FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   Amore e Amicizia (https://fobiasociale.com/amore-e-amicizia/)
-   -   Confronto tra donna straniera e donna italiana (https://fobiasociale.com/confronto-tra-donna-straniera-e-donna-italiana-16189/)

Triplalien 22-08-2010 17:19

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da Death (Messaggio 391015)
Torno da una vacanza in Toscana.
Nelle città d'arte la differenza fra italiana e straniera diventa quasi disgustosa.
Le straniere, oltre ad essere bellissime, sono al 90% ragazze semplicissime, vestite come ci si veste d'estate, senza borse di Luis Vitton e camminata da Paris Hilton.
Quelle poche italiane presenti, invece, le riconoscevo da 2 miglia: si atteggiavano a Paris Hilton, vestivano come se fossero ad una sfilata, se la tiravano manco fossero chissà chi.

Non c'è paragone. Riuscivo a trovare l'italiana nel mucchio vedendo i suoi vestiti. Poi mi avvicinavo ed indovinate che lingua parlava? Sì, al 90% era l'italiano.

Lo si nota eccome!

paccello 22-08-2010 18:37

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da Death (Messaggio 391015)
Torno da una vacanza in Toscana.
Nelle città d'arte la differenza fra italiana e straniera diventa quasi disgustosa.
Le straniere, oltre ad essere bellissime, sono al 90% ragazze semplicissime, vestite come ci si veste d'estate, senza borse di Luis Vitton e camminata da Paris Hilton.
Quelle poche italiane presenti, invece, le riconoscevo da 2 miglia: si atteggiavano a Paris Hilton, vestivano come se fossero ad una sfilata, se la tiravano manco fossero chissà chi.

Non c'è paragone. Riuscivo a trovare l'italiana nel mucchio vedendo i suoi vestiti. Poi mi avvicinavo ed indovinate che lingua parlava? Sì, al 90% era l'italiano.

Questa cosa del riconoscere le italiane dal modo di vestire non è la prima volta che la sento, ma io la sapevo riferita anche ai maschi. Per noi più che per altri popoli conta l'apparire, quindi un certo modo di vestire, l'importanza data alla marca. Durante una vacanza in una città estera, abbiamo avuto il sospetto che alcuni "vu cumprà" ci riconoscessero a distanza come italiani a causa dei vestiti (ero con amici molto più attenti di me al vestire).

Winston_Smith 22-08-2010 22:15

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da Death (Messaggio 391015)
Torno da una vacanza in Toscana.
Nelle città d'arte la differenza fra italiana e straniera diventa quasi disgustosa.
Le straniere, oltre ad essere bellissime, sono al 90% ragazze semplicissime, vestite come ci si veste d'estate, senza borse di Luis Vitton e camminata da Paris Hilton.
Quelle poche italiane presenti, invece, le riconoscevo da 2 miglia: si atteggiavano a Paris Hilton, vestivano come se fossero ad una sfilata, se la tiravano manco fossero chissà chi.

Non c'è paragone. Riuscivo a trovare l'italiana nel mucchio vedendo i suoi vestiti. Poi mi avvicinavo ed indovinate che lingua parlava? Sì, al 90% era l'italiano.

Non tutte le italiane hanno la possibilità o la voglia di vestirsi come Paris Hilton, se ti vai a fare un giro in Piazza della Signoria a Firenze o a via Montenapoleone a Milano è un conto, ma l'Italia è grande...

Moonwatcher 22-08-2010 22:22

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Giusto Night, a Berlino ho verificato, è proprio così. :cool:

Robedain 22-08-2010 22:46

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Io dal look (taglio di capelli, occhiali) e dai vestiti riconosco di più i tipici maschi italiani che le femmine...

Death 23-08-2010 03:04

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da Winston_Smith (Messaggio 391151)
Non tutte le italiane hanno la possibilità o la voglia di vestirsi come Paris Hilton, se ti vai a fare un giro in Piazza della Signoria a Firenze o a via Montenapoleone a Milano è un conto, ma l'Italia è grande...

Sì, l'abbiamo capito tutti che tu frequenti solo gente della Caritas o.o.

elie93 23-08-2010 14:10

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da Death (Messaggio 391242)
Sì, l'abbiamo capito tutti che tu frequenti solo gente della Caritas o.o.

ahaha e dai death... tra mie coetanee solo una su dieci può permettersi e si veste di marca e io sono Toscana =P

samir 23-08-2010 14:15

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da Death (Messaggio 391242)
Sì, l'abbiamo capito tutti che tu frequenti solo gente della Caritas o.o.

-____-''''

elie93 23-08-2010 19:16

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da NightVision (Messaggio 391339)
ma non è per forza una questione di marche e griffe ,
le italiane si individuano facilmente per il fatto di essere attente al come vestirsi

i colori tutti ben abbinati,il fare un pò tiroso,tutte in ordine,attente a come si presentano ecc

mentre le straniere sono più rustiche spesso,se ne fregano del come sono vestite...sono un pò più spartane,hanno meno gusto

anche le signore non solo le adolescenti sono così

scusate eh ma se trovate caratteristiche negative sensate ok, ma nel voler essere curate non ci vedo propio niente di male...

Shinji76 23-08-2010 19:45

Re: Confronto tra donna straniera e donna italiana
 
Quote:

Originariamente inviata da TONNO (Messaggio 389089)
allora, spigliate è una cosa, "bucaiole" è un' altra cosa.

A me risulta così, almeno in Italia: PRIMA dell' AIDS, effettivamente le donne trombavano di più, soprattutto in vacanza, come atto liberatorio, al grido: " l' utero è mio e me lo gestisco io"; poi, con l' avvento dell' AIDS, non la davano più a nessuno che non fosse il proprio moroso conosciuto e stra-sconosciuto, e anche gli uomini erano moooolto meno disponibili a fare l' amore con le sconosciute, e questo è durato per qualche decennio.
Poi, da allora fino ai giorni nostri, è tornata, apparentemente, la situazione come era prima dell' AIDS, sia perchè non se n'è parlato più tanto, sia perchè, forse, era stato sopravvalutato come pericolo; pero' oggi tutte e tutti, a meno che non siano degli incoscienti teste di ........, PRETENDONO l' uso del preservativo, infatti ci sono distributori automatici dapertutto, il quale era sconosciuto in quegli anni.

Cmnq, la mia impressione è che oggi le donne, al contrario di allora, tendono a darla via "giusta", nel senso che non la danno al primo che capita, come accadeva allora, come atto liberatorio, ma la danno, avendo capito che è una notevole "risorsa" da non sprecare a vuoto, a chi puo' essergli utile, al c.d. "buon partito", a chi puo' dargli un buon lavoro, o a chi amano tanto tanto etc.. etc.., tendendo a scartare i brutti, gli umili e gli sfigati.
Oltretutto, se anche, per puro caso, si mettessero con uno di questi, le/gli amiche le prenderebbero in giro e le torturerebbero psicologicamente alla grande.
Chiaramente, parlo di una ragazza di una certa avvenenza, abbastanza desiderata etc.. etc....
E' chiaro che una molto brutta è costretta a buttarsi con il primo che capita.

Questo è cio' che penso io e che risulta a me.:)

Non sono d'accordo, purtroppo anche le più cesse sono diventate molto esigenti e difficili! Ancora un po' che le cose continuano a peggiorare e pure le prostitute si metteranno ad avere la puzza sotto il naso!


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 12:33.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.