FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 21-12-2017, 22:09   #1
Esperto
L'avatar di Amy96
 

Ciao! In quanti qui hanno genitori con malattie mentali? Come ha influito questo sulla vostra vita? Ma soprattutto... che rapporto avete con loro e con la loro malattia? Riuscite a gestirli?
Mia madre è bipolare... e nonostante prenda psicofarmaci la situazione è diventata insostenibile.. infatti dovrò andarmene il prima possibile! Molti si preoccupano solo delle persone malate e non dei figli o di chi gli sta vicino e sopporta tutto sempre in silenzio, non lo trovo giusto....
Vecchio 21-12-2017, 22:59   #2
Esperto
 

E' ingiustissimo anche perché sei molto giovane e non vedo come potresti avere gli elementi per affrontare la cosa, mezzi psicologici e materiali.
So che c'e' un'altra utentessa che descrive una situazione simile (mezzastella).
Mia madre ha qualche disturbo abbastanza innegabilmente ma non ha una diagnosi ufficiale, e' lucidissima quindi non credo sia confrontabile la situazione.
Solidarieta'.
Ringraziamenti da
Amy96 (21-12-2017)
Vecchio 22-12-2017, 13:25   #3
Avanzato
L'avatar di ElsaonMars
 

Ciao amy, i miei genitori non stanno bene, sopratutto mia madre e hanno fatto sviluppare malattie psicologiche (pure piuttosto gravi) anche a me.
Personalmente trovo da irresponsabili mettere al mondo figli se si ha una malattia psichiatrica non ben gestita/curata.
Comunque ci sono anche persone bipolari ben compensate dai farmaci che magari riescono a non traumatizzare o pesare eccessivamente sui figli.
Poi ovvio che un minimo si ''pesa'' ma sarebbe la stessa cosa se si è malati che ne so di cancro o di altro, non è manco giusto colpevolizzare una persona perchè sta male o dare la ''priorità'' a chi poverino gli sta intorno...non so se si capisce il mio discorso.
La frase subire tutto in silenzio mi fa pensare che probabilmente tua madre è violenta/stronza/cattiva nei tuoi confronti, ma ci tenevo a dire che non è per forza così per tutte le persone che hanno malattie mentali. Dipende dal carattere individuale, da quanto si è ben compensati dai farmaci, da quanto ci si impara a gestire con la terapia etc
Vecchio 22-12-2017, 13:33   #4
Esperto
L'avatar di Hazel Grace
 

capisco fin troppo bene cosa devi passare, infatti io son sempre stata in lotta con mia madre appunto perchè non l'ho mai assecondata e non ho mai accettato che fosse così diversa e andata di testa, soltanto oggi posso dire di sapere cosa fare con lei, non la provoco, le dico solo quello che vuol sentirsi dire e parlo con lei soltanto del più e del meno, senza creare motivo di scontri, perchè con mia madre è facile da un argomento casuale andare a finire in brutte situazioni. Vattene via il prima possibile se riesci, con queste persone non puoi fare nulla, più cerchi di aiutarle e peggio è, non ascoltano nessuno, vivono nel loro mondo e non cambiano mai, non vogliono stare bene ne migliorare, nemmeno ammettere di avere problemi, non si rendono conto del male che hanno fatto e che continuano a fare. Se abbiamo dei disagi a livello psicologico e soprattutto per colpa loro
Vecchio 31-12-2017, 12:37   #5
~~~
Esperto
 

Mio padre mi sembra all'inizio della sua fase maniacale, nonostante prenda i farmaci e ora sia anche seguito dal csm per un'iniezione mensile, non so quanto ci vorrà perché buildi up e se arriverà al culmine, a memoria mi sembra che sia sempre un crescendo fino alla degenerazione finale, con conseguente ricovero e poi una lenta ripresa, periodo normale fino alla prossima ricomparsa della fase maniacale.
Vecchio 31-12-2017, 14:02   #6
Esperto
 

No, i miei sono due persone normalissime. Tutti nella mia famiglia solo normali, e infatti mi chiedo come mai io sia potuta nascere in questo modo. Da sempre, ciò che piace agli altri a me mette angoscia o mi lascia indifferente. Stare con altri, socializzare, vedere persone per me è fonte di stress e di angoscia. Tutto mi mette ansia e le persone non mi piacciono affatto. Non so cos'ho nel cervello.
Vecchio 31-12-2017, 14:56   #7
Intermedio
L'avatar di Emanuele85
 

Io ho un fratello con ritardo Psicomotorio ( necessita di assistenza continua) dalla nascita e praticamente ti cambia la vita, cambia tutto, ogni giorno è una lotta e più passano gli anni più la situazione è pesante. Lui cresce rimanendo da un lato un bambino dall'altro sviluppa corpo e carattere da uomo e così la maggiorparte di questi ragazzi diventa violento verso tutto e tutti e solo chi ci vive assieme può capire il dolore e la soffereza che si attraversa nel stargli vicino e cercare di aiutarli ogni giorno. A volte penso a mio fratello e mi rattrista perchè in tutta la sua vita non ha mai avuto e mai avrà un amico, una ragazza, non è mai uscito da solo a farsi una passeggiata, un giorno quando i miei genitori ed io non ci saremo più sarà solo e morirà solo in uno di questi centri per disabili. Poi non oso immaginare negli anni passati cosa ne facevano di questi ragazzi rinchiusi in manicomio, in casa, o direttamente fatti fuori almeno adesso gli offrono aiuto e servizi ed una pensione per vivere. La vita è uno schifo è una merda senza fine e non ha mai avuto un senso e mai lo avrà. Tra il nascere ed il non essere mai nato mille volte meglio la seconda!!
Ringraziamenti da
M.me Adelaide (31-12-2017), SamueleMitomane (31-12-2017)
Vecchio 31-12-2017, 18:23   #8
Principiante
 

io lo sono. e difatti anche io sono malato. proprio per questo non voglio avere figli e il solo pensiero della possibilità mi terrorizza, perché ci sarebbe un'altissima probabilità di trasmettere la malattia a una creatura innocente. è pesantissimo avere a che fare con mia madre, ma anche io sono a mia volta malato, quindi alterno insofferenza a momenti di maggiore comprensione ed empatia. è comunque durissima.
Ringraziamenti da
ElsaonMars (01-01-2018)
Vecchio 31-12-2017, 19:36   #9
Esperto
L'avatar di OtherWorld
 

Mio padre ha avuto un'ischemia al cervello proprio quando ho iniziato le medie, sommato al bullismo mi ha portato a recludermi. Quindi ha inciso moltissimo. Inoltre è come se fossi cresciuto senza un padre (da quel momento ha sofferto di infermità mentale), e mi porto dietro tutte le problematiche del caso. Oltre una situazione familiare pesante e ristagnante, visto che siamo tre depressi in una casa.

Quindi sì, ha influito al 90%
Ringraziamenti da
ElsaonMars (01-01-2018)
Vecchio 05-01-2018, 18:03   #10
Principiante
 

Mamma depressa (diagnosticata), papà presumibilmente con disturbo narcisistico di personalità deceduto - avete presente Verdone in Perdiamoci di Vista? Ecco.

La depressione di mia madre ha influito sia a livello fisico con nascita molto prematura e neglect (si dice così quando dormi su un divano letto e vai a scuola senza libri), sia a livello psicologico con maltrattamenti e abusi emotivi di vario tipo. 0 consapevolezza della sua malattia, va dallo psichiatra solamente quando ha finito i soldi e vuole qualcuno che la accudisca. Ogni volta che mi manda anche solo un messaggio peggioro per mesi.

Confermo l'influenza del 90% di Otherworld.
Vecchio 05-01-2018, 20:35   #11
Esperto
L'avatar di Drifter
 

Mia madre ha la sindrome della crocerossina, mio padre è completamente privo di emozioni e sentimenti umani.
Considerando come sono fatti, io sono fin troppo normale!
Vecchio 20-01-2018, 21:04   #12
Esperto
L'avatar di StacyFreak
 

Diciamo proveniente da due famiglie costellate di casi clinici... Mia madre boh, non so esattamente, ma è sempre stata nevrotica ed ha senza dubbio deficit e problemi forti, tanto che la mia neurologa un giorno le disse: ''Signora, è lei che si deve prendere il Lexotan, mica sua figlia!'' testuali parole. Mio padre è un mezzo schizoparanoide, vallo a capire, non sono riuscita a leggere i fogli della diagnosi prima che andassero persi.
Sono della stessa idea di Elsa, ma in fondo so bene che i miei genitori hanno zero insight e quindi sono inconsapevoli dei problemi psichici di cui soffrono. Aggiungerei anche che sono peggiorati con il tempo e con l'aiuto di alcuni avvenimenti traumatici, quindi a maggior ragione le loro patologie si sono palesate solo dieci anni dopo la mia nascita, prima sembravano semplicemente una coppia contraddistinta dalla violenza reciproca...Quante ce ne sono? Non lo so, ma sembrava meno chiaro all'epoca.
Ecco, piuttosto io ho confermato quello che penso da anni, ovvero che un figlio non lo avrò, convinzione rinforzata dalla presa di coscienza di essere io stessa affetta da un disturbo... Per un breve periodo invece ero convinta che se avessi avuto un bambino l'avrei riempito di amore, per compensare a ciò che non ho ricevuto da un certo punto in poi; pensavo anche che avrei fatto tutto quello che avrei voluto i miei facessero con me, poi mi sono resa conto che era una questione troppo personale per influenzare la vita di un altro individuo, pure fosse frutto del mio concepimento. Io non appartengo ai miei genitori, mio figlio non apparterrebbe a me.
Ringraziamenti da
pollyjean (21-01-2018)
Vecchio 20-01-2018, 22:24   #13
Esperto
L'avatar di Ogard
 

Ho conosciuto una persona figlia di una malata di internet, brutta storia. I miei genitori sono normali ma entrambi introversi e riservati, ho visto raramente loro amici a casa e questo ha certamente contribuito a rafforzare le caratteristiche innate che mi porto dietro...
Ringraziamenti da
Blue Sky (21-01-2018)
Vecchio 21-01-2018, 02:00   #14
Esperto
L'avatar di cosechenonho
 

Poi ci sono i genitori che non sanno di avere problemi psicologici, tipo i miei che se ne sono fregati tutta la vita di tematiche del genere e di questioni anche dolorose pur di sentirsi appagati ☹
Vecchio 21-01-2018, 02:09   #15
Esperto
L'avatar di Life
 

Uh, un topic di Amy
I miei teoricamente no, sono persone equilibrate, il problema sono io..
Vecchio 21-01-2018, 09:23   #16
Principiante
 

Quote:
Originariamente inviata da Hazel Grace Visualizza il messaggio
capisco fin troppo bene cosa devi passare, infatti io son sempre stata in lotta con mia madre appunto perchè non l'ho mai assecondata e non ho mai accettato che fosse così diversa e andata di testa, soltanto oggi posso dire di sapere cosa fare con lei, non la provoco, le dico solo quello che vuol sentirsi dire e parlo con lei soltanto del più e del meno, senza creare motivo di scontri, perchè con mia madre è facile da un argomento casuale andare a finire in brutte situazioni. Vattene via il prima possibile se riesci, con queste persone non puoi fare nulla, più cerchi di aiutarle e peggio è, non ascoltano nessuno, vivono nel loro mondo e non cambiano mai, non vogliono stare bene ne migliorare, nemmeno ammettere di avere problemi, non si rendono conto del male che hanno fatto e che continuano a fare. Se abbiamo dei disagi a livello psicologico e soprattutto per colpa loro
Condivido in pieno ma riferendomi a mio babbo. Non so la sua diagnosi esatta perché, sostenendo di non avere alcun problema e che i soldi spesi per la psicoterapia sono sprecati, con tanto di punzecchiatura svalutato a nei confronti di chi li spende (me, mia mamma, mia sorella), non è mai andato in psicoterapia con costanza. Ci andò in passato, quando ero piccolina, per ottenere psicofarmaci antidepressivi e combattere attacchi di panico. Credo ne faccia ancora uso a cicli ma non andando in psicoterapia non ha proprio gli strumenti per migliorarsi. Concordo col fatto che in questi casi è bene evitare di stimolare eventuali discussioni che poi mi fanno solo danni. Solo che non sempre mi riesce, casco nella tentazione di aprirmi con lui o di rispondere alle sue provocazioni. Devo imparare a fare come ha suggerito Hazel Grace. Devo a lui molte delle mie problematiche. Nonostante questo, quando sta meglio, sa essere un bravo babbo che pensa alla famiglia ma occorre non dargli modo di argomentare quando può far danno all'altro.
Vecchio 21-01-2018, 10:31   #17
Intermedio
L'avatar di pollyjean
 

Tanta solidarietà ragazzi. Siamo più forti di quello che pensiamo.
Vecchio 21-01-2018, 10:46   #18
Esperto
L'avatar di lonely heart
 

Mia madre è stata depressa e ancora oggi si sta lievemente curando. Mio padre invece penso sia proprio freddo di natura, schivo, riservato. Credo di aver preso i loro difetti. Ma anche mio fratello ha avuto problemi a relazionarsi agli altri per cui se qualcosa è andato storto è anche per colpa della genetica. Insomma tra questo, i vari problemi che ho vissuto male negli anni e il pensare che alla fine così ci sono nata, ha influito tanto sulla mia situazione che vedo disastrosa.
Solidarietà a chi ha dovuto sopportare problematiche vere e proprie come ho letto qui.
Vecchio 21-01-2018, 14:09   #19
Avanzato
L'avatar di Driver
 

Mia nonna ha sempre sofferto di un disturbo d'ansia molto forte ed ora inizia a soffrire di depressione, l'altra mia nonna adesso soffre di un disturbo dell'abbandono molto lieve, mio padre ha un disturbo d'ansia generalizzata molto marcato e mia madre è molto compulsiva e ha manie perfezionistiche. Ora, sono tutte brave persone, ma il vero mix micidiale sono io.
Vecchio 21-01-2018, 19:03   #20
~~~
Esperto
 

Purtroppo i disturbi con tratti bipolari poi ti portano a sentirti sempre in allarme e a saltar su alle minime avvisaglie, ti lasciano in una situazione di insicurezza...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Figli di genitori con malattie mentali
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Le malattie mentali esistono? Clend SocioFobia Forum Generale 26 30-09-2016 18:37
''Io invidio i genitori che hanno figli normali'' AshtrayGirl Storie Personali 78 24-05-2013 14:28
Cosa pensano i genitori dei propri figli Black Moon Off Topic Generale 5 02-05-2012 07:03
Rivalsa dei genitori attraverso i figli marino SocioFobia Forum Generale 2 21-04-2012 11:24
Figli degli amici dei genitori niky Amore e Amicizia 17 02-10-2011 22:25



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 02:58.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2