi portanti e le motivazioni: crisi esistenziale, personale e al tempo stesso universale (nel mezzo del cammin di nostra vita), e necessità di superarla affrontando da vicino le brutture del mondo per riconoscerle e purificarsene, nonché per additarle al mondo che mal vive.
Azz ma hai editato sicché mi ero perso il tuo commento, non si fa , aspè che ora lo leggo.
Vecchio 05-05-2012, 00:14   #35
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
Azz ma hai editato sicché mi ero perso il tuo commento, non si fa , aspè che ora lo leggo.
No, veramente il commento lo avevo postato tutto al primo colpo, ho editato solo un paio di termini.
Vecchio 05-05-2012, 01:06   #36
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Ah, pardon, allora mi era sfuggito a causa del cambio pagina.

In pratica il Veltro è un MacGuffin.
Vecchio 05-05-2012, 07:45   #37
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Mh eccoci qui...

Mi chiedevo, secondo voi quanto la crisi che viene presa a pretesto per il viaggio
è legata alla vita personale del Sommo (!) rispetto al discorso universale?
Possibile che sia un 50% come si è soliti dire? Parliamone

Attualmente, rileggendolo, noto che Virgilio fa deviare Dante dalla sua traiettoria di risalita al colle.
Sembra quasi che Dante non si consideri degno di essere il "veltro" che risolleverà la nazione con virtù e conoscenza,
e per questo necessiti di una deviazione che lo porti altrove, in un viaggio preparatorio.
Falsa modestia? Artificio retorico? Un'allegoria che io non ho mai sentito citare?
Cosa ci sarebbe stato secondo voi in cima al monte delle tre fiere?

---
Per il resto complimenti a Winston per il primo commento! Molto sintetico e ben scritto
Vecchio 05-05-2012, 11:42   #38
Esperto
L'avatar di Myway
 

Quote:
Originariamente inviata da Allocco Visualizza il messaggio
Mh eccoci qui...

Mi chiedevo, secondo voi quanto la crisi che viene presa a pretesto per il viaggio
è legata alla vita personale del Sommo (!) rispetto al discorso universale?
Possibile che sia un 50% come si è soliti dire? Parliamone
Il fatto è che la Dc ha diversi livelli di lettura che si incastrano nel corso dei vari canti.
Tra le altre cose Dante si ritiene fosse un Iniziato, appartenente ai Fedeli d'Amore, quindi il percorso che prefigura può essere visto sia come un percorso universale destinato all'umanita intera, sia come un percorso individuale di progressivo risveglio...in particolare attraversando l'inferno Dante compie o mostra come si compie quella fase iniziale di tale percorso interiore chiamata notte oscura dell'anima, lotta coi propri demoni, o Opera al nero a seconda della tradizione cui ci si riferisce.
Vecchio 06-05-2012, 16:01   #39
Esperto
L'avatar di Allocco
 

Questa introduzione/selva oscura ha pochi pochi commenti...

Speravo che le mie domande profane aiutassero i forumisti a dare opinioni slegate dall'opera in sé e dalla sua critica..!
Al di là di quello che è stato detto e sarà detto, questo Dante era un essere umano normale, sarà andato anche lui in bagno come noi no?
Si interrogava ogni secondo sulle sorti del papato? Si crucciava ogni giorno per il suo esilio? O comprava la frutta e la verdura, e pensava a qualche bella pulzella che gli sbatteva la treccia sul nasone?

Io ci vedo questo in codesto canto, se prescindo da ogni conoscenza/ricerca filologico-letteraria.
St'uomo è in crisi per le sorti di qualcosa, che può essere sia sé stesso, sia quella che considera la sua nazione (ma tenderei a pensare che si riferisca a sé, come quasi tutti, e usi il pretesto politico per valorizzare il tutto).
Sa che qualcosa riuscirà a creare un varco verso un miglioramento, ma non riesce a farcela da solo, si affida alla cultura, ai poeti, e alla religione (il viaggio mistico).
In questo modo dovrebbe prepararsi a migliorare individualmente, e attraverso il proprio esempio e l'opera che ne deriverà cambiare le sorti del mondo intorno!

(anche questo post era un pretesto per inserire il pezzo dei Metamorfosi, non che sia un gran fan del prog anni '70 ma questo mi garba)
Vecchio 07-05-2012, 23:13   #40
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Moonwatcher Visualizza il messaggio
In pratica il Veltro è un MacGuffin.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07:24.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2