FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Paura di perdere la stima di persone irrilevanti (https://fobiasociale.com/paura-di-perdere-la-stima-di-persone-irrilevanti-8566/)

Chioccioccolata 04-02-2009 16:24

Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Vi capita di provare vero e proprio panico alla prospettiva di perdere la stima/cordialità (e che queste vengano poi sostituite da disprezzo e distacco) di persone con le quali avete un buon rapporto ma delle quali non vi frega poi molto e che non vi stanno nemmeno troppo simpatiche?
Come collegate tutto ciò con la fobiasociale e dintorni?

califfo 04-02-2009 18:59

magari è una conseguenza del meccanismo di difesa dell'intellettualizzazione :D

Solo97 04-02-2009 19:11

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Quote:

Originariamente inviata da Chioccioccolata
Vi capita di provare vero e proprio panico alla prospettiva di perdere la stima/cordialità (e che queste vengano poi sostituite da disprezzo e distacco) di persone con le quali avete un buon rapporto ma delle quali non vi frega poi molto e che non vi stanno nemmeno troppo simpatiche?
Come collegate tutto ciò con la fobiasociale e dintorni?

Per chi ha il panico del giudizio altrui come me non esistono persone irrilevanti purtroppo. Quando mi libererò dalla presunzione (probabilmente non è il termine esatto ma non mi viene altro al momento) di dover piacere a chiunque sarò libero dalla fobia.

Tripl 04-02-2009 19:20

non mi stima nessuno, apparte il fatto che sono spuntato sul tg li mi stimano ... poi niente di niente 8O

Wonderlust76 04-02-2009 21:03

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Quote:

Originariamente inviata da Angulooke
No, m'importa na sega! :D

Per usare un espressione dei ns tempi!! :lol: :lol:

Who_by_fire 04-02-2009 21:03

--

cancellato2822 04-02-2009 21:21

Quote:

Originariamente inviata da Who_by_fire
Quote:

Originariamente inviata da Lillyo_O
abbiamo bisogno di risultare simpatici a tutti, che nessuno ci critichi..di sentirci perfetti..

Per niente: io, per esempio, non sento affatto la necessità di essere "perfetto" o "simpatico a tutti"!

Quello che deprime è quando per una frase o un movimento "sbagliati" si viene mentalmente scartati dal novero delle persone stimabili da parte dell'interlocutore. E non sono paranoie nostre: è la comunicazione non verbale che funziona così (e noi non siamo maestri nel gestirla)!

eccola lí!

bravo

la comunicazione non verbale

la piú grossa fregatura......................

Chioccioccolata 04-02-2009 22:02

Specifico meglio:non si tratta di voler piacere a tutti (infatti del parere delle persone che disprezzo o con cui praticamente non ho rapporti non mi interessa nulla),io parlo delle persone con cui hai un rapporto di una normale cordialità ma vuoto,privo di sostanza:insomma il "buon rapporto" che si è formato da solo,per forza di cose,per normale andazzo.
Però per chi,come me,non ha pratica di società e raramente si è sentita apprezzata,pure una cosa del genere "fa presa";anche se,come dicevo prima,sei perfettamente consapevole che questa o queste persone non significano nulla per te in quanto persone.
E quindi,pur di non perdere questa cosa fasulla ma che mi lusinga,mi azzerbino-anche se mai passando certi limiti-,sopporto,non dico,faccio finta.

giova88romanticoxfobiche 04-02-2009 22:43

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Quote:

Originariamente inviata da Chioccioccolata
Vi capita di provare vero e proprio panico alla prospettiva di perdere la stima/cordialità (e che queste vengano poi sostituite da disprezzo e distacco) di persone con le quali avete un buon rapporto ma delle quali non vi frega poi molto e che non vi stanno nemmeno troppo simpatiche?
Come collegate tutto ciò con la fobiasociale e dintorni?

ma a me piace piacere a molti/tutti...rendermi simpatico/divertente....quindi scherzo e finchè posso mantengo i rapporti tranquilli...

se ho un buon rapporto x forza di cose con una persona tendo a non peggiorarlo nel tempo, ma a migliorarlo solamente...

Pride 05-02-2009 02:43

Mi succede,ed è terribile! :(

aisljng 05-02-2009 03:19

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Quote:

Originariamente inviata da Chioccioccolata
Vi capita di provare vero e proprio panico alla prospettiva di perdere la stima/cordialità (e che queste vengano poi sostituite da disprezzo e distacco) di persone con le quali avete un buon rapporto ma delle quali non vi frega poi molto e che non vi stanno nemmeno troppo simpatiche?
Come collegate tutto ciò con la fobiasociale e dintorni?

sì, è un vero panico , soprattutto quando più che la prospettiva che succeda, è già successo ...
persone che credevo almeno tranquille nei miei confronti , è come cambiassero la faccia e non capisco perchè ... persone che non avevo attaccato, (sennò me lo spiegherei, e vabbè fa parte del corso delle cose che reagiscano)

credo sia la paura di non spiegarmi le situazioni , i meccanismi con cui ragionano altri , come dire che credo di essere in un luogo e sono in un altro , è la paura di essere spaesata

poi c'è anche una componente più " cinica " nella mia paura ... questi ora che faranno ? che mi devo aspettare? riesco a farmi di nuovo capire o a tenergli testa , con il relativo stress ?

JohnReds 05-02-2009 10:43

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Mah io ho spesso sofferto, più che altro, della sindrome del "JD". Avete presente il protagonista di scrubs?
Quel ragazzo ha la fissa di piacere a tutti, è sempre gentile e servizievole, a volte facendo anche lo zerbino...io mi sono identificato abbastanza nerl suo comportamento

Quote:

Originariamente inviata da aisljng
credo sia la paura di non spiegarmi le situazioni , i meccanismi con cui ragionano altri , come dire che credo di essere in un luogo e sono in un altro , è la paura di essere spaesata

E mi sono ritrovato anche in questo, la mia inesperienza sociale spesso mi ha portato a non saper gestire le situazioni, non sapere come compotarmi e non sapere che reazioni avere dagli altri....ultimamente però mi viene sempre più spesso un "che si fottano", un moto di menefreghismo misantropistico che mi fa venir voglia di rispondere male a chiunque non mi vada minimamente a genio. E' un primo passo verso la "guarigione" o l'isolamento??

Snow_Crash 05-02-2009 10:48

Quote:

Originariamente inviata da Angulooke
...quando ti parte un cartone involontario e svirgoli la mandibola a qualcuno...

Chi è stato lo sventurato?

fuxia82 06-02-2009 10:25

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Quote:

Originariamente inviata da Solo97
Quote:

Originariamente inviata da Chioccioccolata
Vi capita di provare vero e proprio panico alla prospettiva di perdere la stima/cordialità (e che queste vengano poi sostituite da disprezzo e distacco) di persone con le quali avete un buon rapporto ma delle quali non vi frega poi molto e che non vi stanno nemmeno troppo simpatiche?
Come collegate tutto ciò con la fobiasociale e dintorni?

Per chi ha il panico del giudizio altrui come me non esistono persone irrilevanti purtroppo. Quando mi libererò dalla presunzione (probabilmente non è il termine esatto ma non mi viene altro al momento) di dover piacere a chiunque sarò libero dalla fobia.

ugualeuguale.

aisljng 08-02-2009 08:45

Re: Paura di perdere la stima di persone irrilevanti
 
Quote:

Originariamente inviata da JohnReds
Mah io ho spesso sofferto, più che altro, della sindrome del "JD". Avete presente il protagonista di scrubs?
Quel ragazzo ha la fissa di piacere a tutti, è sempre gentile e servizievole, a volte facendo anche lo zerbino...io mi sono identificato abbastanza nerl suo comportamento

Quote:

Originariamente inviata da aisljng
credo sia la paura di non spiegarmi le situazioni , i meccanismi con cui ragionano altri , come dire che credo di essere in un luogo e sono in un altro , è la paura di essere spaesata

E mi sono ritrovato anche in questo, la mia inesperienza sociale spesso mi ha portato a non saper gestire le situazioni, non sapere come compotarmi e non sapere che reazioni avere dagli altri....ultimamente però mi viene sempre più spesso un "che si fottano", un moto di menefreghismo misantropistico che mi fa venir voglia di rispondere male a chiunque non mi vada minimamente a genio. E' un primo passo verso la "guarigione" o l'isolamento??

dopo anni di zerbinaggio o simili credo sia un passo verso la "guarigione" :)
anche se col tempo ... magari porsi in modo più assertivo sarebbe meglio

calinero 08-02-2009 10:44

Quote:

Originariamente inviata da Looke
Quote:

Originariamente inviata da neverland
Quote:

Originariamente inviata da Angulooke
...quando ti parte un cartone involontario e svirgoli la mandibola a qualcuno...

Chi è stato lo sventurato?

Non li ho mai contati!

si prega di datare per non spaventare (cit.)

calinero 08-02-2009 10:53

Quote:

Originariamente inviata da Looke
Quote:

Originariamente inviata da calinero
Quote:

Originariamente inviata da Looke
Quote:

Originariamente inviata da neverland
Quote:

Originariamente inviata da Angulooke
...quando ti parte un cartone involontario e svirgoli la mandibola a qualcuno...

Chi è stato lo sventurato?

Non li ho mai contati!

si prega di datare per non spaventare (cit.)


Le date sono storia antica, il contesto era scolastico e non avevo alternative.

quindi è giusto dire che sono almeno 10 anni che non picchi qualcuno?

Milo 08-02-2009 11:18

Nasciamo e moriamo soli...quindi non so se la stima degli altri è veramente così importante,credo che l'importante sia non deludere se stessi tenendo fede hai propri valori e hai propri ideali.

paccello 08-02-2009 15:22

Non voglio essere presuntuoso...ma credo che il superare la paura di cui si parla sia proprio una delle chiavi per superare la timidezza. E riguarda anche me purtroppo.


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 20:04.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.