FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 27-03-2016, 12:34   #1
Banned
 

Da un paio di giorni mi sto impegnando per cercare di comprendere gli umani, per capire se è possibile convivere con loro, trovare in loro caratteristiche simili a quelle che cerco.
Per adesso sto facendo una fatica tremenda.
I loro discorsi sono così ossessivamente legati al sesso, ai modi per far sesso, alle battute sul sesso, alle dimensioni del sesso, ecc.
Ogni tanto escono nuovi, accennati, discorsi di carattere generale, oppure sul calcio (che a me piace anche), ma spesso si chiudono nel giro di poche battute, per poi ritornare a parlare di sesso, o di amore (sesso).
Possibile che gli umani non pensino ad altro? Non è nemmeno un problema di età, poiché è un problema che coinvolge umani di ogni età.

Uff, non credo che riuscirò mai a comprendere gli umani, mi sto già stancando.
Vecchio 27-03-2016, 13:04   #2
Principiante
 

ma fatti una scopata!

Oppure guarda un partita e non ci pensare.

Lol
Ringraziamenti da
Strange Man (27-03-2016)
Vecchio 27-03-2016, 13:14   #3
Banned
 

Da misantropo quale sono ti dico che stai generalizzando.
Vecchio 27-03-2016, 14:18   #4
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da thevenin Visualizza il messaggio
ma fatti una scopata!

Oppure guarda un partita e non ci pensare.

Lol
Bella battuta.
Vecchio 27-03-2016, 14:20   #5
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Yamcha Visualizza il messaggio
Da misantropo quale sono ti dico che stai generalizzando.
Mi riferisco all'uomo medio. Chiaro che esistono anche quelli che preferiscono parlare di motori, di grande fratello, di isola dei famosi ecc, ma niente che risulti interessante (almeno ai miei occhi).
Vecchio 27-03-2016, 15:11   #6
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da ariamente Visualizza il messaggio
Tu di cosa vorresti parlare?
Fosse per me, parlerei di argomenti filosofici, psicologici, esistenziali.
Mi rendo conto che per nessun umano possa essere molto piacevole parlare di questi argomenti, perciò potrei scendere a compromessi e parlare di informatica, musica, anche calcio, ma a livelli diversi dal solito "Hai visto il nuovo Iphone? Che bello!!" o il "Messi è più forte di Maradona, Napoli m***a".

Ultima modifica di Strange Man; 27-03-2016 a 17:26.
Vecchio 27-03-2016, 17:18   #7
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
E' molto più faticoso discutere con una persona che testardamente diventa irremovibile delle sue convinzioni non lasciando spazio ad altro illuminando i riflettori su se stesso e facendo del suo pensiero il centro del universo, questo penso sia il comportamento più umano esistente, la sofferenza che autoinduce la persona a non aver più orecchie per nessuno.

Io credo che questo modo di pensare ti renda umano doc, un classico per questo forum vedere utenti che aprono diverse discussioni principalmente per elogiare il proprio pensiero apprezzando unicamente quello che vogliono sentirsi dire.
Beh, puoi spiegarmi dove ho espresso apprezzamento solo per quello che voglio sentirmi dire?
Io ho espresso semplicemente il mio pensiero, il fatto che non ti piaccia non dovrebbe significare che tu debba trovare un qualsiasi modo per criticare me.
Apprezzerei invece che tu esprima una critica sul mio pensiero, ma se mi accusi di qualcosa, devi portare delle prove.

Elogiato il mio pensiero? Io ho sempre detto di essere diverso, ma di non sapere se di un livello più alto o più basso.
Per quanto mi riguarda, non credo di aver mai, in nessun modo, detto di essere migliore degli altri anzi, siccome mi sento unico al mondo, molto probabilmente la mia razza si è estinta, e questo, in teoria, la rende una razza inferiore, anche se ribadisco che questo, ancora, non lo so.

Come ho spiegato anche in altre discussioni (che presumo tu abbia letto, visto che le tiri in ballo), io ho un bisogno vitale di esprimere il mio pensiero, ma l'ho capito solo ultimamente, ed è per questo che ho aperto diverse discussioni nell'ultimo periodo.
Quando apro una discussione, lo faccio proprio per ascoltare i pensieri altrui.
Come ho già detto, io voglio provare a comprendere gli umani, anche se ciò risulta molto faticoso, a causa di ciò che ho scritto nel primo messaggio di questo topic.

È faticoso, perché a me quei discorsi non destano il minimo interesse, e quindi finisco con l'annoiarmi.
Io sono tranquillamente disposto a parlare di quegli argomenti, ma ad un livello che non sia quello che riscontro invece nei discorsi medi degli altri (e presta attenzione, ho parlato di diversità di livello, non ho detto che sia un livello alto o basso, non posso di certo definire io cosa sia di livello alto o basso).

E poi, in via teorica, se mi sentissi superiore agli altri, non mi darei come unica alternativa alla comprensione umana, il suicidio, piuttosto dovrei egoisticamente sentirmi più importante degli altri, e quindi pensare che debbano essere gli altri a morire (ribadisco, in via del tutto teorica).

Ultima modifica di Strange Man; 27-03-2016 a 17:53.
Vecchio 27-03-2016, 18:29   #8
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Mi sembra abbastanza evidente che tu possieda le realtà di qualunque essere umano, l'affermare costantemente che ti estranei da questa appartenenza rende faticoso discutere perché viene delimitata una distanza fin dal inizio e quindi giunge la frustrazione e la fatica nel voler condividere qualcosa con qualcuno che alla fine trae le sue conclusioni sulla base del preconcetto contorto.
Le prove sono ripetute costantemente nei tuoi messaggi, il tuo pensiero non ha dubbi esposti ma solo affermazioni, non ha nessuna umiltà nel chiedere aiuto, prepotente si afferma di una convinzione indifferentemente se tu ignori il concetto di superiorità o inferiorità, non lascia a nessuno il potere di coinvolgerti ma giochi creando il tuo quadro personale.

Io credo che in questo modo non sia possibile comprendere niente, non critico il tuo pensiero ma il modo in cui proponi te stesso come una lontana forma di esistenza senza nessun desiderio oltre che osservare ed in questo caso alzare le sue difese, il livello delle discussioni non sarà mai percepito perché costantemente ignorato, il tuo interesse è non interessarti e questa è la stessa mentalità che si pongono le persone che indirizzano le loro discussioni verso i singoli temi proposti nel tuo primo tuo messaggio.
Visto che, chiaramente, non hai letto le mie altre discussioni (oppure le hai lette in parte), ripropongo alcuni concetti qui.
Io, fisiologicamente, sono umano, mangio e bevo come chiunque altro.
È la mia "essenza" a non essere umana, o almeno, non uguale a quelle degli umani di questa epoca.
Per "essenza", da un punto di vista scientifico, intendo il layout neuronale che fa da base alla creazione dei pensieri.
Non so se la mia "essenza" appartenga ad un epoca passata, futura, o mai esistita e che mai esisterà, posso tranquillamente essere un'eccezione dettata dal caso (geneticamente parlando).
Mi sembra sottinteso che, ogni mia affermazione, sia l'espressione di un parere personale (come ogni affermazione di qualunque essere umano).
La verità assoluta non ce l'ho in mano io, né nessun altro.
Io non sto chiedendo aiuto (e quando lo chiedo, generalmente sono molto umile), sto provando con le mie forze a trovare umani che ricordino, per caratteristiche, un qualcosa di simile a me.
Perché, come ho già spiegato, il mio obiettivo è quello di cercare persone simili a me, non quello di osservare e basta, come dici tu.
Dici che non espongo dubbi, ma questa intera faccenda è basata invece, interamente, su un mio personale dubbio.
Sto andando avanti per tentativi. Prima, quando accreditavo la teoria che fossi uguale a tutti gli altri, ho fallito, ed ora non mi resta altra scelta se non quella di provare ad accreditare questa teoria.
Il dubbio è proprio quello che la mia teoria non sia corretta, ma ci devo quanto meno provare.
L'alternativa, come ho già detto, per il momento è il suicidio, poiché non ho altre teorie alle quali poter dare credito in caso di fallimento.

Una cosa però, non puoi dire che non fa alcuna differenza che io accetti il concetto di superiorità/inferiorità, altrimenti non avresti dovuto accusarmi di aver detto di essere superiore agli altri.

Ultima modifica di Strange Man; 27-03-2016 a 18:33.
Vecchio 27-03-2016, 18:49   #9
Esperto
L'avatar di lauretum
 

Quote:
Originariamente inviata da Strange Man Visualizza il messaggio
Beh, puoi spiegarmi dove ho espresso apprezzamento solo per quello che voglio sentirmi dire?
Io ho espresso semplicemente il mio pensiero, il fatto che non ti piaccia non dovrebbe significare che tu debba trovare un qualsiasi modo per criticare me.
Apprezzerei invece che tu esprima una critica sul mio pensiero, ma se mi accusi di qualcosa, devi portare delle prove.

Elogiato il mio pensiero? Io ho sempre detto di essere diverso, ma di non sapere se di un livello più alto o più basso.
Per quanto mi riguarda, non credo di aver mai, in nessun modo, detto di essere migliore degli altri anzi, siccome mi sento unico al mondo, molto probabilmente la mia razza si è estinta, e questo, in teoria, la rende una razza inferiore, anche se ribadisco che questo, ancora, non lo so.

Come ho spiegato anche in altre discussioni (che presumo tu abbia letto, visto che le tiri in ballo), io ho un bisogno vitale di esprimere il mio pensiero, ma l'ho capito solo ultimamente, ed è per questo che ho aperto diverse discussioni nell'ultimo periodo.
Quando apro una discussione, lo faccio proprio per ascoltare i pensieri altrui.
Come ho già detto, io voglio provare a comprendere gli umani, anche se ciò risulta molto faticoso, a causa di ciò che ho scritto nel primo messaggio di questo topic.

È faticoso, perché a me quei discorsi non destano il minimo interesse, e quindi finisco con l'annoiarmi.
Io sono tranquillamente disposto a parlare di quegli argomenti, ma ad un livello che non sia quello che riscontro invece nei discorsi medi degli altri (e presta attenzione, ho parlato di diversità di livello, non ho detto che sia un livello alto o basso, non posso di certo definire io cosa sia di livello alto o basso).

E poi, in via teorica, se mi sentissi superiore agli altri, non mi darei come unica alternativa alla comprensione umana, il suicidio, piuttosto dovrei egoisticamente sentirmi più importante degli altri, e quindi pensare che debbano essere gli altri a morire (ribadisco, in via del tutto teorica).

Capisco la tua insofferenza

Forse abbiamo motivi diversi non so

Io li riassumo in un profondo tedio verso la banalità, vale anche per te?

Non tanto banalità di argomenti specifici, ma di modi di essere
Vecchio 27-03-2016, 19:00   #10
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da lauretum Visualizza il messaggio
Capisco la tua insofferenza

Forse abbiamo motivi diversi non so

Io li riassumo in un profondo tedio verso la banalità, vale anche per te?

Non tanto banalità di argomenti specifici, ma di modi di essere
Sì, diciamo che anche io provo una profonda noia nell'ascoltare, o nel discutere, di argomenti banali.
Ho elencato argomenti specifici solo per far capire il mio pensiero, non per criticare chi parla degli argomenti specifici in sé.
Come hai detto tu, non si tratta degli argomenti, ma dei modi di essere.
Vecchio 27-03-2016, 19:04   #11
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Quote:
Originariamente inviata da Strange Man Visualizza il messaggio
Da un paio di giorni mi sto impegnando per cercare di comprendere gli umani, per capire se è possibile convivere con loro, trovare in loro caratteristiche simili a quelle che cerco.
Per adesso sto facendo una fatica tremenda.
[cut]

Uff, non credo che riuscirò mai a comprendere gli umani, mi sto già stancando.
Forse finora non hai trovato gli esseri umani della tipologia da te desiderata. Perché per forza cercare nell'uomo medio ciò che in esso non puoi trovare?
Ti assicuro che, ai tempi in cui ancora frequentavo altre persone, riuscivo a trovarne che non fossero ossessionate da questa strana cosa chiamata sesso. Certo, erano persone che rientrerebbero nella categoria dei "nerd" e quindi si parlava di argomenti nerdistici. In sostanza si sostituiva un'ossessione all'altra, ma almeno erano ossessioni con cui personalmente potevo entrare in risonanza.

Quote:
Fosse per me, parlerei di argomenti filosofici, psicologici, esistenziali.
Hai mai provato a frequentare dei forum dedicati a questi argomenti? Hai mai provato a cercare veramente persone interessate a questi argomenti?
Forse si tratta solo di cercare più a fondo...
Vecchio 27-03-2016, 20:14   #12
Banned
 

boh, purtroppo tutto ruota intorno all'ammmmmore, mi sto anche stancando di ascoltare musica perchè tanto tutte le canzoni sono su questo fantomatico ammmmmore, quindi.....ex, fidanzate, di nuovo ex, discorsi del tipo "ehhhhh le donne le donneee" (ma che cazz sono ste donne, degli essere mitologici lol? fanno parte di una razza a parte? BOh); oppure viceversa (vuoi uomini ecc ecc), senso della vita basato ovviamente sempre sull'ammmmmore e sempre così


oppure al massimo uscite, ricordi di uscite, ricordi su dettagli idioti della propria vita a cui non frega nulla a nessuno
Ringraziamenti da
Strange Man (28-03-2016)
Vecchio 27-03-2016, 21:18   #13
Banned
 

La vita è una fatica unica
Vecchio 27-03-2016, 22:51   #14
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Strange Man Visualizza il messaggio
Da un paio di giorni mi sto impegnando per cercare di comprendere gli umani, per capire se è possibile convivere con loro, trovare in loro caratteristiche simili a quelle che cerco.
Per adesso sto facendo una fatica tremenda.
I loro discorsi sono così ossessivamente legati al sesso, ai modi per far sesso, alle battute sul sesso, alle dimensioni del sesso, ecc.
Ogni tanto escono nuovi, accennati, discorsi di carattere generale, oppure sul calcio (che a me piace anche), ma spesso si chiudono nel giro di poche battute, per poi ritornare a parlare di sesso, o di amore (sesso).
Possibile che gli umani non pensino ad altro? Non è nemmeno un problema di età, poiché è un problema che coinvolge umani di ogni età.

Uff, non credo che riuscirò mai a comprendere gli umani, mi sto già stancando.
La gente che conosco non fa del sesso un'ossessione
Vecchio 28-03-2016, 09:32   #15
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Forse finora non hai trovato gli esseri umani della tipologia da te desiderata. Perché per forza cercare nell'uomo medio ciò che in esso non puoi trovare?
Ti assicuro che, ai tempi in cui ancora frequentavo altre persone, riuscivo a trovarne che non fossero ossessionate da questa strana cosa chiamata sesso. Certo, erano persone che rientrerebbero nella categoria dei "nerd" e quindi si parlava di argomenti nerdistici. In sostanza si sostituiva un'ossessione all'altra, ma almeno erano ossessioni con cui personalmente potevo entrare in risonanza.
Ma non è solo per il sesso.
In generale parlano sempre di cose che non mi interessano, con una predilezione per l'argomento del sesso.
E questa cosa l'ho notata in diversi posti, virtuali e non.
Quote:
Originariamente inviata da Hor Visualizza il messaggio
Hai mai provato a frequentare dei forum dedicati a questi argomenti? Hai mai provato a cercare veramente persone interessate a questi argomenti?
Forse si tratta solo di cercare più a fondo...
Si, ho frequentato ad esempio una chat di un forum per persone con problemi simili ai nostri.
Non si parlava quasi mai di altro che non fosse il sesso.
Diciamo che è stato proprio quell'esperienza a darmi l'ispirazione per questo topic.
Vecchio 28-03-2016, 09:33   #16
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da Tether Visualizza il messaggio
boh, purtroppo tutto ruota intorno all'ammmmmore, mi sto anche stancando di ascoltare musica perchè tanto tutte le canzoni sono su questo fantomatico ammmmmore, quindi.....ex, fidanzate, di nuovo ex, discorsi del tipo "ehhhhh le donne le donneee" (ma che cazz sono ste donne, degli essere mitologici lol? fanno parte di una razza a parte? BOh); oppure viceversa (vuoi uomini ecc ecc), senso della vita basato ovviamente sempre sull'ammmmmore e sempre così


oppure al massimo uscite, ricordi di uscite, ricordi su dettagli idioti della propria vita a cui non frega nulla a nessuno
Infatti, l'ammore è considerato uno dei pochi sentimenti accettabili in questa società.
Tempo fa aprii un topic a riguardo.
Ringraziamenti da
Tether (28-03-2016)
Vecchio 28-03-2016, 09:47   #17
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Mi dispiace se posso sembrare aggressivo, non è mia intenzione, solamente ho visto molti messaggi simili al tuo da persone che non avevano nessuna intenzione di capire ma solo esprimere il loro malessere senza soluzione, questo può essere comprensibile ma ripetuto allo sfinimento, con il continuo rifiuto di accettare le altre persone, è diventato fastidioso e seccante, diventa inutile in queste situazioni avere un forum di discussione.

Non ti accuso di essere superiore agli altri ma di esternalizzare tutte le altre persone fuori te stesso non permettendo di valutare le loro considerazioni se contrarie al tuo concetto basilare, io penso che tu sia un essere umano anche nella tua essenza e che continuare ad affermare di non esserlo è solo un modo per negare qualsiasi contatto con la scusate di ricercare qualcosa che non sarà mai soddisfatto ed in questo caso tutte le teorie che puoi maturare sono solo continui accantonamenti e scorciatoie per evitare la realtà; L'estrema valutazione sul suicidio poi rincara la dose, non è giusto e rende il contatto ancora più impossibile.

Tornando sul concetto iniziale, la banalità delle discussioni legate al sesso e vari argomenti sempliciotti è qualcosa ritenuta fastidiosa da molti (compreso me che ho portato avanti delle vere proprie crociate parecchio demoralizzanti concluse spesso con la denigrazione e l'allontanamento), ma questo semplicemente non basta per considerarsi fuori dalla sfera umana, portatori di una complicata natura e addirittura pronti alla propria eliminazione, non ha senso e diventa faticoso anche solo leggerlo tutto questo senso di abbattimento.
Si dovrebbe combattere per integrarsi e non arrendersi ai propri limiti, per esempio se 100utenti attraverso questo forum iniziano a parlare di sesso in modo che reputi non interessante e scioccante per te stesso, devi dirglielo e non arretrare di un passo, quello è il tuo posto per trovare quello che stai cercando e non arrendersi a teorie e speculazioni su una realtà immutabile.
Beh, non mi va di accettare persone con le quali non mi sento bene, per le quali non provo il minimo interesse.
All'adattamento preferisco l'isolamento.
Ti ho già fatto notare che io valuto le considerazioni di chiunque, anche quelle contrarie (e ti ripropongo la domanda, dov'è che avrei rifiutato di valutare un'opinione contraria, di qualunque tipo?) ma c'è differenza tra valutare ed accettare.
Se dovessi accettare sempre le opinioni altrui, solo per poter stare con persone che non mi interessano, probabilmente finirei col suicidarmi nel giro di 2 giorni, oltre al fatto che verrei visto come il classico disperato che asseconda tutti.
Mai detto che sia solo a causa del fatto che si parli di argomenti poco interessanti, che io non mi sento umano.
Quello l'ho realizzato solo pochi giorni fa, anche se un dubbio ce l'avevo già da prima.
Ma non si tratta di una certezza, come ho già detto, la verità non ce l'ho in mano io.
Si tratta più di una sensazione inconscia.
Vecchio 29-03-2016, 12:41   #18
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Tu senti il bisogno di trovare qualcosa che possa starti comodo dando per scontato che esista a prescindere, ma se invece dovresti crearla da zero? In questo caso puoi continuare ad isolarti dicendo di non avere le forze, questa è la condizione che vivo allo stesso modo, puoi sentirti estraneo a tutte le discussioni e non riuscire mai a trovare il piacere perché costatemene sconfitto, ma se davvero vuoi dei risultati io credo che devi cambiare la tua mentalità e questo non significa necessariamente abbandonare le proprie linee guida.
Se poi parti prevenuto che ti suicideresti nel giro di due giorni nel combattere e vivresti nella paura di dare apparenze da disperato credo tu ti stia dando la zappa sui piedi.
Ti sbagli, io do per scontato l'esatto contrario, perché un qualcosa che possa farmi comodo (i miei simili) non esiste.
Quello che sto cercando di fare è proprio tirarmi fuori dall'isolamento, ma non per questo sarei capace di adattarmi, perché ne soffrirei troppo (e lo so per esperienza, per questo lo do per scontato).
Sono disposto a trovare persone con caratteristiche simili alle mie (e questo è già, per me, un grande cambiamento di mentalità), ma la ricerca risulta molto più difficile del previsto, e non sto riuscendo a sostenerla (oggi ho avuto una brutta ricaduta).
Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Se le persone discutono sempre di sesso si può affrontarle per creare altre vie di interesse, mescolare il nero con il bianco, creare la fusione tra quello che non interessa e che interessa per ritrovare la novità e la stabilità, potremmo fare molteplici esempi su questo che passeremmo decenni della nostra vita a ragionarci accertando una realtà e smettendo di girarci i pollici considerando tutto perduto o sperare che prima o poi appaia un brillante utopistico bagliore.
Se fosse così semplice lo farei, ma ti ricordo che il sito è dedicato alla fobia sociale, della quale sono affetto.
Non è per nulla facile inserirmi in una discussione, neppure nel virtuale, e non sono in grado di rompere le discussioni altrui imponendo le mie, anche perché spesso e volentieri questa cosa non riesce nemmeno ai "normali".
Vecchio 29-03-2016, 19:21   #19
Banned
 

Sono arrivata alla conclusione che bisogna per forza adeguarsi per essere felici, far finta di essere come gli altri. Mi fa schifo ma è così, alla fine si deve fare buon viso a cattivo gioco diciamo. Eppure quanto vorrei essere solo me stessa e fare solo quello che mi va di fare e di dire
Vecchio 29-03-2016, 20:25   #20
Banned
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Comprendo assolutamente che sia in un forum dedicato alla fobia sociale, sto anch'io affogando nei miei problemi, però ogni volta che leggo una persona che è convinta delle tue convinzioni negative ho dei problemi ad accettarlo e lo trovo, come detto nel primo messaggio, faticoso molto più delle persone che passano maggiorparte della loro vita a parlare di calcio, per esempio.

Comunque hai portato avanti una discussione adesso con me, sono una persona stancante ed ottusa ma hai comunque scambiato diversi messaggi, poi hai aperto diverse discussioni nel tempo (io non ho il coraggio di aprirne nemmeno una e ho chiesto di cancellare le poche che avevo aperto), questo secondo me è molto lontano dalla definizione che dai a te stesso; Sei in grado di fare tutto questo e l'hai fatto, lo reputo un risultato non indifferente, poi sicuramente la realtà è un campo diverso sul quale non posso dire niente perché a me semi-sconosciuto.

La ricerca di persone con caratteristiche simili lo ritengo un risultato utopistico se si parte prevenuti in questo modo, sarebbe molto più costruttivo dichiarasi umilmente umani e credo si otterrebbero più risultati contro la propria solitudine illudendosi e provandoci, secondo me è proprio quello che facciamo in queste discussioni quando potremmo abbandonarci a noi stessi e seppellirci nelle nostre menti, cosa che purtroppo, parlando per me, ancora ha una dominanza nella mia vita.
Insomma non è proprio il massimo della gioia scontrarsi con il mondo ma pensare di non farlo e ugualmente trovare la stabilità mi sembra impossibile.
Illudendosi e provandoci? A questo punto preferisco la solitudine.
In tutta la mia vita le relazioni che ho avuto sono state basate sull'illusione, quelle stesse relazioni che ho voluto troncare perché mi causavano una sofferenza nettamente maggiore rispetto alla solitudine.
Io non credo di pretendere molto, sarei disposto anche a parlare di calcio, ma non con persone che si divertono ad insultare un popolo solo perché una squadra è di una regione piuttosto che dell'altra (esempio).
Non sopporto più le relazioni basate sulle apparenze, già è un grande passo per me che stia tentando di interagire di nuovo con gli umani (prima odiavo tutti indistintamente).

Non ti trovo affatto una persona stancante e ottusa, infatti portare avanti discussioni in questo modo, senza essere davvero coinvolto, riesco a farlo, e mi risulta anche piacevole.
È quando c'è un coinvolgimento più diretto che risulto inadatto alla gestione della situazione (persino in una chat pubblica).
Così la ricerca è molto più difficile, e le poche volte che sembra di trovare qualcosa di interessante, si chiude tutto nel giro di poche battute, oppure non ricevo risposta.
È per questo che faccio fatica (ricollegandomi al titolo del post), in 5 giorni già sto pensando di rinunciare, oggi sono stato molto male per questo motivo, stavo meglio prima, paradossalmente.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Che fatica
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
La fatica di vivere syd_77 Depressione Forum 64 10-04-2015 17:44
Che fatica Kody SocioFobia Forum Generale 4 20-09-2013 01:09
lavori di fatica ... chi li fa? cancellato11788 Forum Scuola e Lavoro 67 25-01-2013 07:51
fatica mbo892 SocioFobia Forum Generale 7 15-04-2011 07:57



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05:05.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2