FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Amore e Amicizia
Rispondi
 
Vecchio 10-06-2021, 19:48   #21
Intermedio
L'avatar di Cancelletto
 

Anchio nessuno, ho mia cugina come 'amica' ma appunto è di famiglia. Mi fa sentire come se non stessi vivendo la mia vita come dovrei e tutto per colpa mia. Quindi è frustrante oltre che deprimente
Vecchio 10-06-2021, 19:52   #22
Esperto
L'avatar di SoloUnaDonna
 

Io non ho mai avuto nessuno oltre la famiglia.. ormai sono quasi 40 anni che vivo così.. non è bello, ma ci si abitua.. ci si abitua a tutto putroppo ._.
Vecchio 10-06-2021, 20:09   #23
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

io per fortuna non ho nessuno da molto tempo, intendo come rapporti amicali o sociali in genere!!

purtroppo in passato ai tempi della scuola e dell'oratorio dovevo per forza avere gente, è normale in giovane età, bisogna tenere duro e mai mollare perchè alla fine crescendo uno riesce a gestire meglio il tutto evitando tutte quelle situazioni del menga
Vecchio 10-06-2021, 20:13   #24
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Inosservato Visualizza il messaggio
io per fortuna non ho nessuno da molto tempo, intendo come rapporti amicali o sociali in genere!!

purtroppo in passato ai tempi della scuola e dell'oratorio dovevo per forza avere gente, è normale in giovane età, bisogna tenere duro e mai mollare perchè alla fine crescendo uno riesce a gestire meglio il tutto evitando tutte quelle situazioni del menga
Per fortuna? Vuol dire che stai bene da solo....
Vecchio 10-06-2021, 21:09   #25
Esperto
L'avatar di Ezp97
 

Quote:
Originariamente inviata da Elle_ Visualizza il messaggio
Apro questa discussione perché sarei curiosa di sapere se in questo forum ci sono persone che non hanno nessuno. Con nessuno intendo proprio nessuno oltre la famiglia. La volontà di aprire questa discussione nasce dal fatto che leggo spesso di gente che viene invitata qua e là, ha amicizie, fidanzati ecc e vorrei sapere se c'è gente come me che, invece, non ha proprio nessuno e come vive la situazione.
Io non ho vita sociale da quasi 10 anni praticamente, ho conoscenze over 30 ma si tratta di scambiare due chiacchiere ogni tanto e finisce li, un conoscente di 53 anni con cui parlo spesso, e nemmeno coi parenti mi parlo più da anni ormai. Vedi te.
Ogni tanto incontro ex compagni di scuola e passiamo un ora insieme, ma raramente, quindi si può dire che il 98% del tempo non ho nessuno oltre i miei, come la si vive? Da schifo, schifo totale.
Gli amici li ho persi tutti anni fa e non frequentando corsi o altro e lavorando in nero di tanto in tanto non posso conoscere altri, ma anche nel caso non credo possa nascere qualcosa, ho 24 anni, i miei coetanei hanno la loro vita, chi è all'estero, chi studia, chi lavora come un pazzo 14 ore al giorno.
Alcuni non li vedo da più di 10 anni, si sono rifatti una vita all'estero.
Poi vivo in una piccola realtà e ognuno ha il proprio gruppo e se non ti vesti come loro, non segui la moda, non fai niente. Persino quello sfigato di ex conoscente che avevo fino al 2018 stava chiuso in casa peggio di me è andato in Australia e fa il DJ adesso.
Io sono sempre fermo nello stesso punto.
Ringraziamenti da
DeadSoul (12-06-2021)
Vecchio 10-06-2021, 21:31   #26
Esperto
L'avatar di Balto
 

Io per uscire ad esempio una serata fuori ad andare semplicemente in giro con qualcuno non ce l'ho. Potrei dire che a Bologna spesso capitano mesi e mesi senza che vedo nessuno al di fuori dal lavoro. Invece prima quando stavo in Toscana seppur squattrinato uscito quasi ogni weekend, compreso il sabato sera fino a tardi a chiacchierare del più e del meno.

Devo dire che ogni tanto sento la mancanza di uscire il sabato sera, stare in qualche pub a chiacchierare mentre mi divoro qualche dolcetto nel mentre
Vecchio 10-06-2021, 21:49   #27
Intermedio
L'avatar di Dr. House
 

Non ho nessuna amicizia da circa 5 anni. Se la vivo male? Sì. Ma ricordiamoci che il futuro è ignoto, anche quando perdiamo le speranze o ci sembra che il mondo ci cada addosso, è sempre aperto un futuro che non conosciamo e per principio non possiamo conoscere in cui le cose possono cambiare.
Vecchio 10-06-2021, 22:42   #28
Esperto
L'avatar di Xchénnpossoreg?
 

Io non ho nessuno.
E' andata così, c'è poco da fare..
Vecchio 11-06-2021, 00:07   #29
Principiante
 

Io conosco solo una persona oltre alla mia famiglia, ma credo di vederla un paio di volte l'anno (attualmente non la vedo da un anno e mezzo a causa della pandemia), quindi non la conterei.

Inizialmente la vivevo male, poi mi ci sono abituata e rassegnata. Però alcune volte capita ancora che mi dispiaccia non avere nessuno con cui fare qualcosa.
Mi scoraggia anche l'idea di dover patire l'ansia e il disagio necessari a incontrare delle persone nuove e per arrivare a quel livello di conoscenza e familiarità tali da farmi sentire a mio agio.
Vecchio 11-06-2021, 01:05   #30
Esperto
L'avatar di Angus
 

Ho un "amico". Mi è affezionato (ci conosciamo dall'adolescenza), ma negli ultimi anni ho perso colpi e non me la sento di pesare su di lui. Quindi i contatti si sono inesorabilmente rarefatti, anche se continua a cercarmi e invitarmi.
Aggiungo comunque che vive lontano.

Ne avevo un altro, piuttosto stretto, ma ho seguito lo stesso pattern. Mi ha contattato recentemente per chiedermi di rivederci, ma non avrei saputo come spiegargli la situazione e non me la sono sentita. A differenza del primo, poi, lui ha una vita molto piena, in cui io ho ormai un ruolo marginale.

A parte loro, qualche contatto di forum e di lavoro (in virtuale, figurati).
Vecchio 11-06-2021, 06:33   #31
Esperto
L'avatar di syd_77
 

che poi c'è il duplice problema che non si hanno amicizie ed è anche difficile farne di nuove per vari motivi: ansia, età, senso di inadeguatezza, possibilità economiche, impossibilità a condividere molti hobby, etc.
Ringraziamenti da
DeadSoul (12-06-2021), enemyofthesun (11-06-2021)
Vecchio 11-06-2021, 06:46   #32
Esperto
 

Vedersi tagliati fuori dal mondo, da tutto, e sapere che il proprio vivere presente e futuro è e sarà quello di perfetti emarginati sociali, è veramente pesante.
Vecchio 11-06-2021, 06:52   #33
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
Vedersi tagliati fuori dal mondo, da tutto, e sapere che il proprio vivere presente e futuro è e sarà quello di perfetti emarginati sociali, è veramente pesante.
Molto pesante.

Domanda:
Preferireste essere un po' usati (non come soldi, ma come presenza, essere una specie di ruota di scorta) e fare qualche uscita, oppure essere orgogliosi che però comporta il non uscire mai?

Ultima modifica di syd_77; 11-06-2021 a 06:59.
Vecchio 11-06-2021, 08:17   #34
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Molto pesante.

Domanda:
Preferireste essere un po' usati (non come soldi, ma come presenza, essere una specie di ruota di scorta) e fare qualche uscita, oppure essere orgogliosi che però comporta il non uscire mai?
Ruota di scorta secondo me è inaccettabile, praticamente ti cercano e usano solo quando non hanno niente di meglio da fare e magari nessuno dei loro amici estroversi ha tempo. Ciò sta a significare che non hanno stima di te, ma ti cercano solo per un comodo personale. Da parte mia è inaccettabile e umiliante. Non stanno con te perché ti considerano una persona di valore ma perché in quel momento gli fa comodo avere qualcuno. No no
Ringraziamenti da
syd_77 (11-06-2021)
Vecchio 11-06-2021, 10:39   #35
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da syd_77 Visualizza il messaggio
Molto pesante.

Domanda:
Preferireste essere un po' usati (non come soldi, ma come presenza, essere una specie di ruota di scorta) e fare qualche uscita, oppure essere orgogliosi che però comporta il non uscire mai?
Io avevo una conoscente così. Quando stava perdendo i suoi amici ha iniziato a cercare me, poi quando ha trovato gente con la quale poteva andare nei locali non mi ha più cercato. Mi ricordo che mi invito' ad una festa solo per far numero e infatti durante la festa non mi cago', poi aveva iniziato ad invitarmi pure al suo compleanno quando prima non lo faceva solo per farsi vedere dagli altri che conosceva tanta gente e ovviamente dopo quel fatto io non sono più andata (quella volta sono andata perché ero costretta)
Però non mi interessa molto perché tanto questa sua modalità di andare a convenienza la usa anche con i suoi 'amici' e poi non mi piace come persona per altre cose.
Ringraziamenti da
matriX85 (11-06-2021)
Vecchio 11-06-2021, 11:47   #36
Esperto
 

A pensarci bene è tutto assurdo. Per essere considerato ok, a livello degli altri, accettato, devi stare bene ed essere sempre allegro,spensierato e sorridente per garantire agli altri divertimento e piacere nello stare con te, perché altrimenti, se hai problemi e sei depresso potresti annoiarli e rovinare le loro giornate...
Ma non è puro egoismo questo? E non sono rapporti preconfezionati basati sul concetto "io ho piacere a uscire con te se mi fai divertire e se sei estroverso, sveglio, dinamico"?
Se uno non rientra in quei canoni non è degno di vivere e non può essere una persona rispettabile?
Se funziona così, e vedendo la fuori funziona proprio così, che schifo.....
Ringraziamenti da
Noradenalin (12-06-2021)
Vecchio 11-06-2021, 12:11   #37
Esperto
L'avatar di syd_77
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
A pensarci bene è tutto assurdo. Per essere considerato ok, a livello degli altri, accettato, devi stare bene ed essere sempre allegro,spensierato e sorridente per garantire agli altri divertimento e piacere nello stare con te, perché altrimenti, se hai problemi e sei depresso potresti annoiarli e rovinare le loro giornate...

Ma non è puro egoismo questo? E non sono rapporti preconfezionati basati sul concetto "io ho piacere a uscire con te se mi fai divertire e se sei estroverso, sveglio, dinamico"?

Se uno non rientra in quei canoni non è degno di vivere e non può essere una persona rispettabile?

Se funziona così, e vedendo la fuori funziona proprio così, che schifo.....
Essere emarginati per una malattia. Questo è.

Inviato dal mio M2004J19C utilizzando Tapatalk
Vecchio 11-06-2021, 13:03   #38
Intermedio
L'avatar di Michiru-1990
 

Quote:
Originariamente inviata da Maximilian74 Visualizza il messaggio
A pensarci bene è tutto assurdo. Per essere considerato ok, a livello degli altri, accettato, devi stare bene ed essere sempre allegro,spensierato e sorridente per garantire agli altri divertimento e piacere nello stare con te, perché altrimenti, se hai problemi e sei depresso potresti annoiarli e rovinare le loro giornate...
Ma non è puro egoismo questo? E non sono rapporti preconfezionati basati sul concetto "io ho piacere a uscire con te se mi fai divertire e se sei estroverso, sveglio, dinamico"?
Se uno non rientra in quei canoni non è degno di vivere e non può essere una persona rispettabile?
Se funziona così, e vedendo la fuori funziona proprio così, che schifo.....
Per noi che ci siamo dentro il tuo discorso é vero.
Pero a volte noi ci mettiamo tutto il nostro carico da 90.
Mi è capitato con la mia amica d'infanzia; mi ha sempre sostenuta anche quando ero nel nero più nero della depressione. Però un giorno me lo ha detto che a volte non riusciva a "starmi dietro" perché ero davvero difficile in alcuni momenti. Mi ha fatto riflettere. Siamo ancora amiche e mi continua a sostenere.
Ma non penso di poter "pretendere" che un altra persona lo faccia.

Certe persone sono vere amiche... altri no e guardano molto le apparenze (in generale) e sono superficiali.

Ma penso sia normale che una persona voglia stare bene in compagnia e si voglia divertire.
Solo perché noi non riusciamo o non ne vediamo l esigenza non vuol dire che sia sbagliato.
La verità é questa ... le persone vogliono essere spensierate e, se non sono amiche vere o sensibili, allora non avranno voglia di risollevare una persona depressa dalla sia depressione/fobia/ecc.
Brutto ma é così.
Vecchio 11-06-2021, 17:35   #39
Esperto
 

Quote:
Originariamente inviata da Michiru-1990 Visualizza il messaggio
Per noi che ci siamo dentro il tuo discorso é vero.
Pero a volte noi ci mettiamo tutto il nostro carico da 90.
Mi è capitato con la mia amica d'infanzia; mi ha sempre sostenuta anche quando ero nel nero più nero della depressione. Però un giorno me lo ha detto che a volte non riusciva a "starmi dietro" perché ero davvero difficile in alcuni momenti. Mi ha fatto riflettere. Siamo ancora amiche e mi continua a sostenere.
Ma non penso di poter "pretendere" che un altra persona lo faccia.

Certe persone sono vere amiche... altri no e guardano molto le apparenze (in generale) e sono superficiali.

Ma penso sia normale che una persona voglia stare bene in compagnia e si voglia divertire.
Solo perché noi non riusciamo o non ne vediamo l esigenza non vuol dire che sia sbagliato.
La verità é questa ... le persone vogliono essere spensierate e, se non sono amiche vere o sensibili, allora non avranno voglia di risollevare una persona depressa dalla sia depressione/fobia/ecc.
Brutto ma é così.
Ho letto adesso il tuo messaggio. Io credo che le persone che stanno male come me e come altri qui e fuori di qui, provando sulla propria pelle come ci si sente, abbiano acquisito un grado di sensibilità grazie al quale non si comporterebbero mai come loro(gli estroversi spensierati) a parti invertite.
Mi spiego meglio, io se trovo, se dovessi mai trovare una persona con cui mi trovo bene, non le farei mai pesare il fatto se magari è depressa o solitaria o fobica o introversa. Non gli rinfaccerei mai che non parla e non ha amici. Quindi vorrei capire come mai, se posso comportarmi così io, gli altri non possono fare la stessa cosa con me?
La risposta è sempre la stessa, perché la fuori c'è la logica del gruppo, dell'apparenza, del "io ti cago se sei qualcuno, se conti in società, se sei conosciuto e hai amici e se sai stare in mezzo agli altri a ridere e scherzare"...
Se sei fuori da quei canoni sei fottuto irrimediabilmente, perché se perdi terreno su ste dinamiche a 18,20,25 anni, poi il proseguo è sempre peggio, è una strada che ti porta a una totale emarginazione. Non si può di certo recuperare a 40 o 50 anni quello che andrebbe vissuto e sperimentato alle varie fasce di età precedenti

Ultima modifica di Maximilian74; 11-06-2021 a 17:38.
Vecchio 11-06-2021, 19:24   #40
Esperto
L'avatar di Darby Crash
 

Quote:
Originariamente inviata da FolleAnonimo Visualizza il messaggio
Trovare una persona con la quale annoiarmi, fissare il fiume seduti dal bordo del ponte immaginando di buttarmici dentro.
Vagabondare senza meta, stare in silenzio senza parlare, aspettare l'autobus.
che bello
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Fobici isolati vs Fobici accompagnati
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
se 2 fobici........... tino Amore e Amicizia 27 26-02-2013 21:01
I fobici gay cuccano di più dei fobici etero! Ginta Forum Sessualità (solo adulti) 19 16-04-2012 20:47
geneticamente fobici, socialmente fobici calimero SocioFobia Forum Generale 18 28-07-2009 22:06
Amici Fobici & Amici non Fobici...come fare? Change Amore e Amicizia 6 16-05-2009 00:26



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:03.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2