FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Psico Forum > Altri disturbi di personalità
Rispondi
 
Vecchio 28-05-2018, 21:18   #1
Intermedio
L'avatar di Guess what?
 

Voglio dire, oggigiorno ci sono un sacco di persone che sono lunatiche.
Ogni persona cambia carattere in base al suo stato d'animo del momento, ma personalmente io, a volte, cambio il mio comportamento a seconda di come mi piace essere in quel momento.
Se voglio comportarmi da arrogantello allora mi muovo come un ragazzo del ghetto, facendo battutacce, ecc.
A volte voglio essere solare e senza pensieri
A volte mi comporto come un idiota.

Mi chiedo se sono strano o è normale. Voglio dire, le persone dovrebbero avere molte sfumature del loro comportamento, e ci sono i famosi "periodi" (come dark, emo, hipster, ecc.)
Ma il fatto è che a volte mi comporto come i personaggi di videogiochi, manga o film che mi piacciono; e questo può forse cambiare ciò che farei in una situazione particolare. Penso, o forse la mia vera personalità emerge quando c'è una situazione seria.
Come posso capire qual è la mia vera personalità? O forse non ne ho uno se la sto cercando? Probabilmente la gente mi vede come una persona lunatica e instabile; e questo mi mostra come un povero e inutile disperato.
Ma conta davvero qualcosa il comportamento? Ad oggi sembra che l'amicizia si basi anche per di più su come appari stando insieme a quel tizio, i benefici o il sostegno che puoi dare.

Cosa ne pensate? Qualche consiglio?
Vecchio 28-05-2018, 21:37   #2
Esperto
L'avatar di Crystal
 

Non'è in base a come ti comporti che fai amicizia o meno, ma in base a quello che sei.
Le persone fanno una somma di tanti atteggiamenti che alla lunga scandiscono i modi di essere...
Nel mio caso riescono a capirmi di più gli altri di me stesso. L'ho detto molte volte qua, riconoscono modalità che io nemmeno lontanamente sento di avere.
Può darsi che per te sia una cosa analoga...Ti comporti in base al tuo stato d'animo, ma inconsapevolmente per gli altri hai un modo di fare che collega tutte le sfumature.
C'è il post di Angus che potrebbe esserti d'aiuto in questo senso...è un gioco, è virtuale, ma potrebbe darti qualche indicazione in tal senso.

In generale credo ci siano persone che vanno oltre il modo di fare...apprezzano come si è fatti dentro, e per capire quello ci vuole tempo, e soprattutto vogliono leggere una coerenza di base con il proprio essere, non si fermano agli exploit variopinti ed estemporanei.
Altre, magari più superficiali tendono a mettere etichette in poco tempo in base a quello che dici che può essere particolare, ad effetto, ma senza avere una percezione profonda di chi gli sta davanti ed a creare uno sfondo caratteriale dove appiccicare questi modi di essere.
Vecchio 29-05-2018, 11:51   #3
Intermedio
L'avatar di Guess what?
 

Qual'è il post di Angus?

Comunque temevo che fosse un difetto questo. Più che altro è che comunque il carattere non nasce da se (in parte) è poi il contesto e le persone che hai intorno che lo plasmano.

Mi viene in mente che tutti noi a volte prendiamo delle figure di riferimento e le ammiriamo e seguiamo le loro orme.
Magari lo si fa anche con personaggi di fantasia perchè magari in qualche modo ci rivediamo in loro ed è per questo che ci piacciono.

Però non è che mi comporti a pieno come loro ma prendo quella via. Ma probabilmente è un problema grave. Però non so come fare. Come devo comportarmi per capire chi sono?
Senza sfociare nella filosofia.
Vecchio 29-05-2018, 13:05   #4
Banned
 

Postulare che ci sia una parte innata di sé che prescinde dai condizionamenti è filosofia / religione / fede. A seconda di quanto si postuli sia grande la percentuale di questa parte innata la questione si traduce nello scoprire quello che si è invece di costruirlo. In entrambi i casi quello che ci sarebbe da fare è liberarsi dai condizionamenti, dopo averli identificati.
Vecchio 29-05-2018, 13:54   #5
Esperto
 

i bipolari non lo fanno volutamente, non e' che dicono oggi mi alzo e sono up, oggi aggressivo, oggi depresso ecc. come scegliessero se mettersi la maglia verde o blu, lo stesso dicasi per i disturbi di personalità

quindi mi pare piu' un non sapere chi sei, che vuoi e anche prendere tutto come un gioco, voglio dire uno spontaneo si arrabbia o e' contento ma al limite se ne rende conto durante "cavolo, come mi sono arrabbiato" "uh, oggi mi sento allegro e ho la battuta pronta" "mi sto comportando da idiota" non scegliendo di farlo. quindi lo vedo piu' un gioco a interpretare personaggi unito a buone abilita' recitative.
Dici emerge nelle situazioni serie, ecco perché li non hai questa sovrastruttura di giocare a interpretare personaggi preso dal dolore, suppongo capiti anche in altre situazioni inaspettate, che richiedono una tua azione immediata. Il mio consiglio non e' pensar tanto a chi sono, ma anzi pensarci meno. un gatto non si pone queste domande e la personalita' e' sua. Il cercare di immaginare che impressione diamo aiuta questo non essere se stessi (si pensi gia' solo a quando ci si vede allo specchio, spesso si pensa "uh, ho qualcosa di quell'attore, allora son bello, devo metterlo in evidenza" invece di vedere la nostra piuomeno bellezza a prescindere, magari siamo anche piu' belli ma non riconducibili a nessun personaggio a noi noto)
Vecchio 29-05-2018, 17:23   #6
Intermedio
L'avatar di Guess what?
 

Perdonate il termine bipolare, non sapevo che usare, pensav anche a Lunatico ma ormai avevo postato
E se questo carattere non mi piacesse? Temo di essere una persona piena di rabbia repressa e invidia.
Vecchio 29-05-2018, 17:29   #7
Esperto
L'avatar di Crystal
 

Quote:
Originariamente inviata da Guess what? Visualizza il messaggio
Qual'è il post di Angus?

qui
https://fobiasociale.com/come-veniam...i-altri-64304/
Vecchio 29-05-2018, 18:58   #8
Intermedio
L'avatar di Guess what?
 

Non mi pare abbia preso troppo piede la cosa. Inoltre giudicare da cose dette in un forum non mi pare il massimo.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a E' normale essere così bipolare?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
vorrei essere normale ansiolino SocioFobia Forum Generale 29 15-08-2016 20:27
Perchè non posso essere normale? Betsy Cherry Storie Personali 21 08-01-2013 20:50
Vorrei essere normale Manes. Storie Personali 16 07-09-2012 11:07
E' normale essere strani calimero2 SocioFobia Forum Generale 19 20-11-2008 01:24
Non è normale essere singe a 26 anni! dottorzivago Amore e Amicizia 32 27-06-2008 23:53



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 16:14.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2