FobiaSociale.com  
     

Home Messaggi odierni Registrazione Cerca FAQ Messaggi odierni Segna i forum come letti
 
Vai indietro   FobiaSociale.com > Fobia Sociale > Trattamenti e Terapie > Automiglioramento
Visualizza i risultati del sondaggio: Finora in questo 2018 quanto avete sfidato le vostre paure e ansie?
molto 1 4.17%
abbastanza 7 29.17%
poco o niente 16 66.67%
Chi ha votato: 24. Non puoi votare questo sondaggio

Rispondi
 
Vecchio 23-04-2018, 22:35   #1
Esperto
L'avatar di zucchina
 

prendiamo quest'anno, da gennaio a ora.

non parlo di quanto si è stati operativi, di quanto si è fatto o raggiunto, nè solo di quanta ansia si è provata, ma più precisamente:

quanto avete sfidato le vostre paure e siete andati incontro a situazioni ansiogene/fobiche e quanto sforzo ci avete messo?

quale è stata la motivazione - lo scopo? la necessità, il dovere, una sfida con voi stessi, una missione della psicoterapia ..

raccontate anche le situazioni in cui vi siete sforzati di più e se l'esito è stato soddisfacente.

secondo voi ha senso, è utile, sforzarsi? (niente battutine )
Vecchio 23-04-2018, 22:41   #2
Esperto
L'avatar di zucchina
 

io penso di poter dire poco o niente. addirittura ho deciso di stoppare la psicoterapia che era il mio unico appuntamento settimanale che mi causava stress (per lo più perché dovevo guidare per andarci). mi sono tolta anche quel peso.
Vecchio 23-04-2018, 22:45   #3
Esperto
L'avatar di Gio.solo
 

abbastanza, il fatto che sono alla ricerca di un lavoro ha influito tantissimo perchè sono obbligato a uscire, dare CV a mano, fare due parole con chi gestisce la baracca, il pranzo fuori perchè troppo lontano da casa, prendere l'autobus e tornare a casa con la corriera piena tra pendolari e studenti. Qualcuno potrà dire che sono cose "normali" ma non per me, ora adirittura se non devo uscire mi viene da pensare "quasi quasi vado a farmi un giro" non mi succedeva da anni
Ringraziamenti da
zucchina (23-04-2018)
Vecchio 23-04-2018, 22:54   #4
Esperto
 

Io anche non ho combinato nulla. E mi vergogno di ciò perché sta già finendo aprile, ovvero un terzo dell'anno.
Mi rimangono solo altri due terzi per non finire anche quest'anno con un buco nell'acqua clamoroso.
Ho anche cominciato un percorso che necessita di impegno, ma non sta andando bene. Sono anche in competizione con altri, e inutile dire che tutti provano a fare cose da cui io scappo.
Mi sto tirando la zappa sui piedi.
Vecchio 23-04-2018, 23:03   #5
Banned
 

da gennaio ad ora è stato il periodo più fobico della mia vita, sono solo regredito
Vecchio 23-04-2018, 23:18   #6
Esperto
L'avatar di Silent Bob
 

Praticamente nulla, perché il mio 2018 finora è stato all'insegna di problemi di salute di altro genere .
Vecchio 23-04-2018, 23:51   #7
Esperto
L'avatar di Marco.Russo
 

Tra le tre opzioni quella che più si avvicinava era "poco o niente", tuttavia mi sembra oggettivamente poco edificante.

"Non abbastanza" sarebbe stato più preciso.

Ne dettaglio: ho avuto una ricaduta depressiva a fine dicembre, che si è aggravato in maniera sensibile a fine gennaio (probabilmente a causa di un concomitante problema di salute, di natura ancora sconosciuta e sul quale sto ancora facendo le dovute analisi), e mi ha convinto a ricominciare con lo zoloft.

Ha iniziato ad agire piuttosto bene, anche "troppo", tant'è che mi sono tenuto alla minima dose terapeutica senza arrivare a quella consigliata; poi un mese fa circa con lo psichiatra di provare a sostituirlo con un integratore di triptofano, nell'ipotesi che bastasse una spinta esigua a rendere la psicoterapia efficace.

E' lì che si sono concentrati i miei sforzi, visto che prima di allora non ho fatto praticamente nulla su cui avvertissi forti resistenze.


A fine maggio ricordo, esattamente il primo giorno in cui ho iniziato a scalare l'SSRI, che avrei dovuto rivedere i miei migliori amici, con i quali non mi incontravo da un po'. Quel sabato maledetto ho avuto una brutta crisi, ma non ho voluto permettere ad essa di sabotarmi. Così mi sono violentato furiosamente per andare all'appuntamento previsto, anche se l'ho raggiunto con più di 2 ore di ritardo (grazie a dio questi amici sanno che ho seri problemi e mi perdonano), piangendo come un disperato durante la guida, e diventando una larva vegetale i 2 giorni successivi.


Ci sono stati altri due episodi su questa falsariga, anche se meno intensi in difficoltà; più altre piccole sfide su cui sono riuscito abbastanza spesso a spingermi.

Non è stato abbastanza. Ci sono state anche delle sfide perse. Come mandare il CV per un corso di formazione che pareva interessante, oppure andare a un concerto. Ma sembrerebbe che qualche miglioramento ci sia.
Vecchio 24-04-2018, 03:55   #8
Banned
 

Niente di niente. Zero totale.
Eppure quest'anno ho un po' di cose da fare, quindi dovrò
muovere il culo comunque
Vecchio 24-04-2018, 06:23   #9
Esperto
L'avatar di elliot_m
 

Quello che ho imparato sulla teoria dell’esposizione è che non serve a molto anzi ha acuito certe mie paure nel mio caso
Vecchio 24-04-2018, 07:28   #10
Esperto
L'avatar di Inosservato
 

ma che devo sfidare
e poi magari filmo tutto come gli adolescenti pazzi che guidano a contromano o cose così -__-

abbiate rispetto per la fobia, senza di essa a quest'ora sareste su instagram a postare i selfie col filtro Nashville o cose così -___-
Vecchio 24-04-2018, 07:50   #11
Esperto
L'avatar di Life
 

Quote:
Originariamente inviata da mirko.bianchi Visualizza il messaggio
Quello che ho imparato sulla teoria dell’esposizione è che non serve a molto anzi ha acuito certe mie paure nel mio caso
+1,poi dipende dai casi
Vecchio 24-04-2018, 09:08   #12
Esperto
L'avatar di Abuela
 

Non so se valgano ma...

Mi sono decisa ad andare dall'ortopedico. Motivazione: mi sono rotta di avere mal di schiena.

Ho preso in mano la bici, superando molte paure. Motivazione: mi affatica meno la carcassa di camminare e ho bisogni di muovermi. Devo dire poi che sentirmi dire: ma dai non avere paura! Mi è stato estremamente d aiuto. In casa mia il mio nome è: attentaabuela! E quindi mi ha sorpresa e aiutata per una volta sentire quell'incoraggiamento.

Per il resto le cose che ho fatto sono state tutte un ripiego per scappare da altre cose che mi facevano più paura. Ad esempio sono andata a cena con fratello e cognata (cosa che non facevo da anni da sola con loro) solo per scappare a una altra cena che c era a casa. Insomma non posso definirle esposizioni ma scelta del male minore e fuga da quel che fa più paura.
Vecchio 24-04-2018, 10:28   #13
Esperto
L'avatar di ristrect
 

Diciamo abbastanza, ho preso alcune decisioni "abbastanza" importanti da inizio anno. Mentre lavoravo così per sfizio sono andato a fare diversi colloqui, giusto per capire cosa offrivano.
Anche se la cosa più importante ancora devo farla ma è praticamente già tutto pronto, devo solo attendere.
Periodo più grigio sicuramente aprile dove non ho fatto molto, spero di recuperare il tempo perso di questo mese coi prossimi.
Vecchio 24-04-2018, 11:51   #14
Esperto
L'avatar di Lucernario
 

Quote:
Originariamente inviata da honey honey Visualizza il messaggio
da gennaio ad ora è stato il periodo più fobico della mia vita, sono solo regredito
Stessa situazione, odio ammetterlo e mi fa star male
Ringraziamenti da
cancellato19417 (24-04-2018)
Vecchio 24-04-2018, 11:58   #15
Hor
Esperto
L'avatar di Hor
 

Non ho fatto quasi nulla.
Negli anni appena passati mi ero esposto parecchio, riuscendo a superare e "conquistare" diversi territorî prima dominio dell'ansia, della fobia, dei miei stupidi blocchi.
Ora però mi sono riadagiato nella tranquillità(??) dell'apatia domestica. Esco poco, vedo poca, pochissima gente, mi limito a lavorare e dormire.
Mi sembra di essere parecchio regredito in questi ultimi tempi, e il problema è che mi sembra andar bene così...
Vecchio 24-04-2018, 12:18   #16
Esperto
L'avatar di The_Sleeper
 

Poco e nulla.

Qualche sforzo legato alla ricerca di lavoro, nulla di nuovo rispetto al passato.

Gli altri ambiti sono rimasti grossomodo stabili; forse c'è qualche peggioramento o comunque venir meno della voglia di "fare" per poi non avere risultati significativi.
Vecchio 10-08-2018, 06:59   #17
Principiante
 

Posso dire di averne affrontate parecchie, davvero tante a dire il vero, per scelta. La vedo come una crescita personale, una soddisfazione, uno sbattermene dell'opinione altrui e capire che sto vivendo per me stessa. È una vera soddisfazione, poche volte sono stata con la motivazione alle stelle quasi da sembrare una persona che soffre di bipolarismo nella fase maniacale. Sono state cose 'stupide' per chi è 'normale' e non vive certe cose, tant'è che nessuno se n'è accorto nello specifico di quello che ho fatto ma si sono accorti della carica che avevo in corpo, mi era tornata a scorrere un pò di vita nelle vene..
Rispondi
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata


Discussioni simili a Esposizione. Andare incontro a situazioni ansiogene
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Le cose più ansiogene in assoluto syd_77 Ansia e Stress Forum 80 16-09-2015 18:52
Ansia sociale ed esposizione volontaria Jokerfs SocioFobia Forum Generale 2 17-09-2011 07:19
Fobia sociale ed esposizione Caliban SocioFobia Forum Generale 19 01-04-2011 14:02
Dedicato a Esposizione Winston_Smith Off Topic Generale 3 20-08-2009 23:46
esposizione ha vinto all'enalotto, montepremi da sballo. esposizione SocioFobia Forum Generale 13 06-08-2009 18:49



Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 01:02.
Powered by vBulletin versione 3.8.8
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Powered by vBadvanced CMPS v3.2.2