FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Ma quindi come fate a... (https://fobiasociale.com/ma-quindi-come-fate-a-72137/)

Asocial87 30-07-2020 10:02

Re: Ma quindi come fate a...
 
La mamma dice che sono bello

Black_Hole_Sun 30-07-2020 12:08

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da syd_77 (Messaggio 2484934)
Sembra la storia della mia vita, tranne che per l'aspetto fisico e le storie lunghe.
Il volermi rimettere in gioco dopo anni di omega life mi ha causato delle ferite che non si rimargineranno più e l'autostima presa, fatta a tocchettini piccoli piccoli e buttata nell'olio bollente.
Sarebbe stato molto più saggio fare una dignotissima vita sfighé senza pretese.

Premesso che il "normale" è per lo più di viso. Fisicamente sono sempre stato carente, esile e gracile come una ragazzina, muscoli quasi zero. Magari se avessi fatto un bel po di palestra e mangiato di più potevo migliorare, ma la voglia e la costanza scarseggiano.

Moonwatcher 30-07-2020 15:33

Re: Ma quindi come fate a...
 
Mi interessa poco o niente, considerato che di persone esteticamente "piacenti" (nel senso di piacenti per la maggioranza) penso ce ne sia sì e no 1 su 20 o 30. Eppure non si accoppiano solo quelle.

tersite 30-07-2020 15:52

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da Xchénnpossoreg? (Messaggio 2484562)
Difficile non ricevere mai un feedback. Un parere anche di anni fa... qualcosa relativo alla scuola, qualche battuta tra conoscenti, un commento ricevuto da un soggetto X.
Sono tutti mattoncini, insieme costruiscono un muro difficile da abbattere.

Per il resto sono le specchio e l'autostima (presente o assente ma comunque protagonista) a decidere.

a me non è mai successo, anzi una volta sì una ragazza conosciuta su PSICO il nick era rosmarina e in una delle mie poche pazzie, l'ho voluta conoscere. Mi disse è letterale "sei un bell'uomo" credo sia stato l'unico apprezzamento vero in tutta la mia vita, poi se era un incoraggiamento, se prendeva per il culo non so... :mrgreen:

P:S: lo specchio è ingannevole, può distorcere dismorfobia o addirittura farci credere belli quando non lo siamo (narcisismo)

Creeper 30-07-2020 16:42

Quote:

Originariamente inviata da utopia? (Messaggio 2484466)
...come fate a stabilire se siete considerabili esteticamente piacenti o meno, senza basarsi sulle chiacchiere redpill, senza alcun feedback online o irl, senza alcuna esperienza quotidiana su cui basarsi?

Semplicemente ci si convince di esserlo e si fa di tutto per comportarsi come se lo si sia? :pensando:

Non puoi fartene un'idea precisa, ma quella da te descritta è davvero una situazione al limite. Le persone che non non ne ricevono mai sono pochissime. Se uno ha un minimo di vita sociale, se ha amici e colleghi del sesso opposto, non credo abbia molte difficoltà a capire se è piacente o meno.
Bisogna vedere cosa intendi tu per "chiacchiere redpill". È chiaro che se sei alto 1,85, buon fisico, capelli folti e simmetria facciale buona, lo capisci di essere piacente, a meno di non avere problemi gravissimi di autostima.
Di contro, con caratteristiche fisiche opposte, molto probabilmente non sei attraente.
Insomma, i canoni che vanno per la maggiore quelli sono, con un minimo di razionalità uno lo capisce come sta messo.

Quote:

Originariamente inviata da Winston_Smith (Messaggio 2484558)
Dal punto di vista fisico e/o caratteriale/di atteggiamento.

Ok, non volendo generalizzare ci sta.
Sul grande numero però è estremamente probabile che un over 25 kv sia carente anche e soprattutto dal punto di vista estetico (e di conseguenza anche caratteriale).

Winston_Smith 30-07-2020 16:51

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da Creeper (Messaggio 2485093)
Ok, non volendo generalizzare ci sta.
Sul grande numero però è estremamente probabile che un over 25 kv sia carente anche e soprattutto dal punto di vista estetico (e di conseguenza anche caratteriale).

Se però parliamo di utenti di questo forum (come nel post che hai quotato) direi che l'aspetto caratteriale e psicologico non può essere considerato secondario a priori.

tersite 30-07-2020 16:53

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da Creeper (Messaggio 2485093)



Ok, non volendo generalizzare ci sta.
Sul grande numero però è estremamente probabile che un over 25 kv sia carente anche e soprattutto dal punto di vista estetico (e di conseguenza anche caratteriale).

ma secondo me non è detto, molti dei virgin non lo sono per motivi estetici

Warlordmaniac 30-07-2020 17:41

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da varykino (Messaggio 2484716)
ma in soldoni a cosa servirebbe saperlo?

tipo una vi fa un complimento e andate a letto felici? vi svegliate felici?

cambiate obbiettivi di vita in base a ste cose?

se piacete a una o non piacete cosa vi cambia in soldoni?

cioè l'obbiettivo quale sarebbe ? scopà?

crearsi una consapevolezza di se in base all apprezzamento altrui?

tipo divento astronauta perchè a 100 tipe piaccio? cose del genere?

ma nn vi sembra ridicolo?

se piaccio a 50 su 100 divento pilota d aereo :D

se piaccio a 2 di 100 riesco al massimo a parlare col panettiere perchè ho una consapevolezza estetica di me bassissima?

nn capisco l obbiettivo qual è

narcisismo? egocentrismo?

da dove deriva sto bisogno di attenzioni? dall invidia altrui?

se uno è solo , il dramma personale è il fatto che è solo , non il fatto che deve capire se merita di stare solo o no .

c è piu interesse a scoprire se uno merita in qualche modo di stare solo che la sofferenza di esserlo . è allucinante sta ricerca di votazioni, viene da pensare che il fatto di essere soli importi poco alla fine , piuttosto importa cercare e trovare la motivazione esatta del perchè uno "merita" di essere solo per poi tirare un sospiro di sollievo e dire " ah menomale ho scoperto perchè sono solo , adesso posso pure sbattemene il cazz di esserlo" :D eh bon

Sì, il sesso ha una forte componente fredda-di posizione, che esula da quello che praticamente si fa.
Detto questo, conoscere il proprio valore sessuale serve per capire quello che ti puoi permettere e non.

Moonwatcher 30-07-2020 17:52

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da FolleAnonimo (Messaggio 2485117)
Si il tuo ragionamento non quadra perché secondo me hai detto una grande cazzata, se proprio bisogna fare i pignoli e prendere una maggioranza allora forse si dovrebbe essere di razza asiatica per risultate piacenti al maggior numero di persone al mondo.
Questione di grandi numeri, la vogliamo ridimensionare alla realtà italiana per trovare un compromesso?
Credo che i risultati siano molto più banali e cosi sballati da non trovare nessun compromesso visto che può piacere il calvo quanto il cappellone, il peloso quanto il depilato, l'alto quando il basso, il muscoloso quanto quello con la panza, il torinese quanto il pugliese eccetera.
E sembrerà molto discutibile per quelli che hanno come riferimento qualche giudizio di quattro stronze o teorie blaterate online, ma in una media statistica è ragionevole pensare che esiste un numero equivalente per ogni caratteristica e che una preferenza unica sarà sempre falsata dal metro di giudizio personale.
In parole povere sono tutti dei gran cazzari che si raccontano un sacco di stronzate e sotto sotto sono innamorati di quello che giudicano pubblicamente un difetto.

Non ho capito se ho detto una cazzata o mi dai ragione :interrogativo:

Cioè non ho capito se secondo te la piacenza (nel senso di piacevolezza, non la città :sisi:) è completamente livellata?

Mi sembra un estremismo come quello da fdb per cui è estremamente rigoroso e oggettivo, chi piace più e chi meno c'è, non ha senso negarlo.

Moonwatcher 30-07-2020 18:08

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da FolleAnonimo (Messaggio 2485165)
Penso bisogna negarlo e liberarsene completamente
E' matematicamente impossibile non piacere a tutti, c'è solo il limite delle frequentazioni e proprie ossessioni o paure.
Quindi forse ti do anche ragione, però mi piace mantenere un pensiero estremo per contrastarne un altro cosi da ritrovarsi a metà strada poi.

Capito, io invece sono per "in medio stat virtus". :)

tersite 30-07-2020 18:09

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da FolleAnonimo (Messaggio 2485165)
Penso bisogna negarlo e liberarsene completamente
E' matematicamente impossibile non piacere a tutti, c'è solo il limite delle frequentazioni e proprie ossessioni o paure.
.

ma magari si piace a chi non vorremmo mai piacere

Warlordmaniac 30-07-2020 18:19

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da tersite (Messaggio 2485179)
ma magari si piace a chi non vorremmo mai piacere

O magari si piace ad una donna su 1000 e quindi non hai la possibilità di trovarla se non avendo un vita di relazione supermovimentata.

tersite 30-07-2020 18:27

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da Warlordmaniac (Messaggio 2485184)
O magari si piace ad una donna su 1000 e quindi non hai la possibilità di trovarla se non di un vita di relazione supermovimentata.

questo è vero scaricando la novissima App "search twin soul" del noto ipnotista russo Dragev Zolianitsky ho scoperto che la mia starebbe in un paesino siberiano di Ojmjakon nella Jacuzia occidentale -__-

Delta80 30-07-2020 19:17

Io continuo a ritenere che l’essere attraente è una cosa oggettiva, cioè un bello è un bello oggettivamente un brutto idem , poi chiaramente si viene scelti in base al livello estetico dell’altra persona, non vedo grandi misteri diciamo , mi sembra tutto molto lineare

untipostrano 30-07-2020 20:45

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da FolleAnonimo (Messaggio 2485165)
E' matematicamente impossibile non piacere a tutti, c'è solo il limite delle frequentazioni e proprie ossessioni o paure.

beh se si piace tipo ad una su 1000 ogni morte di papa di fatto non cambia un bel nulla perchè statisticamente intanto la devi incontrare e poi devi essere mooolto fortunato che anche lei piaccia a te....e la probabilità che queste due condizioni si verifichino è molto ma molto minore che non si verificheranno mai....

Masterplan92 30-07-2020 20:48

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da Black_Hole_Sun (Messaggio 2484930)
La crude verità nel mio caso non è l'essere brutto, perchè sono abbastanza sicuro dai feedback ricevuto di non esserlo. Sono di quel "normale" che non spicca in nulla, senza infamia e senza lode. Quel normale che con i dovuti miglioramenti, personali ed estetici, potrebbe anche risultare attraente. In parte lo è stato nella mia fase fra i 20 e i 30 anni nei quali le mie esperienza e relazioni più o meno lunghe le ho avute. Poi si è come spenta la luce, blackout totale, buio e omega. Inizialmente non mi importava, anzi dopo due storie piuttosto logoranti ero felice nella mia solitudine e per un po volevo starmene per conto mio in serenità. Tutta ciò ha funzionato fino a quando non ho deciso di rimmetermi in gioco, ed è stato un disastro di proporzioni epiche. Miseri fallimenti uno dietro l'altro che accrescevano il mio senso di inadeguatezza e affossavano quel poco che restava dell'autostima, intanto gli anni passavano e passano ancora.

Porca troia..sono io

Moonwatcher 30-07-2020 21:47

Re: Ma quindi come fate a...
 
https://youtu.be/9bMkfeXy910

Che ne pensate?

sparatemi 31-07-2020 08:45

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da utopia? (Messaggio 2484466)
...come fate a stabilire se siete considerabili esteticamente piacenti o meno, senza basarsi sulle chiacchiere redpill, senza alcun feedback online o irl, senza alcuna esperienza quotidiana su cui basarsi?

Semplicemente ci si convince di esserlo e si fa di tutto per comportarsi come se lo si sia? :pensando:


esattamente questa frase in grassetto, guarda quanta gente si atteggia da bellocci con la puzza sotto il naso o intelligentoni senza esserlo

tersite 31-07-2020 09:01

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da FolleAnonimo (Messaggio 2485270)


Ma 1 persona su 1000 è un ottima statistica, sarebbe una benedizione sapere di piacere cosi matematicamente bene, utilizzando i mezzi virtuale si possono frequentare decine di persone in pochi giorni con un buon spirito.
Io alzerei la statistica a 1 su 100.000, una bella ricerca ma con dei dettagli importanti, il piacersi senza riserve, una chimica superiore a qualsiasi desiderio fisico come si potrebbe amare una patata deforme sapendo che comunque è cosi deliziosa da mangiare, una mente cosi affine da completarsi le frasi a vicenda.
Sono probabilità possibilissime, giocandosela bene possono essere gestite, come fanno quelli normali? Vanno a feste con centomila persone e buttano le reti da pesca al merluzzo e contemporaneamente fanno lo stesso nel virtuale.

Io penso che tu non sia serio 1 su 100'0000 ma siamo impazziti? Neanche se ti alzassi la mattina per trovare una donna fino al tramonto (come faceva un mio amico non certo avvenente) riuscireste a contattare tante persone. Il web poi è solo una perdita di tempo, conta più una conoscenza reale.
Uscite fate parte di un gruppo, fate dei corsi di cucina cose così si fanno belli incontri :mrgreen:*



*nel mio caso si facevano ihihhi

XL 31-07-2020 09:24

Re: Ma quindi come fate a...
 
Quote:

Originariamente inviata da utopia? (Messaggio 2484466)
...come fate a stabilire se siete considerabili esteticamente piacenti o meno, senza basarsi sulle chiacchiere redpill, senza alcun feedback online o irl, senza alcuna esperienza quotidiana su cui basarsi?

Semplicemente ci si convince di esserlo e si fa di tutto per comportarsi come se lo si sia? :pensando:

Difficile che non si abbia in mano alcuna prova quando si sviluppano certe idee.
Ad esempio io una volta andai a fare una selezione, aiutai una ragazza a rispondere a certe domande (anche perché ci avevano ammucchiati nello stesso banco) questa poi in seguito mi chiese se le potevo dare un passaggio dato che ero andato con l'auto, le dissi "va bene", tanto era di strada.
In seguito questa conosce un altro che è lui a proporle di darle un passaggio e questa poi se ne va con quest'altro e ricordo proprio che la cosa che ci differenziava era l'aspetto, disse "è così carino, scusami", tanto non è che ci conoscessimo. Io la scusai, ognuno fa quello che gli pare, ma alla fine tante piccole cose del genere ti fanno capire che vieni trattato peggio anche in base a questo.
Un bambino che una volta mi disse che ero il fratello brutto.
E così via...
Certe cose mi fanno anche star male e preferisco non ricordarle, perciò mi fermo qua.
Anche in relazione a cose del genere puoi notare che il tuo aspetto risulta più sgradevole di altri.
Il mondo circostante in genere non te lo tiene mica nascosto.
Poi a me fa innervosire chi dice che in fondo siamo tutti uguali in relazione a queste cose e che conta solamente altro. Queste cose pesano comunque poi in termini di opportunità, non saranno assolutamente determinanti (questo magari è falso) ma poi pesano lo stesso, riducono le possibilità di fare incontri e conoscere gente.


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 15:17.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.