FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Comunicazione non verbale del sociofobico (https://fobiasociale.com/comunicazione-non-verbale-del-sociofobico-35609/)

ciarliera 02-05-2013 10:52

Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Mi è capitato di vedere Airport Security, una specie di documentario-reality su DMAX, ambientato in un aeroporto australiano.
Sono rimasta colpita dal fatto che spesso fermano e controllano persone solo per il loro modo di muoversi o gesticolare! Li giudicano come “sospetti” anche soltanto perché appaiano nervosi o agitati nei movimenti. Ad es. un uomo che sudava e arrossiva quando veniva sottoposto a delle domande, un altro che stava praticamente immobile mentre gli controllavano il bagaglio, altri perché guardano in basso, o trema loro la voce quando parlano, o gesticolano eccessivamente.
Anche se magari non hanno nessuna merce sospetta in valigia o addosso, loro li etichettano automaticamente come “sospetti”, e li trattengono per ore anche dopo ispezioni anali con esito negativo :D

Queste forme di comunicazione non verbale sono quelle che io tendo ad avere in qualsiasi situazione sociale! Tremo, arrossisco, in certe situazioni interattive tendo a stare persino immobile per l’imbarazzo! Sono impacciata e mi trema la voce. Beh, insomma, se dovessi prendere un aereo mi giudicherebbero come persona estremamente sospetta e mi etichetterebbero come possibile attentatrice :D

Quando mi capita di entrare in un negozio ho il timore che, visti i miei atteggiamenti non rilassati, il commerciante possa pensare che io stia per rubare qualcosa da un momento all’altro, così tendo a tenermi alla larga dagli scaffali ricolmi di oggetti :o

E’ dura, i segnali corporei che inviamo possono essere grandemente fraintesi, e invece siamo semplicemente attanagliati dall'ansia e ciò si riflette sulla nostra comunicazione non verbale.

A voi crea problemi e imbarazzi la vostra comunicazione non verbale? Riuscite a gestirla e controllarla?

mr.Nessuno 02-05-2013 11:05

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
ogni tanto lo guardo anch'io quel programma, quello che è arrossito l'ho visto e anche quello dei tremori, mi hanno fatto pena, però alla fine rappresenta la realtà, la gente tendenzialmente non si fida di chi ha comportamenti al di fuori del normale, io ad esempio sono molto serio e inespressivo quelle poche volte che esco di casa e ho notato che nessuno mi chiede praticamente mai nulla ne per strada ne dalla saletta del medico di famiglia dove in genere chiacchierano tutti, non mi salutano manco nemmeno quando sono in un negozio, si limitano a darmi lo scontrino e via, però, quando avevo una vita sociale e mi comportavo in maniera più normale e sciolta nelle medesime situazioni capitava che qualcuno volesse fare 2 chiacchiere o solamente chiedere qualche informazione e i cassieri mi salutavano, etc.

Suttree 02-05-2013 11:08

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da ciarliera (Messaggio 1063645)
Mi è capitato di vedere Airport Security, una specie di documentario-reality su DMAX, ambientato in un aeroporto australiano.
Sono rimasta colpita dal fatto che spesso fermano e controllano persone solo per il loro modo di muoversi o gesticolare! Li giudicano come “sospetti” anche soltanto perché appaiano nervosi o agitati nei movimenti. Ad es. un uomo che sudava e arrossiva quando veniva sottoposto a delle domande, un altro che stava praticamente immobile mentre gli controllavano il bagaglio, altri perché guardano in basso, o trema loro la voce quando parlano, o gesticolano eccessivamente.
Anche se magari non hanno nessuna merce sospetta in valigia o addosso, loro li etichettano automaticamente come “sospetti”, e li trattengono per ore anche dopo ispezioni anali con esito negativo :D

Queste forme di comunicazione non verbale sono quelle che io tendo ad avere in qualsiasi situazione sociale! Tremo, arrossisco, in certe situazioni interattive tendo a stare persino immobile per l’imbarazzo! Sono impacciata e mi trema la voce. Beh, insomma, se dovessi prendere un aereo mi giudicherebbero come persona estremamente sospetta e mi etichetterebbero come possibile attentatrice

Quando mi capita di entrare in un negozio ho il timore che, visti i miei atteggiamenti non rilassati, il commerciante possa pensare che io stia per rubare qualcosa da un momento all’altro, così tendo a tenermi alla larga dagli scaffali ricolmi di oggetti

E’ dura, i segnali corporei che inviamo possono essere grandemente fraintesi, e invece siamo semplicemente attanagliati dall'ansia e ciò si riflette sulla nostra comunicazione non verbale.

A voi crea problemi e imbarazzi la vostra comunicazione non verbale? Riuscite a gestirla e controllarla?

Lo vedo anche io ogni tanto.. credo che non andrò mai in Australia :D
Tornando in topic, di solito la mia comunicazione non verbale dipende molto dalla persona che ho davanti..se la persona è eccessivamente estroversa o introversa solitamente mi mette più a disagio e quindi inizio a tremare, ad abbassare il tono di voce e lo sguardo :miodio:
Dopo aver raggiunto una certa confidenza riesco ad essere spontaneo e a sembrare quasi "normale" (guardo la persona negli occhi, riesco a fare battute ecc.)
L'aspetto non verbale che mi crea più imbarazzo è il tremolio delle mani quando devo prendere dei bicchieri pieni davanti ad altre persone che puntualmente mi chiedono "perché tremi?" :testata:
Poi se mi presentano una ragazza è un disastro

mr.Nessuno 02-05-2013 11:13

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da schopenhauer87 (Messaggio 1063655)
L'aspetto non verbale che mi crea più imbarazzo è il tremolio delle mani quando devo prendere dei bicchieri pieni davanti ad altre persone che puntualmente mi chiedono "perché tremi?" :testata:

oddio a volte succede anche a me :miodio: tempo fa per quanto ero stressato e teso con il tremolio ribaltai il caffè in un bar affollatissimo :miodio: la barista fece finta di nulla e disse "eh quel signore ti ha scontrato e se va come se nulla fosse" anche se non era vero e mi offri gratis un'altro caffè. stima infinita per quella donna.

Carciofo 02-05-2013 11:15

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Non tremo e non arrossisco, ma credo di avere tutto il resto (camminata da automa, sguardo basso ecc).
Le volte che sono stato in UK*, in aeroporto per il rientro mi hanno sempre scelto per i controlli "a campione". Non potrò mai fare il trafficante :-(

*ebbene sì, non conosco le strade al di là di un isolato da casa mia, ma so dove si mangia bene in una graziosa cittadina inglese.

Fallen Angel 02-05-2013 11:44

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da mr.Nessuno (Messaggio 1063651)
ogni tanto lo guardo anch'io quel programma, quello che è arrossito l'ho visto e anche quello dei tremori, mi hanno fatto pena, però alla fine rappresenta la realtà, la gente tendenzialmente non si fida di chi ha comportamenti al di fuori del normale, io ad esempio sono molto serio e inespressivo quelle poche volte che esco di casa e ho notato che nessuno mi chiede praticamente mai nulla ne per strada ne dalla saletta del medico di famiglia dove in genere chiacchierano tutti, non mi salutano manco nemmeno quando sono in un negozio, si limitano a darmi lo scontrino e via, però, quando avevo una vita sociale e mi comportavo in maniera più normale e sciolta nelle medesime situazioni capitava che qualcuno volesse fare 2 chiacchiere o solamente chiedere qualche informazione e i cassieri mi salutavano, etc.

Anch'io credo di essere abbastanza inespressivo, eppure trovo sempre persone che mi chiedono indicazioni per strada, probabilmente vedendomi sempre solo per i fatti miei...

Alexon 02-05-2013 12:08

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da ciarliera (Messaggio 1063645)
anche dopo ispezioni anali con esito negativo :D

l'unico modo che molti qui dentro hanno per fare sesso.

seriemanete, con questo topic hai centrato il punto, il problema è, come cambiare il proprio linguaggio non verbale?

Nocebo 02-05-2013 12:24

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
per evitare le ispezioni anali è meglio imparare a camminare così e avere questa sicurezza :D




Nocebo 02-05-2013 12:32

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da ciarliera (Messaggio 1063645)

Quando mi capita di entrare in un negozio ho il timore che, visti i miei atteggiamenti non rilassati, il commerciante possa pensare che io stia per rubare qualcosa da un momento all’altro, così tendo a tenermi alla larga dagli scaffali ricolmi di oggetti :o

questo no, però ho timore a uscire senza aver comprato niente, con la guardia di sicurezza lì vicino, o magari facendo suonare per caso i metal detector :mannaggia:

ciarliera 02-05-2013 12:41

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da schopenhauer87 (Messaggio 1063655)
credo che non andrò mai in Australia :D

ahahah!
credo di essere anche più imbranata di woody allen in quel film :mannaggia:


Quote:

Originariamente inviata da Nocebo (Messaggio 1063724)
per evitare le ispezioni anali è meglio imparare a camminare così e avere questa sicurezza

Che disinvoltura.. e non ha neanche dovuto ingoiare capsule, se le porta direttamente nella ventiquattrore in bella vista :sisi: più si è sicuri e spavaldi meno si suscita sospetto :pensando:

illumi 02-05-2013 12:47

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da ciarliera (Messaggio 1063645)
Quando mi capita di entrare in un negozio ho il timore che, visti i miei atteggiamenti non rilassati, il commerciante possa pensare che io stia per rubare qualcosa da un momento all’altro, così tendo a tenermi alla larga dagli scaffali ricolmi di oggetti :o

Idem oppure tengo volutamente le mani in tasca e mi sento continuamente osservato :pensando:


Quote:

Originariamente inviata da Nocebo (Messaggio 1063731)
questo no, però ho timore a uscire senza aver comprato niente, con la guardia di sicurezza lì vicino, o magari facendo suonare per caso i metal detector :mannaggia:

A me viene il senso di colpa come se avessi davvero rubato qualcosa. E poi quando esco provo un gran sollievo, "evvai non mi ha beccato!!"...ma io non ho sgraffignato proprio un bel niente. Non sono normale :ridacchiare:

ciarliera 02-05-2013 13:01

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da illumi (Messaggio 1063741)
Idem oppure tengo volutamente le mani in tasca e mi sento continuamente osservato :pensando:



A me viene il senso di colpa come se avessi davvero rubato qualcosa. E poi quando esco provo un gran sollievo, "evvai non mi ha beccato!!"...ma io non ho sgraffignato proprio un bel niente. Non sono normale :ridacchiare:

Anch'io, stessa cosa :ridacchiare:

Inosservato 02-05-2013 14:06

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
quando passo la dogana in areoporto mi sento molto imbranato :miodio: come se avessi qualcosa da nascondere, eppure mi preparo sempre prima, senza monete senza accessori, mi levo la cintura ma niente, al momento fatidico del metal detector sono sempre tesissimo :miodio:


ma in parte anche quando passo i controlli allo stadio, ogni volta non so mai come approcciare l'omino dei controlli
oh, non mi cagano mai, come fossi invisibile (avete presente il mio nick? :mrgreen:) si vede che ispiro fiducia...
in pratica se non sono io che volontariamente mi sottopongo alla macchinetta che rileva le armi loro non mi fermano, potrei entrare con 5 chili di tritolo nelle tasche e tutto il set di coltelli mondialcasa....
quando andavo in curva almeno mi sentivo un figo perchè saltavamo i controlli entrando in massa, adesso non c'è neppure sta possibilità

comunque quel programma australiano l'ho visto qualche volta, ed ogni volta faccio il tifo per i passeggeri vessati da sti controllatori che fracassano gli zebedei con le loro domande ficcanaso :moltoarrabbiato:

ciarliera 02-05-2013 14:25

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da Inosservato (Messaggio 1063780)
ma in parte anche quando passo i controlli allo stadio, ogni volta non so mai come approcciare l'omino dei controlli
oh, non mi cagano mai, come fossi invisibile (avete presente il mio nick? :mrgreen:) si vede che ispiro fiducia...
in pratica se non sono io che volontariamente mi sottopongo alla macchinetta che rileva le armi loro non mi fermano, potrei entrare con 5 chili di tritolo nelle tasche e tutto il set di coltelli mondialcasa....
quando andavo in curva almeno mi sentivo un figo perchè saltavamo i controlli entrando in massa, adesso non c'è neppure sta possibilità

Se non ti cagano devo evincere che sei supersicuro come il tipo del video di Nocebo :sarcastico:
Quote:

comunque quel programma australiano l'ho visto qualche volta, ed ogni volta faccio il tifo per i passeggeri vessati da sti controllatori che fracassano gli zebedei con le loro domande ficcanaso :moltoarrabbiato:
Oggi ho visto che hanno torturato un ragazzo rumeno in vacanza perchè, a domanda, ha risposto che non lavora da 3 mesi... e hanno cominciato a riempirlo di domande del tipo: "Non lavora da 3 mesi? Assurdo! E perchè? Come fa a vivere? Come fa a pagarsi la vacanza?".. Grrr ma perchè non si fanno i cavoli loro? Esprimono pure giudizi... non è un aeroporto, quella è la porta dell'inferno dantesco :moltoarrabbiato:

camadorea 02-05-2013 14:34

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da ciarliera (Messaggio 1063645)
Quando mi capita di entrare in un negozio ho il timore che, visti i miei atteggiamenti non rilassati, il commerciante possa pensare che io stia per rubare qualcosa da un momento all’altro, così tendo a tenermi alla larga dagli scaffali ricolmi di oggetti :o

Quote:

Originariamente inviata da Nocebo (Messaggio 1063731)
ho timore a uscire senza aver comprato niente, con la guardia di sicurezza lì vicino, o magari facendo suonare per caso i metal detector :mannaggia:

Quote:

Originariamente inviata da illumi (Messaggio 1063741)
tengo volutamente le mani in tasca e mi sento continuamente osservato :pensando:

Anch'io! :miodio:

Ansiaboy 02-05-2013 14:42

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
Quote:

Originariamente inviata da ciarliera (Messaggio 1063747)
Anch'io, stessa cosa :ridacchiare:

siamo in tre ! xD

Train Wreck 02-05-2013 15:13

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
la comunicazione non verbale è fondamentale.
non credo si possa però modificare la comunicazione in sè (si può forse fingere fino a un certo punto, ma ovviamente uno che si sente una merda non può fingere sicurezza e sperare di riuscire ad essere convincente), ma credo che un miglioramento si possa ottenere modificando i pensieri e di conseguenza l'autostima.
dice, pare facile.
eh, infatti io sono ridotto piuttosto male da questo punto di vista.
quando sto un po' meglio riesco anche ad essere aperto, a sorridere, a interagire.
quando invece sono in un periodo un po' cupo (la maggior parte del tempo, ovviamente :testata:), metto un muro fra me e la gente senza che ci sia bisogno di dire nulla.
lo emano.
solo ieri, per il disagio, sono scappato da un aperitivo di una ventina di persone di cui ne conoscevo solo 2 o 3, oggi una persona che incontro spesso mi ha deliberatamente ignorato senza neanche salutare, mi guardo intorno e vedo che la gente "normale" riceve feedback o comunque interagisce senza particolari problemi, mentre io mando l'impressione di essere "strano" (quindi da evitare) o una salma invisibile.
e ogni rifiuto (anche stupido) mi spinge a chiudermi ancora di più (ad esempio oggi la persona che mi ha ignorato, di cui non mi frega una beneamata fava, per dire).
e ovviamente chiudendomi sempre di più spingo solo altra gente a rifiutarmi.
un bel circolo vizioso.
e poi mi dicono che dovrei uscire di più, conoscere gente, conoscere ragazze, cercarmi un lavoro.
non hanno idea che è come chiedere a un bambino italiano di 3 mesi di leggere Faulkner in lingua originale, e capirlo.

mattia pascal 02-05-2013 15:38

Re: Comunicazione non verbale del sociofobico
 
qua rischio di andare in galera e di perdere la verginità anale e non necessariamente in quest'ordine, cose da pazzi.


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 14:24.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.