FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Off Topic > Off Topic Generale
Rispondi
 
Vecchio 07-12-2017, 10:58   #41
~~~
Esperto
L'avatar di ~~~
 

Anche io pensavo a questo argomento.


Ho la sensazione che madre e padre siano due cose diverse
Soprattutto sento che il bisogno della madre non è lo stesso di quello del padre, sono due bisogni diversi

Però non ne so nulla, anzi mi piacerebbe leggere qualcosa a proposito.


Però ammetto che personalmente faccio fatica ad immaginare che il rapporto con la madre si possa sostituire.

Anche i bambini adottati con la loro nuova mamma mimano, giocano, ricreano la loro nascita, il parto, l'allattamento, anche se non sono più lattanti. Si riprendono dalla mamma adottiva tutto l'affetto che non hanno mai avuto


C.C
Vecchio 07-12-2017, 14:05   #42
Esperto
L'avatar di M.me Adelaide
 

Quote:
Originariamente inviata da ila82 Visualizza il messaggio
E avere un bambino o una bambina per te sarebbe esattamente lo stesso (al di la' del voler bene a entrambi e dell'eventuale non voler figli)?
Dovrebbe esserlo se il sesso e' una cosa cosi' poco influente.
Per la maggior parte dei genitori non lo e', e son molto curiosi di sapere il sesso, chi vorrebbe il maschietto, chi la femminuccia, in rete giirano anche diete teoricamente per aumentare la possibilita' di un determinato sesso.
Se al di la' del carattere del bambino pensi che si creerebbe un rapporto un po' diverso se maschio o femmina lo stesso avviene per lui/lei coi genitori.
Totalmente indifferente, certo.
Vecchio 07-12-2017, 16:15   #43
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Quote:
Originariamente inviata da M.me Adelaide Visualizza il messaggio
Temo nel flame ma ci provo lo stesso

Secondo me un uomo e una donna possono dare ai figli le stesse cose (ad eccezione di roba fisiologica come gli anticorpi materni durante l'allattamento). Non c'è nulla di esclusivo da parte del padre, né nulla di esclusivo da parte della madre.


Diversa invece la questione coppia non-coppia, ma è un'altra cosa e meriterebbe un discorso a parte e di cui invece qui non voglio parlare.


Quindi, il genere del genitore influenza ciò che si dà a un figlio? Ci sono esclusive di un genere o dell'altro?
"possono" nel senso che è possibile? Sì, sono d'accordo.
Ma imho è decisamente improbabile.

Nella differenza fondamentale tra uomo e donna vedo due contrapposizioni dicotomiche, la pulsione per la morte e la pulsione per la vita.

Marte e venere.

Mangiare e nutrire.

Il rischio e la prudenza.

La fame e l'abbondanza.




Sia chiaro, quando si ragiona in termini generali ci sarà sempre l'eccezione dietro l'angolo. Ma non credo che la maggior propensione maschile al rischio e femminile alla sicurezza sia un fattore esclusivamente culturale.

Biologicamente parlando ha senso. Un uomo può procreare centinaia di volte, una donna difficilmente oltre la ventina. L'uomo peraltro nell'atto procreativo non rischia nulla. Ecco perché biologicamente la donna è più portata alla prudenza.

Questo secondo me può avere un'influenza caratteriale. Prendiamo il mio caso: la figura paterna in casa mia è stata scarsamente presente, compensata da quella materna.

Il risultato è stato un eccesso di ansia, che in qualche modo sgangherato vien combattuto grazie ai pochi ma significativi contributi ricevuti da mio padre.

Ad esempio, quando in adolescenza decise di comprarmi il motorino, caso più unico che raro in cui si oppose fermamente all'egemonia educativa materna. Senza quell'intervento rischiavo di fare l'en plein di sfiga, mentre per fortuna ho goduto di uno stimolo esperienziale antipodico all'eccesso di prudenza cui mia madre mi sottopose.

Tuttavia, poiché queste situazioni oltre ad essere rare erano poco mediate diplomaticamente, questo ha impedito in me uno sviluppo efficiente di capacità mediativa delle due istanze rischio/prudenza. Cosa che mi ha portato a disprezzare l'ansia e la paura fino a negarle a me stesso, nasconderle finché potevo, salvo poi sublimarle una volta insostenibili attraverso comportamenti disfunzionali come attacchi di panico, evitanza, somatizzazioni.


Ora, è chiaro che l'essere umano, a prescindere dal proprio sesso biologico e psicologico è pur sempre un miscuglio di componenti maschili e femminili, e per quanto una delle due possa preponderare, ci deve sempre essere un bilanciamento.

Quindi, per rispondere alla tua domanda, io penso che sì, sia possibile che padre e madre diano le stesse cose. Penso sia possibile che due padri o due madri diano lo stesso apporto di una coppia tradizionale uomo e donna.
Penso sia addirittura possibile per un genitore single fornire gli elementi psichici al bambino affinché cresca equilibrato.

Ma per questo è necessario che la base di partenza goda di un equilibrio fuori dagli standard.

Ed è una cosa piuttosto rara. D'altronde, se così non fosse, ci riprodurremmo per partenogenesi, come i tacchini.
Ringraziamenti da
Harold Finch (07-12-2017)
Vecchio 07-12-2017, 17:08   #44
Esperto
L'avatar di Harold Finch
 

Manco poco che un discorso del genere venga tacciato di sessimo
Vecchio 07-12-2017, 17:10   #45
Esperto
L'avatar di Antonius Block
 

Secondo me danno cose diverse ma questo accade perché tendenzialmente il genere di una persona influenza pesantemente il modo in cui l'ambiente si rapporterà con essa e di conseguenza il modo in cui la plasmerà.
In pratica danno cose diverse solo perché direttamente ed indirettamente la società li rende diversi e da loro ruoli diversi, non perché nascere con un pene o una vagina ti rende più adatto a fare X anziché Y.
Vecchio 07-12-2017, 19:29   #46
Esperto
L'avatar di Crystal
 

Madre e padre sono complementari.
Un figlio nel corso della crescita ha bisogno di entrambe le figure genitoriali per sviluppare una personalità priva di mancanze che nel caso di un genitore solo possono essere involontariamente manchevoli.

Non sono esperto delle dinamiche, ma credo che un figlio/a debba avere a disposizione due riferimenti, opposti ed insieme complementari a cui poter rivolgersi e fare affidamento.
C'è molto di soggettivo ovviamente, ma il maschio si affezionerà tendenzialmente di più alla mamma, una femmina tendenzialmente al padre, anche se in quest'ultimo caso credo sorgano anche altre dinamiche che influiscono sul punto di riferimento principale.
La sensazione di sicurezza intese come rassicurazioni e tranquillità possono essere date più facilmente dalla madre al figlio per la maggior parte della crescita per adattabilità di emozioni (ricerca di rassicurazioni e quindi timore del figlio...sensibilità, calore, accoglienza più facilimente riscontrabili nelle caratteristiche materne).
Durante la crescita il punto di riferimento imho è nel sesso opposto al proprio, ma anche qui c'è molto di soggettivo...
Vecchio 07-12-2017, 19:49   #47
Esperto
L'avatar di Noriko
 

Quote:
Originariamente inviata da M.me Adelaide Visualizza il messaggio
Sapresti darmi qualche esempio concreto?
La madre inizialmente ha un rapporto di forte intimità con il figlio, esclusivo direi, vedi allattamento.
Il padre nei primi giorni di nascita del bambino non ha un rapporto così particolare come la madre, direi anche che viene "emarginato" dal figlio perché non gli è necessario alla sua sopravvivenza.

La madre è diversa dal padre ha caratteristiche diverse, tipiche femminili, ha ruoli differenti condizionati in parte dalla società che non significa avere dei diritti minori o opportunità inferiori.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Padre e madre danno cose diverse?
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il padre e la madre: modelli contrapposti da imitare Iacopo Off Topic Generale 14 30-05-2014 19:47
Perche mio madre ha sposato mio padre !! Ansiaboy Storie Personali 6 24-07-2013 12:04
Un padre, una madre... gio1 SocioFobia Forum Generale 2 21-12-2006 14:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:30.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2