FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ? (https://fobiasociale.com/se-un-uomo-va-a-prostitute-e-visto-male-da-una-donna-femminista-78246/)

CongaBlicoti_96 22-06-2022 17:23

Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Recentemente e non solo sul forum ,mi è capitato di sentire argomentazioni un po' superficiali per quanto riguarda il sex work, emancipazione, ecc.
Vorrei fare un paio di premesse prima di condividere la mia opinione in merito ,proprio per evitare qualsiasi tipo di fraintendimento.
Le mie parole non vogliono in alcun modo ferire o colpevolizzare nessuno, di nessun genere o etnia.La mia vuole essere semplicemente una riflessione ,anche non troppo ragionata ,su questo argomento e sulla situazione odierna.

Credo che l'uomo o meglio il cliente che usufruisca dei servizi di un/a sex worker non dovrebbe essere condannato o giudicato ,nemmeno dalle femministe più accanite. Dipende dai contesti e dalle modalità. Non riesco a vedere di buon occhio, non come femminista o donna ,ma più che altro per un discorso umano e etico, chi approfitta della tratta e della schiavitù sessuale.
Per quanto riguarda la questione onlyfan e roba simile. Nonostante io mi ritenga molto femminista ,sto facendo ancora fatica ad accettare questa deriva ultra sessualizzata che sta prendendo la società, che oltretutto non sembra progredire e migliorare ne da un punto di vista morale che di diritti. Ho avuto una mezza esperienza ,dove a detta di molti avrei dovuto sottostare al volere di un uomo e sono stata anche insultata per non averlo fatto.
Se si riuscisse ad arrivare ad una comprensione e critica più ampia rispetto al mero sdoganamento della professione ,sencondo me sarebbe costruttivo ,anche in questo forum. L'argomento è ampio e complicato, che riguarda oggettificazione ma allo stesso tempo rivendicazione. Patriarcato, uguaglianza, welfare ecc ecc.

Varano 22-06-2022 17:29

Io non sono un frequentatore, però ammettere di essere andato a prostitute è la cosa che ti fa scadere di più agli occhi di una donna italiana.
Nonostante ci sia andato almeno un buon 50% degli uomini l’argomento è ancora tabù. Secondo me c’entra anche l’influenza bigotta del cattolicesimo.
Io non penso che in città come Amsterdam Amburgo o Berlino ti giudicano male se ammetti questa cosa

Hor 22-06-2022 17:39

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Varano (Messaggio 2720701)
Nonostante ci sia andato almeno un buon 50% degli uomini l’argomento è ancora tabù. Secondo me c’entra anche l’influenza bigotta del cattolicesimo.
Io non penso che in città come Amsterdam Amburgo o Berlino ti giudicano male se ammetti questa cosa

Anche in Germania e nei Paesi Bassi la vendita o l'acquisto di servizî sessuali sono ancora stigmatizzati, anche se meno che in Italia.
L'Italia è il paese dell'ipocrisia, su questo aspetto come su molti altri, dove si è fatta la legge Merlin per "liberare le donne dalla schiavitù della prostituzione" e il risultato sono le strade di notte piene di ragazze sfruttate.

Detto questo, io sono favorevole alla legalizzazione della vendita e dell'acquisto dei servizî sessuali.
Non sono informato sui dettagli, ma da persone che seguono da vicino la questione ho sentito dire che il sistema che hanno adottato in Nuova Zelanda sia il migliore, anche nell'interesse di chi pratica l'attività.
Il superamento dello stigma, sia nei confronti di chi pratica che di chi usufruisce, avverrà col tempo, anche se i cambiamenti culturali, com'è noto, sono lenti nel tempo.

Comunque esiste una corrente femminista, il cosiddetto "femminismo individualista" ("ifeminism" in inglese) o libertario, che è a favore del lavoro sessuale.

Qwerty 22-06-2022 17:53

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Varano (Messaggio 2720701)
Io non sono un frequentatore, però ammettere di essere andato a prostitute è la cosa che ti fa scadere di più agli occhi di una donna italiana.

E non solo italiana. Per molte donne fa ribrezzo immaginare di concedere il proprio corpo a qualcuno che abituato usare corpi femminili come ogetti che si possono comprare facilmente , tipo se hai un servizio di porcellana e usi solo quello avrai molta cura perché vedrai come roba preziosa, ma se sei abituato di mangiare da piatti di plastica di certo non li tratterai nella stessa maniera .. e altra ragione che viene a meno rispetto per una persona che non se ne frega di entrare in intimità con qualcuno a chi probabilmente fa schifo, anche se quel schifo è compensato con denaro, lo vedi come una persona insensibile, menefreghista e senza dignità.

SkywalkerJR 22-06-2022 18:06

Quote:

Originariamente inviata da Hor (Messaggio 2720705)
Detto questo, io sono favorevole alla legalizzazione della vendita e dell'acquisto dei servizî sessuali.

Legale è già legale, sono i bordelli che sono illegali.
Non vedo quali grandi vantaggi porterebbe la riapertura dei bordelli.
A parte più tasse pagate

Oda Nobunaga 22-06-2022 18:09

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Prostitute vuol dire tutto e niente.
Uno dei punti focali del femminismo di quest'epoca è proprio dare alla donna la libertà di usare il proprio corpo come vuole. Se venisse stigmatizzato l'uomo che ne accetta il servizio, allora non si può parlare di rispetto della scelta della donna in questione.
Discorso diverso ovviamente per tutti i discorsi dove la scelta è in realtà un'imposizione. Ma è un argomento a parte.

Varano 22-06-2022 18:37

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Qwerty (Messaggio 2720709)
E non solo italiana. Per molte donne fa ribrezzo immaginare di concedere il proprio corpo a qualcuno che abituato usare corpi femminili come ogetti che si possono comprare facilmente , tipo se hai un servizio di porcellana e usi solo quello avrai molta cura perché vedrai come roba preziosa, ma se sei abituato di mangiare da piatti di plastica di certo non li tratterai nella stessa maniera .. e altra ragione che viene a meno rispetto per una persona che non se ne frega di entrare in intimità con qualcuno a chi probabilmente fa schifo, anche se quel schifo è compensato con denaro, lo vedi come una persona insensibile, menefreghista e senza dignità.

Quote:

capisco quello che intendi, però essendo una pratica così diffusa sicuramente almeno un uomo su due sono andati a pro, per cui senza saperlo magari ci sei stata anche tu con un cliente.
però difficilmente queste cose si confessano, visto che sono cose che non salteranno mai fuori e le sai solo tu, se non parli nessuno ti sputtana (verbo che vuol dire tutto).
io sono rimasto molto deluso da una persona a me molto cara che andava a prostitute regolarmente.
.

barclay 22-06-2022 18:48

Dipende dal tipo d'uomo e dal tipo di donna: un vero-uomo® può andare a puttane ed essere comunque apprezzato dalle altre donne :malvagio: Per quanto riguarda la femminista, anche in quel caso, non ce n'è un solo tipo: alcune femministe della vecchia scuola faticherebbero a capire quelle moderne :nonso:

idk 22-06-2022 18:49

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Io sono andato a puttane qualcosa come otto/dieci volte e tutte concentrate nello stesso periodo, sempre durante le festività natalizie. Questo particolare mi fa molto ridere, ma in realtà sotto c'entra anche la solitudine che mettono le feste.
Sono partito con questo incipit perché evidentemente non mi vergogno e sono esperienze che non considero tabù.
Anzi a dire il vero sono sempre state scopate divertenti, almeno da parte mia. Ho smesso come ho iniziato, per caso, per noia, per entusiasmo esaurito.
Non mi preoccupano le malelingue delle donne italiane, o di altri uomini, non sono loro a pagarmi le bollette. Sì, ci sarà sempre qualcuno che ti dirà "dovevi fidanzarti, come fanno tutti". Ma il fatto è che sesso e amore sono cose molto diverse, l'amore non compensa neanche il 25% delle tante sfaccettature del sesso, e non mi aspetto che delle teste di bastone capiscano questo concetto. Del resto, nel sesso c'è sempre una parte di inganno per arrivare all'altro, la transazione economica spazza via questa ipocrisia.

_lalla_ 22-06-2022 18:55

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Onestamente penso che una donna debba essere libera do vendere il proprio corpo, se lo vuole. Va da sé che se una vende il proprio corpo è perché qualcuno è lì per compralo...
Ritengo miserabili solo gli uomini che vanno dalle prostitute sotto sfruttamento

Laurence 22-06-2022 19:02

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Trovo patetico fare sesso con una donna che non ti toccherebbe nemmeno con i guanti e che lo fa solo perché è pagata.
Tante non riuscirebbero a stare con qualcuno che ha fatto esperienze del genere né vedono con grande rispetto un uomo che è solito bazzicare in certi contesti, indipendentemente dalla nazionalità della donna o la sua religione.

Svalvolato 22-06-2022 19:05

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Da una donna femminista? E' visto male da quasi qualunque donna, con ben poche eccezioni.

Scott 22-06-2022 19:16

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
ma infatti in una società dove oggigiornoo si cercano di legalizzare e sdoganare le piu abbiette forme di perversione e mi fermo qui.
si criminalizza il sesso tra uomo e donna anche se offerto come servizio previo pagamento? Cosa c'e di male?
io penso che come vengono sdoganate altre cose,che se espresse ,delle perplessità ,oggi ,subito si viene attaccati senza pietà
lo stesso doovrebbe essere sdoganato e accettato senza riserve iil sesso a pagamento,la cosa che esiste dall'alba dei tempi
faccio outing
ci sono andato orgogliosamente,e sono orgoglioso di cio

CongaBlicoti_96 22-06-2022 19:33

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Oda Nobunaga (Messaggio 2720714)
Prostitute vuol dire tutto e niente.
Uno dei punti focali del femminismo di quest'epoca è proprio dare alla donna la libertà di usare il proprio corpo come vuole. Se venisse stigmatizzato l'uomo che ne accetta il servizio, allora non si può parlare di rispetto della scelta della donna in questione.
Discorso diverso ovviamente per tutti i discorsi dove la scelta è in realtà un'imposizione. Ma è un argomento a parte.

In realtà è un argomento che purtroppo è correlato e bisogna considerarlo. Anche perché ,per molti anni il discorso è stato un tabù e riguardava principalmente donne che in realtà subivano una violenza, se vittime di tratta.

Quote:

Originariamente inviata da _lalla_ (Messaggio 2720727)
Onestamente penso che una donna debba essere libera do vendere il proprio corpo, se lo vuole. Va da sé che se una vende il proprio corpo è perché qualcuno è lì per compralo...
Ritengo miserabili solo gli uomini che vanno dalle prostitute sotto sfruttamento

Certo ,infatti fortunatamente si sta attuando un po' di sensibilizzazione. Come negli anni 70.Ma solamente una cosa,mi insospettisce. Premesso che la prostituzione non riguarda unicamente le donne ,ma anche gli uomini .Solo che la percezione di un uomo che fa questo mestiere è completamente diverso. Ci sono svariati modi negativi per etichettare una donna che usa il suo corpo come fonte di guadagno gli uomini ?Io non ho mai sentito nessuna insultare qualcuno dicendo puttanO.
Ma tralasciando questo, ci sono ragazzine/i che non hanno la minima consapevolezza dell'importanza della loro intimità, ché si svendono per soldi facili. La linea è sottile ,ma fino a dove è libertà se non si ha un adeguata comunicazione a riguardo?. Anche per quanto riguarda gli eventuali rischi, non solo psicologici. Io avrei il terrore se fossi madre, perché sembra quasi una cosa così da niente. Quando tutti sanno che non è tutto solo rivendicazione e libertà...
Se ci fosse una maggior presa di coscienza ,anche da parte dello stato e la popolazione , conseguentemente a welfare, diritti e riconoscimento della professione ,non cambierebbe anche la percezioni di chi usufruisce del servizio?

Scott 22-06-2022 19:36

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Svalvolato (Messaggio 2720733)
Da una donna femminista? E' visto male da quasi qualunque donna, con ben poche eccezioni.

le donne possono molto piu facilmente reperire sesso,un uomo no.

Oda Nobunaga 22-06-2022 19:39

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da CongaBlicoti_96 (Messaggio 2720747)
In realtà è un argomento che purtroppo è correlato e bisogna considerarlo. Anche perché ,per molti anni il discorso è stato un tabù e riguardava principalmente donne che in realtà subivano una violenza, se vittime di tratta.

Parlo solo dal punto di vista del giudizio.
Proprio per i motivi che dici tu, è ben diverso servirsi di un servizio offerto liberamente, e alimentare la macchina dello sfruttamento.

Scott 22-06-2022 19:46

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Broken Mirror (Messaggio 2720756)

Comunque ci mancavano i deliziosi e brillanti commenti di Scott :D "io e la mia ossessione" continua, sempre su questi schermi!

:D

Crepuscolo 22-06-2022 20:05

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Laurence (Messaggio 2720729)
Trovo patetico fare sesso con una donna che non ti toccherebbe nemmeno con i guanti e che lo fa solo perché è pagata.

Ma succede la stessa cosa anche fuori dal contesto della prostituzione. Prendi uno ricco e con status sociale alto e togligli tutto quello che ha e vediamo se il numero delle sue pretendenti rimane uguale :mrgreen:
Mi fa un po' ridere che alcuni pensano che il sesso per interesse c'è solo con la prostituzione.

Scott 22-06-2022 20:07

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Quote:

Originariamente inviata da Crepuscolo (Messaggio 2720761)
Ma succede la stessa cosa anche fuori dal contesto della prostituzione. Prendi uno ricco e con status sociale alto e togligli tutto quello che ha e vediamo se il numero delle sue pretendenti rimane uguale :mrgreen:
Mi fa un po' ridere che alcuni pensano che il sesso per interesse c'è solo con la prostituzione.

tuscè :D

Barracrudo 22-06-2022 20:22

Re: Se un uomo va a prostitute è visto male da una donna femminista ?
 
Alle donne gli rode se vai a prostitute e cmq ti vedono come uno che nn riesce senza "barare" si lo vedono così loro...

SN tt cavolate quelle della morale e del donna oggetto e mancanza di rispetto o pudore.

Un bello che va a prostitute sara sempre in deficit rispetto a un se stesso che nn ci va.
Io ormai faccio fatica ad andare cn le donne normali x paura delle gravidanze invece con le prostitute in teoria prendono la pillola e mi fido di piu ecco, però ovviamente nn riesco perché manca il pathos


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 23:12.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.