FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   Amore e Amicizia (https://fobiasociale.com/amore-e-amicizia/)
-   -   Non so se mi ama e non ce la faccio più. (https://fobiasociale.com/non-so-se-mi-ama-e-non-ce-la-faccio-piu-66371/)

nowhere-man 10-01-2019 22:13

Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Come qualcuno avrà letto dalla mia presentazione sono un ragazzo alla soglia dei 30, dal carattere molto difficile, con un passato fatto di incomprensioni e solitudine.
Non ho amici, le poche persone che mi avvicinano cercano di sfruttarmi per come possono, vista la mia fin eccessiva gentilezza.
In questo casino (come detto) è ricomparsa una mia vecchia conoscenza, una mia ex di qualche anno fa, anche ella con una vita sociale ed emotiva perennemente incasinate.
Si è passati dal sentirsi al vedersi, fino al tornare nuovamente insieme.
Ci eravamo lasciati per volere mio a seguito di enormi incomprensioni. Dopo 20 giorni scarsi dall'addio si era messa con uno dei miei più cari amici, il quale probabilmente ci provava già quando era con me. pessimo.
Nonostante le pessime premesse ho provato a dare fiducia, ed eccoci al giorno d'oggi. Sono passati vari mesi e sono devastato.
ho intrapreso questa seconda relazione in maniera molto diversa : sconvolto dalla sua enorme aggressività e non volendo finire come la prima.. ho provato a passare sopra a tutte le sue enormi prepotenze, sperando che dare fiducia a una persona del genere l'avrebbe ammorbidita. Mi sbagliavo di grosso.
Inizialmente sembrava poter funzionare. Non eravamo ancora tornati insieme, lei seppur acida a tratti, era abbastanza affettuosa, propositiva, sembrava attratta da me, anche fisicamente.
Ora a distanza di mesi la situazione è questa (la farò breve): SONO IL SUO SCHIAVETTO.
Lei non ha attenuato la cafonaggine, anzi è parecchio aumentata.
in pratica si è piazzata a casa mia. viene almeno 3 volte a settimana, senza neanche preoccuparsi di avvertire per tempo. mi tratta in maniera pessima. alterna 3 minuti di semi-affettuosità che a volte percepisco come finta, a ore di prepotenza e insoddisfazione.
Una giornata con lei consiste essenzialmente in questo:
Viene a dormire da me. Si alza prestissimo (anche dopo una settimana che IO lavoro (lei praticamente no.)), rimane sul letto a guardare video e leggere cazzate su internet, comincia a dare ordini. perché non esci a comprarmi questo?
perche non mi prendi del pane? perché non mi compri questa crema?
Se rifiuti si innervosisce e diventa intrattabile. In pratica mi caccia dalla mia stessa casa :D:testata: Poi magari da altri 10 minuti di affettuosità.. Poi si ammutolisce, comincia a sbuffare.. e mi chiede "che si fa oggi?"
a quel punto provi a proporle qualsiasi cosa, sapendo già che a lei non piacerà nulla. comincia a trattarti come uno stupido sfigato che non sa farla divertire.
Uscire in due è spesso devastante. la porti in giro e sbuffa, non dice una parola..
ti guarda come se qualsiasi tua idea sia assurda e poco divertente. a volte si lascia sfuggire mentre siamo da qualche parte un "che vita di m**"
tu le chiedi perché... e lei non risponde.. divertita.
Insomma.. poi magari c'è il giorno che si diverte, il giorno che dice che sei il miglior ragazzo del mondo, ma essenzialmente .. è una insoddisfatta patologica, isterica, che preferirebbe qualsiasi altra cosa che stare con me, ma non so per quale motivo al mondo VUOLE STARE CON ME.
in pratica c'è questo 30% di accettabilità e il 70% di follia pura.
Inutile dire che questo 70% di insoddisfazione mi porta a spendere un sacco di soldi. Mi ritrovo da solo.. con lei.. che per lei.. andare a cena fuori non ha senso.. andare in giro fuori città non ha senso.. guardare un film a casa non ha senso..
e cerco di stupirla, organizzare di tutto, viaggi, cose.. ma tanto è sempre uguale. non le piace nulla.
Il problema è questo 30%.. mi piace quando è "normale".. sembra avere dei lunghi momenti di intrattabilità.. ma quando non lo è è molto piacevole, e.. giusto o meno.. sbagliato o meno.. mi sono innamorato di lei per questo 30%.
Ed è quello che mi frega ogni volta.. voi direte: contento tu.
il problema è che non sono più tanto sicuro neanche della sua sincerità in questo 30%: sto vivendo con la speranza che tutto questo non sia riassumibile con un "è UNA STR* CHE TI STA RUBANDO SOLDI E TEMPO PERCHè LE SERVE UNA CASA e un po' di compagnia", la frase che mi dice chiunque dopo che racconto tutto questo. Io spero che lei sia sincera, intrattabile ma in qualche modo attratta da me. ma ormai non riesco più a autoconvincermi neanche di questo.
Uno degli elementi cardine è anche il sesso: quando doveva "riconquistarmi" voleva sempre andare a letto, non dico che c'era chissà che intesa, ma sicuramente sembrava (o fingeva di) avere voglia.Adesso non facciamo sesso da mesi, senza motivo, e il tutto condito con battute continue sul mio aspetto fisico (pelato e non particolarmente bello) mi fa pensare che l'attrazione fisica non c'è e forse non c'è mai stata. Idem per quella mentale, da parte sua.
Da parte mia, cari lettori, potrete criticarmi.. dire.. Ma perché ci stai insieme. sei stupido.. sei fuori? Ma credetemi, da uno che ha avuto una vita come la mia, che soffre di depressione, bassa autostima, attacchi di panico continui, essere trattato cosi può sembrare alle volte anche "normale".

Insomma, vorrei capire se la mia mente è davvero arrivata al punto da non capire che sto con una che mi vuole male, quindi se io sia in qualche modo dipendente affettivamente o se effettivamente esistono donne che vanno prese cosi.. Se magari a qualcuno di voi è successo qualcosa di simile e magari con l'aiuto di uno psicologo è riuscito a bilanciare un rapporto completamente sbilanciato da una parte.. al momento mi sembra che o accetto il suo modo di essere o NULLA.

Grazie a tutti.

Inisis 10-01-2019 22:30

Digli di trovarsi un altro pollo che la sopporti e (supporti) probabilmente ti usa anche come specchio e come capro espiatorio per quello che a lei non piace di sé stessa e per dare la colpa a qualcuno se è sempre insoddisfatta. Scommetto che è quel genere di donna che non sopporta la sua stessa compagnia. Prova a metterla alla porta in maniera decisa e vedi come reagisce. Comunque è pessima.

nowhere-man 10-01-2019 22:36

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Grazie del pollo, ma effettivamente credo di esserlo anche io:D
ad ogni modo lei è stata messa alla porta da TUTTI. Sempre per questi stessi motivi. credo con nessuno si sia comportata a questo livello, ma di fatto si è sempre ritrovata sola. Comunque hai ragione..:testata:

Inisis 10-01-2019 22:45

Siamo in due :) ahaha E evidente che ha dei problemi magari di personalità e d impulsività, il fatto è che anche se tu l accettassi e decidessi di aiutarla e tolleri suoi giramenti e ti costa fatica non è assicurato che lei poi non mandi tutto all aria, o sbaglio? (magari dopo trovato un altro rimpiazzo)

XL 10-01-2019 22:47

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Quote:

Originariamente inviata da nowhere-man (Messaggio 2206684)
Grazie del pollo, ma effettivamente credo di esserlo anche io:D
ad ogni modo lei è stata messa alla porta da TUTTI. Sempre per questi stessi motivi. credo con nessuno si sia comportata a questo livello, ma di fatto si è sempre ritrovata sola. Comunque hai ragione..:testata:

Comunque se non la assecondi sempre è probabile che poi sarà lei a mollare te.
Magari quando le sarai lontano inizierà ad idealizzarti di nuovo (se non tagli i ponti con lei) e cercherà di tornare con te.
Penso che con questo tipo di persone magari qualcosa di positivo la si riesce ad ottenere anche, ma non bisogna viverci insieme altrimenti si rischia di assecondarle troppo (E persone come noi spesso hanno questa debolezza qua).
Oggi ti chiede la crema, domani magari di mollare tutto per andare ad abitare chissà dove.
Ti assicuro che poi anche se lo farai, non basterà, quindi meglio mettere certi paletti, poi deciderà lei cosa vuol fare.

~~~ 10-01-2019 22:47

Se la lasci che succede?

Saturnino 10-01-2019 22:51

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Forse è il momento che tu iniziassi ad avere un po' di rispetto per te stesso...e non permettere di farti trattare in quel modo. Certo poi, se tu dovessi dare il benservito alla persona che ti sta accanto pur se negativa, magari potresti sentirti non considerato da nessuno.
Però prendi in considerazione che stare con una persona che per te non va bene ed è incompatibile può essere molto peggio...e considera che noi non viviamo in funzione di qualcun altro o per essere schiavetti di qualcun altro ma piuttosto per scoprire quello per cui siamo portati e cercare di stare bene con noi stessi.

nowhere-man 11-01-2019 00:05

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Quote:

Originariamente inviata da XL (Messaggio 2206691)
Comunque se non la assecondi sempre è probabile che poi sarà lei a mollare te.
Magari quando le sarai lontano inizierà ad idealizzarti di nuovo (se non tagli i ponti con lei) e cercherà di tornare con te.
Penso che con questo tipo di persone magari qualcosa di positivo la si riesce ad ottenere anche, ma non bisogna viverci insieme altrimenti si rischia di assecondarle troppo (E persone come noi spesso hanno questa debolezza qua).
Oggi ti chiede la crema, domani magari di mollare tutto per andare ad abitare chissà dove.
Ti assicuro che poi anche se lo farai, non basterà, quindi meglio mettere certi paletti, poi deciderà lei cosa vuol fare.

vero, infatti come giustamente dite voi, non è affatto scontato che assecondandola lei sia soddisfatta e quindi non mi lasci. Anzi, probabilmente troverà proprio qualcun altro. tipico di questo genere di donne è incazzarsi per qualsiasi cosa con persone tranquille per poi mettersi con uno davvero infame, che le tratta per come meritano.

Quote:

Originariamente inviata da ~~~
Se la lasci che succede?

Se la lascio a parte qualche scenata, credo nulla.
Il punto è che voglio essere sicuro che non gliene freghi nulla di me.

Baby Lemonade 11-01-2019 08:15

Quote:

Originariamente inviata da nowhere-man (Messaggio 2206725)
Il punto è che voglio essere sicuro che non gliene freghi nulla di me.

Stampalo a caratteri cubitali e attaccalo sul frigorifero: NON GLIENE FREGA NULLA DI ME

Maca 11-01-2019 08:29

Amore non è di sicuro, ma da come la descrivi direi da parte di entrambi

Se riesci a trovare un equilibrio spostato un po’ più dalla tua parte forse potete anche stare bene assieme

Pretendi il sesso ad esempio... o che faccia anche lei qualcosa che va bene a te, altrimenti smetti di accontentarla

Antares93 11-01-2019 08:44

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Quote:

Originariamente inviata da nowhere-man (Messaggio 2206725)
vero, infatti come giustamente dite voi, non è affatto scontato che assecondandola lei sia soddisfatta e quindi non mi lasci. Anzi, probabilmente troverà proprio qualcun altro. tipico di questo genere di donne è incazzarsi per qualsiasi cosa con persone tranquille per poi mettersi con uno davvero infame, che le tratta per come meritano.


Se la lascio a parte qualche scenata, credo nulla.
Il punto è che voglio essere sicuro che non gliene freghi nulla di me.

Se gliene fregasse si preoccuperebbe di farti stare bene e smetterebbe di trattarti in questo modo. Modo che ritengo irrispettoso sia nei tuoi confronti sia nei confronti di se stessa.
Dal momento che ha una così bassa stima nei tuoi confronti (almeno da quello che hai raccontato tu) perché continua a portare avanti questa relazione?

A mio avviso è una persona insoddisfatta di se stessa e della sua vita e non perde occasione per sfogare questa insoddisfazione nei tuoi confronti dandoti colpe non tue.

Sempre da quel che racconti mi pare che tu abbia fatto la tua parte e anche di più, mentre lei di fare la sua parte non se ne preoccupa minimamente.


Non mi permetterei minimamente di criticarti, chiunque prima o poi si è trovato di fronte a situazioni dove la razionalità veniva sopraffatta dall'irrazionalità. Ma io ti consiglierei di troncarla questa relazione; è evidente che meriti di meglio. Una persona così è senza ombra di dubbio meglio perderla che trovarla.

nowhere-man 11-01-2019 09:08

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Quote:

Originariamente inviata da Maca (Messaggio 2206764)
Amore non è di sicuro, ma da come la descrivi direi da parte di entrambi

Se riesci a trovare un equilibrio spostato un po’ più dalla tua parte forse potete anche stare bene assieme

Pretendi il sesso ad esempio... o che faccia anche lei qualcosa che va bene a te, altrimenti smetti di accontentarla

Pretendere del sesso mi sa di cosa piuttosto maschilista, nel senso che non c'è niente di peggio che costringere una donna a farlo se preferirebbe limonare con un cinghiale piuttosto che con me :D
A parte questo é evidente che non va, come il fatto che sono ingabbiato e non riesco a reagire, dopo aver ammesso la palese dannosita del rapporto.

Jeena 11-01-2019 09:13

Magari non è così, ma ci sono persone che appena restano sole, perché vengono lasciate, impazziscono e devono immediatamente trovare un altro/a e per farlo nel minor tempo possibile puntano su quello più facile da ottenere. E visto che voi siete già stati insieme e probabilmente lei sapeva che tu non avessi una grande vita sociale e che quindi saresti stato disponibile si è rifatta viva con te. Sicuramente è una ragazza che ha moltissimi problemi e, da come descrivi, anche abbastanza preoccupanti. Però, se prima di lasciarla, provassi a parlarle dicendole che non ce la fai più a continuare così e che avresti bisogno di qualcosa di più equilibrato? Forse lei non si rende conto di essere insostenibile, cerca di farglielo capire,prima di arrivare a una decisione drastica. Perché mi rendo conto che, se tu hai sviluppato una dipendenza affettiva da lei, non è facile per te.

Maca 11-01-2019 09:21

Quote:

Originariamente inviata da nowhere-man (Messaggio 2206772)
Pretendere del sesso mi sa di cosa piuttosto maschilista, nel senso che non c'è niente di peggio che costringere una donna a farlo se preferirebbe limonare con un cinghiale piuttosto che con me :D
A parte questo é evidente che non va, come il fatto che sono ingabbiato e non riesco a reagire, dopo aver ammesso la palese dannosita del rapporto.

Non con la forza ovviamente. Ma se ti risponde che preferisce limonare con un cinghiale piuttosto che con te... dovrebbe capire lei da sola che poi non ti può chiedere altro

Comunque lei potrebbe essere una narcisista patologica. Prova a leggere qualcosa sulle relazioni con i narcisisti, sembrano le fasi tipiche

~~~ 11-01-2019 10:06

Quote:

Originariamente inviata da nowhere-man (Messaggio 2206677)
Insomma, vorrei capire se la mia mente è davvero arrivata al punto da non capire che sto con una che mi vuole male, quindi se io sia in qualche modo dipendente affettivamente o se effettivamente esistono donne che vanno prese cosi.. Se magari a qualcuno di voi è successo qualcosa di simile e magari con l'aiuto di uno psicologo è riuscito a bilanciare un rapporto completamente sbilanciato da una parte.. al momento mi sembra che o accetto il suo modo di essere o NULLA.

Grazie a tutti.

Possono essere tanti i motivi, tu non riesci a credere intimamente di meritare rispetto, ti senti solo, ti sei abituato alla situazione e quindi ormai per te è normale, ma in fin dei conti stai con una persona che ti maltratta e che non ti ama e sì, vivete insieme una dipendenza a due, in cui servite a qualche scopo ma in cui in fin dei conti non c'è nulla
Con questa persona ci puoi parlare? Ci puoi ragionare? O puoi solo star lì a subire?
Per il tuo bene dovresti allontanarti da questa persona e imparare per la prossima volta cos'è che non vuoi.
Parlane con altre persone, chiedi un supporto psicologico, cerca di guardare il più possibile la situazione dall'esterno perché ormai nella tua mente la cosa si è normalizzata, il rapporto ha delle sue regole interne che sembrano inattaccabili quindi l'unica maniera è cambiare prospettiva e usare uno sguardo spietato sulla faccenda, rendersi brutalmente conto di cosa è il vostro rapporto.
Tutto questo sta accadendo perché tu intimamente sei convinto di non meritare rispetto, e non si tratta di un pensiero razionale ma di qualcosa radicato profondamente dentro di te, solo che anche tu ti rendi conto che la situazione è insostenibile e infelice.
Non si sa nemmeno se si può avere un dialogo onesto con questa persona, meglio allontanarsi prima di tutto, per limitare i danni.

XL 11-01-2019 10:08

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Quote:

Originariamente inviata da nowhere-man (Messaggio 2206725)
vero, infatti come giustamente dite voi, non è affatto scontato che assecondandola lei sia soddisfatta e quindi non mi lasci. Anzi, probabilmente troverà proprio qualcun altro. tipico di questo genere di donne è incazzarsi per qualsiasi cosa con persone tranquille per poi mettersi con uno davvero infame, che le tratta per come meritano.

Conosci qualche suo ex? :interrogativo:
Immagino che lei ti avrà raccontato che è stata insieme a uomini che la maltrattavano, però poi se li conosci concretamente questi uomini ridimensioni quel che ti ha raccontato.
Magari s'è generata la stessa dinamica: richieste senza fondo fino all'esasperazione del partner.
Ma lei questa cosa qua non le vede proprio, magari l'altra persona è stata "infame" per lei perché ha messo qualche paletto protettivo per arginare certe richieste, ma far questo di sicuro non equivale ad essere degli infami davvero.

Secondo me questo tipo di persone cercheranno realazioni stabili con altre persone simili a te in tal senso. Solo così queste relazioni possono durare di più. In questo credo siano sincere, nel senso che in base al loro modo di attaccarsi questo tipo di persone cercano, non credo che la simulino questa cosa qua.

Un infame come potrebbe mai accontentarle? L'idealizzazione durerebbe pochissimo, il legame si distruggerebbe subito.
Al limite con questo ci possono far sesso una tantum, ma non ci starebbero mai insieme per un periodo più lungo.

Non sono tipi remissivi che si fanno maltrattare, quando si relazionano stabilmente sono loro a maltrattare gli altri quando viene meno l'immagine ideale che s'erano costruita inizialmente. Chi sta vicino a loro deve armarsi di santa pazienza facendo leva sugli aspetti positivi della loro personalità che comunque spesso ci sono sopportando l'altalena emotiva in cui si va delle stelle alle stalle.

Secondo me una cosa che può funzionare è comunicare non che non si vuole accontentarle, ma che proprio uno non ce la fa ad accontentarle sempre, così si dimostra comprensione per le richieste e contemporaneamente non le si accontenta.

Le donne che cercano l'infame nelle relazioni stabili secondo il mio modesto parere hanno tutt'altro profilo psicologico.

Icarus 11-01-2019 11:30

Meglio soli che male accompagnati :)

Palmiro 11-01-2019 11:42

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Sei troppo accondiscendente .. Lei ovviamente ne sta approfittando alla grande..
Ma cosa avresti da perdere a lasciarla e cercarne un'altra?

ila82 11-01-2019 14:42

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
Mi pare che entrambi avete disturbi e forse anche paura di restar soli... insomma non dico che proprio stiate insieme perche' pensate di non trovar altro ma nel vuoto la sola persona che nonostante i difetti sopporta/accetta e da' affetto, il che crea una certa dipendenza, al contempo riconosscenza ma anche frustrazione perche' non e' comunque quel che si sogna.

Piu' che altro non so come fai a starci trattato cosi' .
Quindi in un momento che ti sembra opportuno dovresti dirle "ma se mi ami tanto es. perche' e' tanto che non facciamo sesso? mi viene il sospetto che non lo dici poi cosi' scherzosamente che perche' son brutto e bla bla" " Perche' vuoi sempre che vada di qua e di la e comprarti le cose? a me te lo devo dire pesa e a volte mi viene da chiedermi se non stai con me per comodo" "Perche' sei sempre insoddisfatta quando esci con me? proponi tu che fare allora. se invece trovi che son proprio io a non andare bene non capisco che stai con me a fare"
Cercando di esser chiaro ma di non portare la discussione su toni polemici che non porta nulla, il tuo deve essere davvero un cercare di capire e non rancore.

E poi (questo io) le direi "purtroppo non posso accettare di venir trattato cosi', quindi se anche a te dispiace di farlo e ci tieni a me devi cercare di risolvere con uno psicologo, una psicoterapia insieme o quando hai i tuoi momenti no startene per i fatti tuoi".

Hazel Grace 11-01-2019 15:03

Re: Non so se mi ama e non ce la faccio più.
 
perché semplicemente non la molli? non te lo permette? o vi "sfruttate" a vicenda?


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 22:26.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.