FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Presentazioni
Rispondi
 
Vecchio 31-07-2019, 19:07   #1
Principiante
 

Ciao a tutti, ho 27 anni e ho appena deciso di iscrivermi nuovamente in questo forum: sono già stata un’utente tanti anni fa, ma poi decisi di cancellarmi a causa di determinate cose che al tempo mi infastidirono. Conosco questo forum da quando avevo 15-16 anni dal momento che ho avuto sempre una personalità piuttosto complessa ma i problemi sono esplosi in preadolescenza. Personalità timida, evitante, purtroppo spesso sottomessa, ho passato adolescenza e preadolescenza in solitudine, incompresa e calpestata, ossessionata dallo studio scolastico perché cercavo di compensare le mie carenze di autostima affogando sui libri fino a notte tarda: dovevo eccellere, altrimenti non valevo a nulla.
Nel corso degli anni credo di aver in parte mitigato alcuni aspetti negativi di me, e benchè ritenga di essere migliorata, continuo a manifestare grossi problemi che rendono la mia vita insoddisfacente e difficile in ogni campo, dalle relazioni al lavoro. Sostanzialmente mi sento ancora una bambina che ha bisogno di essere guidata, e molte cose che richiedono responsabilità e autonomia (come ad esempio guidare l’auto) mi pare non siano alla mia portata. I problemi di autostima che riscontro riguardano più la dimensione del FARE che dell’ESSERE, perché tutto sommato ritengo di essere una persona valida. La psicoterapia svolta l’anno scorso ( analisi transazionale) purtroppo non mi ha aiutata più di tanto e i miei problemi lavorativi sono tali che non posso permettermi un’altra terapia, in un circolo vizioso nella quale una cosa richiederebbe l’altra: nonostante una laurea mi adatto a lavoretti di poco conto dai quali spesso vengo emarginata o cacciata a causa della mia insicurezza e delle mie difficoltà comunicative, il che ovviamente si traduce in scarsa professionalità: mi creo terra bruciata attorno a me e mi faccio ogni volta odiare da colleghi e superiori in quanto “incapace” e “palla al piede”.
La mia vita affettiva e relazionale è in apparenza ottima dal momento che sono fidanzata con un ragazzo serio e in gamba che si fa in quattro per la coppia, ma purtroppo mi sento fredda e distaccata, i miei sentimenti mi paiono tiepidi, e queste sensazioni mi hanno accompagnata anche lungo la relazione precedente…mi sento come se non fossi capace di innamorarmi sul serio, sono una lastra di ghiaccio che soffre del vuoto che prova ormai da anni e anni e anni. Infatti penso che non sia un problema di partner sbagliato, ma che ci sia qualcosa di inaffettivo e di sbagliato in me, e a volte temo l’ombra di una leggera depressione. Faccio risalire queste sensazioni a un’esperienza ormai datata: a 15 anni persi follemente la testa per un ragazzo decisamente problematico, credo narcisista patologico, conosciuto virtualmente che mi devastò. Le nostre personalità probabilmente si incastravano molto bene, fatto sta che non ho mai più provato le stesse sensazioni fortissime che provai allora…è come se avessi vissuto una specie di trauma e dentro di me si fosse guastato qualcosa.
Spero di poter trovare occasione di crescita, dimenticando gli aspetti di questo forum che mi fecero scappare (eccessivo maschilismo sfociante in misoginia, poca apertura al dialogo, pregiudizi e stereotipi, vittimismo fine a se stesso, continue gare a chi è messo peggio etc.)
Vecchio 14-08-2019, 21:11   #2
Super Moderator
L'avatar di Al One
 

Bentornata

Ti invito, come nuovo utente, a leggere
Ringraziamenti da
lisbeth_ (16-08-2019)
Vecchio 14-08-2019, 21:17   #3
Esperto
L'avatar di Coso
 

Bentornata.
Ringraziamenti da
lisbeth_ (16-08-2019)
Vecchio 16-08-2019, 01:11   #4
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

Bentornata
Ringraziamenti da
lisbeth_ (16-08-2019)
Vecchio 18-08-2019, 21:01   #5
Esperto
L'avatar di hermit94
 

Quote:
Originariamente inviata da lisbeth_ Visualizza il messaggio
(eccessivo maschilismo sfociante in misoginia, poca apertura al dialogo, pregiudizi e stereotipi, vittimismo fine a se stesso, continue gare a chi è messo peggio etc.)
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata




Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03:15.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2