FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici? (https://fobiasociale.com/percorsi-di-studio-lavori-e-professioni-per-sociofobici-32660/)

John Frusciante 09-01-2013 05:00

Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Salve a tutti....
Diciamocela tutta, credo che chi soffra di fobia sociale o problemi affini preferirebbe alcuni lavori o percorsi di studio rispetto che ad altri. Cioè è una cosa che ho pensato e che secondo me se supportata da un'indagine sociologica avrebbe senso. Vedreste mai un introverso fare che ne so, il mediatore linguistico viaggiando per il mondo? Io no. Come per esempio l'avvocato, l'infermiere, ecc. o che ne so comunque lavori nei quali sei costretto ad avere contatto con copiosa gente ed in ogni caso se sei introverso sei svantaggiato o addirittura non ti reputeresti capace di farlo.
Voi cosa consigliereste o cosa fareste nella vita, dato che siete introversi? Lo domando a voi perché è una domanda che mi pongo anche io e sono anche nell'età in cui sono costretto a scegliere...
Personalmente farei lo psicologo (mia grandissima passione, non fosse per il fatto che si debba studiare 10 anni a spese tue per essere poi disoccupati), il filosofo/letterato, l'artista, l'amm. di beni culturali o il sociologo... ma tutte queste professioni al momento "non hanno mercato".
Credo che un introverso possa essere tranquillamente anche un ingegnere. Solo che ingegneria è per i veri duri... e non per tutti.
Sicuramente ho dimenticato qualche branca... vi sarei molto grato se la menzionaste! Spero di sentire le vs. opinioni e di non essere ignorato come nell'ultimo topic che ho aperto! xD
Ciao

leoleo 09-01-2013 09:11

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Credo che le necessità economiche spingano il sociofobico a fare qualsiasi tipo di lavoro dipendente retribuito, escluso il venditore porta a porta.
Chi lo sa, magari qualcuno del forum sta facendo proprio quel lavoro :pensando:

Oda Nobunaga 09-01-2013 09:38

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
psichiatria al posto di psicologia?

Lino_57 09-01-2013 10:14

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Lavori x fobici-timidi?
- bibliotecario
- restauratore di opere antiche: libri, quadri... (sarebbe il mio preferito)
- fornaio (chi fa il pane di notte e al mattino va a dormire)
- manutentore di impianti condominiali (ascensori, caldaie)
....
Eviterei lo scienziato/ricercatore sopracitato, perché deve relazionarsi con tanti colleghi, professori, studenti, partecipare a convegni, illustrare le proprie scoperte o teorie...

Peppemetal81 09-01-2013 10:29

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Io appartengo alle categorie protette e non ho un fottuto lavoro.

Halastor 09-01-2013 10:31

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Quote:

Originariamente inviata da leoleo (Messaggio 970880)
Credo che le necessità economiche spingano il sociofobico a fare qualsiasi tipo di lavoro dipendente retribuito, escluso il venditore porta a porta.
Chi lo sa, magari qualcuno del forum sta facendo proprio quel lavoro :pensando:

Si, penso anche io... il fattore "introversione" non è poi così determinante. D'altro canto poi avendo a che fare forzatamente con persone man mano ci prendi la mano.. e comunque molti lavori implicano un contatto con le persone molto circoscritto... schematico. Anzi.. l'introverso potrebbe essere avvantaggiato per il fatto di non divagare troppo. Faccio un esempio... uno potrebbe essere burbero a livello umano ma fare bene il suo lavoro.. conoscevo un meccanico vicino a casa mia che praticamente ti rispondeva sempre a grugniti... ma il lavoro lo faceva stra-bene, preciso, puntuale.. trattava benissimo il mezzo. Poi ha passato l'attività al figlio... e il figlio è l'opposto.. ti parla tutto cordiale, ti sorride, ti offre il caffè.. poi però ho trovato lavorasse in modo molto dozzinale... io per come sono fatto, personalmente, se vado da qualche parte voglio che il lavoro mi venga fatto bene e in modo professionale con poche ciancie.... e preferisco andare da quelli che magari non ti sorridono ma sanno il fatto loro. Piuttosto che quelli che fanno tanto gli zuccherosi.. tanto gli accomodanti e poi non sanno farti bene il lavoro. Se ho bisogno di un lavoro ho bisogno di quel lavoro fatto bene, non di chiacchierare. Quindi a mio parere il modo di porsi conta fino ad un certo punto.. mille volte meglio un introverso che sa fare bene il suo lavoro e si limita alla comunicazione minima necessaria a capire il cliente.

Il venditore porta a porta, imho, è un lavoro che non farei neanche se fossi estroversone perchè è un lavoro che non ha condizioni accettabili a prescindere. Spesso non ha neanche un fisso mensile e se tu un mese non hai convinto nessuno a comprare il tuo prodotto hai lavorato gratis. In altre parole non è un lavoro. E' una mèrdata. Non è un caso se nessuno lo vuol fare.

leoleo 09-01-2013 10:34

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Come non citare il magazziniere?

In ogni caso credo che il lavoro peggiore che possa mai capitare a uno come me, sia l'animatore in un villaggio turistico :miodio:

Alpha_Cino86 09-01-2013 11:04

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
E l'archivista dove lo mettiamo? :ridacchiare:

nothing 09-01-2013 11:36

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Becchino...

MCLovin 09-01-2013 11:54

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Il programmatore.

Lino_57 09-01-2013 11:59

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Quote:

Originariamente inviata da nothing (Messaggio 970924)
Becchino...

Avevo pensato anche a questo, ma poi, riflettendoci: devi relazionarti con i parenti per lo più affranti, vedove inconsolabili... ogni giorno funerali con decine di persone che ti guardano un po' male perché stai guadagnando sul dolore degli altri... mamma mia! Sciò sciò!
(però grande rispetto per chi fa questa professione indispensabile)

vetmuar 09-01-2013 12:29

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Io sarei un pittore se non fosse che sono troppo pigro

Baloordo 09-01-2013 12:33

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Il casalingo. :mrgreen:

nothing 09-01-2013 12:34

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Quote:

Originariamente inviata da Lino_57 (Messaggio 970938)
Avevo pensato anche a questo, ma poi, riflettendoci: devi relazionarti con i parenti per lo più affranti, vedove inconsolabili... ogni giorno funerali con decine di persone che ti guardano un po' male perché stai guadagnando sul dolore degli altri... mamma mia! Sciò sciò!
(però grande rispetto per chi fa questa professione indispensabile)

Forse sarebbe meglio l'addetto al forno crematorio xD

Manes. 09-01-2013 12:39

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Il custode del cimitero, lo spazzino (operatore ecologico se preferite), il magazziniere, il tabaccaio e altri che adesso non mi vengono in mente.

eVito Corleone 09-01-2013 12:51

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Quote:

Originariamente inviata da Balordo (Messaggio 970970)
Il casalingo. :mrgreen:

Il mio sogno è proprio quello di fare il casalingo da grande, ma bisogna trovare qualcuno che ti mantenga.

Halastor 09-01-2013 12:55

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Quote:

Originariamente inviata da eVito Corleone (Messaggio 970984)
ma bisogna trovare qualcuno che ti mantenga.

No, perchè? A detta di molti è un lavoro a tutti gli effetti :sarcastico:

SonoRovinato 09-01-2013 13:03

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
vorrei fare la guardia notturna...da solo però,,,senza un collega insieme...sennò te fa er terzo grado...pur di parlàre:D...ma avendo la pistola....gliela punto dentro la gola e le dico..."senti gringos...o ti fai i cazzi tuoi o ti faccio saltare la lingua:D

Boyyy82 09-01-2013 13:21

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
se da un lato è vero che i lavori "solitari" sono l'ideale è anche vero che non ci si può isolare del tutto, o meglio se c'è un po' di contatto umano è decisamente meglio anche per l'umore e per "migliorarsi" (dipende poi con chi hai a che fare ovvio).
io ho fatto diverse esperienze come impiegato amministrativo (e tutt'ora lo sono), direi che è il lavoro ideale... usi tanto il pc e fai spesso lavori in solitaria ma allo stesso tempo hai un po' di contatti umani..... colleghi, telefono, e utenti che vengono in ufficio...
diciamo che a livello psicologico è più che accettabile...
mi verrebbe l'ansia a fare altri lavori tipo l'insegnante, o lavori che richiedono contatti e riunioni frequenti (ad esempio se sei responsabile o dirigente), ecc ecc
a dire il vero poi dal punto di vista ansioso sono peggiori anche lavori tipo il cameriere (soprattutto per grandi ristoranti, locali molto affollati tipo sulle piste da sci...) o lo sportellista...

razorback 09-01-2013 13:40

Re: Percorsi di studio, lavori e professioni per sociofobici?
 
Ma a parte il venditore potrei far tutto,anche perchè rinunciare per colpa della timidezza,vuol dire dargliela vinta.Il problema piuttosto è:c'è ancora lavoro?visto che l'unica cosa che fanno oggi è licenziare


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:29.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.