FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 23-09-2020, 14:17   #101
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da untipostrano Visualizza il messaggio
si ma non è che uno vuole fare il pessimista a priori......è che statisticamente purtroppo non mi sembra così frequente che chi ha certi problemi ne venga davvero fuori...dove stanno tutti sti esempi concreti di gente che ce l'ha fatta?!!



si ma oggettivamente non è solo una questione di impegno,di rimboccarsi le maniche.....ci vuole fortuna,combinazioni giuste per uscire fuori da certe situazioni ormai cronicizzate da tempo!!
Per fortuna che qualcuno che capisce il senso, il concetto del discorso, c'è.
Nessuno vuole scoraggiare nessuno, semplicemente sono considerazioni su come ci si sente a fare una vita del genere

Ultima modifica di Maximilian74; 23-09-2020 a 14:22.
Ringraziamenti da
Ezp97 (23-09-2020)
Vecchio 27-09-2020, 13:43   #102
Super Moderator
L'avatar di Lùthien.
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Certe persone sanno solo provocare, prendere per il culo con le loro faccine preimpostate di merda, e parlano fra di loro per riferirsi a un'altra persona, complimenti.
Se era riferito a me io non godo proprio niente di chi è nella mia situazione, c'è poco da godere a non vivere ed essere tagliati fuori da tutto.
In più di un mio messaggio ho specificato di augurare agli altri di uscirne, ma non me la sento di fare come alcuni che vanno a prendere per il culo dicendo esci e vai che fra poco sarai uguale agli altri, perché chi è in determinate situazioni lo saprà benissimo quali margini ha e se li ha.
Certe persone sono talmente cattive invece da provocare continuamente e si spalleggiano pure coi ringraziamenti, quando manco vi cagano, siete voi a provocare.
Io una certa persona l'ho pregata di evitarmi perchè vedo che interviene sempre sugli altri ma di lui non parla mai, e siccome ci sono gli strumenti per evitare un utente, non vedo perché devo essere obbligato a subire le sue provocazioni, o quelle di altri imbecilli
Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Infatti, io non ho mai augurato male o disgrazie agli altri, spero non diate retta a 4 imbecilli che accusano senza neanche capire cosa uno vuole dire a livello concettuale quando scrive qualcosa
Quote:
Richiamo ultimatum per Maximilian74: atteggiamento irrispettoso nei confronti di alcuni utenti, condito da insulti. Alla prossima verrai allontanato.
--- Moderazione ---
Vecchio 01-10-2020, 15:34   #103
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Ezp97 Visualizza il messaggio
Cosa intendi per pagare la fortuna? Che culo avere avuto amici fino ai 30 anni...c’è tantissima gente rimasta a zero anni e anni prima, come me
La fortuna la paghi in senso ironico, perché avere amici fino a 30 anni non è di certo una fortuna, visto che la maggior parte delle persone li ha per tutta la vita.. e non mi sento così fortunato.. lo sono rispetto a te e altri del forum? Forse si, ma non rispetto al 90% della popolazione.
Vecchio 01-10-2020, 15:44   #104
Esperto
L'avatar di tsubaki
 

sinceramente a me non frega nulla di cosa fanno gli altri, delle loro esperienze, di quello che mi vuole imporre la società, di cosa dovrei fare e a che età.
vivo la mia vita e la costruisco in base alle mie tempistiche e non a quelle degli altri. non mi interessa non aver mai avuto il gruppo di amici, le serate in discoteca (ma chi ci vuole andare?) o certi tipi di vacanza o ancora altro.
io guardo davanti, guardo a quello che posso raggiungere e al mio futuro che voglio rendere migliore.
Ringraziamenti da
Hor (01-10-2020), Saturnino (01-10-2020)
Vecchio 24-02-2021, 22:02   #105
Esperto
L'avatar di Masterplan92
 

Quote:
Originariamente inviata da sparatemi Visualizza il messaggio
se e quando se ne esce bisogna saper mettere una pietra sopra al passato e adeguarsi alle esperienze dei propri coetanei, sono tasselli che mancheranno per sempre, è come un lutto, bisogna accettarlo
Questa immagine del lutto secondo me è perfetta..
Vecchio 24-02-2021, 22:11   #106
Esperto
L'avatar di DeadSoul
 

Hai ragione Ezp97, hai totalmente ragione.
Vecchio 24-02-2021, 22:52   #107
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da varykino Visualizza il messaggio
vabbè ma uno che a 30 anni vuole ancora fare cose che fanno i 18 enni , mica sta tanto bene eh , nel senso dovrebbe concentrarsi sul perchè vuole ste cose , non rammaricarsi di non farle
Non esageriamo, ci sono diverse cose in comune tra i 18 anni e i 30. Entrambe sono età adolescenziali.
Vecchio 24-02-2021, 23:01   #108
Esperto
L'avatar di Warlordmaniac
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
Certe persone pare provino piacere a sentenziare che chi ha una situazione simile alla loro non potrà mai migliorare.
Se gli si fa notare che invece è possibile, che alcuni ce la fanno, si arrabbiano.
Non lo capisco.
A me farebbe solo piacere sapere che chi ha la mia situazione o peggio, ce la può fare a stare meglio.
Io invece lo capisco benissimo: percepisci la colpevolizzazione della vittima.

Ultima modifica di Warlordmaniac; 24-02-2021 a 23:03.
Ringraziamenti da
pure_truth2 (25-02-2021)
Vecchio 24-02-2021, 23:52   #109
Intermedio
 

Quindi che si fa ?! È scritto su qualche tavola risalente alla notte dei tempi.?!
La vita non è un copione uguale per tutti. Il dolore nasce dalla tua mente, se non avevi queste nozioni non ti facevi ste pippe.
Vecchio 24-02-2021, 23:54   #110
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Silent Bob Visualizza il messaggio
E quindi cosa bisogna fare?
Punto di domanda❓
Vecchio 24-02-2021, 23:58   #111
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Volendo non essere realisti, si dovrebbe dire che sicuramente basta uscire, fare come gli altri che prima o poi si esce da questa situazione, andando da psichiatri, farmaci eccetera.
Volendo essere realisti (parlo per me però, prima che viene fuori un putiferio), se si è arrivati in un'età adulta con lo zero assoluto in tutto, ma in tutto vuol dire in tutto, tralasciando il suicidio di cui neanche voglio parlarne, credo che un processo di accettazione, per quanto durissimo, doloroso e insopportabile sia, può essere non dico l'unica soluzione, perché non è una soluzione, ma può essere l'unica cosa sincera da dire in questi casi.
E lo ripeto, prima che si innesca qualche discussione con i soliti che dicono ah ma tu fai il profeta della vita degli altri, parlo per quanto riguarda me, rispondo secondo la mia situazione personale, come vedo la situazione in base a una analisi obiettiva dei fatti, su ciò che è la mia vita.
Agli altri auguro di venirne fuori
A una certa un certo esame di coscienza mi sembra giusto..
Vecchio 25-02-2021, 09:50   #112
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Newage Visualizza il messaggio
Quindi che si fa ?!
ce lo stiamo chiedendo dall'inizio della discussione se qualcuno ha idee o illuminazioni si faccia avanti.
o magari si apre una discussione parallela a questa: "Divario enorme: approccio corretto e rimedi"
Vecchio 25-02-2021, 10:07   #113
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da sconfitto Visualizza il messaggio
ce lo stiamo chiedendo dall'inizio della discussione se qualcuno ha idee o illuminazioni si faccia avanti.
o magari si apre una discussione parallela a questa: "Divario enorme: approccio corretto e rimedi"
La mia era una forma ironica di rimarcare il commento dell'utente per il creatore del topic. 😂😂
Vecchio 25-02-2021, 11:46   #114
XL
Esperto
L'avatar di XL
 

Quote:
Originariamente inviata da varykino Visualizza il messaggio
vabbè ma uno che a 30 anni vuole ancora fare cose che fanno i 18 enni , mica sta tanto bene eh , nel senso dovrebbe concentrarsi sul perchè vuole ste cose , non rammaricarsi di non farle
Ma perché non starebbe bene?
Qua secondo me il problema è che certe cose non le si può fare proprio, il fatto che le si desideri fare non lo percepisco come anormale.
Se un tizio anziano esprimesse il desiderio di poter fare qualcosa che faceva quando era giovane non trovo la cosa anormale ma abbastanza nella norma.
Perché vuole 'ste cose è chiaro, gli piacciono ancora adesso. Certe cose non piacciono piú crescendo, altre continuano a piacere.
Che poi dico, se a un tizio gli piacessero gli omogeneizzati o i biscottini plasmon dovrebbe chiedersi perché e preoccuparsi che sia matto?
Come dice Battiato "I desideri non invecchiano quasi mai con l'età".

Ultima modifica di XL; 25-02-2021 a 12:02.
Vecchio 25-02-2021, 12:26   #115
Intermedio
L'avatar di Inner_Beauty89
 

Argomento che nasconde molte insidie, ragion per cui non trovo corretto stabilire regole universali sia in chiave pessimistica che ottimistica.
Ognuno di noi è figlio del proprio vissuto.
Per quanto mi riguarda ho sempre avuto la sensazione di vivere le esperienze post Maturità scolastica, come un atto di reazione a ciò che nell'adolescenza non avevo vissuto.
In sostanza, un sussulto del dovere, anteposto al piacere di compiere attività sociali per il semplice gusto di farle.
Giusto o sbagliato che fosse questo mio atteggiamento: giudicate voi.
Ho vissuto la maggior parte delle mie esperienze di gruppo dopo i 18 anni, all'uscita dal Liceo.
Credo che il mio vissuto a riguardo sia stato frutto di un mix di opportunità, date dalla mia personale volontà di uscire da una condizione di privazione sociale, dal fatto di vivere all'interno di una grande città, dalla fortuna, dall'aver conseguito una patente di guida ed aver ottenuto grazie a questo, una piccola indipendenza.

Credo che alcune tappe della vita vadano vissute in determinate fascia d'età per assaporarne a pieno la bellezza e la naturalezza dei gesti e delle parole; ciò non priva, però, la possibilità alle persone, di rivendicare un riscatto sociale che passi attraverso esperienze da condividere anche in età generalmente non prese in considerazione.

Non bisogna fasciarsi la testa, né in un verso, né nell'altro.
Anche perché se ripenso ai problemi del bullismo avuti al Liceo, tolti gli atti deprecabili in sé, vedo le mie difficoltà come una questione d'incompatibilità con i miei compagni di classe: nessuno rappresentava "il problema" a prescindere.
Né io, né loro.
Ringraziamenti da
Warlordmaniac (25-02-2021)
Vecchio 25-02-2021, 15:58   #116
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Silent Bob Visualizza il messaggio
E quindi cosa bisogna fare?
Rassegnarsi, e pregare qualche dio che ci faccia vedere la via e il senso. Non vedo molto altro...
Vecchio 25-02-2021, 16:03   #117
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Masterplan92 Visualizza il messaggio
Questa immagine del lutto secondo me è perfetta..
Sono d'accordo, ci si mette una pietra sopra e si cerca di guardare avanti e se non ci si riesce ci si guarda i piedi e si inizia a muoverli a caso verso nulla di preciso, tanto per muoverli

(e metaforico ovviamente, ma neanche troppo...)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Divario enorme...
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Enorme scarto generazionale niky Ansia e Stress Forum 42 05-03-2011 15:58
ho una rabbia enorme leggete! tutto o niente Timidezza Forum 22 05-05-2010 22:09
Non vi riempie di enorme tristiezza??? foreverred SocioFobia Forum Generale 3 20-08-2009 06:19
sono un enorme laboratorio... giova88fobicottinemie Amore e Amicizia 27 16-04-2009 14:48



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05:11.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2