FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   Amore e Amicizia (https://fobiasociale.com/amore-e-amicizia/)
-   -   Ho trattato male l'unica che mi voleva (https://fobiasociale.com/ho-trattato-male-lunica-che-mi-voleva-64235/)

Guess what? 21-05-2018 18:09

Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Scusate il papiro. Non ho intenzione di tornare con lei; per quanto ci speri razionalmente so che non è possibile. Voglio solo capire cosa diavolo mi sia preso e mi stia prendendo tutt'ora.
Dopo più di 20 anni passati in solitudine, facendomi un giro anche nei forum dove parlano di come l'estetica conti tutto e accorgendomi che fosse vero cadendo in depressione; incontro una ragazza, all'incirca della mia stessa età; che mi trova carino e mi vuole conoscere, addirittura fa tutto lei.

Usciamo insieme per un paio di settimane, io ero felicissimo perché sembrava che finalmente la mia vita potesse avere una svolta interessante. Solo che io sono vergine e quando provavamo ad avere rapporti purtroppo il soldato non stava sull'attenti, o ci stava per poco, senza poter mai poter penetrare. Questo lei non lo sapeva ovviamente, crede che sia un donnaiolo perché un suo amico le disse che per discoteche rimorchio a volte (sono discoteche discutibili, e rimedio solo pomiciate). Comunque non me ne fa un peso, io adoravo farla sentire speciale, le volevo bene, anche se per volermela tirare dopo tanto che io ho faticato dietro le ragazze, e per via del mio problema, cominciavo a dubitare di questa frequentazione, messo anche che lei era soffocante delle volte. Lei comunque mi voleva bene, e una sera che aveva avuto una brutta giornata, io ho preso e sono corso da lei per farla stare meglio, e lei dice che era molto importante perché si stava affezionando e nessuno lo aveva mai fatto.

Dopo 13 giorni andiamo a ballare insieme, mi ubriaco, mi comporto in modo molto geloso e dopo che se ne va, bacio un'altra. Il giorno dopo mi sgrida perché mi sono comportato male, io ero preso dai sensi di colpa e volevo allontanarla fino a sera dove non le rispondo più al cell e si arrabbia. Il giorno dopo la ricontatto perché mi sentivo in colpa, ma lei voleva chiudere con me per quella cosa, dopo cerco di farmi perdonare, ma i rapporti sono un po' freddi e quindi le dico della ragazza ma le dico che comunque io avevo intenzioni serie con lei; quindi mi dice che vuole chiudere perché lei usciva da un rapporto soffocante e non voleva impegnarsi con me.

Passa un mese da schifo, con il morale sotto i piedi, nel quale però incontro di nuovo la ragazza di quella sera e mi ci scrivo per un po', poi lascio perdere perchè non sembra davvero interessata. Poi sempre in quella discoteca la rivedo e ci salutiamo. La sera dopo i miei amici la aggiungono su un gruppo di whatsapp (tutt'ora c'è) e mi contatta in privato dicendomi che non dovevo avere rancore per lei e che potevo parlare. Al che mi sfogo, dicendole che mi sentivo preso in giro, come se avesse voluto solo spennarmi e che io avevo dato molto per lei (coi faccio la figura di quello preso ma me lo potevo permettere per discorsi fatti che non sto ad elencare). Lei mi dice che non è per la ragazza ma perché lei ancora sentiva qualcosa per il suo ex (che ha 25 anni più di lei) e che quindi non voleva usarmi come rimpiazzino, non fu chiara e la intesi come se appunto voleva smaltire la cosa. Le chiedo che se voleva riprovarci io sarei corso da lei, ma mi dice di no, perché ha dei problemi ora. Ci diciamo le solite cose dolci e ci salutiamo, convincendomi che forse tornerà.

Il giorno dopo i suoi amici mi dicono che lei era ritornata con il suo ex per i soldi. Io ci rimango malissimo e dopo 5 giorni, in un locale, incontro una tizia interessata e ci baciamo, poi lei arriva e ci vede. Nemmeno ci parliamo ed ero furioso con lei, ma con l'altra non ho fatto poi nulla perché pensavo ancora a lei. Pochi giorni dopo, fa una battuta sugli uomini che ha avuto (quindi io compreso) e quindi la sera la contatto dicendole che lei non mi deve nulla, ma poteva dirmelo che era tornata con il suo ex (senza dirle la cosa dei soldi). Anche lei è arrabbiata, mi dice che ci si stava solo risentendo (ultimamente scopro che effettivamente ci era tornata, ma ora si sono rilasciati) non è tenuta a raccontarmi nulla, e che io sono poco credibile perché le dico che voglio tornare con lei ma per la seconda volta vado da un'altra, le spiego i motivi ma non vuole sentire ragioni e mi dice che non ci deve più pensare e che mi aveva detto di no perché sapeva che io lo avrei rifatto.
Mi fa sentire malissimo e le dico che se era per una questione di fiducia, le potevo provare che poteva fidarsi, freddamente mi dice di fare come volevo.

Per un paio di giorni ci provo, ma mi fanno notare che ci passo da zerbino, che tanto lei non tornerà e appunto i rapporti sono freddi, la contatto quindi per chiudere e dire che lei vuole stare da sola, ma io (visto la vita fatta) no. Lei mi dice che cambio idea ogni 2 giorni e mi dice 'va bene'.

Per un po' ci rivediamo, sempre perché abbiamo questa comitiva in comune, a me comunque rode ancora per tutta la storia e la ignoro, bevendo però passo da farle carezze ogni tanto, a cercare di insultarla con battute dove però non mi sente nessuno; anche perché in altri forum mi dicono che tanto me l'avrebbe fatta scontare e che ormai non sono più niente per lei. Un mio amico le chiede come mai fosse finita così, e lei spiega che appunto le sono "cadute la braccia" per il mio "tradimento". Lei comunque mi saluta e cerca un dialogo io non demorso e una sera ha fatto un discorso diretti a me, senza fare il mio nome, ma facendo capire che parlava di me, dicendo che non voleva prendermi in giro (penso per la cosa del ragazzo, però al mio amico ha detto che era per altro). Passa il suo compleanno, io comunque un pensiero glie lo faccio, un regalino di una cosa di cui mi aveva raccontato tempo fa, lei sembra apprezzarlo.
Ci rivediamo nella discoteca, lei al solito cerca dialogo e contatto fisico, ma mi scanso; verso fine serata la ritrovo e le dico in tono scherzoso che è una stronza, lei mi dice "ti ricordi cosa hai fatto tu?" io faccio il finto tonto per scherzo, poi le chiedo scusa, finalmente, per la prima volta dal vivo, dicendole che lo sa che ci sono stato tanto male anche io. Poi le faccio una battuta, dell'altra volta, su una sua cosa "fisica" fuori luogo, ma solo per punzecchiarla. Lei si offende e se ne va, non mi vuole nemmeno salutare.

Il giorno dopo mi aggredisce per telefono dicendomi che sono un coglione, che la prossima volta mi picchia, che non valgo nulla, che ha colpa a perdere tempo con uno come me e che ero un povero illuso a credere di poter riallacciare. Mi dice che la cosa per cui avevo fatto una battuta era seria, per la quale andava dal medico e che non dovevo prendermi certe confidenze.
Io sentendomi aggredito rispondo a tono, ma le chiedo comunque scusa perché non potevo saperlo, che comunque non l'avevo presa in giro davanti ad altri o parlato dietro, e che anzi, per quella cosa non glie ne avevo fatto una colpa, ma lo dico,per sbaglio, come se io ed altri la prendessimo in giro (anzi, io le volevo bene e quindi l'ho sempre difesa). Lei è infuriata, io continuo a dirle che voleva essere solo una battuta e che mi da fastidio di come si leghi al dito le cose brutte, per poi dirmi che sono un idiota quando agli inizi mi diceva che ero una persona stupenda. Lei dice che deve pensare a come mi comporto e che quello era ciò che secondo lei mi merito.

L'ho rivista pochi giorni fa e le dico che secondo me esagerava e lei dice che è come se lei dicesse che a me non si drizza davanti alle persone. Ma eravamo in un bagno, 6 persone in tutto compresi io e lei, e che quelli non ci stavano manco ascoltando e l'ho urlato. Lei dice che è uguale, io le dico che lei sa che le voglio bene e che non volevo offenderla, lei mi dice che le deve passare, e io ribadisco che non la volevo offendere... non fino a quel punto almeno. Incontro un suo amico che ovviamente sa tutto e dice che non dovevo, io mi difendo, e gli dico che se comunque passavo da brava persona a coglione senza meriti per una battuta, potevano anche estinguersi. Ma non so se glie lo abbia riferito (lui era molto ubriaco), lei comunque ha scritto una battuta strana sul gruppo poi.

Ecco, questa è la storia. Io davvero mi sento male, mi vergogno di me stesso, ma allo stesso tempo ho paura di passare per sfigatello innamorato o debole. Vorrei tanto tornare come prima, ma so che ormai la fiducia è sotto le scarpe, ho trattato malissimo l'unica che sembrava interessata e ora mi sento indegno di qualsiasi cosa, solo e spaventato.
So di avere tutte le colpe, e provo rabbia per questo.
Pareri, consigli?

no-body 21-05-2018 18:58

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Perdonami ma e' troppo lungo il topic da leggere.
L unica cosa certa e' che conta solo il bel faccino.

hermit94 21-05-2018 19:13

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Quote:

Originariamente inviata da no-body (Messaggio 2117680)
Perdonami ma e' troppo lungo il topic da leggere.
L unica cosa certa e' che conta solo il bel faccino.

:miscompiscio:

@Guess what non ho letto tutto ma secondo te come mai il soldato non stava sull' attenti pur essendo vergine quindi avendo fame?

I consigli che hai ricevuto in quei forum erano probabilmente di gente gelosa e sicuramente non volevano aiutarti sul serio

M.me Adelaide 21-05-2018 19:16

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Ho avuto difficoltà a capire per bene tutto. L'idea che mi son fatta è che allo stato attuale la situazione sia compromessa e non ci sia modo di rimediare. Se proprio non vuoi rinunciare a una possibile relazione con lei, secondo me dovresti lasciar passare un po' di tempo in modo che questi casini un po' vadano in secondo piano, e poi provare a rivedervi senza però riprendere a punzecchiarla. Insomma, niente aggressività latente. Sperando che lei faccia lo stesso.

Guess what? 21-05-2018 19:36

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Non lo so nemmeno io.
Mi manca, ma forse mi manca per le sensazioni che poteva darmi, e che nessuna mi ha mai dato e ancora oggi mi da.
Ma appunto la situazione è troppo compromessa, me ne rendo conto.
Senza contare che nessuno mi da' la certezza che lei voglia farmela scontare.
Ma il fatto è che mi dispiace averla ferita a tal punto, io le volevo bene; non so cosa mi sia preso, e adesso credo di non meritare più niente, e che abbia ragione lei. Non c'è motivo di perdere tempo con me.

M.me Adelaide 21-05-2018 19:39

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Vabbé pure lei mica è stata un campione di coerenza. Non mi pare che abbia fatto tutto tu, ma che pure lei c'abbia messo del suo. Il punto è che ora la situazione è esasperata, per cui c'è troppa tensione ed ogni gesto dell'uno o dell'altra finisce in incomprensioni e litigi/allontanamenti. Devi far scemare la tensione, altrimenti non potrai mai creare un dialogo.

Guess what? 21-05-2018 20:04

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Non so, penso che chiunque avrebbe reagito come lei. Magari alcune cose le ha dette per non farmici stare male..
Francamente non la biasimo.

Vorrei tanto almeno trovare qualcun altra, come lei, non così fredde che se la tirano, per dimostrare che non sono così squallido.

Selenio 21-05-2018 20:14

Ma scusa te ne fai tante in disco e sei ancora vergine? Peccato.

Cmq se hai la fama da seduttore questo potrebbe giocare a tuo favore

Guess what? 21-05-2018 20:27

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Ansia da prestazione immagino.
Comunque non ho fama da seduttore, quanto più da morto di figa che ci prova con tutte. Anche se non è così.

~~~ 21-05-2018 20:55

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Ha detto che le deve passare, se l'hai ferita potresti scusarti e aspettare che le passi, intanto.

Per tutto il resto figlioli miei vedete un po' voi . . .

henrymiller 21-05-2018 21:27

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Perdonami se mi permetto, e come il primo utente, anch'io ho letto velocemente , ma da cosa dedurresti che è "l'unica che ti vorrebbe"? A me dal tuo racconto non pare mica molto

SamueleMitomane 22-05-2018 08:51

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Di sensi di colpa scommetto tu te ne faccia già abbastanza, quindi vediamo di trovare un lato positivo.
Uno, riesci a baciare le ragazze in discoteca, e proprio generalmente conta quasi solo l'aspetto (la personalità non si può sentire con il tunz tunz che ti bombarda le orecchie). Quindi di estetica scommetto stai benissimo.
Punto due, hai capito, dopo questa storia, che non sei un'isola, anche te hai la possibilità di trovare qualcuno di speciale. È accaduto, vuol dire che potrà accadere di nuovo, in circostanze simili o del tutto diverse.
Buona fortuna :bene:

sfigato 22-05-2018 13:35

Azz, baci ragazze a go go manco fosse facile come bere un bicchiere d'acqua.. Per me sarebbe fantascienza..

Non è che mi potresti dire che locali frequenti? :)

Kitsune 22-05-2018 15:59

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Innamorato? non penso che ti importasse tanto se hai baciato altre due.
Il Sabato sera ti ubriachi in discoteca e rimedi pomiciate, fai battutacce che la offendono, ti relazioni provocandola.. non dai l'impressione di una persona matura e seria con cui fidanzarsi.
Ti ha detto che eri un rimpiazzo, il suo ex aveva 25 anni più di lei significa che cerca uomini maturi per una relazione e avventure con quelli come te, se vuoi veramente una relazione con lei sii meno immaturo.

ila82 22-05-2018 16:28

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Quote:

Originariamente inviata da Kitsune (Messaggio 2118056)
Innamorato? non penso che ti importasse tanto se hai baciato altre due.
Il Sabato sera ti ubriachi in discoteca e rimedi pomiciate, fai battutacce che la offendono, ti relazioni provocandola.. non dai l'impressione di una persona matura e seria con cui fidanzarsi.

Ma davvero
Non per aumentarti i sensi di colpa pero' dov'è l'amore, come si fa a stare con uno che si comporta cosi'? baci altre, le chiedi scusa e subito senza apparente motivo (almeno da quel che scrivi) dopo la punzecchi su una cosa che poi si scopre anche essere seria :miodio: poi di nuovo al telefono le chiedi scusa ma intanto aggredendola anche ... e anche dopo paura per il tuo orgoglio, far da tappeto...
Quando si chiede scusa perché possa essere accettato ci va almeno vero pentimento e dispiacere e umilta' come per il perdono cattolico insomma. Anche ora hai sensi di colpa ma secondo me lo stesso non realizzi bene quanto l'hai fatta soffrire...forse semplicemente non la amavi e quindi ci empatizzi poco.

Per me ben difficilmente ci puo' essere un seguito con questa ragazza perché non si e' trattato di uno sbaglio accidentale, ma di cose grosse che proprio fan capire che tipo di rapporto le offriresti, quanto poco ti importasse della sua persona e del suo benessere fisico e psicologico, tutti commettono colpe ma queste son cose che tanti per loro mentalita' non farebbero.

Tortina95 22-05-2018 17:33

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Secondo me devu essere super sincero e dirgli tutto fin dall inizio. Dirgli che ti manca. Spiegargli tutti I ragionamenti che hai fatto.. tentar non nuoce

Guess what? 22-05-2018 17:43

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Grazie a tutti del sostegno che mi date. Mi fa piacer parlarne con più pareri diversi
Quote:

Originariamente inviata da SenzaCielo (Messaggio 2117776)
Scusa la freddezza ma credo che tu abbia solo bisogno di qualcuna che ti faccia sentire bene. Non importa chi. Insegui delle sensazioni e basta. Ci sono passata anch'io, alla fine ho ammesso a me stessa che in fondo non tenevo all altra persona così tanto come credevo. Stavo solo idealizzando, sperando che non si trattasse della solita minestra, ma in fondo non ero così coinvolta e l ho dovuto ammettere a me stessa. Se ci avessi tenuto davvero avrei fatto quell'errore? No. Semplicemente no.

Sì e no. Quando le dissi che la volevo riconquistare mi sono sentito strano e subito pentito. Lei chiaramente non mi voleva più al suo fianco e io dovevo limitarmi nel caso avessi conosciuto un'altra. Per questo dopo un paio di giorni le ho detto che lasciavo perdere.
Però c'è da dire che la questione ha continuato a ferirmi, penso a lei quasi ogni giorno e comunque altre ragazze le ho allontanate proprio perchè ero preso da lei.
Qui non so spiegarti nemmeno io, penso sia un mio problema mentale.

Quote:

Originariamente inviata da SamueleMitomane (Messaggio 2117833)
Di sensi di colpa scommetto tu te ne faccia già abbastanza, quindi vediamo di trovare un lato positivo.
Uno, riesci a baciare le ragazze in discoteca, e proprio generalmente conta quasi solo l'aspetto (la personalità non si può sentire con il tunz tunz che ti bombarda le orecchie). Quindi di estetica scommetto stai benissimo.
Punto due, hai capito, dopo questa storia, che non sei un'isola, anche te hai la possibilità di trovare qualcuno di speciale. È accaduto, vuol dire che potrà accadere di nuovo, in circostanze simili o del tutto diverse.
Buona fortuna :bene:

Quote:

Originariamente inviata da sfigato (Messaggio 2117945)
Azz, baci ragazze a go go manco fosse facile come bere un bicchiere d'acqua.. Per me sarebbe fantascienza..

Non è che mi potresti dire che locali frequenti? :)

Lasciate perdere. E' una discoteca dove diciamo che la concorrenza è poca. In altri locali difficilmente trovo qualcosa. Anzi, se scrivo a tipe su instagram nemmeno mi rispondono. O comunque solo lei è stata così presa da fare quasi tutto da sola, contattarmi lei per prima e tutto.
Le altre dopo un po' si stancano e mi scaricano.

Quote:

Originariamente inviata da Kitsune (Messaggio 2118056)
Innamorato? non penso che ti importasse tanto se hai baciato altre due.
Il Sabato sera ti ubriachi in discoteca e rimedi pomiciate, fai battutacce che la offendono, ti relazioni provocandola.. non dai l'impressione di una persona matura e seria con cui fidanzarsi.
Ti ha detto che eri un rimpiazzo, il suo ex aveva 25 anni più di lei significa che cerca uomini maturi per una relazione e avventure con quelli come te, se vuoi veramente una relazione con lei sii meno immaturo.

Io non sono maturo. Come potrei esserlo se non ho mai avuto esperienze? Lei un po' lo sapeva (le dissi che mi ero fidanzato solo una volta), non dico che doveva prendersi responsabilità, ma non lo sono per cattiveria.
Lei ha detto che si stava affezionando e non voleva usarmi come rimpiazzo. Con il suo ex ci stava per i soldi da quello che dice la sua migliore amica.
Dubito possa avere ancora chance.
Innamorato comunque non credo. Penso più una cotta, alla fine ci siamo frequentati solo 2 settimane.
Ma penso sia ovvio che sono preso più io che lei, ed è questo che mi fa male a volte.
Lei comunque non è nemmeno maturissima su alcune cose.

Quote:

Originariamente inviata da ila82 (Messaggio 2118073)
Ma davvero
Non per aumentarti i sensi di colpa pero' dov'è l'amore, come si fa a stare con uno che si comporta cosi'? baci altre, le chiedi scusa e subito senza apparente motivo (almeno da quel che scrivi) dopo la punzecchi su una cosa che poi si scopre anche essere seria :miodio: poi di nuovo al telefono le chiedi scusa ma intanto aggredendola anche ... e anche dopo paura per il tuo orgoglio, far da tappeto...
Quando si chiede scusa perché possa essere accettato ci va almeno vero pentimento e dispiacere e umilta' come per il perdono cattolico insomma. Anche ora hai sensi di colpa ma secondo me lo stesso non realizzi bene quanto l'hai fatta soffrire...forse semplicemente non la amavi e quindi ci empatizzi poco.

Per me ben difficilmente ci puo' essere un seguito con questa ragazza perché non si e' trattato di uno sbaglio accidentale, ma di cose grosse che proprio fan capire che tipo di rapporto le offriresti, quanto poco ti importasse della sua persona e del suo benessere fisico e psicologico, tutti commettono colpe ma queste son cose che tanti per loro mentalita' non farebbero.

Ciao Ila, ho paura che sia come dici. Ovvero che le dico scusa per poi provare rancore ancora una volta e spingerla via. Ed è questo mi spaventa, non capisco cosa diavolo mi sia preso; ogni tanto voglio fare la cosa giusta, ma ogni tanto penso "se io mi devo adattare alle persone, anche le persone si devono adattare a me"; penso che sia perché mi rode il fatto che lei mi abbia accantonato così facilmente senza essere mai stata solleticata dall'idea di riprovarci. Eppure io per lei ho dato molto quando eravamo insieme, e lei sembrava davvero felice; che per le donne sia pane quotidiano questo? Perché a volte invece mi infuriavo a pensare che lei possa aver soffocato tutto. Il fatto di averla fatta star male è un pensiero che mi tortura delle volte, ma non sembra che lei ci sia tanto presa dalla storia, ma non so. .
Mi spaventa anche il mio cercar di prendere posizione per poi ridurmi a zerbino.. ovvio che poi lei pensi sia una trappola.
Molto di più è che una volta mi dicevo "sono sempre solo. Ma perché? Mica me lo merito, posso rendere anche io qualcuna felice", ora invece comincio ad avere qualche dubbio.

La mia sembra essere cattiveria gratuita, è che sogno storie felici alla disney (con lei un po' lo era) per poi però rendermi conto che le relazioni ad oggi sono una lotta contro la concorrenza.
So bene che ormai non c'è più niente che io possa fare, davvero mi sento un verme.

Gio.solo 22-05-2018 18:47

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
hai fatto lo stronzo e lei era appena uscita da una relazione, facendo lo stronzo anche una sola volta si è resa conto di quello che ha perso e forse per lei sei stato solo una distrazione, rassegnati che non c'è modo per tornare con lei e probabilmente non sarebbe mai durata a lungo.

E comunque ha parlato solo di pomiciate e che è ancora vergine, leggete meglio invece di tirargli merda addosso.

Guess what? 22-05-2018 19:49

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Lei ora è single comunque. Lo ha lasciato di nuovo poco dopo.
Sì comunque non ho intenzione di tornare con lei, dovrei fare un avviso in cima al topic.
Mi manca e le voglio bene, ma non starei a posto io con la coscienza e lei non si fiderebbe più di me.

Guess what? 22-05-2018 20:40

Re: Ho trattato male l'unica che mi voleva
 
Non possiamo saperlo, ma solo teorizzarlo.
Il rapporto è andato in declino netto dopo quella serata.

So solo che probabilmente a lei ormai non importa più. Me lo ha anche detto la sera dopo la "battutaccia" che ero un povero illuso se speravo ancora di riallacciare con lei, che non avevo capito nulla di lei. Me lo ha detto con rabbia, ma non ho motivo di dubitarne.

Devo voltare pagina anche io. Sarà dura, perché se ci ho messo anni a trovare una interessata davvero, non sarà di certo domani che ne incontrerò un'altra; ma credo sia meglio per entrambi.

Io voglio solo capire cosa diavolo mi sia preso per evitare stessi errori in futuro, se mai ci sarà. E soprattutto temo che gli altri mi giudichino per questa cosa....


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 19:28.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.