FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Come dire che sto andando a convivere? (https://fobiasociale.com/come-dire-che-sto-andando-a-convivere-75902/)

shalton 14-09-2021 23:01

Come dire che sto andando a convivere?
 
Buonasera.

Vivo con mia madre e mia nonna e sto andando a convivere, o meglio, sto cercando casa. Mia madre e mia nonna tempo fa (un annetto addietro) erano abbastanza contrarie al fatto che andassi a vivere fuori, girandola sul è presto, aspettate, siete giovani (26 anni poi), camuffando che è un discorso economico che se vado via non metto più soldi in casa. Come posso affrontare il discorso? Stiamo pensando con la mia ragazza di dirlo comunque a cose fatte, perché mia madre inizierebbe a fare poi in tutti i modi per opporsi, tipo parlando di problemi di salute di mia nonna che ha bisogno ecc

Da'at 14-09-2021 23:32

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Non dire un cazzo e presentali dinnanzi al fatto compiuto. Hai 26 anni e puoi fare quello che vuoi.

Varano 14-09-2021 23:57

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Se ci sono questioni economiche meglio dare ampio preavviso secondo me, almeno dai loro il tempo di mettere qualcosa da parte...
Tagliare la corda da un momento all'altro è un tuo diritto, ma penso che creeresti troppa ansia nell'immediato.
Se non hanno problemi economici ma vogliono solo sfruttarti, non farti scrupoli.
Io farei così, credo.

syd_77 15-09-2021 06:08

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Vivi la tua vita come meglio credi e se vuoi fare una cosa vai dritto come un treno.

Charles D. Ward 15-09-2021 06:25

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Io giusto un paio di giorni fa ho detto a mio papà che sarei andato a vivere da solo, e non c'è un modo giusto o sbagliato e concordo che come già detto gli altri prima di me dirlo e basta, perché qualcosa da ridire lo avranno sempre.

claire 15-09-2021 06:34

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Che bello il bastapococheccevò applicato agli altri, è fantastico

Kitsune 15-09-2021 06:41

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Se qualcosa va storto con la raga, vi mollate non hai soldi per mantenere l'appartamento devi tornare a vivere dai tuoi e i tuoi dicono: no, sei grande devi vivere da solo.
Io non vivo la tua situazione ma bisognerebbe cercare di essere onesti e cercare di avere un dialogo.

Inosservato 15-09-2021 07:00

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Quote:

Originariamente inviata da shalton (Messaggio 2638016)
Buonasera.

Vivo con mia madre e mia nonna e sto andando a convivere, o meglio, sto cercando casa. Mia madre e mia nonna tempo fa (un annetto addietro) erano abbastanza contrarie al fatto che andassi a vivere fuori, girandola sul è presto, aspettate, siete giovani (26 anni poi), camuffando che è un discorso economico che se vado via non metto più soldi in casa. Come posso affrontare il discorso? Stiamo pensando con la mia ragazza di dirlo comunque a cose fatte, perché mia madre inizierebbe a fare poi in tutti i modi per opporsi, tipo parlando di problemi di salute di mia nonna che ha bisogno ecc

tu conosci la situazione economica di mamma e nonna, se sai che hanno bisogno di aiuto prevedi di passargli qualcosa
poi io ti suggerirei di andare via poco a poco, con la scusa del trasloco e delle cose da sistemare magari per un paio di settimane fai due giorni la e tre qua.

quando vai via non sparire del tutto, magari la domenica vai a pranzo da loro o le inviti da te, insomma fai capire che non sei evaporata per sempre ma che ci sarai
anche se si arrivasse a litigare sappi che non sarà mai perchè ti odiano o chissà per quale motivo, non tagliare mai i ponti, anche fossero loro che ti dicessero "non farti mai più vedere" vedrai che basta poco e gli passa, ci vuole pazienza

Crepuscolo 15-09-2021 07:04

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Quote:

Originariamente inviata da claire (Messaggio 2638043)
Che bello il bastapococheccevò applicato agli altri, è fantastico

Ma scusa, cosa gli si dovrebbe rispondere? Che ne sappiamo noi che tipo di genitori sono, che rapporto hanno, che carattere hanno... Poi molti di noi non hanno nessuna esperienza di convivenza.

Nonna e mamma, non genitori, ma il discorso non cambia.

claire 15-09-2021 07:24

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Quote:

Originariamente inviata da Crepuscolo (Messaggio 2638049)
Ma scusa, cosa gli si dovrebbe rispondere? Che ne sappiamo noi che tipo di genitori sono, che rapporto hanno, che carattere hanno... Poi molti di noi non hanno nessuna esperienza di convivenza.

Non è che si deve avere esperienza per comprendere che se lo chiede, evidentemente ha delle difficoltà con la cosa, altrimenti avrebbe già preso e fatto.
Se non si sa cosa dire si può anche non dire, invece di minimizzare, però certi quarantenni che non riescono ancora a raccapezzarsi delle cose proprie , la fanno facile quando si tratta di cose che non li riguardano. Ma niente di nuovo.
Solo le loro questioni sono assai difficoltose, guai a chi gli dice di alzarsi dal divano.

Il ricatto emotivo genitoriale può essere molto problematico da gestire, io personalmente a 40 anni non riesco ancora a gestirlo pienamente, perciò dare consigli agli altri mi è difficile, se la casa la state cercando già è un buon segno, vuol dire che non sei del tutto bloccato in questa cosa, se glielo dici ora potrebbero scoraggiarti e fartela vivere male, il fatto compiuto può provocare una lite o rottura che ti potrebbe fare sentire peggio. Il terreno l'hai già tastato l'anno scorso. Non so prova a immaginare un discorso , il più possibile calmo ma determinato, e tutte le loro possibili obiezioni, e cosa puoi rispondere per convincere senza litigare.

XL 15-09-2021 07:25

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
In base a quello che hai scritto, già sai che si opporrebbero, quindi non saprei che discorso si potrebbe mai fare per convincerle.
A naso immagino che qualsiasi cosa gli dirai, in base a quel che hai scritto, si opporranno.
Alla fine penso che tu glielo possa comunicare che vai via di casa (ed andare poi via di casa effettivamente), ma non saranno d'accordo e troveranno mille pretesti per convincerti a non farlo, lo scenario più probabile che si potrebbe presentare è questo se fanno molto affidamento su di te in vari sensi.

Non capisco di preciso cosa stai chiedendo, io penso che come glielo dici glielo dici faranno storie.
Se non glielo dici proprio immagino che faranno storie poi quando le rivedi o le risenti.

A me pare che questa cosa qua non è detto che si possa evitare, entrerete molto probabilmente in conflitto al momento, romperanno un po' le scatole mamma e nonna, poi magari col tempo le cose potrebbero attenuarsi, magari vedono che tutti se la cavano bene e si abituano e ti abitui anche tu alla nuova situazione e tornerete a star bene.

Poi se la tua ragazza sta un po' sulle palle a una delle due, non so se è così o meno, potrebbero esserci ancora più complicazioni e il conflitto si estenderebbe (della serie "lei ce l'ha portato via, l'ha rovinato, ci ha rovinate"), però non conosco bene la situazione.

Qua purtroppo mi sa che è una cosa che bisogna affrontare-subire, nel senso che magari è un passaggio obbligato. Comprendo bene che sarà una rottura di scatole doversi sorbire i malumori di certi familiari che non sono di sostegno in questi passaggi e magari cercheranno anche di ostacolarti, ma che alternative ci sono?
L'altra sarebbe assecondarle, ma se vuoi andare via tu, e sei convinto che questo vuoi fare, non andrebbe bene per te immagino.

Poi se pensi che nel frattempo abbiano potuto cambiare idea, magari questi scenari non si presenteranno proprio, non so, qua dipende da come sono tua mamma e tua nonna, ho ipotizzato all'inizio che possano essere molto oppositive perché se no non avresti aperto proprio questa discussione.

Crepuscolo 15-09-2021 07:51

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Quote:

Originariamente inviata da claire (Messaggio 2638051)
Non è che si deve avere esperienza per comprendere che se lo chiede, evidentemente ha delle difficoltà con la cosa, altrimenti avrebbe già preso e fatto.
Se non si sa cosa dire si può anche non dire, invece di minimizzare, però certi quarantenni che non riescono ancora a raccapezzarsi delle cose proprie , la fanno facile quando si tratta di cose che non li riguardano. Ma niente di nuovo.
Solo le loro questioni sono assai difficoltose, guai a chi gli dice di alzarsi dal divano.

Ma nessuno gli ha risposto che ci vuole poco, solo che non avendo spiegato in modo più dettagliato la sua situazione ha ottenuto risposte vaghe.

kraken 15-09-2021 08:28

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Se ne parli cercherebbero di ostacolarti, da quello che dici.
Se tu per vari motivi sei facilmente influenzabile da loro, rischi non arrivare mai a compiere questo passo e di conseguenza perderesti un'opportunità di crescita/cambiamento per la tua vita.
In questo senso sarebbe meglio metterli di fronte al fatto compiuto.
Di contro, dovresti anche riflettere su altre cose: sei completamente indipendente economicamente? Se vi lasciate continueresti a vivere da solo?
Sono cose da considerare, perché se per imprevisti vari dovresti tornare a vivere con loro, poi sarebbe dura.

Da'at 15-09-2021 08:40

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Quote:

Originariamente inviata da claire (Messaggio 2638051)
Non è che si deve avere esperienza per comprendere che se lo chiede, evidentemente ha delle difficoltà con la cosa, altrimenti avrebbe già preso e fatto.
Se non si sa cosa dire si può anche non dire, invece di minimizzare, però certi quarantenni che non riescono ancora a raccapezzarsi delle cose proprie , la fanno facile quando si tratta di cose che non li riguardano. Ma niente di nuovo.
Solo le loro questioni sono assai difficoltose, guai a chi gli dice di alzarsi dal divano.

Il ricatto emotivo genitoriale può essere molto problematico da gestire, io personalmente a 40 anni non riesco ancora a gestirlo pienamente, perciò dare consigli agli altri mi è difficile, se la casa la state cercando già è un buon segno, vuol dire che non sei del tutto bloccato in questa cosa, se glielo dici ora potrebbero scoraggiarti e fartela vivere male, il fatto compiuto può provocare una lite o rottura che ti potrebbe fare sentire peggio. Il terreno l'hai già tastato l'anno scorso. Non so prova a immaginare un discorso , il più possibile calmo ma determinato, e tutte le loro possibili obiezioni, e cosa puoi rispondere per convincere senza litigare.



Minchia se sei pesante neh.


Proprio perché il ricatto emotivo diventa sempre più asfissiante, ora che l'OP è giovane conviene (se ci riesce OVVIO) che lo disinneschi nel modo più brutale possibile.

Se non ci riesce posterà altro!

Inosservato 15-09-2021 08:58

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Quote:

Originariamente inviata da claire (Messaggio 2638051)
certi quarantenni che non riescono ancora a raccapezzarsi delle cose proprie , la fanno facile quando si tratta di cose che non li riguardano. Ma niente di nuovo.

Quote:

Originariamente inviata da Da'at (Messaggio 2638062)
Minchia se sei pesante neh.



ma guardateli, avranno quasi 100 anni in due e litigano ancora come due piccioncini!!

Dominic 15-09-2021 09:02

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Da quello che percepisco più che il ricatto emotivo in sé quello che pesa è che c'è un minimo fondo di verità. Nel senso che lui a casa magari dà veramente un aiuto importante, non solo economicamente. Quindi lui magari si sente in colpa di andare via, ricatto o no.
Se ti trasferisci nella stessa città penso potrai andare da loro dovessero avere bisogno, quindi potrebbe pesare meno anche un'eventuale leva sui tuoi sensi di colpa. Se ti trasferisci lontano puoi sempre mandare dei soldi a casa.
Io comunque farei prevalere nell'immediato i bisogni miei e della mia ragazza, non puoi attendere sine die.

JR_Reloaded 15-09-2021 09:23

Re: Come dire che sto andando a convivere?
 
Beh prima di tutto devi essere sicuro tu per primo, sei sicuro al cento per cento che questa cosa è la scelta giusta e che andrà a buon fine? Perchè se poi dopo qualche mese devi tornartene a casa perchè hai litigato con la tipa mi sembra un pò inutile. Eventualmente se litigaste se ne andrebbe lei? Te ne andresti tu? Ve ne andreste entrambi? Cioè devi valutare tutti i vari scenari e cercare di capire se sarà una cosa stabile per cui vale la pena rischiare di entrare in conflitto con i propri cari o no. Solo tu conosci il rapporto che hai con questa ragazza, siete una coppia solida, stabile, profondamente legata, capace di superare i conflitti dialogando o siete tipi fumantini e un pò così... instabili, vivete alla giornata? Siete particolarmente emotivi? Seguite il cuore più tosto che la mente? Un progetto di convivenza è una cosa che va valutata con grande razionalità e concretezza e prevede che entrambi i partner abbiano una stabilità interioreche si riverberi anche nella coppia, se invece voi siete innamorati "danzanti" sulle nuvolette :D (avete 26 anni è anche normale) io vi consiglio di vivere la vostra relazione per il momento senza troppi "pesi".

Altrimenti se ti senti sicuro e sei granitico nella tua scelta allora vedrai che il discorso verrà semplicissimo perchè loro vedranno che sei davvero sicuro, quindi vai tranquillo e parlane senza troppe paure.

shalton 15-09-2021 09:51

Quote:

Originariamente inviata da Varano (Messaggio 2638024)
Se ci sono questioni economiche meglio dare ampio preavviso secondo me, almeno dai loro il tempo di mettere qualcosa da parte...
Tagliare la corda da un momento all'altro è un tuo diritto, ma penso che creeresti troppa ansia nell'immediato.
Se non hanno problemi economici ma vogliono solo sfruttarti, non farti scrupoli.
Io farei così, credo.

Problemi economici non ne hanno. È solo che mia madre non ha mai voluto lavorare è teme "quando muore la nonna?". Io personalmente non la voglio in casa, anche se vedete mie precedenti discussioni capirete perché

shalton 15-09-2021 09:51

Quote:

Originariamente inviata da Kitsune (Messaggio 2638045)
Se qualcosa va storto con la raga, vi mollate non hai soldi per mantenere l'appartamento devi tornare a vivere dai tuoi e i tuoi dicono: no, sei grande devi vivere da solo.
Io non vivo la tua situazione ma bisognerebbe cercare di essere onesti e cercare di avere un dialogo.

Percepisco uno stipendio abbastanza alto, non sarebbe un problema

shalton 15-09-2021 10:01

Quote:

Originariamente inviata da claire (Messaggio 2638051)
Non è che si deve avere esperienza per comprendere che se lo chiede, evidentemente ha delle difficoltà con la cosa, altrimenti avrebbe già preso e fatto.
Se non si sa cosa dire si può anche non dire, invece di minimizzare, però certi quarantenni che non riescono ancora a raccapezzarsi delle cose proprie , la fanno facile quando si tratta di cose che non li riguardano. Ma niente di nuovo.
Solo le loro questioni sono assai difficoltose, guai a chi gli dice di alzarsi dal divano.

Il ricatto emotivo genitoriale può essere molto problematico da gestire, io personalmente a 40 anni non riesco ancora a gestirlo pienamente, perciò dare consigli agli altri mi è difficile, se la casa la state cercando già è un buon segno, vuol dire che non sei del tutto bloccato in questa cosa, se glielo dici ora potrebbero scoraggiarti e fartela vivere male, il fatto compiuto può provocare una lite o rottura che ti potrebbe fare sentire peggio. Il terreno l'hai già tastato l'anno scorso. Non so prova a immaginare un discorso , il più possibile calmo ma determinato, e tutte le loro possibili obiezioni, e cosa puoi rispondere per convincere senza litigare.

Grazie. Hai detto bene, ricatto emotivo.


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:53.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.