FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Scuola e Lavoro
Rispondi
 
Vecchio 12-11-2020, 19:14   #1
Intermedio
 

il lavoro deve per forza piacere?

ho studiato, ho preso un attestato e avuto piccolissime esperienze lavorative in uno specifico settore.

sono andate male. non sono in grado di capire se è dipeso dall'ansia (ho il disturbo evitante e lieve DOC), dall'introversione (il settore in questione è il web marketing, forse non è adatto), o dalle mie scarse competenze, intelligenza deficitaria, insomma limiti reali miei.

questi punti non li riesco a capire: sono deficitario io o è il settore sbagliato?

mi chiedo: dovrei abbandonare totalmente questa strada (a 32 anni quindi fallimento grosso e speranze di salvezza assottigliate) e cercarne un'altra? se sì, quale? dovrei ritentare invece su questo specifico settore?

mi dispiace, sono un po' ripetitivo. ma il problema della mancanza di stipendio è gigantesco. manco 'na psicoterapia posso pagarmi.
Vecchio 12-11-2020, 19:26   #2
Esperto
 

Il lavoro non deve per forza piacere, credo la grande maggioranza delle persone non faccia lavori che piacciono, chiaramente sarebbe l’ideale se piacessero , ma in questo momento storico è già molto lavorare onestamente, questo non significa accettare qualsiasi cosa però , su quello che sono le tue capacità solo tu puoi sapere cosa sei più portato a fare , ad esempio io posso fare lavori dove il contatto con il pubblico/cliente non esiste , perché sono anch’io fobico ed evitante , oltretutto sono esteticamente molto brutto , l’ideale sarebbe che trovi qualcosa che sia un buon compromesso tra avere un discreto stipendio e fare il tuo lavoro senza troppa ansia
Vecchio 12-11-2020, 20:51   #3
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Delta80 Visualizza il messaggio
Il lavoro non deve per forza piacere, credo la grande maggioranza delle persone non faccia lavori che piacciono, chiaramente sarebbe l’ideale se piacessero , ma in questo momento storico è già molto lavorare onestamente, questo non significa accettare qualsiasi cosa però , su quello che sono le tue capacità solo tu puoi sapere cosa sei più portato a fare , ad esempio io posso fare lavori dove il contatto con il pubblico/cliente non esiste , perché sono anch’io fobico ed evitante , oltretutto sono esteticamente molto brutto , l’ideale sarebbe che trovi qualcosa che sia un buon compromesso tra avere un discreto stipendio e fare il tuo lavoro senza troppa ansia
l'estetica però dovrebbe contare molto poco, nel lavoro.
ma ti capisco, anch'io quando lavoravo mi sentivo un pugno nell'occhio della gente.
Vecchio 12-11-2020, 21:13   #4
Esperto
L'avatar di Ezp97
 

Il 95% delle persone fa’ un lavora che odia, vedi te...
Vecchio 12-11-2020, 21:20   #5
Intermedio
 

Quote:
Originariamente inviata da Ezp97 Visualizza il messaggio
Il 95% delle persone fa’ un lavora che odia, vedi te...
ok quindi assumo che il lavoro non debba necessariamente piacere.
tuttavia rimane l'altra questione: è adatto quel settore ai miei disturbi e alla mia introversione?
forse dovrei cercare lavori semplici e meccanici.
Vecchio 16-11-2020, 12:04   #6
Intermedio
 

ritenete quella dei concorsi una strada praticabile?

qualcuno si è mai informato?

è forse il pubblico un settore meno inadatto a introversi ansiosi?
Vecchio 16-11-2020, 12:16   #7
Esperto
L'avatar di Palmiro
 

Quote:
Originariamente inviata da Gendo Visualizza il messaggio
il lavoro deve per forza piacere?

ho studiato, ho preso un attestato e avuto piccolissime esperienze lavorative in uno specifico settore.

sono andate male. non sono in grado di capire se è dipeso dall'ansia (ho il disturbo evitante e lieve DOC), dall'introversione (il settore in questione è il web marketing, forse non è adatto), o dalle mie scarse competenze, intelligenza deficitaria, insomma limiti reali miei.

questi punti non li riesco a capire: sono deficitario io o è il settore sbagliato?

mi chiedo: dovrei abbandonare totalmente questa strada (a 32 anni quindi fallimento grosso e speranze di salvezza assottigliate) e cercarne un'altra? se sì, quale? dovrei ritentare invece su questo specifico settore?

mi dispiace, sono un po' ripetitivo. ma il problema della mancanza di stipendio è gigantesco. manco 'na psicoterapia posso pagarmi.
a 32 anni, in piena epoca covid con una crisi paragonabile al 1929 e posti di lavoro polverizzati ovunque nel mondo, sinceramente non cambierei idea così dall'oggi al domani

il web marketing è un settore che resiste e resisterà, perchè mai dovresti prendere in considerazione settori che verranno travolti dalla crisi abbandonando un ramo che può dare delle soddisfazioni?

si fa prima a dire quali non verranno intaccati:

-tecnologia e robotica
- e-commerce, digital e web marketing e tutto ciò che ruota attorno
-sanità e farmaceutica (ci manca solo!)
-agroalimentare essenziale
- commercio essenziale

tutto il resto per almeno un paio d'anni resterà congelato, ma se pagarsi da mangiare non è la priorità, ci si può continuare a formare per quello che si è studiato fino ad ora sperando in tempi migliori
Ringraziamenti da
Gendo (16-11-2020)
Vecchio 16-11-2020, 12:20   #8
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Gendo Visualizza il messaggio
l'estetica però dovrebbe contare molto poco, nel lavoro.
ma ti capisco, anch'io quando lavoravo mi sentivo un pugno nell'occhio della gente.
Si in molti lavori non conta , però hai meno opportunità
Vecchio 16-11-2020, 12:21   #9
Esperto
L'avatar di Palmiro
 

Quote:
Originariamente inviata da Gendo Visualizza il messaggio
ritenete quella dei concorsi una strada praticabile?

qualcuno si è mai informato?

è forse il pubblico un settore meno inadatto a introversi ansiosi?
se vuoi avere il posto sicuro è senz'altro una strada da percorrere

ma ti parlo per esperienza personale dato che un concorso lo sto preparando anche io

i tempi sono lunghissimi (si parla di anni per entrare in graduatoria) e si presenta una marea di candidati per pochissimi posti

vale la pena solo tentandone tanti
Ringraziamenti da
Gendo (16-11-2020)
Vecchio 16-11-2020, 12:36   #10
Intermedio
 

ti ringrazio Palmiro, mi hai dato da riflettere.
Vecchio 16-11-2020, 14:11   #11
Esperto
L'avatar di Teach83
 

Anche io sto cercando di preparare un concorso qua a Bologna.

Il problema è che non è un concorso "standard" e quindi niente schede coi libri da prendere o corsi di preparazione.... devo letteralmente andare sulle chat concorsuali a chiedere o scoprire da solo quali possono essere i libri più adatti allo scopo.
Per adesso sono riuscito a trovare un libro "sicuro" adatto allo scopo, ma per trovare il resto è un casino....
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Cosa dovrei fare? - Lavoro
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Che dovrei fare? claire SocioFobia Forum Generale 84 21-10-2019 08:33
Che lavoro dovrei fare GiveYourPaw SocioFobia Forum Generale 5 02-09-2019 22:36
Cosa dovrei fare? GravePhoenix SocioFobia Forum Generale 5 22-11-2017 11:29
cosa dovrei fare?… Sickle Off Topic Generale 12 09-08-2015 13:05
e ora che dovrei fare con lei? The Joker Amore e Amicizia 7 05-10-2011 08:52



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 21:00.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2