FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 03-08-2011, 00:55   #1
Esperto
L'avatar di clanghetto
 

Questo topic rientra nelle "cose" dato che per decidermi ad aprirlo ci ho messo quei buoni 10 minuti...

Perché mi comporto così?

Una delle possibili risposte mi è stata data oggi dalla psico...praticamente sento costante la presenza dei miei durante le fasi della mia vita. Quindi vorrei capire come fare a fottermene di quei due.

Rinuncio giorno per giorno, non ci provo neanche perché mi risulta così assurdo. Voi vi buttereste mai dal 50esimo piano di un palazzo con la speranza di atterrare in piedi e senza fratture? No perché è assurdo pensarlo...lo fate nel caso vogliate suicidarvi.

Se tutto ciò che vorrei fare...risulta assimilabile al suddetto palazzo, quali speranze ho di poter migliorare e iniziare a sperimentare? nessuna. Cambiare la propria percezione della realtà quando si è così radicati a certi atteggiamenti.
Vecchio 03-08-2011, 01:20   #2
Banned
 

Ho il terrore della reazione altrui in alcuni casi, in altri ho il terrore di come mi giudicheranno, in ogni caso penso in modo sbagliato che se non smuovi le acque pur tuttavia non ti succede niente, se invece ti dai da fare rischi, e non riesco ad accettare questo rischio che è connesso al vivere, mi dà un'ansia tremenda a causa della mia scarsa autostima.
Vecchio 03-08-2011, 02:26   #3
Principiante
 

Ma fregatene della reazione degli altri.Io sono sempre stato senza autostima,timido,impacciato,problemi di rossore,silenzioso etc...poi ho comiciato a fare palestra 2 anni fa e ho messo su 10 kg + ho cominciato una cura con la paroxetina.Risultato:in 3 mesi sono uscito con almeno 17 ragazze(12 delle quali scopate).Fregatene di che cazzo dice la gente.
Vecchio 03-08-2011, 08:22   #4
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Questo topic rientra nelle "cose" dato che per decidermi ad aprirlo ci ho messo quei buoni 10 minuti...

Perché mi comporto così?

Una delle possibili risposte mi è stata data oggi dalla psico...praticamente sento costante la presenza dei miei durante le fasi della mia vita. Quindi vorrei capire come fare a fottermene di quei due.

Rinuncio giorno per giorno, non ci provo neanche perché mi risulta così assurdo. Voi vi buttereste mai dal 50esimo piano di un palazzo con la speranza di atterrare in piedi e senza fratture? No perché è assurdo pensarlo...lo fate nel caso vogliate suicidarvi.

Se tutto ciò che vorrei fare...risulta assimilabile al suddetto palazzo, quali speranze ho di poter migliorare e iniziare a sperimentare? nessuna. Cambiare la propria percezione della realtà quando si è così radicati a certi atteggiamenti.
diciamo che conosco la sensazione
ho poco da dire, mi comporto pari pari
Vecchio 03-08-2011, 08:24   #5
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Quote:
Originariamente inviata da ste85 Visualizza il messaggio
Ma fregatene della reazione degli altri.Io sono sempre stato senza autostima,timido,impacciato,problemi di rossore,silenzioso etc...poi ho comiciato a fare palestra 2 anni fa e ho messo su 10 kg + ho cominciato una cura con la paroxetina.Risultato:in 3 mesi sono uscito con almeno 17 ragazze(12 delle quali scopate).Fregatene di che cazzo dice la gente.
sei scarso con le donne, per ben 5 volte hai fallito
Vecchio 03-08-2011, 10:15   #6
Esperto
L'avatar di clanghetto
 

Il rapporto coi miei è strano, dovrei iniziare a fregarmene di loro perché in fondo..mi è stato fatto notare...che sono simile a loro.

Stef quella è una conseguenza, un effetto della tua cura....io sto uno o mille passi più indietro.
Vecchio 03-08-2011, 10:20   #7
Esperto
L'avatar di Fallitoperenne
 

non ascoltare i tuoi,cambia ambiente se necessario,va a morire di fame in strada.E' MEGLIO.altrimenti poi arrivi al punto che ogni volta che fai qualcosa pensi coi criteri dei tuoi genitori e arriverà il punto in cui scoppierai.va fra la gente,sviluppa più punti di vista.l'amore dei genitori a volte può fare più male di una scarica di calci nel deretano
Vecchio 03-08-2011, 12:14   #8
Banned
 

Ti capisco benissimo. Io faccio solo quello che mi piace o che mi appaga.
Lavoro, faccende domestiche, futuro, non rientrano, per ora, nelle mie prospettive. 50% per mia scelta, 50% per paura.
In più metti che mia madre e mio padre sono da sempre iperprotettivi con me, lo erano e lo sono tutt'ora.
pensa che l'altra sera hanno rinunciato ad andare a mangiare una pizza con degli amici perchè non volevano lasciarmi a casa da solo. Avran paura che mi butto dalla finestra? Mah
Con questi propositi come fa uno a crescere sano e indipendente? Non me l'hanno mai insegnata l'indipendenza ed ora non ho lo stimolo per intraprendere nessun percorso in tal senso. è un circolo vizioso.
Gli voglio bene, non riesco a odiarli, però... c'è sempre il però.
Io ho appreso da loro tutto quello che non dovevo apprendere e adesso non ho idea di come possa rimediare.
Vecchio 03-08-2011, 12:36   #9
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Una delle possibili risposte mi è stata data oggi dalla psico...praticamente sento costante la presenza dei miei durante le fasi della mia vita. Quindi vorrei capire come fare a fottermene di quei due.
È proprio vero: questa società è ormai giunta al capolinea. (fottersene di "quei due", e magari ti danno anche da vivere, della serie "sputare nel piatto dove si mangia")

Personalmente, ho ricevuto un'educazione abbastanza rigida dai miei genitori, e forse proprio per questo ho problemi ad avere una vita sociale. Ma il mio debito verso i miei genitori rimane comunque enorme.
Vecchio 03-08-2011, 13:04   #10
Esperto
L'avatar di clanghetto
 

Matrix ma dunque dovrei essere succube dei miei perché ho un debito nei loro confronti?
Sono frasi che non capisco...anche Warlord (un altro utente) si diceva in debito con i propri genitori. In debito di cosa? Di averci fatto mangiare, vestito e dato un'istruzione? Quello rientra nello statuto dell'essere genitori. Se non volevano spendere soldi nn facevano figli.

Io sono il risultato di quello che mi hanno trasmesso. La società non è al capolinea perché io cerco di liberarmi dalla possessione di organismi parassitari...questo si chiama tentativo di crescita personale. Posso condurlo in maniera sbagliata o troppo impetuosa ma è sempre una conseguenza di come mi sento.
Vecchio 03-08-2011, 13:17   #11
Esperto
L'avatar di Moonwatcher
 

Ma quali sono le cose che eviti di fare? (a parte scopare le ragazze come da consiglio di ste85 )
Vecchio 03-08-2011, 13:19   #12
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Matrix ma dunque dovrei essere succube dei miei perché ho un debito nei loro confronti?
Non ho detto questo. Anch'io non condivido alcune (forse molte, quasti tutte) idee dei miei genitori, però non mi passa nemmeno per l'anticamere del cervello pensare qualcosa del tipo: "fottermene di quei due", perchè questa frase esprime un disprezzo totale.

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Sono frasi che non capisco...anche Warlord (un altro utente) si diceva in debito con i propri genitori. In debito di cosa? Di averci fatto mangiare, vestito e dato un'istruzione?
E ti pare poco? Magari ti pagano pure lo psicologo.

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Quello rientra nello statuto dell'essere genitori.
E il rispetto per i genitori rientra nello statuto dell'essere figli.

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Io sono il risultato di quello che mi hanno trasmesso.
No, tui sei il risultato di ciò che vuoi effettivamente essere. Troppo facile dare la colpa a terze persone.

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
La società non è al capolinea perché io cerco di liberarmi dalla possessione di organismi parassitari...
Tanto parassitari che ti danno da mangiare, pensa un pò. Questa società non è al capolinea, ma alla frutta. E la colpa è anche di tutti questi "piscologi" che giustificano qualsiasi cosa.

ps. un bell'anno passato in campagna, magari a lavorare sodo e passano tutte le paure.
Vecchio 03-08-2011, 15:36   #13
Esperto
L'avatar di clanghetto
 

Quote:
Originariamente inviata da moonwatcher Visualizza il messaggio
Ma quali sono le cose che eviti di fare? (a parte scopare le ragazze come da consiglio di ste85 )
Diciamo che quello che mi differenzia da molte persone è quella scintilla che le porta a tentare nuove strade. Io cerco di rimanere uguale a me stesso.

Quote:
Originariamente inviata da matrix_y Visualizza il messaggio
Non ho detto questo. Anch'io non condivido alcune (forse molte, quasti tutte) idee dei miei genitori, però non mi passa nemmeno per l'anticamere del cervello pensare qualcosa del tipo: "fottermene di quei due", perchè questa frase esprime un disprezzo totale.

E ti pare poco? Magari ti pagano pure lo psicologo.

E il rispetto per i genitori rientra nello statuto dell'essere figli.

No, tui sei il risultato di ciò che vuoi effettivamente essere. Troppo facile dare la colpa a terze persone.

Tanto parassitari che ti danno da mangiare, pensa un pò. Questa società non è al capolinea, ma alla frutta. E la colpa è anche di tutti questi "piscologi" che giustificano qualsiasi cosa.

ps. un bell'anno passato in campagna, magari a lavorare sodo e passano tutte le paure.
"fottermene di quei due" è come dire, non pensare più al loro giudizio ma esprimere me stesso al 100%. Qui non sto facendo discorsi sul rispetto o sull'avere umanità. Io sono la più corretta delle persone.
Forse il disprezzo è la fase che prelude l'accettazione delle cose. boh.

Io rispetto i miei genitori, non litigo mai con loro e cerco di essere il più discreto possibile ma non è servito ad un cazzo...visto lo stato mentale in cui sono.

Grazie alla tirchieria di mia madre e al fatto che mio padre facesse notare in maniera estremamente negativa questa cosa, io sono uno che vorrebbe spendere tantissimo. Sono ossessionato dai soldi. Ma, ripeto, non peso sui miei economicamente. Con le borse di studio ho annullato le spese universitarie...anzi per essere precisi, sono coperto ancora per 5 anni di studio. Lo psicologo non lo pagano loro..e adesso che ne ho uno privato, devo campare con 50 euro al mese che è quello che mi resta dei soldi che guadagno. Tra l'altro meglio evitare di dirgli che vado da uno psicologo...mia madre penserebbe che sn pazzo o handicappato, mio padre proverebbe a farmi desistere sottolineando quanto sia inutile e quanto siano ciarlatani certi tizi.

Parassitari nel senso che vivono in me come dei virus e io sono quello che sono. Purtroppo la psicologa non mi asseconda, anzi...

Campagna? no grazie, il lavoro sodo nn mi interessa minimamente perché nn ho nulla da imparare da lavori manuali e spezzaschiena...sto studiando proprio per evitare questa cosa.


@Remedios...beh tuo padre è quel che è...i miei nn hanno disturbi evidenti però nn hanno neanche una visione felice delle cose. Una persona diversa da me non starebbe su questo forum ma io ho la sfortuna di essere troppo sensibile e di essermi fatto travolgere da loro.
Vecchio 03-08-2011, 16:16   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Questo topic rientra nelle "cose" dato che per decidermi ad aprirlo ci ho messo quei buoni 10 minuti...
Perché mi comporto così?
Se tutto ciò che vorrei fare...risulta assimilabile al suddetto palazzo, quali speranze ho di poter migliorare e iniziare a sperimentare? nessuna. Cambiare la propria percezione della realtà quando si è così radicati a certi atteggiamenti.
Queste "cose" quali sono concretamente?!?!?
Vecchio 03-08-2011, 16:20   #15
Esperto
L'avatar di alien33
 

Quote:
Originariamente inviata da ste85 Visualizza il messaggio
Ma fregatene della reazione degli altri.Io sono sempre stato senza autostima,timido,impacciato,problemi di rossore,silenzioso etc...poi ho comiciato a fare palestra 2 anni fa e ho messo su 10 kg + ho cominciato una cura con la paroxetina.Risultato:in 3 mesi sono uscito con almeno 17 ragazze(12 delle quali scopate).Fregatene di che cazzo dice la gente.
.. sticazzi!!

scusa ma non è che mi dici dov'è sta palestra che mi iscrivo anche io...
Vecchio 03-08-2011, 19:46   #16
Esperto
L'avatar di clanghetto
 

Quote:
Originariamente inviata da HappyGirl^__^ Visualizza il messaggio
Queste "cose" quali sono concretamente?!?!?
Vanno dall'iscriversi in palestra alla piscina, chiamare qualcuno per sapere come sta a chiamare per uscire, dal connettersi su msn in invisibile a connettersi e contattare qualcuno.

Dietro ogni mia azione c'è quasi sempre un obiettivo.
Vecchio 03-08-2011, 21:57   #17
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
"fottermene di quei due" è come dire, non pensare più al loro giudizio ma esprimere me stesso al 100%. Qui non sto facendo discorsi sul rispetto
No, è mancanza di rispetto. Punto. Poi, puoi dire quello che ti pare.

ps. Se avessi avuto un padre come il mio, a quest'ora staresti a "pala e piccone".
Vecchio 03-08-2011, 22:27   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ste85 Visualizza il messaggio
Ma fregatene della reazione degli altri.Io sono sempre stato senza autostima,timido,impacciato,problemi di rossore,silenzioso etc...poi ho comiciato a fare palestra 2 anni fa e ho messo su 10 kg + ho cominciato una cura con la paroxetina.Risultato:in 3 mesi sono uscito con almeno 17 ragazze(12 delle quali scopate).Fregatene di che cazzo dice la gente.

E sticazzi.....

Fosse così semplice per tutti. Io potrei essere anche il + figo della terra o avere il fisico da culturista ma avrei sempre problemi e blocchi con le ragazze (a meno che qualcosa non cambi nella mia testa.).

Degli altri e di cosa pensano me ne frego da molto tempo... ma i miei blocchi li ho sempre (specie con l altro sesso).

Ho iniziato anch io con la paroxetina da oggi se ha questi effetti miracolosi la prendo a vita

Spiega un pò meglio come cazz hai fatto... chat, uscite o cosa... ma poi in 3 mesi ??? O____O mi pare inverosimile... quasi fantascienza o.O

DIpende anche da che punto parti.. se sei senza amici e non esci mai la vedo dura comunque...

Ultima modifica di Rickyno; 03-08-2011 a 22:40.
Vecchio 03-08-2011, 22:30   #19
Esperto
L'avatar di nymphe
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
sei scarso con le donne, per ben 5 volte hai fallito
Infatti, che è successo a quelle 5??
Vecchio 03-08-2011, 22:33   #20
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da clang hetto Visualizza il messaggio
Vanno dall'iscriversi in palestra alla piscina, chiamare qualcuno per sapere come sta a chiamare per uscire, dal connettersi su msn in invisibile a connettersi e contattare qualcuno.
Dietro ogni mia azione c'è quasi sempre un obiettivo.
Ok, come hai accennato tu, staccati dai tuoi genitori e convinciti che sai cavartela benissimo da solo. Comunque dipende molto da quanti anni hai.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Evitare di fare le cose
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Quali sono le cose che non riuscite a fare? Massi91 SocioFobia Forum Generale 41 24-04-2011 18:43
Evitare un matrimonio....come fare? Doc SocioFobia Forum Generale 41 27-05-2009 14:55
Essere contorti nel fare le cose JohnReds SocioFobia Forum Generale 6 05-03-2009 01:06
Cose da fare luca24 Off Topic Generale 31 02-01-2009 10:49
Tre cose da evitare... oldboy Amore e Amicizia 3 25-12-2007 12:30



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 12:22.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2