FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   Amore e Amicizia (https://fobiasociale.com/amore-e-amicizia/)
-   -   Film "Passengers". (https://fobiasociale.com/film-passengers-64173/)

Aliquis 16-05-2018 08:49

Film "Passengers".
 
Qualcuno di voi ha visto il film di fantascienza "Passengers"?

Io no, ma ho letto la trama.

In un'astronave interstellare dove tutti i passeggeri sono ibernati,
il protagonista si risveglia con 70 anni di anticipo per un guasto.
Impossibilitato a riaddormentarsi, è destinato a morire di vecchiaia
a bordo, dove può parlare solo con il computer e un ologramma.

Per non morire di solitudine decide di risvegliare una bella ragazza, la quale prima
si incazza come una bestia, poi si adatta.

Ecco, voi, al posto del tale, avreste fatto lo stesso oppure un simile gesto
di estremo egoismo vi ripugna? :interrogativo:

Milo 16-05-2018 09:05

Re: Film "Passengers".
 
Nel film in realtà la ragazza non lo scopre subito che è stato il protagonista a svegliarla,ma dopo un pò che è stata svegliata e giustamente si incazza,cmq si io probabilmente l'avrei fatto anche io magari non con la più figa della nave come ha fatto lui perchè prendersi 2 di picche per 70 anni non credo sia il massimo del divertimento.

JericoRose 16-05-2018 09:06

Re: Film "Passengers".
 
Io l'ho visto, comunque per carità, a me viene l'ansia quando sono da sola con un'altra persona nella sala d'attesa del medico, figurati da sola con un'altra persona per anni, magari un estroverso che mi rompe le scatole perchè si annoia e vuole parlare (non avrebbe un'alternativa a me e io dovrei stare sempre li a parlargli esaurendomi) preferirei stare da sola, il sopportare la solitudine è nel mio dna, certo alla lunga sarebbe molto, molto difficile stare sola (sopratutto il silenzio di una astronave nel bel mezzo del nulla mi farebbe stare male, l'impossibilità di ascoltare voci umane, risate di bambini, anche le urla dei miei famigliari :D per molto tempo mi metterebbe a dura prova, io odio il silenzio totale, ma potrei ovviare a questo ascoltando delle voci registrate) comunque impazzirei molto più difficilmente di un estroverso, sopratutto se avessi a disposizione libri, cose da leggere e studiare, film, giochi, e magari anche un'intelligenza artificiale con la quale scambiare "quattro chiacchiere".

XL 16-05-2018 10:27

Re: Film "Passengers".
 
Comunque nel film la ragazza si incazza quando lo scopre che è stato l'altro a svegliarla.
L'altra persona all'inizio non le dice nulla, le racconta che si è svegliata a causa dello stesso malfunzionamento.
Senza sapere niente la ragazza inizia ad innamorarsi comunque del ragazzo, poi scopre cos'ha fatto (non ricordo di preciso come) e si incazza come una bestia, poi succedono altre cose, l'astronave sta per andare in avaria, si risveglia anche un'altra persona (che poi muore mi sembra), e grazie a tutta questa avventura per salvare equipaggio e astronave si riavvicinano.

Se non hai alternative inizia a piacerti anche quel che adesso magari non ti piace, quindi io egoisticamente avrei provato.
E' quasi matematico che l'altra persona si innamori di te anche se diranno tutti che si è liberi ecc. ecc.
Se la prospettiva è quella di poter vedere un solo esemplare dell'altro sesso per il resto dell'esistenza, consapevoli della cosa, le probabilità di accoppiamento aumentano molto, se non c'è più possibilità di selezione, la propria capacità di attrarre aumenta.
Però non deve scoprire che l'hai svegliata tu, se non son c...i come nel film :mrgreen:.

:pensando:
Chissà però, adesso dico così, però poi quando devo agire effettivamente son meno calcolatore e diabolico.

Aliquis 16-05-2018 10:38

Re: Film "Passengers".
 
Quote:

Originariamente inviata da XL (Messaggio 2114944)
Comunque nel film la ragazza si incazza quando lo scopre che è stata svegliata, l'altra persona non le dice nulla, senza sapere niente la ragazza inizia ad innamorarsi comunque del ragazzo, poi scopre cos'ha fatto e si incazza, poi succedono altre cose, l'astronave sta per andare in vacca, si risveglia anche un'altra persona che poi muore mi sembra, e grazie a tutta questa avventura si riavvicinano.

Se non hai alternative inizia a piacerti anche quel che adesso magari non ti piace, quindi io egoisticamente avrei provato.
E' quasi matematico che l'altra persona si innamori di te anche se diranno tutti che si è liberi ecc. ecc.
Se la prospettiva è quella di poter vedere un solo esemplare dell'altro sesso per il resto dell'esistenza, consapevoli della cosa, le probabilità di accoppiamento aumentano molto, se non c'è più possibilità di selezione, la propria capacità di attrarre aumenta.
Però non deve scoprire che l'hai svegliata tu, se non son c... come nel film :mrgreen:.

:pensando: Chissà però, adesso dico così, però poi quando devo agire effettivamente son meno calcolatore e diabolico.

Ecco, quindi in un mondo in cui fossimo tutti fobici, nessuno sarebbe escluso, giusto? Ma già questo non vuol dire che la selezione attuale è comunque ingiusta?

Aliquis 16-05-2018 10:41

Re: Film "Passengers".
 
Io sarei stato tentato; tuttavia l'avrei svegliata soltanto se ci fosse stata la possibilità di riaddormentarla. Mi sembra che per lei nel film c'è; ma alla fine secglie lei di non riaddormentarsi per non lasciare solo il protagonista.

Comunque, se non l'avessi svegliata, credo che mi sarei fatto eutanasia.

XL 16-05-2018 12:00

Re: Film "Passengers".
 
Quote:

Originariamente inviata da Aliquis (Messaggio 2114950)
Ecco, quindi in un mondo in cui fossimo tutti fobici, nessuno sarebbe escluso, giusto? Ma già questo non vuol dire che la selezione attuale è comunque ingiusta?

No perché anche tra i fobici c'è chi lo è più chi lo è meno, chi è bello, chi è meno bello, chi è più intelligente, chi meno, chi è più alto, chi meno alto, e così via. Verrebbe a crearsi un'altra forma di selezione anche qua.
Ipotizzando che sopravvivi soltanto tu come maschio e questa cosa le altre donne la sanno (nel senco che credono sia vera) è possibile che diventi qualcosa di ambito e prezioso per queste donne, anche se attraenti. Le stesse donne in condizioni normali (quelle in cui c'è confronto e teoricamente più possibilità) non ti prenderebbero in considerazione di striscio.
A parole ti diranno tutte che si comporterebbero diversamente, ma non contarci molto, se venisse a crearsi realmente una situazione del genere i fatti dimostrerebbero il contrario.

:pensando:
Solo che mi sa che sull'astronave se non piaci subito alla donna che hai svegliato, poi magari fa la stessa pensata anche la donna e sveglia qualcun altro che le piace anche lei. Viene a crearsi un effetto domino. Bisognerebbe proprio sterminarli gli altri uomini che dormono sull'astronave :malvagio:.

The_Sleeper 16-05-2018 12:02

Quote:

Originariamente inviata da Aliquis (Messaggio 2114950)
Ecco, quindi in un mondo in cui fossimo tutti fobici, nessuno sarebbe escluso, giusto? Ma già questo non vuol dire che la selezione attuale è comunque ingiusta?

Ma è ingiusta se applichi un certo concetto di giustizia molto umano.
Altrimenti, da un punto di vista "evolutivo", è più che giusta; in natura chi è debole, inadatto all'ambiente o come vuoi girarla, muore e lascia spazio e risorse ad altri.
È giusto sia così.


E lo dico sperando sempre più che si abbandoni la logica del "chi è più bravo (o forte) merita di più"' (la meritocrazia è solo selezione naturale che cambia nome) e del darwinismo sociale, per avvicinarsi ad un modello sociale dove si cerchi di redistribuire le risorse in modo il più possibile uniforme.
Però la giustizia in questi discorsi di selezione è implicito non ci sia; o si hanno risorse accentrate nelle mani di pochi o si ha giustizia, le due cose non possono coesistere se non in un sistema teorico che poi nella pratica non funziona (basta guardarsi intorno).

Jacksparrow 16-05-2018 12:46

Re: Film "Passengers".
 
Per la prugna questo e altro.:D

super unknown 16-05-2018 13:46

Re: Film "Passengers".
 
La figa è sempre protagonista anche nella fantascienza, maledetti zerbini. -.-

Aliquis 16-05-2018 14:25

Re: Film "Passengers".
 
Vabbè. il libro che ho scritto io va contro la selezione naturale e contro il concetto di sesso come fine. Non lo riscriverò qui.

Demiurgo 16-05-2018 17:53

Re: Film "Passengers".
 
Film ATROCE

Non tanto per il tema che sarebbe anche interessante, ma perchè stempera una situazione drammatica nella melassa d'accatto del peggior happy ending hollywoodiano.

Demiurgo 16-05-2018 18:11

Re: Film "Passengers".
 
Quote:

Originariamente inviata da Aliquis (Messaggio 2114951)
Io sarei stato tentato; tuttavia l'avrei svegliata soltanto se ci fosse stata la possibilità di riaddormentarla. Mi sembra che per lei nel film c'è; ma alla fine secglie lei di non riaddormentarsi per non lasciare solo il protagonista.

Comunque, se non l'avessi svegliata, credo che mi sarei fatto eutanasia.

Il film non è proprio così.
Non voglio fare spoiler ma vi basti sapere che non ci si può addormentare e che lei all'inizio non è ostile solo perchè non sa nulla delle azioni di lui.

Kitsune 16-05-2018 18:39

Re: Film "Passengers".
 
Ricordo che la nave ha tutto: cinema, bar, ristoranti, palestra, biblioteca, piscina, arcade, supermercato, negozi e tanto altro.
Ecco non mi ricordo come funzionava il sistema di credito, come pagava tutto quello che faceva, ricordo che mangiava sempre la solita sbobba alla mensa dei poveri perché apparteneva ad una fascia bassa.
Potrei svegliare qualcuno.. uno ma anche più persone a seconda della necessità se finissi i soldi e non potrei più permettermi niente.
In quel caso capirebbero che è per salvarmi la vita.
Altrimenti non penso che sveglierei nessuno perché non riuscirei a mantenere un segreto così, metti che questa persona si arrabbi o cerchi di vendicarsi è un casino. Poi svegliare una ragazza a caso e doverci passare la vita insieme solo noi due? è ugualmente una rottura, se ne svegli una prima o poi finisce che ne svegli altri.

Nagato 16-05-2018 18:46

Re: Film "Passengers".
 
Mah penso che non l'avrei mai fatto, anzi avrei acceso la navicella di qualche comandante/addetto alla nave per vendicarmi del torto subito. Comunque alla fine la ragazza nel film sceglie di rimanere accanto al ragazzo pur potendosi salvare. Pensandoci bene vivere con tutti i confort, senza dover lavorare, senza obblighi di nessun tipo, con la persona amata.. non dev'essere poi così male.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Demiurgo 17-05-2018 08:51

Re: Film "Passengers".
 
Quote:

Originariamente inviata da Nagato (Messaggio 2115144)
Mah penso che non l'avrei mai fatto, anzi avrei acceso la navicella di qualche comandante/addetto alla nave per vendicarmi del torto subito. Comunque alla fine la ragazza nel film sceglie di rimanere accanto al ragazzo pur potendosi salvare. Pensandoci bene vivere con tutti i confort, senza dover lavorare, senza obblighi di nessun tipo, con la persona amata.. non dev'essere poi così male.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Secondo me è proprio questa la pecca più grossa del film: spacciarlo per una melma romantica.

Se ci pensi la storia ha tutt'altro tenore:

Spoiler

Spoiler

Spoiler

Il protagonista si risveglia durante un viaggio interstellare mentre sia equipaggio ce passeggeri sono in animazione sospesa in quanto la tratta dura parecchi anni.
Al'inizio pur essendo un passeggero di "fascia bassa" fa una vita da re, godendosi tutti gli intrattenimenti tecnologici che la nave offre.
Con il passare degli anni però questa solitudine gli pesa sempre di più. Non può risvegliare nessuno dell'equipaggio perchè protetti da una paratia blindata di sicurezza.
Si sceglie, come da un menu, invece, una delle altre passeggere di suo gradimento.
Quindi la risveglia rubandole il futuro che questa ragazza avrebbe voluto su una delle colonie extramondo.
All'inizio si comporta come se fosse una cosa accidentale, non le svela la verità. Questo gli permettere di godersi la sua piccola love story personalizzata come una sorta di "laguna blu" fantascientifico.
Poi accadono alcuni eventi per cui lei scopre la verità e sis copre che non c'è modo di rimettere una persona in stasi durante il viaggio, ma, grazie alla magia dell'happy ending forzato, invece di avere una storia cruda e controversa sull'abuso e la disperazione della solitudine (e lei che gli spacca la testa con un'ascia), abbiamo due cuori e una capanna.

Fine Spoiler

Questa per me è la storia: una riflessione su una solitudine assoluta e su qualcuno che "deruba" il futuro di un'altra persona per sfuggirne.
Scusatemi, ma, se invece di un'astronave avessimo avuto uno scantinato in un bosco deserto in cui confinare l'altra persona per avere un contato umano, e se invece di Chris Pratt avessimo avuto, chessò, Steve Buscemi, credete che il messaggio sarebbe riuscito a scivolare più facilmente nella gola di tutti gli spettatori?

Rincewind88 18-05-2018 09:32

Re: Film "Passengers".
 
Mica scemo a risvegliare la cara Jennifer [emoji16]

Spoiler sul finale

Da romantico quale sono mio malgrado, avrei fatto ingannare jenn dal protagonista e farla riaddormentare nell'unica postazione disponibile in modo da poter farle realizzare il proprio sogno mentre lui, dopo aver vissuto i mesi più belli della sua vita con lei, per amore decideva appunto di lasciarla andare. Peccato sia finito in realtà con un happy ending (o quasi).

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

Atlas 18-05-2018 12:41

Re: Film "Passengers".
 
a me è piaciuto il sistema aziendale ficcato nell'intelligenza artificiale.

e sono sveglio
no
come no, sono qui!
il sistema non ha mai avuto malfunzionamenti
ma sono sveglio e sono qui!

cmq lui alla fine le dà una scelta e lei rifiuta, insomma, è una bella fiaba di fantascienza.

peccato che i due attori non abbiamo un grammo di interesse l'uno con l'altro, per questo il film non prende piede!


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:54.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.