FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   Timidezza Forum (https://fobiasociale.com/timidezza-forum/)
-   -   Le "signorine" per i ragazzi (https://fobiasociale.com/le-signorine-per-i-ragazzi-75797/)

Bamboladipezzi 31-08-2021 11:10

Le "signorine" per i ragazzi
 
Il tema è scottante, quindi se siete minorenni o sensibili non lo leggete.
Visto che ci sono tantissimi ragazzi, timidi, ansiosi, brutti o depressi, che non vengono degnati, o vengono rifiutati, dalle ragazze, che rimangono disperati, ho pensato che in passato erano i padri a portare i figli nelle case chiuse, come iniziazione al sesso, e che poi anche da spodativontinuavano a frequentarle. Dunque visto che in Italia la prostituzione non è un rrato, basta guardare cosa succede nei centri di massaggi orientali, perchè non fare come ad Amsterdam eregolarizzare le signorine in modo che tutti questi ragazzi bisognosi di sesso abbiano uno sfogo?

pokorny 31-08-2021 11:13

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Vado a prendere alcune tonnellate di popcorn... :D

La risposta è di quelle complesse, e ho paura che tra le almeno 100 che totalizzerà il topic, solo una dozzina si avvicineranno al problema. Non dico che conosco già i motivi e saprò giudicare la correttezza delle risposte; ma che ci saranno non molte risposte che mi faranno dire, ecco questo è un argomento che mi pare fondato e a cui non avevo pensato.

Warlordmaniac 31-08-2021 11:15

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Non credo che siano uno sfogo, non c'è nulla da sfogare.

Il sesso prostitutivo serve per impratichirsi e prendere le misure che una ragazza free non accetterebbe di fare.

Credo che regolarizzare la prostituzione non avviene perché neanche a loro conviene, tant'è che non le ho viste mai in piazza per chiederlo.

Hor 31-08-2021 11:22

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Bamboladipezzi (Messaggio 2632932)
Dunque visto che in Italia la prostituzione non è un rrato, basta guardare cosa succede nei centri di massaggi orientali

In Italia la prostituzione non è reato ma lo è lo "sfruttamento" della stessa, ergo significa che non si può organizzare legalmente l'attività in questione, neanche se fossero le stesse persone che si prostituiscono a organizzarsi collettivamente e in autogestione.
La ratio con cui è stata approvata la legge in questione (ormai decenni addietro) era appunto di impedire che qualcuno (al tempo lo Stato, con le case chiuse) traesse dei guadagni dalla vendita di servizî sessuali, cosa giudicata evidentemente insopportabile.
Se tale legge abbia funzionato nell'eliminare le condizioni penose, spesso atroci, in cui versa chi si prostituisce, penso lo possa constatare chiunque si fa un giro di notte nelle periferie delle città.

In alcuni paesi Europei, come Austria, Germania o Paesi Bassi, o dall'altra parte del Mondo in Nuova Zelanda, la prostituzione è legale e regolamentata.
Dubito che in Italia ci si arriverà mai.
Penso invece che si instaurerà anche da noi il cosiddetto "modello nordico" (originato in Svezia ormai una ventina d'anni fa), dove le persone che si prostituiscono non vengono perseguite, ma è legalmente colpevole e punito chi paga, cioè il cliente.

syd_77 31-08-2021 11:29

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Mi immagino le recensioni su tripadvisor :D

Winston_Smith 31-08-2021 11:32

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Warlordmaniac (Messaggio 2632937)
Credo che regolarizzare la prostituzione non avviene perché neanche a loro conviene, tant'è che non le ho viste mai in piazza per chiederlo.

https://www.google.it/search?q=prost...4dUDCA8&uact=5

man20 31-08-2021 11:35

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Andare a pagamento per un ragazzo ansioso, timido e/o depresso sarebbe un modo per superare i problemi con le ragazze da un punto di vista psicologico? Non credo, ma non giudico chi ci va.
Uno vergine potrebbe dire "vado a pagamento per imparare come si fa sesso da un punto di vista pratico" e ok, ma il vero problema non è la "meccanica", ma il carattere che ti porta ad essere depresso/ansioso/timido e quindi a non avere occasioni con le ragazze.

Diverso è il discorso per un ragazzo brutto che non ha problemi psicologici. In tal caso andare a pagamento è solo uno sfogo fisico (ma non la penso come molti di voi, secondo me un brutto senza problemi psicologici e con un minimo di personalità riesce a trovare qualcuna se si accontenta).

In ogni caso ogni tanto la tentazione viene, non c'è nulla di male a fare certi pensieri (che, almeno nel mio caso, non sono mai andati oltre).

Provocazione: dato che si parla sempre di parità, secondo voi ci sarebbero ragazze chiuse/ansiose/depresse/brutte disposte ad andare a pagamento con un uomo?

Comunque secondo me andrebbe regolarizzata, tanto non è un fenomeno eliminabile.

Winston_Smith 31-08-2021 11:35

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Bamboladipezzi (Messaggio 2632932)
Il tema è scottante, quindi se siete minorenni o sensibili non lo leggete.
Visto che ci sono tantissimi ragazzi, timidi, ansiosi, brutti o depressi, che non vengono degnati, o vengono rifiutati, dalle ragazze, che rimangono disperati, ho pensato che in passato erano i padri a portare i figli nelle case chiuse, come iniziazione al sesso, e che poi anche da spodativontinuavano a frequentarle.

Ambé, annamo bene, proprio bene... (cit.)

Quote:

Originariamente inviata da Bamboladipezzi (Messaggio 2632932)
Dunque visto che in Italia la prostituzione non è un rrato, basta guardare cosa succede nei centri di massaggi orientali, perchè non fare come ad Amsterdam eregolarizzare le signorine in modo che tutti questi ragazzi bisognosi di sesso abbiano uno sfogo?

Potrebbe essere utile ad alcuni (quelli che più che altro devono superare lo scoglio di non sapere "dove mettere le mani", o quelli che pensano che un rapporto a pagamento sia comunque meglio di niente), ma in altri casi potrebbe servire a poco o a nulla (non tutti provano piacere lo stesso sapendo che l'altra persona viene con te solo per soldi, e se il problema è l'ansia dovuta al giudizio e al possibile rifiuto dell'altra persona, non si risolve col rapporto mercenario). In ogni caso anche adesso è un'alternativa praticabile (ovviamente andando da quelle che lavorano "in proprio" e non da quelle sfruttate). Non sono sicuro che il "modello Amsterdam" escluda del tutto lo sfruttamento, almeno per quel poco che ne conosco.

muttley 31-08-2021 11:44

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Riaprire le case chiuse non risolverebbe il problema dello sfruttamento. La prostituzione è legale, purtroppo è quasi tutto lavoro sommerso anche per chi non la esercita sotto schiavitù, d'altronde chi glielo fa fare ad un sex worker di dichiarare al fisco i suoi guadagni quando puoi fare i milioni senza colpo ferire? Ci si affida tutti all'etica ed al senso dello stato di diritto?
Al massimo locali con i sex worker che lavorano al suo interno come liberi professionisti e pagano un affitto per l'usufrutto del posto. Però c'é anche il fatto che molti si vergognerebbero ad essere riconosciuti in un posto aperto a molte persone, quindi probabilmente continuerebbero ad esercitare in casa e in nero. Un bel ginepraio, mica come la legalizzazione delle droghe, quella si che invece si deve attuare senza se e senza ma :occhiali:

Winston_Smith 31-08-2021 11:52

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Goh (Messaggio 2632958)
Si ma a mettere ansia quando stai con una ragazza è anche se non soprattutto il fatto che sei vergine. Vuoi mettere, quando si fanno allusioni sessuali, sapere di cosa si sta parlando, oppure morire dall’imbarazzo perché tu invece non ne hai idea?
Io l’ho sempre detta sta cosa.. anzi se fosse un lavoro regolamentato metterei a carico dello stato le prestazioni sessuali per i vergini.

Certo può fare la differenza per alcuni, come dicevo.
Ma poi, vergine o non vergine, nella maggior parte dei casi devi comunque esporti, mostrarti brillante, intrattenere, organizzare, proporre e soprattutto dopo un ceto tempo provarci esplicitamente per primo. Se, al di là del conoscere o meno i particolari e la gestione dell'atto fisico, hai dei problemi riguardanti questi ambiti, il sesso con una prostituta non te li risolve.

Winston_Smith 31-08-2021 11:54

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da man20 (Messaggio 2632947)
Provocazione: dato che si parla sempre di parità, secondo voi ci sarebbero ragazze chiuse/ansiose/depresse/brutte disposte ad andare a pagamento con un uomo?

Secondo me sì, alcune potrebbero esserci, ma molto probabilmente non gli basterebbe che fosse bono o comunque piacente. Dovrebbe anche "saperci fare", soprattutto in termini di metterle a proprio agio.

muttley 31-08-2021 11:54

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Goh (Messaggio 2632958)
Va beh ma questo allora vale per qualsiasi lavoro.
Sul fatto di essere riconosciuti ci ho pensato la prima volta che sono stato ad amsterdam ma secondo me nessuno ci farebbe caso, se fosse legale.
Come fumare marijuana, ormai lo fa chiunque in mezzo alla strada senza problemi, mentre prima ti dovevi nascondere.

Però resta il fatto che la maggior parte delle signorine e dei signorini preferirebbe esercitare nella comodità della propria domus invece di andare in un locale e pagare le tasse.
La vendita di cannabis invece sarebbe assai più confortevole in un negozio coi clienti, dietro un bancone invece che al parco, la notte, al buio e in compagnia dei topi.

man20 31-08-2021 12:02

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da syd_77 (Messaggio 2632941)
Mi immagino le recensioni su tripadvisor :D

Beh, ci sono davvero le recensioni, non su tripadvisor però

syd_77 31-08-2021 12:08

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Bamboladipezzi (Messaggio 2632932)
Visto che ci sono tantissimi ragazzi, timidi, ansiosi, brutti o depressi, che non vengono degnati, o vengono rifiutati, dalle ragazze, che rimangono disperati..

Il problema non è lo sfogo. Ma che gratificazione vuoi che ti dia sapere che se non paghi non puoi fare niente perché fai schifo al ca'?
Poi chi lo fa per me fa bene se gli piace, e sono anche favorevole alla regolamentazione, ma qui in italia non sarà mai possibile. Guarda caso dove è regolamentato sono i paesi meno toccati dalle mafie.

Winston_Smith 31-08-2021 12:14

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Bamboladipezzi (Messaggio 2632932)
Visto che ci sono tantissimi ragazzi, timidi, ansiosi, brutti o depressi, che non vengono degnati, o vengono rifiutati, dalle ragazze, che rimangono disperati

Vorrei comunque sottolineare questo.
Al di là della questione prostituzione, per me è da apprezzare che una ragazza, anche senza averne esperienza diretta, riconosca l'esistenza di certe realtà, senza sminuire e senza colpevolizzare in maniera arbitraria (della serie "muovi il culo, bastapococheccevo' ").

pokorny 31-08-2021 12:41

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da syd_77 (Messaggio 2632973)
Il problema non è lo sfogo. Ma che gratificazione vuoi che ti dia sapere che se non paghi non puoi fare niente perché fai schifo al ca'?
Poi chi lo fa per me fa bene se gli piace, e sono anche favorevole alla regolamentazione, ma qui in italia non sarà mai possibile. Guarda caso dove è regolamentato sono i paesi meno toccati dalle mafie.

Credo che siano due effetti visibili della stessa causa, anche se la mafia è abbastanza radicata anche nei paesi nordici, ormai.

gaucho 31-08-2021 12:44

Le "signorine" per i ragazzi
 
La mia personale opinione è che andare a prostitute/prostituti è sempre triste

Equilibrium 31-08-2021 12:48

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da muttley (Messaggio 2632956)
Riaprire le case chiuse non risolverebbe il problema dello sfruttamento. La prostituzione è legale, purtroppo è quasi tutto lavoro sommerso anche per chi non la esercita sotto schiavitù, d'altronde chi glielo fa fare ad un sex worker di dichiarare al fisco i suoi guadagni quando puoi fare i milioni senza colpo ferire? Ci si affida tutti all'etica ed al senso dello stato di diritto?
Al massimo locali con i sex worker che lavorano al suo interno come liberi professionisti e pagano un affitto per l'usufrutto del posto. Però c'é anche il fatto che molti si vergognerebbero ad essere riconosciuti in un posto aperto a molte persone, quindi probabilmente continuerebbero ad esercitare in casa e in nero. Un bel ginepraio, mica come la legalizzazione delle droghe, quella si che invece si deve attuare senza se e senza ma :occhiali:

Io non credo che succederebbe questo, basta pensare a cosa è successo con le sigarette di contrabbando e li l'alternativa legale già c'era.
Invece con la prostituzione non c'è un alternativa e la richiesta sul mercato è alta, per cui continueremo a ritrovarci luoghi di degrado.
Non è negando che i problemi si risolvono!

muttley 31-08-2021 12:51

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Quote:

Originariamente inviata da Equilibrium (Messaggio 2632990)
Io non credo che succederebbe questo, basta pensare a cosa è successo con le sigarette di contrabbando e li l'alternativa legale già c'era.
Invece con la prostituzione non c'è un alternativa e la richiesta sul mercato è alta, per cui continueremo a ritrovarci luoghi di degrado.
Non è negando che i problemi si risolvono!

Ma il fatto è che l'alternativa legale già c'é, infatti la prostituzione è legale ma nessuno sceglie questa via, e allora forse il vero problema non è toglierla dalla strada ma educare le persone all'idea che pagare qualche tassa non è poi sta disgrazia.

Arrow 31-08-2021 12:54

Re: Le "signorine" per i ragazzi
 
Anche regolarizzando il tutto non sarebbe comunque semplice. Ad esempio c'è da considerare che comunque si avrebbe una percezione "negativa" verso quelle ragazze che esercitano la professione. Stesso discorso per chi frequenta. Basta pensare ai night club più spinti per capire come funzionerebbe


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 13:49.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.