FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > SocioFobia Forum Generale
Rispondi
 
Vecchio 11-09-2018, 16:29   #1
Esperto
L'avatar di clark
 

Salve.

Volevo sapere qual è il vostro rapporto con le faccende domestiche, intendo, ad esempio, le pulizie di casa, il bucato (a mano o in lavatrice non importa), e cose di questo genere.

La domanda può sembrare banale ma per me non lo è.

Infatti, nel mio caso, la questione è prevalentemente psicologica. Ovviamente non c'è nulla di difficile nel mettere la lavatrice o nel lavare a mano. Sono cose che si imparano abbastanza velocemente. Il problema non è farlo una volta, due volte o tre volte ma rassegnarsi psicologicamente alla routine fatta di queste cose. Fino adesso queste cose le fa mia madre anche per me, ma mi rendo conto che un giorno, e nemmeno tanto lontano, non potrò più contare sul suo aiuto. Ogni volta l'idea di dovere mettere la lavatrice o fare del bucato a mano mi atterrisce e mi fa sprofondare in un piccolo abisso di forte scontentezza e depressione. D'altra parte anche fare la spesa ha lo stesso tipo di effetto. Il carattere spropositato della reazione negativa alla routine dei lavaggi e della spesa evidenzia che la questione non deriva dalla volontà di sottrarsi ai propri doveri o responsabilità in quanto, in quel caso, la reazione sarebbe più dimensionata all'effettiva pesantezza della mansione da svolgere e, quindi, non di questa portata. Dunque si tratta di una questione meramente psicologica. Pertanto se voglio superare la questione, devo capire il significato psicologico della reazione e cosa ci sta sotto di essa.
Potrei provare a spiegarmi la cosa immaginando che la faccenda domestica di turno venga vista come una pesantezza insostenibile a fronte di una vita che è già pesante di suo per altri motivi. Questo fa sì che io viva questa in modo più pesante rispetto ad altre persone che hanno una vita "normale".
Secondo me anche questa è una spiegazione non corretta perché chi ha una vita normale ha, proprio per questo, altre difficoltà legate ad essa è quindi divrebbe avvertire maggiormente la pesantezza di queste cose.
Dunque questa è una spiegazione da scartare.
Altra spiegazione potrebbe essere che ho ereditato geneticamente l'habitus mentale di mio padre che entrava in crisi facilmente per questioni domestiche a casa e così mia madre lo sostituiva totalmente in tutto e per tutto. Ma si può ereditare dai genitori o parenti una cosa del genere?
Oppure che soffro di una depressione talmente forte che avverto la pesantezza in modo notevole. Ma, se fosse così, dovrei avvertire la pesantezza di tutto e non solo di queste specifiche faccende. Invececquando si tratta di sbtigare cose mie o anche di mia madre in uffici e da altre parti riesco a reagire meglio.
In questo forum c'è gente che analizza psicologicamente molte cose...Penso ad esempio a Sverso o Syd77 ma anche ad altri.

Magari qualcuno di questi potrebbe aiutarmi a capire....

Non so proprio spiegarlo...

Capire potrebbe magari aiutarmi ad eliminare definitivamente il problema....

Grazie

Ultima modifica di clark; 11-09-2018 a 17:59.
Vecchio 11-09-2018, 16:36   #2
Esperto
L'avatar di clark
 

Per favore potreste eliminare questo thread delle 17:29 perché è stato inserito per sbaglio?

Grazie
Vecchio 11-09-2018, 16:37   #3
Esperto
L'avatar di zoe666
 

Finchè c'è tua madre a farti le pulizie e a farti trovare la casa pulita, ci sta perdersi ad analizzare su cosa ti impedisca a far anche tu le faccende.
Alla fine, non hai la necessità, perchè anche se quel giorno o quella settimana o quel mese non riesci manco a provarci, potrai sempre ripensarci e riprovarci un altro giorno.
Quando abiterai da solo, e la polvere si accumulerà, e i vestiti saranno tutti da lavare, e il lavello sarà ingombro di piatti, a mio parere penserai di meno a cosa ti fa scattare questa molla del "non riesco a pulire", e dovrai necessariamente farlo, a meno di non voler vivere come "sepolti in casa".
Il farlo, potrebbe diminuire questi pensieri e anzi farti scoprire che vivere in una casa pulita, che sei tu a render pulita, ti rende anche meno depresso.
Ringraziamenti da
claire (11-09-2018)
Vecchio 11-09-2018, 17:04   #4
Esperto
L'avatar di claire
 

Dai 10anni in poi ognuno dovrebbe fare la sua parte in casa, in misura delle sue possibilità.
Questo eviterebbe che si sviluppino fobie a riguardo, oltre a responsabilizzare in età evolutiva.Dovrebbe essere naturale fare la propria parte.

Nelle scuole materne si insegna ,con molta naturalezza,ai bambini a sparecchiare,piegare i vestiti, riordinare, spazzare.


Poi il tutto viene perso in famiglie con la mamma-colf, e al limite la sorella femmina.
Speriamo cambi il vento.
Ringraziamenti da
Ensiferum (11-09-2018), stellina0391 (12-09-2018)
Vecchio 11-09-2018, 17:16   #5
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Quote:
Originariamente inviata da zoe666 Visualizza il messaggio
Finchè c'è tua madre a farti le pulizie e a farti trovare la casa pulita, ci sta perdersi ad analizzare su cosa ti impedisca a far anche tu le faccende.
Alla fine, non hai la necessità, perchè anche se quel giorno o quella settimana o quel mese non riesci manco a provarci, potrai sempre ripensarci e riprovarci un altro giorno.
Quando abiterai da solo, e la polvere si accumulerà, e i vestiti saranno tutti da lavare, e il lavello sarà ingombro di piatti, a mio parere penserai di meno a cosa ti fa scattare questa molla del "non riesco a pulire", e dovrai necessariamente farlo, a meno di non voler vivere come "sepolti in casa".
Il farlo, potrebbe diminuire questi pensieri e anzi farti scoprire che vivere in una casa pulita, che sei tu a render pulita, ti rende anche meno depresso.
E' tutto vero, tranne nei casi in cui non è vero.

Così come il discorso (letto altrove più volte) che se non c'hai la cameretta pagata da mammà pur di pagare l'affitto un lavoro come sia sia te lo trovi (dovrei provare a dirlo a quelli che ho visto dormire in stazione: perché non vi trovate un lavoro?) o che se ti morde la fame fobia sociale o no al supermercato ci vai.




Detto questo, volendo provare a leggere costruttivamente il tuo messaggio (come indubbiamente era tua intenzione), forse la cosa da farsi in questo caso è mettersi alla prova, prima che sia troppo tardi e sia necessario verificare subito se si è capaci o meno.


Quindi, a Clark suggerirei di provare a fare un periodo di vita in solitaria, e vedere come gira. Non è neanche così obbligatorio fare i mestieri. Sono per lo più una rottura di cazzo. Conosco persone che preferiscono/si sono rassegnati a pagare un tot a una signora per farsi mettere a posto la casa da lei, piuttosto che costringersi su una cosa che proprio non gli viene.
Che male c'è? Non credo che non essere in grado di fare i mestieri renda brutte persone. Però non essere in grado né di fare i mestieri né di trovare qualcuno che li faccia (debitamente retribuito) rende persone poco igieniche. Ne so ahimé qualcosa.


ps: anche se OT sono d'accordo con Claire sulla necessità di educare alle cose di casa fin da bambini eccetera. Purtroppo non esistono DeLorean quindi il passato è passato, e amen quindi.
Vecchio 11-09-2018, 17:22   #6
Esperto
L'avatar di zoe666
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
E' tutto vero, tranne nei casi in cui non è vero.

Così come il discorso (letto altrove più volte) che se non c'hai la cameretta pagata da mammà pur di pagare l'affitto un lavoro come sia sia te lo trovi (dovrei provare a dirlo a quelli che ho visto dormire in stazione: perché non vi trovate un lavoro?) o che se ti morde la fame fobia sociale o no al supermercato ci vai.




Detto questo, volendo provare a leggere costruttivamente il tuo messaggio (come indubbiamente era tua intenzione),
e il flame di giornata puntuale come sempre
Cosa c'entrano poi i barboni alla stazione ( reminescenze del vecchio topic sul licenziamento per fobia? ) con la fobia delle faccende di casa quando non si fanno perchè c'è qualcuno che le fa e quindi finchè qualcuno le farà difficilmente si potrà risolvere la cosa, lo sa solo allah.
Ringraziamenti da
claire (11-09-2018)
Vecchio 11-09-2018, 17:26   #7
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
ps: anche se OT sono d'accordo con Claire sulla necessità di educare alle cose di casa fin da bambini eccetera. Purtroppo non esistono DeLorean quindi il passato è passato, e amen quindi.
il passato è passato e amen, potremmo dirlo tutti come scusa per non provare a cambiare la propria situazione.Allora chi ha vissuto dinamiche sbagliate famigliari o sociali dovrebbe rassegnarsi "ormai sono fatto così perchè così mi hanno cresciuto".Invece ci proviamo,anche disperatamente,a correggere il tiro, perchè siamo adulti e dobbiamo,non ci sono alternative.
Vecchio 11-09-2018, 17:27   #8
Avanzato
 

Il più delle volte sono lavoretti che faccio controvoglia, anche se quando finisco di solito ottengo una piccola soddisfazione. A volte invece li faccio volentieri. Il consiglio che ti darei io è di provare a farli e di seguire una routine anche se vivi con i tuoi, oppure di andare a vivere da solo per un periodo così da essere costretto a farli per mantenere tutto in ordine.
Vecchio 11-09-2018, 17:27   #9
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
ps: anche se OT sono d'accordo con Claire sulla necessità di educare alle cose di casa fin da bambini eccetera. Purtroppo non esistono DeLorean quindi il passato è passato, e amen quindi.
il passato è passato e amen, potremmo dirlo tutti come scusa per non provare a cambiare la propria situazione.Allora chi ha vissuto dinamiche sbagliate famigliari o sociali dovrebbe rassegnarsi "ormai sono fatto così perchè così mi hanno cresciuto".Invece ci proviamo,anche disperatamente,a correggere il tiro, perchè siamo adulti e dobbiamo,non ci sono alternative.

Se mia mamma non mi ha educato a fare la lavatrice,posso comunque farla a 30 anni e a 40, voglio dire.
Vecchio 11-09-2018, 17:36   #10
Esperto
L'avatar di zoe666
 

Io ho vissuto con i miei che non ho mai pulito nulla e dico nulla. C'era la cameriera e siamo cresciuti, io e i miei fratelli, così, senza nessuno che ci insegnasse a far nulla.
Son andata a vivere da sola che non sapevo manco le basi su come si conserva il cibo ( ricordo la sorpresa quando lasciai la passata di pomodoro nella mensola dopo averla usata e la ritrovai due settimane dopo con la muffa verde dentro) o come si caricava la lavatrice.
E avevo 30 anni, non 18.
Quindi si, anche se si è grandi si può imparare, e a parte poca gente ( con una ci son fidanzata ) a nessuno piace far le pulizie ed è una incombenza che ci si eviterebbe volentieri.
Ma va fatto ( e non tutti possono pagarsi la signora a casa una volta a settimana ). E quando si fa lascia anche una sottile soddisfazione che aiuta molto l'umore. Io lavorerei su quello.
Vecchio 11-09-2018, 17:42   #11
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da zoe666 Visualizza il messaggio
Io ho vissuto con i miei che non ho mai pulito nulla e dico nulla. C'era la cameriera e siamo cresciuti, io e i miei fratelli, così, senza nessuno che ci insegnasse a far nulla.
Son andata a vivere da sola che non sapevo manco le basi su come si conserva il cibo ( ricordo la sorpresa quando lasciai la passata di pomodoro nella mensola dopo averla usata e la ritrovai due settimane dopo con la muffa verde dentro) o come si caricava la lavatrice.
E avevo 30 anni, non 18.
Quindi si, anche se si è grandi si può imparare, e a parte poca gente ( con una ci son fidanzata ) a nessuno piace far le pulizie ed è una incombenza che ci si eviterebbe volentieri.
Ma va fatto ( e non tutti possono pagarsi la signora a casa una volta a settimana ). E quando si fa lascia anche una sottile soddisfazione che aiuta molto l'umore. Io lavorerei su quello.
e il caffè con la moka!
Vecchio 11-09-2018, 17:44   #12
Esperto
L'avatar di clark
 

La mia intenzione era costruttiva. Se avessi saputo che le risposte sarebbero state così stereotipiche ed indirizzate su una questione sbagliata, non avrei aperto il thread...

Innanzitutto sono stato per diversi mesi solo a casa facendo tutto quello che c'era da fare....Quindi so già che le so fare...

Il problema era di tipo psicologico ed era legato a come combattere la reazione psicologica negativa a queste cose.

Non è stata compresa la domanda e qualcuno è partito per la "tangente ideologica" del "maschio servito e riverito dalla femmine costrette a fare cose che lui non vorrebbe fare".

Non mi servivano risposte di questo tipo, ma si vede che qualcuno vede ciò che vuole vedere nelle cose...

Una soluzione intelligente potrebbe essere quella di Marco Russo....

Ultima modifica di clark; 11-09-2018 a 17:50.
Vecchio 11-09-2018, 17:56   #13
Esperto
L'avatar di zoe666
 

Quote:
Originariamente inviata da claire Visualizza il messaggio
e il caffè con la moka!
la moka era proprio un arnese mai visto in vita mia

Quote:
Originariamente inviata da clark Visualizza il messaggio
La mia intenzione era costruttiva. Se avessi saputo che le risposte sarebbero state così stereotipiche ed indirizzate su una questione sbagliata, non avrei aperto il thread...

Innanzitutto sono stato per diversi mesi solo a casa facendo tutto quello che c'era da fare....Quindi so già che le so fare...

Il problema era di tipo psicologico ed era legato a come combattere la reazione psicologica negativa a queste cose.

Non è stata compresa la domanda e qualcuno è partito per la "tangente ideologica" del "maschio servito e riverito dalla femmine costrette a fare cose che lui non vorrebbe fare".

Non mi servivano risposte di questo tipo, ma si vede che qualcuno vede ciò che vuole vedere nelle cose...

Una soluzione intelligente potrebbe essere quella di Marco Russo....
ma fare le pulizie non piace a nessuno, è come dire mi deprimo ad andare a lavoro, anche se lo so fare.
Quindi non capisco esattamente quali risposte avresti voluto.
Vecchio 11-09-2018, 18:03   #14
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da zoe666 Visualizza il messaggio
Quando abiterai da solo, e la polvere si accumulerà, e i vestiti saranno tutti da lavare, e il lavello sarà ingombro di piatti, a mio parere penserai di meno a cosa ti fa scattare questa molla del "non riesco a pulire", e dovrai necessariamente farlo, a meno di non voler vivere come "sepolti in casa".
Nuuuu, ma guarda che i piatti già lì faccio io molto spesso...
Vecchio 11-09-2018, 18:04   #15
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Zoe, c'entra che tu e Claire la fate facile. Non sapete immedesimarvi, ma non avete il buon gusto di astenervi dal commentare.
Capisco vi possiate sentire sole e tristi, ma non è obbligatorio postare se non avete niente di utile da dire.
Ringraziamenti da
Lazzaro (11-09-2018)
Vecchio 11-09-2018, 18:09   #16
Esperto
L'avatar di claire
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
Zoe, c'entra che tu e Claire la fate facile. Non sapete immedesimarvi, ma non avete il buon gusto di astenervi dal commentare.
Capisco vi possiate sentire sole e tristi, ma non è obbligatorio postare se non avete niente di utile da dire.
io penso che quello che ho detto sia utile quindi lo scrivo, se a clark non aiuta pazienza, non ho offeso nè dileggiato nè violato alcuno standard del forum e non sei tu a decidere chi posta e chi no.

Poi la butti sul personale, bravissimo, malceli il disagio.

Secondo me questi discorsi bruciano in primis a te, per qualche motivo, abbiamo detto cose sensate ma tu ti senti infastidito.Parlane con gli specialisti che ti seguono,te lo consiglio vivamente.
Ringraziamenti da
zoe666 (11-09-2018)
Vecchio 11-09-2018, 18:10   #17
Esperto
L'avatar di zoe666
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
Zoe, c'entra che tu e Claire la fate facile. Non sapete immedesimarvi, ma non avete il buon gusto di astenervi dal commentare.
Capisco vi possiate sentire sole e tristi, ma non è obbligatorio postare se non avete niente di utile da dire.
Io ho semplicemente espresso la mia opinione. Far le pulizie non piace a nessuno, si può lavorare sulla sensazione di soddisfazione che lascia. Ma va fatto ( a meno di prendersi cameriere ). Finchè qualcuno lo farà per Clark, starà a rimuginarci su. Invece, facendolo con costanza, magari ci penserà di meno o diventerà una incombenza più sopportabile.
Se l'argomento ti punge sul vivo, non vedo perchè tu debba insultare e rispondere piccato.
W le cameriere
Ringraziamenti da
claire (11-09-2018)
Vecchio 11-09-2018, 18:12   #18
Esperto
L'avatar di clark
 

@Zoe

Il problema è di tipo psicologico. Ricordo che fare queste cose mi faceva perdere di vista i miei veri problemi di socialità tanto che non mi andava nemmeno di uscire il sabato, quelle poche volte che ne avevo la possibilità, mentre, quando non le facevo, avevo ancora delle forze per fronteggiare la relazione con gli altri nelle uscite del sabato. Credo che sia un problema di accumulo e di sottrazione di forze psicologiche in seguito all'accumulo di doveri imposti in serie. Credo che la questione vada trattata così.

Credetemi che non sono uno scansafatiche maschilista che pone questioni inutili per crearsi alibi. Altrimenti mia madre, che è persona intelligente e non una mia succube, non avrebbe deciso di aiutarmi.


P.S. Sulla questione ho sempre avuto terrore dei pareri delle donne, soprattutto se giovani e di una certa fascia socio-culturale.
Le prime risposte al thread confermano i miei timori.

@Marco Russo Grazie

Ultima modifica di clark; 11-09-2018 a 18:20.
Vecchio 11-09-2018, 18:18   #19
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Zoe, sei tu che hai visto insulti e flame dove non c'erano. Cerco di fare il pompiere, vediamo se mi riesce bene, ma se non ce la faccio aiutami anziché versarmi benzina addosso.

Il tuo primo post personalmente l'ho letto come una minimizzazione involontaria di un problema che immagino non avvertivi. Perché ho capito che a parte gli OCD fare i mestieri non piace a nessuno (a parte agli OCD), e quindi a parte gli OCD a cui potrebbe piacere fare i mestieri gli altri potrebbero avere le loro piccole o grandi difficoltà.

Però dire "Se si deve fare si fa" è una stronzata, perché non è vero. Se si deve fare si può anche non fare e poi tocca affrontare i cazzi conseguenti, così come succede nel lavoro, nello studio, nelle relazioni, nel pagamento delle bollette, nell'alimentazione, nella salute, eccetera eccetera.

E mi pesa non tanto perché mi punge sul vivo, quanto perché siamo su un forum di problematiche psicologiche e poi puntualmente facciamo a gara a chi sminuisce i problemi altrui, quando basterebbe anche solo evitare di pigiare "invia risposta" in mancanza di altre capacità tipiche di persone empatiche (come ad esempio chiedere la natura del disagio prima di inviare giudizi apodittici, anche impliciti). Poi quando si fa notare la cosa anziché dire "scusa non ci avevo pensato, effettivamente può essere che esistano persone che hanno difficoltà insormontabili, temporanee o permanenti, nel fare i mestieri di casa, e nei confronti dei quali non so che consigli dare", si attacca l'altro.

Questo è quanto volevo dire.
Vecchio 11-09-2018, 18:24   #20
Esperto
L'avatar di clark
 

Quote:
Originariamente inviata da Marco.Russo Visualizza il messaggio
Zoe, sei tu che hai visto insulti e flame dove non c'erano. Cerco di fare il pompiere, vediamo se mi riesce bene, ma se non ce la faccio aiutami anziché versarmi benzina addosso.

Il tuo primo post personalmente l'ho letto come una minimizzazione involontaria di un problema che immagino non avvertivi. Perché ho capito che a parte gli OCD fare i mestieri non piace a nessuno (a parte agli OCD), e quindi a parte gli OCD a cui potrebbe piacere fare i mestieri gli altri potrebbero avere le loro piccole o grandi difficoltà.

Però dire "Se si deve fare si fa" è una stronzata, perché non è vero. Se si deve fare si può anche non fare e poi tocca affrontare i cazzi conseguenti, così come succede nel lavoro, nello studio, nelle relazioni, nel pagamento delle bollette, nell'alimentazione, nella salute, eccetera eccetera.

E mi pesa non tanto perché mi punge sul vivo, quanto perché siamo su un forum di problematiche psicologiche e poi puntualmente facciamo a gara a chi sminuisce i problemi altrui, quando basterebbe anche solo evitare di pigiare "invia risposta" in mancanza di altre capacità tipiche di persone empatiche (come ad esempio chiedere la natura del disagio prima di inviare giudizi apodittici, anche impliciti). Poi quando si fa notare la cosa anziché dire "scusa non ci avevo pensato, effettivamente può essere che esistano persone che hanno difficoltà insormontabili, temporanee o permanenti, nel fare i mestieri di casa, e nei confronti dei quali non so che consigli dare", si attacca l'altro.

Questo è quanto volevo dire.
Applausi

Grandissimo Marco

Grazie!!!
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Faccende di casa
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Faccende domestiche Spinxo SocioFobia Forum Generale 5 23-05-2018 18:09
Voi e le faccende domestiche zucchina Off Topic Generale 184 28-11-2017 12:36
uomini e faccende domestiche: umiliante? zucchina Off Topic Generale 93 13-05-2017 13:44
Le faccende domestiche shycrs SocioFobia Forum Generale 33 16-10-2016 01:04



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 15:09.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2