FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   Storie Personali (https://fobiasociale.com/storie-personali/)
-   -   Le mie prime uscite. (https://fobiasociale.com/le-mie-prime-uscite-36800/)

Alley 26-06-2013 23:12

Le mie prime uscite.
 
Mia madre mi ha rotto le palle anche stavolta. Ultimamente è da un po che sto frequentando la casa del mio unico amico, ma non facciamo granché, principalmente usciamo a fare quattro passi per il paese (io sempre guardingo ovviamente :D) e lui che è uno strafottente di prima categoria, un estroversone di proporzioni anormali (non esagero, è davvero così O_O) che non se ne fotte di niente e di nessuno...dovrei imparare da lui :testata:. Ad ogni modo, tralasciando per ora mia madre, io e lui siamo in ottimi rapporti, buoni amici da quasi 3 anni! E' un record per me tenere un amicizia da così a lungo..eppure il nostro rapporto non è cambiato di una virgola (anche se sì, vabbè, alti e bassi si sono verificati molto spesso) ma abbiamo continuato a frequentarci molto piacevolmente. Prima non ci vedevamo così spesso (solo nell'autobus della scuola e qualche sabato che volevo ''uscire'' con lui, per modo di dire s'intende (cinema, passeggiata senza meta ecc.) ), invece da qualche settimana sto cominciando ad andare ogni giorno a casa sua, sia per levarmi di dosso la tensione che mi si impregna in casa, e sia per ''ottimizzare'' i miei rapporti sociali e prendere a pugni questa vita bastarda. Quest'estate mi sono ripromesso di cambiare, e lo sto facendo, a poco a poco,e ci sto riuscendo! Comunque, adesso ci vediamo quasi ogni giorno e proprio oggi ha invitato un altro amico in casa sua (mio conoscente, che avevo conosciuto alla sua festa di compleanno) e diciamo che me la sono cavata abbastanza bene nel tenere vive le conversazioni che si creavano, e anche se questo tizio è un po infantile, pareva stare al gioco...ma non lo so. Dopo sono uscito io, il mio amico, e suo cugino...e anche lì, diciamo che me la sono cavata. Con gli sconosciuti non ho tanti problemi a parlare, a patto che siano apposto col cervello, non so se mi spiego XD. E ora torniamo da mia madre. Appena tornato, mi fa una testa tanta che potevo tornare più tardi e che la prossima volta mi sarei arrangiato da solo a tornare..mi sono incazzato e le ho detto che non era possibile che anche quando stavo per iniziare a tirare la testa dal mio guscio mi doveva assillare in quel modo....ha fatto una sparata inutile, come se fosse la centesima volta che tornassi a casa a quell'orario, e sopratutto da casa di un amico (sono stato anche a cenare da lui :timidezza:) ma lei ha fatto orecchie da mercante e mi ha deliberatamente ignorato......cioè prima si lamenta che io non esco mai, mi chiama sovente ''eremita''....e poi quella una tantum che faccio ste cose, mi fa ste scenate che mi fanno solo ribollire di rabbia....mha..

k93 26-06-2013 23:27

Re: Le mie prime uscite.
 
Non so quanti anni hai e non so cosa passi per la testa di tua madre ma se posso permettermi fregatene altamente :perfetto: è bello che tu sia riuscito a trovare gente con cui uscire, ed è giusto che tu stia uscendo dal guscio e che prenda a calci questa fs: penso che a volte il nostro ruolo di figli sia proprio quello di mettere in discussione ciò che dicono i genitori, soprattutto nel momento in cui siamo convinti che quello che facciamo sia qualcosa di positivo (e credo sia il tuo caso)

Rex Brown 27-06-2013 00:07

Re: Le mie prime uscite.
 
Più che altro tutti si stanno chiedendo: ma tu e il tuo amico scopate?

Comunque i genitori sono i genitori, tu sei tu. Fai quello che ti pare fino al giorno in cui non ti minacceranno di sbatterti fuori di casa. Altrimenti tua madre non te la scollerai mai di dosso.

n. 8028 27-06-2013 00:30

Re: Le mie prime uscite.
 
vai via appena puoi.. davvero

NoSurrender 27-06-2013 00:39

Re: Le mie prime uscite.
 
Quote:

Originariamente inviata da n. 8028 (Messaggio 1098626)
vai via appena puoi.. davvero

Esatto! Anche a casa mia la situazione è insostenibile e l'aria pregna di tensione è ormai irrespirabile, è divreso empo che ci sto lavorando sul riuscire ad andarmene di qua e non vedo l'ora di riuscirci!!!!

Inosservato 27-06-2013 07:09

Re: Le mie prime uscite.
 
Quote:

Originariamente inviata da Alley (Messaggio 1098608)
Mia madre mi ha rotto le palle anche stavolta. Ultimamente è da un po che sto frequentando la casa del mio unico amico, ma non facciamo granché, principalmente usciamo a fare quattro passi per il paese (io sempre guardingo ovviamente :D) e lui che è uno strafottente di prima categoria, un estroversone di proporzioni anormali (non esagero, è davvero così O_O) che non se ne fotte di niente e di nessuno...dovrei imparare da lui :testata:. Ad ogni modo, tralasciando per ora mia madre, io e lui siamo in ottimi rapporti, buoni amici da quasi 3 anni! E' un record per me tenere un amicizia da così a lungo..eppure il nostro rapporto non è cambiato di una virgola (anche se sì, vabbè, alti e bassi si sono verificati molto spesso) ma abbiamo continuato a frequentarci molto piacevolmente. Prima non ci vedevamo così spesso (solo nell'autobus della scuola e qualche sabato che volevo ''uscire'' con lui, per modo di dire s'intende (cinema, passeggiata senza meta ecc.) ), invece da qualche settimana sto cominciando ad andare ogni giorno a casa sua, sia per levarmi di dosso la tensione che mi si impregna in casa, e sia per ''ottimizzare'' i miei rapporti sociali e prendere a pugni questa vita bastarda. Quest'estate mi sono ripromesso di cambiare, e lo sto facendo, a poco a poco,e ci sto riuscendo! Comunque, adesso ci vediamo quasi ogni giorno e proprio oggi ha invitato un altro amico in casa sua (mio conoscente, che avevo conosciuto alla sua festa di compleanno) e diciamo che me la sono cavata abbastanza bene nel tenere vive le conversazioni che si creavano, e anche se questo tizio è un po infantile, pareva stare al gioco...ma non lo so. Dopo sono uscito io, il mio amico, e suo cugino...e anche lì, diciamo che me la sono cavata. Con gli sconosciuti non ho tanti problemi a parlare, a patto che siano apposto col cervello, non so se mi spiego XD. E ora torniamo da mia madre. Appena tornato, mi fa una testa tanta che potevo tornare più tardi e che la prossima volta mi sarei arrangiato da solo a tornare..mi sono incazzato e le ho detto che non era possibile che anche quando stavo per iniziare a tirare la testa dal mio guscio mi doveva assillare in quel modo....ha fatto una sparata inutile, come se fosse la centesima volta che tornassi a casa a quell'orario, e sopratutto da casa di un amico (sono stato anche a cenare da lui :timidezza:) ma lei ha fatto orecchie da mercante e mi ha deliberatamente ignorato......cioè prima si lamenta che io non esco mai, mi chiama sovente ''eremita''....e poi quella una tantum che faccio ste cose, mi fa ste scenate che mi fanno solo ribollire di rabbia....mha..

non prendertela, ignora queste sue sparate, lo fa senza riflettere, con il tempo capirà, e se non capisce pazienza, tu vai avanti lo stesso, è normale (a volte anche giusto) che i genitori stressino http://emoticonforum.altervista.org/.../sieno/148.gif

Ansiaboy 27-06-2013 07:52

Re: Le mie prime uscite.
 
apparte che sono contento per te :)
ma ad essere onesti sono un po invidioso e mi è presa una fettocciola al cuore.
teoricamente anche io ho un amico che conosco ed esco da 4 anni e anche altri persone con cui ogni tanto esco..
ma non sono mai andato a casa loro, specialmente tutti i giorni O.O
ma. di cosa parlate di solito(cioe cose intine o frivolezze) ? e ridete ?
non è che l estroversone esce con te perche in quanto troppo estroversone risulta fastidioso a molte persone e quindi sta con te perche non ha molta scelta?
anche perche siete usciti con un amico infantile (fastidioso anche lui) e il cugino (si deve uscire per forza col cugino!)
ma comunque sono contento per te, fai benissimo cosi come fai. :)
ti auguro la tua guarigione :)

p.s è proprio tua madre una grossa causa dei tuoi malesseri psicologici, purtroppo :/

Marco Russo 27-06-2013 08:53

Re: Le mie prime uscite.
 
I genitori fanno il tuo male a fin di bene, poveretti, compatiscili, mica gli han fatto un corso di genitorialità.
Sai quante volte per spronarmi hanno ottenuto l'effetto opposto?
Poi ci sono arrivato.

i comportamenti passivo-aggressivi danneggiano chi li compie, a prescindere dalle scuse ("mi sta troppo addosso", "mi fa passare la voglia", "mi impegno ma non ho riconoscimenti", ecc.), quindi devi imparare a gestire il tuo umore in modo che sia immune dalle reazioni dei tuoi (che difficilmente potrai cambiare).

Ho imparato che dire "sì, mamma, va bene, hai ragione, avrei dovuto, la prossima volta farò così", uccide la discussione sul nascere e quindi ti permette di non sprecare energie in sterili diatribe, provaci!


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 11:28.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.