FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale > Forum Scuola e Lavoro
Rispondi
 
Vecchio 01-07-2007, 19:14   #1
Esperto
L'avatar di Lyra
 

In alcune vecchie discussioni ho letto degli interventi di alcuni utenti riguardo alle ingiustizie subite negli anni scolastici per colpa di compagni prepotenti e insegnanti indifferenti e vigliacchi; e così, a meno che qualcuno non abbia già aperto una discussione simile tempo addietro (e in tal caso mi scuso), vorrei trattare l'argomento in modo organico.

Come avete vissuto la scuola? Ritenete che già in quegli anni si siano manifestati i sintomi della fobia sociale, o sono stati piuttosto una conseguenza delle angherie subite a scuola?Gli insegnanti come si sono comportati? Dite la vostra! :wink:
Vecchio 01-07-2007, 20:00   #2
Avanzato
 

io le ho prese solo il primo anno delle medie,anche brutte,per non parlare delle umiliazioni , anche davanti a ragazze che all apparenza erano gentili che ridevano di me .ero isolato da tutti.poi ho cambiato classe ed e inizata una nuova era, ero un altra persona, sicura di me, nessuno sapeva del mio passato da sfigato e quindi mi sentivo forte e rinato.ma le cicatrici son rimaste per diversi anni.non ero il tipo che correva a frignare dalla maestra o dai genitori, ero troppo orgoglioso e mi vergognavo.purtroppo sono cose inevitabili , e prima le buschi secondo me e meglio è.perche se sei piu debole degli altri o semplicemente troppo"strano"prima o poi ti tarellano.quindi meglio alle medie che alle superiori.o nell età adulta.impari prima la lezione.e ti adegui.i prof spesso non dicono niente, perche e il ragazzo in primis che fà di tutto per non farlo notare.
Vecchio 01-07-2007, 20:58   #3
Intermedio
L'avatar di breaker
 

Mah che dire.... Per tutte le elementari e le medie sono stato abbastanza isolato. Molto irrequieto, fcevo stranezze, cercavo di attirare l'attenzione. Molto complessato sia per gli occhiali che per l'eccessiva magrezza. Invidiavo l'abbigliamento da fighi degli altri ragazzi che io non potevo permettermi. Mi innamoravo continuamente di tutte le ragazze più carine della scuola e ne ero regolarmente respinto. Sono stato anche molto preso in giro dai compagni per le mie stranezze, per gli occhiali, ecc. I professori citavano la canonica frase "il ragazzzo è intelligente ma non si applica..." e quindi mi segavano se potevano. E' stata davvero durissima. Poi un po' meglio alle superiori. Ma credo che siano stati proprio quegli anni a determinare i disturbi dell'età adulta...
Vecchio 02-07-2007, 12:04   #4
Esperto
L'avatar di julien_cd
 

insegnanti? ah sì gli asini teste di c....tutti capaci a fare i professori...
Vecchio 02-07-2007, 20:05   #5
Esperto
L'avatar di calimero
 

Quote:
Originariamente inviata da Lyra
In alcune vecchie discussioni ho letto degli interventi di alcuni utenti riguardo alle ingiustizie subite negli anni scolastici per colpa di compagni prepotenti e insegnanti indifferenti e vigliacchi; e così, a meno che qualcuno non abbia già aperto una discussione simile tempo addietro (e in tal caso mi scuso), vorrei trattare l'argomento in modo organico.

Come avete vissuto la scuola? Ritenete che già in quegli anni si siano manifestati i sintomi della fobia sociale, o sono stati piuttosto una conseguenza delle angherie subite a scuola?Gli insegnanti come si sono comportati? Dite la vostra! :wink:
solo 1 anno sono stato quasi bullato
gli altri cmq son sempre stato chiuso, con max 1 amico, 2 x volta
saltavo pizzate e cose del genere
Vecchio 02-07-2007, 21:45   #6
Esperto
L'avatar di gerrard
 

io ho avuto a che fare con un bulletto in seconda e terza media .nulla di eccezzionale : qualche scherzo di pessimo gusto e numerose prese per il c.....;ma la giustizia cosmica insegna (almeno per una volta!):ho saputo che questo tizio a soli 32 anni soffre di cuore.mi dispiace dirlo ma ho provato gusto nel saperlo.
professori?per l'80% sono lì perchè il 27 del mese c'è lo stipendio fisso,per il resto se ne sbattono
Vecchio 16-09-2007, 03:10   #7
Intermedio
L'avatar di Indy
 

Parte dei miei guai la devo proprio agli anni di scuola.Malgrado nessuno mi abbia mai picchiato(e meno male, per loro però perchè col mi o carattere avrei fatto qualche sciocchezza se alle prese in giro verbali si fossero aggiunte percosse) ne avrei di cosucce carine da raccontare. Sia per colpa di allunni che di professori. Le più brutte umiliazioni sono sempre quelle "mentali" purtroppo, la presa in giro ad alta voce che sentono tutti e sulla quale tu puoi fare ben poco se non arrossire e sperare pensino presto ad altro e non a te, c'è poco da fare.

Qui condanno in toto questa scuola indifferente alla questione e anzi quasi incentivante(ma si può dire?) verso questa gente, che viene vista il più delle volte solo come vivace, bene integrata, allegra e spensierata.
Vecchio 16-09-2007, 10:31   #8
Esperto
L'avatar di sfigato
 

Alle elementari tutto ok, ma l'impatto con le medie fu disastroso. sarà stato perchè ero troppo ingenuo, sarà stato per gli occhiali e l'apparecchietto ai denti ke nn mi faceva parlare bene, fatto è che subito un gruppo di ragazzi iniziò a prendermi in giro. nn sapete quanti brutti ricordi ho di quegli anni. le ore di edcazione fisica erano tremende, quante delusioni, quante umiliazioni, nn ho mai partecipato alle feste di natale o alle feste inmaschera di carnevale in palestra. tutti i maschi organizzavano delle partite di calcio, ma io ero sempre escluso, in tre anni nn ho mai giocato una partita, loro organizzavano tutto d'avanti ai miei occhi e nessuno che dicesse su volevo giocare anche io.
Quante ingiurie, quante prese in giro, che brutti ricordi...ma perchè ho avuto una vita così schifosa????
Alle superiori trovo un amico sfigato come me ed essere emarginati in due faceva meno male. almeno alle superiori nn ci cagavano e basta, senza prese in giro, i maschi erano tutti presi a giocare con le ragazze bone della classe. poi il mio amico si ritira, io cambio scuola, a alla scuola nuova nn mi integro mai e subisco le prese in giro delle ragazze, quelle vipere e bastarde di ragazze che mi facevano malissimo con le loro risatine alle spalle. Ridevano perchè ero brutto, perchè nn parlavo mai, e dove cazzo trovavo la forza per parlare se loro ridevano di me. insomma mi ritirai e della scuola nn ne volli più sapere.
Insomma, nn sono mai stato a contatto con veri bulli, ma sono stato semrpe preso in giro per la mia timidezza, per il mio silenzio, per la mia mansuetudine...ke vita di merda....
Vecchio 16-09-2007, 11:43   #9
Banned
 

ciao allora io alle elementari tutto ok,anche se ero molto timido,portavo gli occhiali molto spessi non o mai avuto problemi con le prese in giro,tutto inizio alle scuole medie,venni subito catalogato come lo sfigato della classe dai soliti bulletti,mi fecero sherzi di tutti i tipi,mi chiedevano soldi per la merenda,se non gli davo i soldi mi picchiavano,e io rimanevo senza merenda,durante le lezioni di educazione fisica non ne parliamo,le ragazze neanche mi guardavano,ricordo che una volta ad una gita di tre giorni i bulli della classe ci provavano con le tipe io mi rinchiusi in camera,poi arrivo il momento di cambiare scuola ipisia e li stessa storia delle medie,l,incubo fino quando trovai lavoro fortunatamente trovando dei bravi colleghi
Vecchio 16-09-2007, 12:47   #10
Esperto
L'avatar di valmor
 

Quote:
Originariamente inviata da Indy
Qui condanno in toto questa scuola indifferente alla questione e anzi quasi incentivante(ma si può dire?) verso questa gente, che viene vista il più delle volte solo come vivace, bene integrata, allegra e spensierata.
Concordo in pieno.
Questi bulletti e bulli sono visti come vivaci, allegri, divertenti non solo dai loro compagni di classe (in genere tutti conformati), ma anche molto spesso dai professori; anche se non vanno molto bene a scuola vengono giudicati mille volte meglio dei ragazzi timidi e introversi e suscitano anche "simpatia"; quasi sempre sono anche dei "leader" e affascinano pure le donne.

Ma mi sentirei di dire che non succede così solo a scuola, un pò in tutte le situazioni della vita chi è più estroverso, appariscente viene considerato meglio e guadagna più rispetto; la gente si ferma al guscio esterno, poi se dentro c'è lo sterco (come nel caso dei bulli) o lo scoprono tardi nemmeno gli importa.Certo a scuola tutto questo è piuttosto accentuato.

E' come nel marketing, vendono di più i prodotti pubblicizzati meglio, quelli che hanno scatole più colorate, che catturano l'occhio; magari poi la qualità fa schifo, ma la gente li compra comunque.

Ci riteniamo tanto civilizzati e progrediti, ma quando osserviamo individui anche adulti, come i professori e le professoresse (nella mia esperienza soprattutto loro, attratte più o meno consciamente dall'estroversione, anche arrogante), che provano simpatia o attrazione per vigliacchi arroganti appariscenti come i bulli ci rendiamo conto della nostra natura animalesca, e forse anche di quanta stupidità e superficialità c'è nel mondo. :roll:
Vecchio 16-09-2007, 13:13   #11
Esperto
 

bisogna fargliela pagare a questi bulli troppo estroversi
Vecchio 16-09-2007, 13:36   #12
Esperto
L'avatar di valmor
 

Quote:
Originariamente inviata da icek
bisogna fargliela pagare a questi bulli troppo estroversi
L'estroversione o l'arroganza in sè sono tratti del carattere, il bullismo comincia quando non si rispettano gli altri.

La colpa dei bulli è il disprezzo dei diversi e di chi è più indifeso, la violenza e aggressione fisica, psicologica che esercitano sulle vittime in lunghi periodi di tempo causando danni fisici e psicologici spesso permanenti.

Per queste violenze e abusi si, dovrebbero pagarla, e anche cara. 8)
Vecchio 16-09-2007, 13:41   #13
Esperto
 

si mi sono espresso male
Vecchio 16-09-2007, 13:53   #14
Intermedio
L'avatar di Korallo
 


forse nn centra un cazzo con il post ma...guardate questo video sulla
sQuola...di certo quei tre nn sono stati vittime di bullismo...
Vecchio 16-09-2007, 17:14   #15
Intermedio
L'avatar di Norma
 

Non l'ho guardato il link perchè il mio computer impiega secoli (e poi se non c' entra un cazzo? )... cmq sul tema non mi pronuncio.
Dico solo che a me non servono necessariamente le botte per farmi stare di straccio (anche se a volte me ne sono arrivate, e lì non ti dico...) e che a volte penso che Dio, Buddha, Il Creatore, insomma quel Grandissimo Bastardo che ha deciso di lanciarmi sulla terra nonostantante sapesse che non è il mio pianeta, quando mi ha visto si sia un'attimo addolcito e abbia detto:"oh no, è lui! no, no, poveretto facciamolo nascere femmina che almeno gli si risparmiano un po' calci nel culo.." e così è nata Norma. Poi evidentemente se n'è pentito e ha deciso di vendicarsi, ma comunque...
X Valmor:
La colpa dei bulli è di avere un cervello piccolo come un batterio, perchè se si trattasse di disprezzo sarebbe anche più giustificabile, ma dietro in genere non c'è assolutamente niente, solo una merdosa voglia di fare i fighi, basta.
Pensate, c'è gente che pur di raggiungere la vetta più alta del "branco" è disposto a prendere a calci in faccia un faccia un sociofobico.
C'è un sociofobico invece che pur di avere un branco si prenderebbe a calci in faccia da solo.
Come dice saggiamente l'ultima frase del profilo di un test che ho fatto sul diario di Lupo Alberto (riguardante il c... la fortuna):
"...A CHI TUTTO E A CHI NIENTE. A TE NIENTE".
Vecchio 16-09-2007, 17:45   #16
Principiante
L'avatar di cachign
 

[/quote]

E' come nel marketing, vendono di più i prodotti pubblicizzati meglio, quelli che hanno scatole più colorate, che catturano l'occhio; magari poi la qualità fa schifo, ma la gente li compra comunque.

[/quote]


su questo punto è importante fare l'esempio delle scatolette per gatti: NON date mai da mangiare ai vostri mici la WHISKAS o la FRISKIES o qualunque altra marca pubblicizzata, perchè contiene solo schifezze (come i bulli) e una percentuale bassa di carne. Così come le sopracitate marche i bulli contengono solo il 4 % di carne (cevello per i bulli) il resto è merda.
Le marche più sconosciute (noi) sono le migliori perchè contengono un'alta percentuale di carne (cervello nostro) almeno al 40%.
Fine esempio e campagna di senzibilizzazione contro la merda.
Vecchio 16-09-2007, 17:49   #17
Esperto
L'avatar di valmor
 

Norma: è verissimo che non hanno un cervello, i bulli e il loro pubblico in fondo funzionano con schemi primitivi, del tipo chiudersi in branco e usare i diversi come caprio espiatorio, intellettualmente sono delle nullità totali, incarnano inoltre la vigliaccheria e la stupidità, sono **** è chiaro.

Il fatto è che purtroppo il razzismo è quasi sempre associato alla stupidità, ed è ciò che fa accettare al banco che una persona venga umiliata o picchiata; infatti non è un caso che il caprio espiatorio quindi la vittima sono persone che per fattore fisici (non si fanno nemmeno problemi con ragazzi down magari invalidi), sessuali (per esempio un ragazzo gay o una ragazza lesbica), psicologici (qui metterei i socialfobici) sono diverse, e quindi il branco accetta facilmente che vengano massacrate e anzi lo fa in prima persona, proprio perchè non considera il vittimizzato/a uno/a di loro.

Poi - no il bullismo non è mai giustificato per me, è sempre un crimine sia che parta tutto dalla stupidità di un senza cervello, sia che venga accompagnato da sentimenti di odio e intolleranza verso i diversi (più frequenti di come credi, soprattutto quando si è più grandini), per me inoltre aggravanti.
Vecchio 16-09-2007, 19:20   #18
Esperto
L'avatar di dottorzivago
 

Alle elementari tutto ok, era un periodo bellissimo spensieratezza ed ero uno dei capi banda della classe.

Alle medie i primi problemi.....prese in giro ma non pesanti però continue, però stavo anche simpatico ai bulli della classe, a volte ho attaccato al muro anche qualcuno.....anche se con me le mani a quei tempi non le usavano.

Nel frttempo inizio a giocare a calcio, i primi tempi tutto ok poi nella squadra mi sento a disagio, non mi prendono in giro platealmente ma qualche episodio accade.....ero considerato un pò timido ma non completamente sfigato.Non ero bravo ma neanche una frana completa.

In questi peridi credo che mi ero convinto di essere uno sifgato anche se non lo ero....pensavo di esserlo e mi ero covnitno di questo.

Alle superiori è stato il peggior periodo....scuola maschile professionale....certi elementi!
Dal periodo di pasqua fino alla fine della scuola fu una tragedia....al cambio dell'ora mi prendevano di mira e giu botte e scherzi....fortunatamente capitate poche volte queste occasioni, pero le prese in giro erano continue.
Anche se non ero il piu sfigato della classe mi avevano preso di mira.

Gli anni successivi andarono meglio perche le teste calde furono tute bocciate o ritirate...partimmo in 40 e in 5° ci ritrovammo in 10.Gli ultimi anni furono quasi un piacere.

Ora quando li vedo mi prende un senso di rivincita....li vedo grassi, pelati con un lavoro di merda....e nemmeno si azzardano lontanamente a fare o dire cose che facevano
Vecchio 16-09-2007, 19:58   #19
Intermedio
L'avatar di Immortal
 

i bulli sono di sicuro dei vigliacchi principalmente per un solo motivo,non agiscono mai da soli

cmq all'eta della scuola,insomma ci saranno sempre,e' quasi normale,il cervello e' piccolo e si cerca di emergere per vari motivi..la cosa sconsolante e' quando vedi le bande di bulli composte da uomini,son troppo ridicoli quelli,in confronto i ragazzini sono simpatici e da voler bene
Vecchio 17-09-2007, 02:17   #20
Avanzato
L'avatar di The_Mask
 

Io alle elementari tutto ok. Ero timido, riservato, preferivo starmene con quelli/e più tranquilli/e, ma nessuno mi ha mai dato fastidio.
Alle medie idem, a parte un paio di ragazze dalla lingua biforcuta per pochissimo tempo, ma assolutamente niente di pesante, più che altro era dovuto al fatto che io andavo bene e loro non le aiutavo perchè mi stavano antipatiche :wink: . Ah già, e poi c'era uno che spacava i maroni (non in senso letterale :lol: anche se effettivamente nel periodo di Pasqua c'era quel giochino demenziale "sai cosa si fa a pasqua?" se rispondevi no, ma a volte anche se la risp era si, ti 'veniva spiegato' con un colpo nei 'paesi bassi' che a pasqua "si spaccano le uova". E il tipo in questione era maestro in tutto ciò, e te pareva :roll: ) dicevo... spacava sti maroni a tutta la classe in maniera martellante ed esasperante, l'ho raccontato a mio padre e lui è voluto intervenire (d'altronde non c'era altro verso :roll: ), gli ha detto un paio di cose fuori scuola e da quel giorno a me non ha più dato fastidio. Poi è anche stato bocciato, ben gli sta. :twisted:
Superiori in un istituto tecnico di praticamente soli maschi. :cry: L'avessi saputo prima che non c'era 1 ragazza neanche a pagarla oro avrei scelto un'altra scuola tanto andavo bene praticamente in tutto e non avrei avuto problemi, magari qualche ragazza carina e tranquilla la trovavo, ma purtroppo la scelta è stata fortemente influenzata dall'andare dove andava l'amico a cui ero più legato alle medie . Problemi: in prima niente di particolare. In seconda superiore uno di un antipatico tremendo dava un pò fastidio a parole ogni tanto (mai stato vittima di pestaggi fortunatamente, non ho mai avuto in classe gruppi di violenti che alzassero le mani senza motivo). Terza e quarta superiore sono state le migliori classi con cui sia mai stato, nessun problema, anche se cmq io stavo sempre con 2 miei amici con i quali ci si vedeva anche fuori scuola, mentre con gli altri stavo molto di meno o quasi niente.
Quinta non ho praticamente neanche avuto il tempo di iniziare... ho mollato circa a metà ottobre. :cry: Cause? Uno dei miei 2 amici sopra citati è stato bocciato. Era quello che si isolava di più dalla classe ed era il più bersagliato dagli altri, ma sembrava che non gliene importava + di tanto. L'altro invece era più aperto, parlava molto anche con gli altri e quando lo faceva io praticamente non venivo più cagato. In questi casi (succedeva spesso) finchè c'era il primo amico stavo con lui, mentre ora mi sentivo solo, e già la scuola è stressante di suo e se poi non hai nemmeno nessuno con cui parlare per un pò per scaricarti e pensare ad altro, diventa un problema. A tutto ciò si è aggiunto il fatto che è arrivato un altro tipo piuttosto antipatico, lingua lunga con atteggiamento da leader, che è stato bocciato in quinta l'hanno prima, che guarda caso è diventato l'inseparabile di un altro piuttosto antipatico, lingua lunga con atteggiamento da leader che però fino ad allora non mi aveva dato fastidi. Insieme hanno iniziato a rompermi un pò le scatole con qualche battuta a volte pesante. Sommato anche che ora, essendo io il più esposto, anche qualche rara ma pur sempre fastidiosa battutina da un paio (non di più) di altri compagni, che prima si sfogavano con il mio amico che è stato bocciato, me la beccavo io, sono collassato in poco più di un mese di quinta sup. e ho lasciato perchè mi mancava la concentrazione necessaria per studiare, ero in totale confusione. E il brutto è che son passati 4 anni da quando ho mollato e non ho ancora concluso e mi dispiace tantissimo dato che andavo bene, il diploma me lo strameritavo. Ho provato a riprendere l'anno dopo... ero convintissimo di farcela, ma in una classe completamente nuova, nonostante ci fosse il mio amico che era stato bocciato l'anno prima, era dura e ho rimollato in novembre causa discussioni con uno scemo che mi hanno fatto restar male e causa il solito motivo di non aver nessuno con cui parlare (ancora peggio in classe tutta nuova) con una certa continuità, e non solo 2 parole o qualche risata di circostanza, quando il mio amico era assente. E difatti ho mollato nel periodo in cui è rimasto assente per diversi giorni oppure entrava dopo o usciva prima per problemi suoi. Ora penso che prima o poi finirò (DEVO riuscire a finire essendo ad un passo, sennò gli altri anni sono stati tempo perso) iscrivendomi alle scuole serali, ma anche lì gente nuova... perlomeno penso che nessuno romperà le palle dato che la maggior parte è gente adulta che è là proprio x prendere il diploma e non per divertirsi. Università viste le difficoltà nello stare tra gente nuova la escluderei proprio.

E questa è la storia di me e dei miei rapporti con i miei compagni di classe. Spero di non avervi annoiato. :wink:

Si è fatto tardi, buenas noches amigos! :wink:



Ancora un altro paio di cose che ho quotato e scritto prima.... :wink:



Quote:
Originariamente inviata da valmor
la gente si ferma al guscio esterno, poi se dentro c'è lo sterco (come nel caso dei bulli) o lo scoprono tardi nemmeno gli importa.Certo a scuola tutto questo è piuttosto accentuato.
è vero, c'è tantissima superficialità nel mondo ed è brutto perchè in questo modo si perde l'occasione di conoscere tante brave persone che magari non si espongono tanto per timidezza (vedi noi socialfobici) o altri motivi. Una delle cause è certamente la vita troppo frenetica di oggi, si fanno troppe cose e troppo superficialmente per mancanza di tempo e di questo ne risentono sicuramente anche i rapporti sociali.
Ovviamente non sto parlando dei bulli, loro delle brave persone non sanno che farsene... o meglio lo sanno che fare, ma in negativo.


Quote:
Originariamente inviata da valmor
L'estroversione o l'arroganza in sè sono tratti del carattere, il bullismo comincia quando non si rispettano gli altri.
La colpa dei bulli è il disprezzo dei diversi e di chi è più indifeso, la violenza e aggressione fisica, psicologica che esercitano sulle vittime in lunghi periodi di tempo causando danni fisici e psicologici spesso permanenti.

Per queste violenze e abusi si, dovrebbero pagarla, e anche cara.
quoto in piena! il rispetto sta alla base di tutto, se manca quello iniziano i problemi... anche perchè poi spesso nasce una reazione a catena: mancanza di rispetto genera altra macanza di rispetto in chi l'ha subita e così via.
Per me uno può anche farsi bullo se lo fa perchè è effettivamente bravo a far qualcosa, ma non sulle spalle di un'altra persona mancando di rispetto. Certo può dar un pò fastidio e magari risultare antipatico, ma finchè non mi pesta i piedi non me ne frega più di tanto.

Concordo infine anche sul fatto che dovrebbero pagarla e anche cara, cosa che spesso non succede.


Quote:
Originariamente inviata da Korallo
http://www.youtube.com/watch?v=F7GCTOLjzOE

forse nn centra un cazzo con il post ma...guardate questo video sulla
sQuola...di certo quei tre nn sono stati vittime di bullismo...
Il primo istinto che ho avuto vedendo il tipo in bianco è stato quello di spaccargli la testa in due come un melone!!
Non che gli altri due e la maggior parte di quelli che hanno commentato siano da meno, ma quello in bianco mi suscita veramente istinti assassini :twisted: .
Ma assolutamente non sono il tipo che alza le mani...
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Bullismo e Scuola
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
bullismo e soldi xanaxII Bullismo Forum 9 07-04-2010 20:17
Questo non è bullismo??? passenger Bullismo Forum 6 22-12-2008 16:55
Bullismo erotico xanaxworship Forum Sessualità (solo adulti) 20 07-10-2008 22:47



Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 16:36.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2