FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 23-01-2023, 20:14   #21
Esperto
L'avatar di Stan Kezza
 

Non saprei esattamente.
I miei genitori si sono fatti la guerra praticamente per tutta la vita, mia madre ha impiegato decenni a distruggere la figura di mio padre ai miei occhi, tanto a farmi arrivare a odiarlo. Ho assistito, ero bambino, all'aggressione fisica di mio padre a mia madre. Poi è cominciata la guerra fredda. Lui passava ore e giorni nella sua officina, il più possibile lontano da lei. Anche le domeniche. Lei - l'ho capito ahimè solo di recente - era depressa, lui debole.
Lui è morto quando finalmente iniziavamo a parlare. Mi manca in maniera straziante, ogni volta che ci penso mi viene da piangere, mia madre mi manca molto di meno.
E poi a scuola ho sempre trovato qualche bullo.

Ecco, non dico che tutto questo è la causa del mio stato, ma certo non ha aiutato.
Vecchio 23-01-2023, 20:20   #22
Esperto
L'avatar di Stan Kezza
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Una cosa simile, anche se non a questi livelli, è successa anche a me.
All'asilo caddi da una struttura per giocare e mi ruppi il braccio. Ricordo che mi faceva un male boia e urlavo e strillavo mentre aspettavamo arrivasse qualche medico. Ricordo benissimo che le maestre mi dicevano: "Ma su, non è niente", e io intanto pensavo a quanto sentivo male al braccio e come facessero le maestre a dirmi che non era niente. Probabilmente è da lì che è partita la mai sfiducia per l'ipocrisia di tanti adulti.
Con insegnanti come questi ci vorrebbe il crick
Vecchio 23-01-2023, 20:43   #23
Esperto
L'avatar di Varano
 

Quote:
Originariamente inviata da Xchénnpossoreg? Visualizza il messaggio
Oltre ai traumi comuni un po' a tutti (sfottò, frasi infelici, scenate e litigi degli adulti accaduti in mia presenza) ne ho vissuto uno particolare.

Ti faccio un copia incolla da un mio vecchio thread

Scuola elementare.
A 7 anni sono caduta dallo scivolo della scuola, ho preso un brutto colpo al braccio.. un male della miseria. La maestra presente mi ha dato un'occhiata e ha detto "non è niente, tranquilla". Io non riuscivo più a muovere nulla, ho fatto presente la questione ma niente.. Ho passato tutto il resto della mattinata regolarmente a scuola, ho cambiato maestra con il passare delle ore e nessuno mi ha aiutata.. anzi, ho ricevuto una bella ramanzina perché mi rifiutavo di ritagliare e incollare delle fotocopie sul quaderno (non ci riuscivo.. il braccio non rispondeva).
Però non ho mai pianto, avevo carattere

Verso mezzogiorno sono uscita, mi aspettava mia nonna. La maestra le ha detto "la bambina è caduta, si è un po' impressionata".

La bimba un po' impressionata in realtà aveva 2 fratture al braccio sinistro.
Ho portato il gesso per un botto di tempo e poi ho dovuto fare mesi di fisioterapia perché non muovevo più un tubo.

Rendetevi conto, una roba vergognosa.
io invece mi sono rotto la spalla, solo che mi hanno fasciato quella sbagliata!...e per giorni ho preso romanzine perché mangiavo con il braccio fratturato anziché con quello sano, finché finalmente hanno fatto due più due
Ringraziamenti da
Xchénnpossoreg? (23-01-2023)
Vecchio 23-01-2023, 20:51   #24
Esperto
L'avatar di Varano
 

durante le elementari ho avuto molte piccole delusioni, dai compagni e dalle maestre, nonostante eccellessi negli studi.
non ero affatto popolare, avevo solo un amico che mi scaricò per stare con altri, le bambine non mi calcolavano, studiavo e prendevo bei voti ma alla fine non ricevevo soddisfazione né dagli insegnanti né dai genitori.
le uniche volte che sono riuscito a integrarmi sono state quelle volte in cui ho creato storie illustrate, fumetti.
ho capito dopo che il mio ruolo era quello, l'emarginato potenzialmente creativo. ma poi non l'ho mai coltivata questa passione...il mio sogno era fare il fumettista
Ringraziamenti da
euridice_ (23-01-2023)
Vecchio 23-01-2023, 21:03   #25
idk
Esperto
L'avatar di idk
 

Ne ho alcuni, il più appariscente è il tentato suicidio di mio zio in quella che era la mia cameretta, aveva ingerito grandi quantitativi di candeggina ed era collassato male davanti ai miei occhi.
Poi ce ne sono altri più sottili, che ho elaborato molto più lentamente. Tipo vedere mia madre con un altro uomo che non fosse mio padre, nonostante i miei fossero separati.
Vecchio 23-01-2023, 21:36   #26
Esperto
L'avatar di Crepuscolo
 

Senza andare troppo nei dettagli, le litigate furibonde dei miei genitori e le difficoltà a relazionarmi con gli altri bambini (ma in generale con tutto ciò che c'era intorno a me) fin dai tempi dell'asilo; con conseguenti prese in giro.
Vecchio 24-01-2023, 21:10   #27
Esperto
L'avatar di Teach83
 

Quote:
Originariamente inviata da Varano Visualizza il messaggio
durante le elementari ho avuto molte piccole delusioni, dai compagni e dalle maestre, nonostante eccellessi negli studi.
non ero affatto popolare, avevo solo un amico che mi scaricò per stare con altri, le bambine non mi calcolavano, studiavo e prendevo bei voti ma alla fine non ricevevo soddisfazione né dagli insegnanti né dai genitori.
le uniche volte che sono riuscito a integrarmi sono state quelle volte in cui ho creato storie illustrate, fumetti.
ho capito dopo che il mio ruolo era quello, l'emarginato potenzialmente creativo. ma poi non l'ho mai coltivata questa passione...il mio sogno era fare il fumettista
Anche io alle elementari ero quello che faceva i "disegnini"... e i miei compagni me li chiedevano durante l'intervallo.

In pratica durante le ore di matematica facevo quello invece che ascoltare: un giorno quella psicopatica fottuta della maestra se ne accorse e mi schiaccio la testa letteralmente sul banco, di faccia... 😟

Poi tirate di capelli, pugnetti sulla capa... un giorno tirò pure un banco.

Finchè una quindicina di anni fa un alunno si fece seriamente male danneggiandosi la milza e lei non chiamò l'ambulanza fottendosene allegramente.
Morale della favola: denuncia della famiglia ed esborso di denaro... per fortuna poi è andata in pensione.

Lei è campata a lungo come l'erba cattiva, mentre l'insegnate di italiano (quella buona) è morta per una demenza precoce.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a I traumi infantili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Traumi sentimentali. Lucernario Amore e Amicizia 110 03-08-2019 19:57
Storie di traumi infantili Bambinoritrovato SocioFobia Forum Generale 9 30-09-2011 18:30
Piccoli traumi...... edwin87 SocioFobia Forum Generale 37 14-01-2011 22:41
Traumi Loudovica Ansia e Stress Forum 7 09-05-2010 20:21
TRAUMI logger99 SocioFobia Forum Generale 3 07-09-2008 21:56



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:29.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2