FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 11-10-2017, 22:04   #1
Esperto
L'avatar di FitterHappier
 

Non saprei come spiegarlo bene, ma da anni ho un problema legato a dei blocchi fisici e mentali in diverse occasioni ansiogene, come se per chissà quale meccanismo di protezione il mio cervello decidesse tutt'a un tratto di svignarsela lasciando un corpo ciondolante che diventa oggetto di bestemmie altrui.
Osservo ma non agisco, qualcosa mi blocca e divento spettatore della realtà.
Arriva l'imprevisto (qualsiasi cosa vi possa venire in mente, giuro) ed ecco che parte il blocco, rendendomi praticamente inutile come essere umano in molte occasioni, un fermaporte.
La cosa mi ha limitato in diverse situazioni sociali ma ultimamente mi sta tagliando le gambe durante le mie attività di tirocinio.

Non so se sono stato chiaro, ma comunque avete qualche consiglio pratico che posso applicare in questi momenti di blocco totale?
Ringraziamenti da
lonely heart (11-10-2017)
Vecchio 11-10-2017, 22:35   #2
Esperto
L'avatar di claire
 

Anch'io mi blocco.
Soluzioni?Bo.
Amen.
Comunque seguo
Vecchio 11-10-2017, 22:39   #3
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Ma quando ti succede la mente è ben presente su ciò che ti accade intorno,cioè sull'esterno,o subisce anche lei un intorbidimento?

Ultima modifica di Mugalari?Magari; 11-10-2017 a 22:46.
Vecchio 11-10-2017, 22:42   #4
Esperto
L'avatar di FitterHappier
 

Quote:
Originariamente inviata da Mugalari?Magari Visualizza il messaggio
Ma quando ti succede la mente è ben presente su ciò che ti accade intorno,cioè sull'esterno,o subisce anche lei un intorbimento?
Sinceramente ti direi più la seconda, per la maggior parte dei casi.
Vecchio 11-10-2017, 22:56   #5
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Se non ne hai ancora parlato col tuo medico di base io lo farei,se lo hai già fatto e ha sottovalutato la cosa gliene riparlerei.Domanda abbastanza personale,quindi capisco se preferisci non rispondermi:assumi qualche sostanza pscicotropa tipo amine di vario tipo,cartoni(modo gergale dei miei tempi per acidi,etc)o nulla?Se la risposta è si è un effetto postassunzione che si manifesta nel lungo periodo,quindi la presunta soluzione la sai già qual'è,se la risposta è no un parere medico penso sia indispensabile perchè forse può essere qualche tipo di somatizzazione.Scusa se sono stato troppo invadente
Vecchio 11-10-2017, 23:04   #6
Esperto
L'avatar di FitterHappier
 

Quote:
Originariamente inviata da Mugalari?Magari Visualizza il messaggio
Se non ne hai ancora parlato col tuo medico di base io lo farei,se lo hai già fatto e ha sottovalutato la cosa gliene riparlerei.Domanda abbastanza personale,quindi capisco se preferisci non rispondermi:assumi qualche sostanza pscicotropa tipo amine di vario tipo,cartoni(modo gergale dei miei tempi per acidi,etc)o nulla?Se la risposta è si è un effetto postassunzione che si manifesta nel lungo periodo,quindi la presunta soluzione la sai già qual'è,se la risposta è no un parere medico penso sia indispensabile perchè forse può essere qualche tipo di somatizzazione.Scusa se sono stato troppo invadente
Ma no figurati, nessun problema.
Comunque no non assumo nulla (è già tanto se mi sbronzo), nè sono sottoposto a qualche tipo di terapia.
Il medico di base non lo vedo da tantissimo tempo, e le poche volte che ha trattato argomenti di questo tipo con me faceva discorsi tutti legati all'autostima che per me lasciano il tempo che trovano.
Vecchio 11-10-2017, 23:16   #7
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Se hai i genitori o qualche fratello\sorella con un medico diverso vai da questi,altrimenti rompi le palle al tuo per farti assegnare una visita da uno specialista,inoltre parlane in famiglia(sperando che i tuoi siano recettivi)perchè ste cose è bene cercare di troncarle,se possibile,sul nascere anche se purtroppo vengono sottovalutate dai più ma non da chi lavora nel settore neurologico-psichiatrico.Non trascurare questo problema assolutamente perchè magari è solo una "stron.ata"passeggera dovuta ad un periodo di forte stress che poi regredisce autonomamente,però può essere qualcosa di più serio,non avere paure o incertezze nel parlarne a chi pensi ti possa aiutare.Di più purtroppo non so come aiutarti,io questi sintomi(pur avendo passato brutti momenti)non li ho mai avuti.
Vecchio 12-10-2017, 01:24   #8
Principiante
L'avatar di Flood
 

Questi "blocchi", dal momento che si verifcano davanti a situazioni ansiose, possono essere considerati come attacchi di panico?
In caso affermativo, qualche consiglio pratico lo trovi googlando "come superare attacchi di panico". In caso negativo, meglio rivolgersi a uno specialista.
Vecchio 12-10-2017, 07:21   #9
Banned
 

Sembra una specie di attacco di ansia o panico... Ho trovato questa cosa tempo fa, dei modi che consigliano per superare un attacco di ansia, non so se serve, finora in momenti simili a quelli che sperimenti tu non mi sono mai ricordata di metterli in pratica...o meglio come si riesce a metterli in pratica se la mente se ne parte per la tangente?

Comunque.... si chiama Grounding, consigliano di guardarsi attorno e cercare:
5 cose che puoi vedere
4 cose che puoi toccare (non necessariamente il/la vicino/a in autobus )
3 cose che puoi udire
2 cose che puoi annusare (in estate è più facile...)
1 cosa che puoi gustare (note to self: portarsi sempre dietro del cioccolato serve per l'ansia, non per mangiarne metà tavoletta in momenti di sconforto)

Magari sono solo str....te, o magari possono servire. Ci devo provare, se me ne ricordo in quei momenti...
Vecchio 12-10-2017, 10:39   #10
Intermedio
L'avatar di Lory
 

Anche a me succede di continuo questo fenomeno limitando fortemente la mia attività di studio.
Vecchio 12-10-2017, 12:52   #11
Esperto
L'avatar di FitterHappier
 

Quote:
Originariamente inviata da Escher Visualizza il messaggio
Sembra una specie di attacco di ansia o panico... Ho trovato questa cosa tempo fa, dei modi che consigliano per superare un attacco di ansia, non so se serve, finora in momenti simili a quelli che sperimenti tu non mi sono mai ricordata di metterli in pratica...o meglio come si riesce a metterli in pratica se la mente se ne parte per la tangente?

Comunque.... si chiama Grounding, consigliano di guardarsi attorno e cercare:
5 cose che puoi vedere
4 cose che puoi toccare (non necessariamente il/la vicino/a in autobus )
3 cose che puoi udire
2 cose che puoi annusare (in estate è più facile...)
1 cosa che puoi gustare (note to self: portarsi sempre dietro del cioccolato serve per l'ansia, non per mangiarne metà tavoletta in momenti di sconforto)

Magari sono solo str....te, o magari possono servire. Ci devo provare, se me ne ricordo in quei momenti...
Ti ringrazio, anche se diventerebbe difficile applicare tutto questo al momento come hai detto tu.
Vecchio 12-10-2017, 13:53   #12
Principiante
L'avatar di lupetto2017
 

succede anche a me, ma nel mio caso sono attacchi di panico.
Se mi ritrovo tra la gente, per esempio tra colleghi al lavoro, e se sto facendo qualcosa ... cominciano le paranoie, inizia la paura di sbagliare, e la mente pensa solo a evitare di farmi prendere dal panico ... quindi la mia testa abbandona qualsiasi cosa stessi facendo facendomi restare come un coglione bloccato ... inevitabilmente arriva il rossore, la forte sudorazione ...

Soluzione? finora nessuna, a meno che non assumo qualche sostanza (anche farmaci) ... allora non si presenta neppure l'ombra di paranoie, paure e fobie varie ... ma continuo e finisco il lavoro "normalmente".

Originariamente inviata da Mugalari?Magari
assumi qualche sostanza pscicotropa tipo amine di vario tipo,cartoni(modo gergale dei miei tempi per acidi,etc)o nulla?Se la risposta è si è un effetto postassunzione che si manifesta nel lungo periodo,quindi la presunta soluzione la sai già qual'è,


me ne farò una ragione, probabilmente sono stati i cartoni, i funghi, gli extasi ... ma qual'è la soluzione?
Vecchio 12-10-2017, 20:54   #13
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Quote:
Originariamente inviata da lupetto2017 Visualizza il messaggio
succede anche a me, ma nel mio caso sono attacchi di panico.
Se mi ritrovo tra la gente, per esempio tra colleghi al lavoro, e se sto facendo qualcosa ... cominciano le paranoie, inizia la paura di sbagliare, e la mente pensa solo a evitare di farmi prendere dal panico ... quindi la mia testa abbandona qualsiasi cosa stessi facendo facendomi restare come un coglione bloccato ... inevitabilmente arriva il rossore, la forte sudorazione ...

Soluzione? finora nessuna, a meno che non assumo qualche sostanza (anche farmaci) ... allora non si presenta neppure l'ombra di paranoie, paure e fobie varie ... ma continuo e finisco il lavoro "normalmente".

Originariamente inviata da Mugalari?Magari
assumi qualche sostanza pscicotropa tipo amine di vario tipo,cartoni(modo gergale dei miei tempi per acidi,etc)o nulla?Se la risposta è si è un effetto postassunzione che si manifesta nel lungo periodo,quindi la presunta soluzione la sai già qual'è,


me ne farò una ragione, probabilmente sono stati i cartoni, i funghi, gli extasi ... ma qual'è la soluzione?
Ma il tuo mi sembra un problema con sintomi diversi da chi ha iniziato la discussione,e se l'origine psicologica è la mia medesima(anche io quando lavoravo a libri in officina ero terrorizzato dallo sbagliare,e dovevo fare un enorme sforzo perchè la mente ritornasse su ciò che dovevo fare e non perdersi in mille paranoie inutilmente affaticanti)le varie droghe che hai assunto dovrebbero centrare relativamente poco(io fumavo solo erba,e solo ganja,niente hashish e avevo sintomi simili ai tuoi tranne che per il rossore e la sudorazione)ma è un problema legato più alla tua storia personale soprattutto giovanile.Qual'è la soluzione?e io non l'ho mica trovata,ho avuto la fortuna di poter interrompere un attività lavorativa sfibrante psichicamente per me e lavorare come stagionale nell'ambito agricolo-edile da parenti,quindi la mia soluzione è una pseudo soluzione,l'ho trovata grazie ad una modifica dell'ambiente estrno(ritmi più rilassati,gente più tranquilla etc.).Non so se per te questa possa essere una soluzione e se tu possa attuarla,se per esempio hai famiglia o dei figli servendoti entrate fisse è un casino ma se puoi cerca sia di lavorare su te stesso pensando:"io me ne fotto di quello che possono pensare o dire questi,basta che mi paghino" e nel contempo magare cercare ambiti lavorativi un pò più lievi(anche se bisogna avere fortuna o conoscenze seno purtroppomi è sempre parso difficoltoso,almeno nella mia esperienza).Lo so che molto di quello che ho scritto è aria fritta però io in una condizione mentale pessima ci sto ancora,quindi non sono molto bravo a dare "soluzioni",ci tento...
Vecchio 12-10-2017, 21:11   #14
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Attendo ancora la presunta soluzione xD
Vecchio 12-10-2017, 21:32   #15
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Quote:
Originariamente inviata da DownwardSpiral2 Visualizza il messaggio
Attendo ancora la presunta soluzione xD
Mi sa che l'attesa sarà mooolto lunga,cercare soluzioni da altri che non le trovano per se stessi è come chiedere ad uno che attorno al bersaglio delle freccette ha il muro stile gruviera come si diventa un bravo lanciatore di coltelli.A volte però ci possono essere sorprese inattese...molto più spesso no
Vecchio 12-10-2017, 22:23   #16
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Quote:
Originariamente inviata da Mugalari?Magari Visualizza il messaggio
Mi sa che l'attesa sarà mooolto lunga,cercare soluzioni da altri che non le trovano per se stessi è come chiedere ad uno che attorno al bersaglio delle freccette ha il muro stile gruviera come si diventa un bravo lanciatore di coltelli.A volte però ci possono essere sorprese inattese...molto più spesso no
Mi riferivo alla presunta soluzione relativa agli effetti postassunzione sul lungo termine, comunque ero ironico (suppongo la soluzione fosse: "smetti" o "affitta un cervello nuovo"),non mi aspettavo sul serio fornissi una soluzione ai miei problemi e ad ogni modo, nonostante tutto, non credo siano legati a quello.

Ultima modifica di DownwardSpiral2; 12-10-2017 a 22:51.
Vecchio 12-10-2017, 23:24   #17
Principiante
L'avatar di Mugalari?Magari
 

Quote:
Originariamente inviata da DownwardSpiral2 Visualizza il messaggio
Mi riferivo alla presunta soluzione relativa agli effetti postassunzione sul lungo termine, comunque ero ironico (suppongo la soluzione fosse: "smetti" o "affitta un cervello nuovo"),non mi aspettavo sul serio fornissi una soluzione ai miei problemi e ad ogni modo, nonostante tutto, non credo siano legati a quello.
Ma io mi riferivo alla descrizione di Fitter che parla di "corpo ciondolante" e quasi di un a dissociazione dal reale della mante(io l'ho definita intorbidimento).Questo tipo di sintomi me li ricordo in conoscenti che utilizzavano certi psicoattivi,poi Lupetto ha fornito una descrizione molto piùsimile ad una "normale" reazione nevrotica di fronte a fonti di stress esterne e questo mi pare meno "grave"(Ehi Lupo non interpretare male,questi sintomi li ho avuti anche io e quindi forse un pò li capisco i gravi problemi che creano,quindi non è una sottavalutazione del tuo caso) come sintomatologia rispetto alla prima e alcool e droghe varie(compresi gli psicofarmaci)credo siano più concause ma l'eziologia primaria(così parlano i medici)è di natura biologica-ambientale e si sviluppa già in tenerissima età(oh così mi han spiegato lor signori poi vallo a sapere come funge realmente il tutto)
Vecchio 13-10-2017, 07:33   #18
Esperto
L'avatar di DownwardSpiral2
 

Quote:
Originariamente inviata da Mugalari?Magari Visualizza il messaggio
...
Chiaro, infatti in diversi disturbi della personalità c'è una predisposizione alle dipendenze o all'uso e abuso di sostanze, allo stesso tempo tra i possibili danni a lungo termine di quasi tutte le sostanze (senza distinzione tra leggere e pesanti) c'è il possibile sviluppo di disturbi d'ansia/della personalità, quindi ogni tanto capita di chiedersi quale sia la causa e quale l'effetto, ma basta ripercorrere un attimo la propria anamnesi familiare/storia personale per rispondersi da soli, e che "l'eziologia primaria sia di natura biologica-ambientale e si sviluppi già in tenerissima età" almeno nel mio caso sembra più che adeguato (senza considerare che è già da un po' che vivo alla stregua di uno straight edge).

Ultima modifica di DownwardSpiral2; 13-10-2017 a 07:37.
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Momenti di blocco
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
momenti di ottimismo alternati a momenti di pessimismo sato SocioFobia Forum Generale 11 27-07-2015 15:28
Blocco Prassi Trattamenti e Terapie 16 02-04-2012 18:59
blocco affettivo..blocco psicologico verso l'altro sesso Pietro Forum Sessualità (solo adulti) 9 01-04-2012 08:05
Blocco sentimentale Trouble SocioFobia Forum Generale 56 23-05-2008 23:44



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:24.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2