FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Mancanza di fiducia in sé stessi (https://fobiasociale.com/mancanza-di-fiducia-in-se-stessi-74338/)

Dark97 02-03-2021 16:39

Mancanza di fiducia in sé stessi
 
É un casino, la situazione é troppo complessa. Aldilà del fatto che ad una certa età, diciamo dai 20 anni in sú, diventa difficile integrarsi in un gruppo per diversi motivi, c é un altro problema nel mio caso: la mancanza di fiducia in me stesso. Mentre altre persone, anche in questo forum, hanno fatto qualche tentativo per migliorare la propria situazione, io non ci ho provato concretamente, ho fatto solo qualche timido tentativo a 14 anni, ma mi sono arreso subito. Per tentativi intendo: frequentare bar, andare alle feste del proprio paese, comunque stare in mezzo ad altra gente. Nel mio caso, vivere in un paese é stata la mia rovina, perché le voci circolano facilmente, se avessi frequentato bar ecc. avrei rimediato solo rotture di scatole. A questo punto, cambiare aria sarebbe l unica strada percorribile, il fatto é che mi sento bloccato. Mi manca il coraggio, probabilmente non riuscirei a farmi avanti con altra gente (sia ragazzi che ragazze), credo che la causa sia proprio la mancanza di autostima. La bassa statura e l aver vissuto un certo passato, sono la causa della mancanza di fiducia in me stesso. Voi che ne dite? Avete vissuto/ state vivendo situazioni simili?

Inosservato 02-03-2021 17:02

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
ti dico una cosa, vivere in città ti fa stare più sereno, ma a mio parere non modifica di una virgola la possibilità di cambiare la propria situazione sociale

quella (se lo vuoi, cosa che non è scontata) la cambi lavorando su te stesso, il discorso sull'autostima in effetti può avere un grande fondamento

Trinacria 02-03-2021 17:26

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
Quote:

Originariamente inviata da Inosservato (Messaggio 2573478)
ti dico una cosa, vivere in città ti fa stare più sereno, ma a mio parere non modifica di una virgola la possibilità di cambiare la propria situazione sociale

quella (se lo vuoi, cosa che non è scontata) la cambi lavorando su te stesso, il discorso sull'autostima in effetti può avere un grande fondamento

Concordo. Io ho sempre vissuto in città più o meno grandi e sono sempre stata comunque sola. Sicuramente ci sono molte più possibilità ma devi essere comunque tu a cercarle e a trovarle.

Anche io ho poca fiducia in me e, con il tempo, sta diminuendo sempre di più. Più vado avanti e più mi sembra di non essere all'altezza, di non essere abbastanza e questa cosa mi blocca sempre di più. Poi magari non è neanche vero ma quando te ne convinci è difficile cambiare idea.

pokorny 02-03-2021 18:10

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
Pure io; città e da adolescente diverse possibilità che non hanno tutti (la mia famiglia economicamente non se la passava male) eppure sono profondamente convinto che sarei rimasto altrettanto isolato ed emarginato se fossi vissuto a Cesacastina o altri posti remoti. Sarebbero stati diversi i percorsi, per arrivare allo stesso risultato.

Texas 02-03-2021 18:52

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
Vivere in città di una certa dimensione sicuramente non aiuta a cambiare e costruire una fiducia in se stessi, è vero e anzi, spesso accade il contrario, ma almeno non è una gabbia di relazioni dove tutti conoscono tutti e praticamente devi evitare di andare al bar perché è come se avessi l'etichetta attaccata in fronte.
I piccoli paesi dove tutti si conoscono e le voci circolano più veloci dei coronavirus son drammatiche da questo punto di vista, perché se il tuo ruolo sociale è quello del caso umano o dello sfigato poi per te diventa un evitamento su tutto.
Infatti dark97 evita qualsiasi cosa per risparmiarsi rotture di scatole. Purtroppo l'evitamento genera altro evitamento e non se ne esce più.

Dark97, se ne hai la possibilità, vista anche l'età, dovresti provare a resettare e ripartire in un contesto nuovo. Magari non servirà a niente, ma almeno ti togli il dubbio.

Inner_Beauty89 02-03-2021 19:28

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
La mancanza di fiducia in me stesso ha contraddistinto tutta la mia vita.
Ho sempre avuto bisogno di un ambiente con un grande supporto esterno per esprimere il meglio che avevo.
Da questo punto di vista posso dire che il mio problema rappresenti sia il punto forte che quello debole della mia vita, a seconda delle situazioni.
Condizione tipica di una persona estremamente sensibile, fragile, emotiva.:mannaggia:

matriX85 02-03-2021 21:02

Mi sembra di rileggere la mia storia anche se sono molto più in là con gli anni di te, e mi rivedo anche nella mancanza proprio di un minimo di autostima e fiducia in me stesso anche dovuto alla mia storia da adolescente che pur sforzandomi sento che quella immagine di allora e gli episodi negativi di quel periodo mi hanno condizionato pesantemente nel percorso di vita.
E ho l'impressione di notare anche nel modo di guardare delle persone soprattutto coetanei e anche gente nuova come se conoscono tutto ciò e per questo mi evitano.

Dark97 02-03-2021 23:51

Quote:

Originariamente inviata da Inosservato (Messaggio 2573478)
ti dico una cosa, vivere in città ti fa stare più sereno, ma a mio parere non modifica di una virgola la possibilità di cambiare la propria situazione sociale

quella (se lo vuoi, cosa che non è scontata) la cambi lavorando su te stesso, il discorso sull'autostima in effetti può avere un grande fondamento

Il problema é anche l età, avessi cambiato posto quando avevo 14 anni, probabilmente sarei riuscito ad aggiustare la situazione. Adesso non mi resta che lavorare su me stesso per aumentare l' autostima (un casino) per poi sperare in un miracolo...in pratica cambiando aria, passerei dallo 0℅ di possibilità all' 1 ℅...meglio di niente...

Dark97 02-03-2021 23:59

Quote:

Originariamente inviata da Texas (Messaggio 2573521)

Dark97, se ne hai la possibilità, vista anche l'età, dovresti provare a resettare e ripartire in un contesto nuovo. Magari non servirà a niente, ma almeno ti togli il dubbio.

Si ma alla fine saró costretto a cambiare aria, quí lavoro non ce n é...prima o poi dovrò buttarmi, tanto non ho niente da perdere, a parte l appoggio dei miei...ma dovró
anche cavarmela da solo prima o poi...

Vento 03-03-2021 02:00

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
A furia di metterti in situazioni difficili che sentino siano giuste, l'autostima si forma... L'unico modo per formare autostima a mio parere e mettersi in situazioni che si sentono di difficoltà... per me è stato cosí, spero possa aiutarti

Dark97 03-03-2021 12:51

Quote:

Originariamente inviata da Vento (Messaggio 2573917)
A furia di metterti in situazioni difficili che sentino siano giuste, l'autostima si forma... L'unico modo per formare autostima a mio parere e mettersi in situazioni che si sentono di difficoltà... per me è stato cosí, spero possa aiutarti

Grazie del consiglio, in effetti mi sembra l unica soluzione per superare certi blocchi.

Ezp97 03-03-2021 18:31

Quote:

Originariamente inviata da Dark97 (Messaggio 2573477)
É un casino, la situazione é troppo complessa. Aldilà del fatto che ad una certa età, diciamo dai 20 anni in sú, diventa difficile integrarsi in un gruppo per diversi motivi, c é un altro problema nel mio caso: la mancanza di fiducia in me stesso. Mentre altre persone, anche in questo forum, hanno fatto qualche tentativo per migliorare la propria situazione, io non ci ho provato concretamente, ho fatto solo qualche timido tentativo a 14 anni, ma mi sono arreso subito. Per tentativi intendo: frequentare bar, andare alle feste del proprio paese, comunque stare in mezzo ad altra gente. Nel mio caso, vivere in un paese é stata la mia rovina, perché le voci circolano facilmente, se avessi frequentato bar ecc. avrei rimediato solo rotture di scatole. A questo punto, cambiare aria sarebbe l unica strada percorribile, il fatto é che mi sento bloccato. Mi manca il coraggio, probabilmente non riuscirei a farmi avanti con altra gente (sia ragazzi che ragazze), credo che la causa sia proprio la mancanza di autostima. La bassa statura e l aver vissuto un certo passato, sono la causa della mancanza di fiducia in me stesso. Voi che ne dite? Avete vissuto/ state vivendo situazioni simili?

Io vivo in una borgata di 700 abitanti ed è uno schifo: gente di merda cafona e ignorante e mentalità da anni '60.
È normale che non ti caghi nessuno, dopo i 20 anni ognuno prende una direzione nella vita, se non lo fai anche tu rimani indietro e bisogna conviverci oppure trovi anche tu degli hobby e ti dedichi a qualcosa.

Dark97 03-03-2021 20:50

Quote:

Originariamente inviata da Ezp97 (Messaggio 2574119)
Io vivo in una borgata di 700 abitanti ed è uno schifo: gente di merda cafona e ignorante e mentalità da anni '60.
È normale che non ti caghi nessuno, dopo i 20 anni ognuno prende una direzione nella vita, se non lo fai anche tu rimani indietro e bisogna conviverci oppure trovi anche tu degli hobby e ti dedichi a qualcosa.

Dedicarmi a qualcosa per non pensare ai problemi? Non funziona...o meglio, ha funzionato fino a qualche anno fà, fino a quando non mi sono reso conto che ero veramente nella merda...A 23 anni certi problemi diventano macigni, perché ho un' altra consapevolezza rispetto a quando avevo 18-20 anni...non só che direzione prendere sinceramente, só solo che prima o poi dovró cercare seriamente lavoro, altrimenti saranno cazzi amari. Ma adesso sono troppo triste per fare qualcosa...e intanto gli anni passano...

matriX85 03-03-2021 20:56

Quote:

Originariamente inviata da Vento (Messaggio 2573917)
A furia di metterti in situazioni difficili che sentino siano giuste, l'autostima si forma... L'unico modo per formare autostima a mio parere e mettersi in situazioni che si sentono di difficoltà... per me è stato cosí, spero possa aiutarti


Proprio così bisogna mettersi alla prova magari in modo graduale ovviamente, e poi alzando di più l'asticella degli obiettivi, anche se è più facile a dirsi che a farsi ma la strada è questa.
Anche pensare di cambiare posto se non ci sono opportunità di crescita sociale e lavorativa, ma farlo prima possibile se si può perché poi gli anni passano e diventa complicato uscirne.

Ezp97 03-03-2021 22:39

Quote:

Originariamente inviata da Dark97 (Messaggio 2574173)
Dedicarmi a qualcosa per non pensare ai problemi? Non funziona...o meglio, ha funzionato fino a qualche anno fà, fino a quando non mi sono reso conto che ero veramente nella merda...A 23 anni certi problemi diventano macigni, perché ho un' altra consapevolezza rispetto a quando avevo 18-20 anni...non só che direzione prendere sinceramente, só solo che prima o poi dovró cercare seriamente lavoro, altrimenti saranno cazzi amari. Ma adesso sono troppo triste per fare qualcosa...e intanto gli anni passano...

Ti capisco perché più o meno sono messo come te, lavoro saltuariamente a nero, non ho vita sociale da anni, non mi sono mai diplomato.
Arriverà anche per me il giorno che seriamente dovrò mettermi a cercare un lavoro qualsiasi altrimenti saranno cazzi acidi.Volevo solo dire che nemmeno possiamo pretendere la compagnia di chi una vita già ce l'ha.
Spesso ho pensato di scappare da qui ma non ho soldi né capacità.

Ezp97 03-03-2021 22:44

Quote:

Originariamente inviata da matriX85 (Messaggio 2574179)
Proprio così bisogna mettersi alla prova magari in modo graduale ovviamente, e poi alzando di più l'asticella degli obiettivi, anche se è più facile a dirsi che a farsi ma la strada è questa.
Anche pensare di cambiare posto se non ci sono opportunità di crescita sociale e lavorativa, ma farlo prima possibile se si può perché poi gli anni passano e diventa complicato uscirne.

Difficile prendere e andarsene in certe condizioni. Spesso si muore in posti del cazzo che non abbiamo mai voluto insieme a gente che abbiamo sempre odiato.

Dark97 03-03-2021 23:28

Quote:

Originariamente inviata da Ezp97 (Messaggio 2574368)
Ti capisco perché più o meno sono messo come te, lavoro saltuariamente a nero, non ho vita sociale da anni, non mi sono mai diplomato.
Arriverà anche per me il giorno che seriamente dovrò mettermi a cercare un lavoro qualsiasi altrimenti saranno cazzi acidi.Volevo solo dire che nemmeno possiamo pretendere la compagnia di chi una vita già ce l'ha.
Spesso ho pensato di scappare da qui ma non ho soldi né capacità.

Neanche io ho competenze, ho solo un diploma che posso usare quando vado al cesso...senza esperienza il titolo di studio é carta straccia. Le aziende chiedono quasi sempre esperienza (2-3 anni) nel mio ambito e deve essere certificata, per essere assunti e avere uno stipendio dignitoso...altrimenti se ho fortuna potrei fare il cosiddetto "apprendistato" di sei mesi, a 400 euro al mese per poi essere sbattuto fuori a calci in culo. Si prospetta un bel futuro di merda.

Roberto92 04-03-2021 00:33

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
L’apprendistato in genere dura 3/4 anni, i 6 mesi in teoria è di tirocinio..
Discorso autostima è vero, più ti metti in situazioni diciamo scomode e più è meglio per il tuo carattere, affronti difficoltà che tante volte ti accorgi che la maggior parte di queste in realtà sono piccolezze perché ti fai tutto un film in testa e invece una volta che ti ci ritrovi le superi che neanche te ne accorgi, ed è li che inizi a pensare diversamente.. È stato così per me in un periodo lavorativo dove mi sono accorto col tempo che tante cose che prima non facevo ora le faccio con disinvoltura, anche solo chiedere un informazione ad un passante per esempio..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

AS02 08-03-2021 13:09

Re: Mancanza di fiducia in sé stessi
 
Ricordati che è sempre la percezione di noi stessi a fare la differenza non il luogo in cui viviamo in città hai più possibilità ma se non riesci a vederle o sfruttarle non cambierebbe un granché , anche io vivo in un paesino ma ti posso garantire che quasi tutte le persone che conosco sono riuscite a crearsi occasioni nel lavoro così come in ambito sentimentale e di amicizie nonostante i pochi abitanti

Dark97 08-03-2021 13:37

Quote:

Originariamente inviata da AS02 (Messaggio 2577081)
Ricordati che è sempre la percezione di noi stessi a fare la differenza non il luogo in cui viviamo in città hai più possibilità ma se non riesci a vederle o sfruttarle non cambierebbe un granché , anche io vivo in un paesino ma ti posso garantire che quasi tutte le persone che conosco sono riuscite a crearsi occasioni nel lavoro così come in ambito sentimentale e di amicizie nonostante i pochi abitanti

Il problema é l ambiente che si é creato nel paese in cui vivo, se uno viene etichettato come uno sfigato, é fregato...ne parlava anche un altro utente in un' altra discussione, se le persone hanno pregiudizi é inutile...


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 02:56.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.