FobiaSociale.com

FobiaSociale.com (https://fobiasociale.com/)
-   SocioFobia Forum Generale (https://fobiasociale.com/sociofobia-forum-generale/)
-   -   Ansia sociale... un' invenzione.. (https://fobiasociale.com/ansia-sociale-un-invenzione-10498/)

sealilly 08-06-2009 21:20

Ansia sociale... un' invenzione..
 
Sono stata da un medico sapete che mi ha detto:"L'ansia sociale è un invenzione.E' solo timidezza.Quando i medici si sono accorti che gli antidepressivi agiscono sulla timidezza hanno inventato l'ansia sociale."
Secondo me è una cavolata!C'è una bella differenza tra questa e la timidezza!

Voi che ne pensate di quello che ha detto?

calinero 08-06-2009 21:22

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
che è una cavolata come hai detto ;)

.aSh 08-06-2009 21:42

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
sono cose del tutto differenti.. ansia sociale vuol dire essere messi a disagio da tutto ciò che riguarda il sociale.. la timidezza è diversa, significa avere una specie di freno soprattutto nei rapporti interpersonali ma sono molti i timidi che hanno una vita sociale e a cui piace stare con gli amici... di solito le cose sono collegate, ma ansia sociale è secondo me molto peggio della timidezza, quindi è una caxxata :D

piocca 08-06-2009 21:47

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Ma che c'entra la timidezza con l'ansia....uno può anche essere un estroversone super-ansioso!

diamantina 08-06-2009 21:53

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
sì vabbè e quella mamma che sta su questo forum che aveva la fobia di uscire di casa e non è uscita di casa per due anni e si sente male quando c'è troppa gente quanto è timida allora?

calinero 08-06-2009 22:04

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Quote:

Originariamente inviata da piocca (Messaggio 192063)
Ma che c'entra la timidezza con l'ansia....uno può anche essere un estroversone super-ansioso!

esatto e qui ce ne sono parecchi che han scambiato la timidezza e la fobia con l'agitazione dell'asia :)

ps una mamma fobica è un ossimoro

MiRuina 08-06-2009 22:13

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
assolutamente una cavolata.
Non è normale la 'nostra' timidezza, se fosse normale non vedo perchè ci sarebbe tutto questo disagio...
Io non sono a livelli gravi eppure vado dallo psichiatra, una normale timidezza non mi avrebbe portato a questo!

valmor 08-06-2009 22:56

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Stupidaggine totale...

scucciololenore 08-06-2009 23:03

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Quote:

Originariamente inviata da sealilly (Messaggio 192046)
Sono stata da un medico sapete che mi ha detto:"L'ansia sociale è un invenzione.E' solo timidezza.Quando i medici si sono accorti che gli antidepressivi agiscono sulla timidezza hanno inventato l'ansia sociale."
Secondo me è una cavolata!C'è una bella differenza tra questa e la timidezza!

Voi che ne pensate di quello che ha detto?

io sono daccordo...e per me non devi dare retta a cali e compagnia bella...

il vostro nome di "fobia sociale" è un'etichetta che vi date voi o per l'ignoranza o per la paura di affrontare la vita...

definitevi timidi, inetti, sfigati addirittura...ma "fobici sociali"...lascia il tempo che trova...la timidezza è una fobia sociale se non controllata stop...

+ vi etichettate e + i sintomi aumentano perchè il vostro inconscio ne è vittima...

...io non so se quel dottore che hai preso in esame sia privato o meno, ma...se fosse privato...sarebbe uno dei pochi che dice le cose come stanno pur di non fregarsi soldi.

Quel medico non ha detto che la timidezza è normale...ha detto che quella che voi chiamate fobia sociale è timidezza che la persona non sa controllare...

voi vi considerate dei malati...diversi dai timidi...
la paura sociale non è una malattia...o almeno lo è in quanto è timidezza...

i sintomi della fobia sociale? sono solo il frutto di una non consapevolezza della persona, un'incapacità di controllare la propria timidezza...se vogliamo un'incapacità di affrontare la vita...

non a caso molti di voi si lamentano di genitori troppo protettivi o viceversa troppo assenti...

claudioqq 09-06-2009 02:07

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Quote:

Originariamente inviata da scucciololenore (Messaggio 192137)
io sono daccordo...e per me non devi dare retta a cali e compagnia bella...

il vostro nome di "fobia sociale" è un'etichetta che vi date voi o per l'ignoranza o per la paura di affrontare la vita...

definitevi timidi, inetti, sfigati addirittura...ma "fobici sociali"...lascia il tempo che trova...la timidezza è una fobia sociale se non controllata stop...

+ vi etichettate e + i sintomi aumentano perchè il vostro inconscio ne è vittima...

...io non so se quel dottore che hai preso in esame sia privato o meno, ma...se fosse privato...sarebbe uno dei pochi che dice le cose come stanno pur di non fregarsi soldi.

Quel medico non ha detto che la timidezza è normale...ha detto che quella che voi chiamate fobia sociale è timidezza che la persona non sa controllare...

voi vi considerate dei malati...diversi dai timidi...
la paura sociale non è una malattia...o almeno lo è in quanto è timidezza...

i sintomi della fobia sociale? sono solo il frutto di una non consapevolezza della persona, un'incapacità di controllare la propria timidezza...se vogliamo un'incapacità di affrontare la vita...

non a caso molti di voi si lamentano di genitori troppo protettivi o viceversa troppo assenti...

Caro Giova (o chi tu sia). Voglio solo dire che in scienza e medicina le cose non nascono dalla fantasia di tizo o caio. Quando si individua una nuova patologia, di qualsiasi natura si tratti, è sempre frutto di anni di studi, sperimentazioni, risultati che devono passare rigorosi test e pubblicati su riviste con peer-review. C'é una comunità medica internazionale che continuamente si scambia informazioni tramite collaborazioni dirette, congressi e pubblicazioni. Lo stesso rigore con il quale si individuano nuovi virus, nuove forme di tumore ecc.. lo si utilizza per le malattie della sfera psichica. Quindi inizia come minimo a leggere qualche libro o rivista referata sull'argomento prima di sparare frasi di un'ingenuità disarmante come "è solo timidezza" o "fobia sociale è un'etichetta che vi date da voi per l'ingnoranza".

fusion 09-06-2009 02:29

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Se lo diceva a me gli strappavo le budella.
Io ho sofferto e soffro e mi faccio il culo per andare avanti.
Timidezza un c...o, e poi cosa c'entra con gli antidepressivi e l'ansia?!? che ignorante..
Evidentemente sto qui faceva il figo e l'estrovesrone ai tempi dell'università e ora se la tira a mille perchè è medico e spara cazzate per poi rilassarsi al tennis club.
Che coglione.
Scusate i toni..non è da me,lo so..ma ste cose no.

scucciololenore 09-06-2009 09:17

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
claudio io parlo così proprio perchè qualche libro l'ho letto...e più ne leggo e più mi convinco della mia...

la FOBIA SOCIALE e la TIMIDEZZA sono esattamente la stessa cosa...a seconda di quanto la impari a controllare (facendo esperienze e "crescendo" come uomo) la si chiama TIMIDEZZA o FOBIA SOCIALE...

e parla una persona che probabilmente bloccata com'è ha qualcosa che uno psicologo descriverebbe come EVITANTE O FOBICO O DEPRESSO O BIPOLARE...o non lo so nemmeno io...

per me non sono malattie...sono stati psichici...dovuti al tuo vissuto.

Una malattia della mente? una malattia è se inizi a vedere gli asini volari e inizi ad avere psicosi simili...tipo donnie darko...
ecco...

se invece hai la tremarella ad ogni cazzo di situazione che sta vita ti concede...se tremi al solo pensiero di uscire dall'usco di casa, se hai la nuasea pensando alla possibilità di interagire con qualcuno...bah...per me...chiamala come cavolo vuoi...beh...non sei malato.....hai solo una psiche debole...

e questo lo dico perchè ho letto...ho letto di psicologia comportamentistica e ho letto tanto altro qua e là...

e....per fortuna a dirlo non sono stato io ma cose scritte da psicologi o comunque deduzioni semplici....

sealilly 09-06-2009 09:47

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Quote:

Originariamente inviata da scucciololenore (Messaggio 192137)
io sono daccordo...e per me non devi dare retta a cali e compagnia bella...

il vostro nome di "fobia sociale" è un'etichetta che vi date voi o per l'ignoranza o per la paura di affrontare la vita...

definitevi timidi, inetti, sfigati addirittura...ma "fobici sociali"...lascia il tempo che trova...la timidezza è una fobia sociale se non controllata stop...

+ vi etichettate e + i sintomi aumentano perchè il vostro inconscio ne è vittima...

...io non so se quel dottore che hai preso in esame sia privato o meno, ma...se fosse privato...sarebbe uno dei pochi che dice le cose come stanno pur di non fregarsi soldi.

Quel medico non ha detto che la timidezza è normale...ha detto che quella che voi chiamate fobia sociale è timidezza che la persona non sa controllare...

voi vi considerate dei malati...diversi dai timidi...
la paura sociale non è una malattia...o almeno lo è in quanto è timidezza...

i sintomi della fobia sociale? sono solo il frutto di una non consapevolezza della persona, un'incapacità di controllare la propria timidezza...se vogliamo un'incapacità di affrontare la vita...

non a caso molti di voi si lamentano di genitori troppo protettivi o viceversa troppo assenti...

Allora io sono d'accordo con alcune cose che dici!L'unica cosa che non mi è piAciuta del medico è che ha paragonato la timidezza all'ansia sociale!e non è cosi..o se vogliamo lo è ma i livelli sono andati oltre misura...il disagio che si prova è molto diverso!
E' vero la fobia sociale non è una malattia mentale, ma è solo un distur bo di ansia!La mente ha paura e fa scattare l'ansia dove non ce ne dovrebbe essere!E' un campanello di allarme che è giusto che ci sia ma è andato oltre misura!


+ vi etichettate e + i sintomi aumentano perchè il vostro inconscio ne è vittima...


Sono d'accordo con questa frase!Non ci si deve ettichettare!Non bisogna continuare.. "sono un fobico sociale"...bisogna pensare.. piuttosto sto passando un periodo di ansia sociale.. sembra ma per il nostro inconscio è tutta un'altra cosa!Il pensaiero positivo non è una cazzata!Veramente aiuta,-)!

wootz 09-06-2009 09:57

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Non c'entra l'etichetta che ci si da, ma come si affronta il problema. Se una persona pensa "non ce la farò mai a fare questo, non sarò mai così" non ne uscirà mai, può definirsi timido, fobico o quello che vuole.

Io uso quei termini per far capire più rapidamente quali sono i miei sintomi, perchè se dico "Sono timido" uno pensa a qualcosa di comune e di poco influente sulla vita di tutti i giorni... se uno dice ho la fobia sociale e il disturbo evitante di personalità si fa un idea più chiara del problema.

Alienato 09-06-2009 11:36

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
la fobia sociale esiste..come esistono queste cosiddette "etichette"...ma mi trovo d'accordo con alcuni utenti nel dire che a volte crogiolarsi nella propria etichetta non aiuta...ognuno è diverso da un altro...per questo non sono convinto che un farmaco possa aiutare tutti(anche se hanno la stessa patologia) perchè tende ad omologare qualcosa che non è omologabile...quindi mi riferisco a sealilly: il tuo psicologo\psichiatra cerca magari di farti uscire da un circolo vizioso che hai creato nella tua testa...ovvero sono fobico sociale non avrò mai relazioni l'ansia aumenta etc...pensati come individuo...non come malattia perchè te non sei la tua malattia...in questi circoli viziosi ci son stato per parecchio...non son uscito di casa per 2 anni...ma non sapevo neanche cos'era la fobia sociale...per quanto mi riguarda le ho avute tutte le malattie psicologiche e psichiche!!ma alla fine a ripensarci leggevo una cosa e pensavo di averla...
vedo parecchie persone rinchiuse in queste definizioni che non le permettono di pensarsi come "persone" ma ad identificarsi completamente con la propria malattia...
ciao

scucciololenore 09-06-2009 11:47

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
esatto wootz....io parolo di fobia sociale non in termini di malattia...ma solo perchè un semplice "timido" non rende...le persone hanno solo un'idea di timidezza...quello che magari arrossisce un attimino con una bella ragazza e si imbarazza ad attaccare bottone x primo...

uso "fobico" x definire una situazione ben più pesante...

claudioqq 09-06-2009 14:04

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
Non dubito che tu abbia letto molto. Sto cercando di mettere insieme una bibliografia di articoli che riguardano la fobia sociale e disturbi associati. E' un compito arduo perché si tratta di centinaia di lavori. Per il momento vorrei segnalare questi che chiariscono come non è affatto possibile definire la fobia sociale come semplice timidezza, neanche come timidezza estrema, ma qualcosa di più invalidante.

Shyness: relationship to social phobia and other psychiatric
disorders
Nancy A. Heiser , Samuel M. Turner, Deborah C. Beidel
Behaviour Research and Therapy 41 (2003) 209–221


Differentiating social phobia from shyness
Nancy A. Heiser, Samuel M. Turner 1, Deborah C. Beidel 2, Roxann Roberson-Nay
Journal of Anxiety Disorders 23 (2009) 469–476

Discriminant validity of the Social Phobia and Anxiety
Inventory (SPAI), the Social Phobia Scale (SPS) and the
Social Interaction Anxiety Scale (SIAS)
Lorna Peters
Behaviour Research and Therapy 38 (2000) 943±950

Disability and quality of life in pure and comorbid social
phobia. Findings from a controlled study
H.U. Wittchen1, M. Fuetsch1, H. Sonntag1, N. Müller1, M. Liebowitz2
Eur Psychiatry 2000 ; 15 : 46-58

Social Phobia
Sharon M. Valente, RN, CS, PhD, FAAN
Journal of the American Psychiatric Nurses Association June 2002

brontolone 09-06-2009 15:00

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
ma c'è differenza tra ansia e fobia sociale ?

sealilly 09-06-2009 15:38

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
[QUOTE=Alienato;192240]la fobia sociale esiste..come esistono queste cosiddette "etichette"...ma mi trovo d'accordo con alcuni utenti nel dire che a volte crogiolarsi nella propria etichetta non aiuta...ognuno è diverso da un altro...per questo non sono convinto che un farmaco possa aiutare tutti(anche se hanno la stessa patologia) perchè tende ad omologare qualcosa che non è omologabile...quindi mi riferisco a sealilly: il tuo psicologo\psichiatra cerca magari di farti uscire da un circolo vizioso che hai creato nella tua testa...ovvero sono fobico sociale non avrò mai relazioni l'ansia aumenta etc...pensati come individuo...non come malattia perchè te non sei la tua malattia...in questi circoli viziosi ci son stato per parecchio...non son uscito di casa per 2 anni...ma non sapevo neanche cos'era la fobia sociale...per quanto mi riguarda le ho avute tutte le malattie psicologiche e psichiche!!ma alla fine a ripensarci leggevo una cosa e pensavo di averla...




Non è stato il mio psicologo ma un neurologo, che non conoscevo.
Cmq io non mi identifico con l'ansia sociale e penso sia importante non farlo!

esposizione 09-06-2009 16:44

Re: Ansia sociale... un' invenzione..
 
ma per tanti medici anche la timidezza non è una malattia ne è un problema serio, molti scambiano l'ansia sociale e lo stare chiusi in casa come depressione infatti sono dei perfetti idioti
un fobico non è un depresso
anche se magari gli andidepressivi aiutano a sbloccare la fobia sociale e quindi il trattamento è simile alla depressione


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 17:56.

Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.